Skin ADV
Giovedì 19 Settembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Laghetto di campo

Laghetto di campo

di Nani Zontini





17 Marzo 2019, 07.18

Genitori e figli

Le emozioni in rete

di Giuseppe Maiolo
E’ tempo ormai di domandarsi dove stiano le nostre emozioni quando siamo in rete e come vengono espresse.
 
Dovremmo chiederci se con la tecnologia digitale la comunicazione è facilitata o confusa, se ha migliorato la nostra comprensione o ce l’ha complicata.

Non è facile, né semplice, rispondere a questi interrogativi.
Forse abbiamo ancora bisogno di tempo per capire dove siamo e dove ci sta portando la rivoluzione tecnologica e l’uso massiccio che facciamo dei vari dispositivi, primo fra tutti lo smartphone.

Intanto proviamo a riflettere: comunichiamo più a parole o per iscritto? A guardare la mole impressionante dei messaggi che circolano con la messaggistica istantanea, sembra che prevalga la scrittura. Ma in realtà scriviamo come parliamo, senza troppo badare a errori lessicali o grammaticali.

Poi però, per quanto riguarda il significato di un messaggio, la sua coloritura emotiva e affettiva, non avendo modo di trasmettere l’intonazione vocale né l’espressione fisica di quello che diciamo, abbiamo introdotto le emoticon, che dovrebbero aiutarci.
Ma è davvero così?

Anche qui è complicato rispondere.

Prima perché nulla ha mai un solo una “faccina” ovvero un’unica espressione e poi perché le emozioni, che sono tante, forse infinite, hanno un suono, una intonazione, un corpo fisico e un volto.
Se on line questo viene a mancare va perso il colore di quello che diciamo e le nostre relazioni diventano sbiadite e più povere.

Forse una fatica in più per i rapporti umani nonostante la diffusione e la frequentazione di quelle piazze virtuali dove ci incontriamo in ogni momento del giorno e dove condividiamo tutto a suon faccine.
Ci siamo addirittura inventati la Giornata Mondiale delle emoticon, promossa dall’ONU per il 17 luglio, e non so se questa sia una giornata di festeggiamenti.

Anche perché quando, per lavoro, incontro a scuola bambini e ragazzi e chiedo loro cosa provano se navigando si imbattono in scene o notizie positive e negative, trovo una grossa fetta di loro che non sa come esprimere quello che prova.
In sostanza sono analfabeti cioè incapaci di dire con le parole un dolore o un godimento, una sofferenza o un piacere.

Magari preferirebbero usare le emoji, ma se ne stanno in silenzio. Ammutoliti, sembrano incapaci di riferire quello che sentono. viceversa, senza accorgersene, capita che mettano in atto le emozioni e le agiscano con comportamenti sia virtuali che reali.
E questo riguarda i teenager come gli adulti.

Alcune ricerche dimostrano che la lettura di post con parole negative o positive può influenzare in maniera significativa il comportamento.
Uno studio della Cornell University sostiene che fatti o lamentele, eventi o emozioni negative pubblicate sulla bacheca dei contatti virtuali scatenano reazioni contagiose e l’esposizione anche solo passiva può cambiare l’umore e condizionarlo per giorni.

Forse una ragione in più per riflettere e educare noi stessi ma anche i minori all’utilizzo attento dei social.

Giuseppe Maiolo
Università di Trento
www.officina-benessere.it


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/08/2019 09:15:00
Togliere i cellulari dalle mani dei genitori per sostenere la loro funzione educativa I compiti principali dei genitori di oggi sono quelli di educare all’uso consapevole della rete e allo stesso tempo non far perdere il rapporto con la natura

09/02/2019 08:15:00
«Discorsi Diretti», emozioni al centro Dopo il successo dello scorso anno, torna a Gavardo per il secondo anno il percorso formativo per genitori e figli promosso dall’Age e dagli enti del territorio

10/04/2019 09:05:00
Discorsi diretti, tristezza e gioia Questa sera al teatro Pio XI di Gavardo il terzo incontro della rassegna dedicata a genitori e figli  sul tema delle emozioni

26/03/2013 08:00:00
Emozioni, carburante del nostro linguaggio "Il mondo delle emozioni, quelle dei genitori e quelle dei figli. Come renderle una risorsa per crescere" è stato il tema affrontato dallo psicologo e psicoterapeuta Marcello Kreiner nell'incontro della rassegna Genitori in cammino

13/02/2019 09:33:00
Discorsi diretti, la rabbia Questa sera al teatro Pio XI di Gavardo il primo incontro della rassegna dedicata a genitori e figli sul tema delle emozioni



Altre da Genitori e Figli
15/09/2019

Insegnanti: attenti al burnout!

La parola "burnout" ci è diventata familiare. Ormai. Collegato allo stress, sappiamo che si tratta di una risposta individuale alla pressione lavorativa che ti fa sentire  come “bollito”  (29)

09/09/2019

Lo stress a scuola

“Che stress la scuola!”; “Non ce la faccio più. Mi sento sempre sotto pressione e spesso mi vien da piangere e da gridare”. Sono frasi che ho sentito di frequente dagli adolescenti che incontro, e non sempre si tratta di esagerazioni (2)

03/09/2019

La scuola riparte

Ecco ci risiamo. Tra pochi giorni si riparte con la scuola e con il suo carico di aspettative e di ansie per tutti 

22/08/2019

Togliere i cellulari dalle mani dei genitori per sostenere la loro funzione educativa

I compiti principali dei genitori di oggi sono quelli di educare all’uso consapevole della rete e allo stesso tempo non far perdere il rapporto con la natura (1)

06/08/2019

Compiti per le vacanze? Forse serve altro!

Puntualmente, di questi tempi, ritorna l’annoso interrogativo: servono ai figli i compiti scolastici da fare durante l’estate?

29/07/2019

Genitori separati e vacanze coi figli

Se le vacanze con i figli vanno sempre preparate, quelle dei genitori separati soprattutto i non affidatari, hanno ancora di più la necessità di essere pensate e organizzate con attenzione

22/07/2019

In vacanza con i figli

Andare in vacanza è sempre piacevole, ma oggi andarci con i figli richiede un’attenzione e una programmazione particolare, se non si vuole che l’agognata vacanza si trasformi in stress


15/07/2019

Gli adolescenti, l'estate, l'amore

L’estate, per tutti è sinonimo di vacanza e di svago, di vita all’aria aperta. Per gli adolescenti ancora di più 

08/07/2019

Se un adolescente mente

Inventarsi una storia o farsi un film e mentire alla grande, in adolescenza ci sta. Eccome! Perché, come dice Gustavo P. Charmet, “I ragazzi che sostengono di dire sempre la verità ci devono preoccupare”

01/07/2019

I fatti di Bibbiano. Dalla violenza alla violenza?

Quando un amico e collega, qualche sera fa mi segnala la notizia appena diffusa dalle agenzie di stampa sui fatti di Bibbiano in provincia di Reggio Emilia, la mia reazione non è solo di sorpresa ma di totale sconcerto (1)

Eventi

<<Settembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia