02 Ottobre 2022, 08.34
Anfo
Incontri

In Rocca, sulle orme di Louis Appià

di val.

Un personaggio illustre quello che nei giorni scorsi, con l’obiettivo di raccogliere informazioni su uno dei fondatori della Croce Rossa Internazionale, ha fatto tappa alla Rocca d’Anfo


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Si tratta dello storico ginevrino Roger Durand, da anni impegnato a rivalutare la figura di Louis Appià, chirurgo svizzero nato più di duecento anni fa, che ebbe per primo l’intuizione di introdurre fra le pratiche dell’ente benefico non solo la cura dei soldati in battaglia, ma anche il “gesto che salva”, quindi aver cura dell’igiene pubblica anche presso le popolazioni civili ben lontane dalla prosperità economica.

Ad accompagnare Roger Durand nella sua visita in Rocca,
non a caso ma perché nei locali della Zanardelli in questi giorni è stata allestita una mostra proprio sulla Croce Rossa, la professoressa Mariagrazia Baccolo, facente parte del Comitato del Trentino e della Commissione nazionale di Didattica e di Storia della Croce Rossa Italiana.

Ad accoglierli il presidente dell’Associazione “La Poveriera” Maurizio Zenucchi e lo storico Gianluigi Valotti, rispettivamente organizzatore e curatore (quest’ultimo insieme al collega Marco Facchetti) della mostra in questione.

Ad incuriosire lo storico ginevrino, che è presidente della “Societè Henry Dunant” di Ginevra, e che in mattinata si era recato a Tiarno di Ledro per lo scoprimento di una lapide in memoria di quanto fatto dal dottor Appià, la presenza nella mostra di numerose testimonianze circa il passaggio da queste parti del medico oggetto dei suoi studi.

Appià, infatti, si era assunto il compito di verificare sul campo quanto era contenuto nella prima delle Convenzioni di Ginevra, quella formulata nel 1864.
Lo fece prima in Prussia, poi, nel 1866, perfezionò i protocolli al seguendo Garibaldi fino a Bezzecca, dove vi furono più di 400 feriti e dove riuscì ad incontrare lo stesso Garibaldi per uno scambio di opinioni sulle modalità di intervento di quella che allora si chiamava Movimento Internazionale di Croce Rossa.

C’era da capire come era possibile essere neutrali sul campo di battaglia e quanto i combattenti sarebbero stati disciplinati nel trattare i feriti tutti, anche se allora l’Austria non aveva ancora sottoscritto la Convenzione.

Una volta visitata la mostra allestita in Rocca, dove lo stesso Garibaldi trovò primo rifugio quando venne ferito a Monte Suello, Roger Durand e Mariagrazia Baccolo hanno proseguito il loro viaggio in direzione di Solferino, dove nel 1859 avvenne la battaglia, cruenta, che fece venire all’uomo d’affari Henry Dunant il desiderio di fondare un ente in grado di proteggere gli esseri umani in caso di conflitto.







Vedi anche
21/07/2019 08:00

Una targa in ricordo di Louis Appia In occazione del concerto d’estate della banda, a Storo è stato ricordato il co-fondatore della Croce Rossa, che qui portò i primi soccorsi in occasione della Battaglia di Bezzecca

12/07/2019 08:33

Quando Louis Appia incontrò Garibaldi Se il medico co-fondatore della Croce Rossa, durante la Terza Guerra d'Indipendenza, organizzò il primo intervento sul campo per prestare soccorso ai feriti di Bezzecca fu a seguito dello storico incontro avvenuto a Storo. Lo si ricorderà questa sera, 12 luglio 

17/05/2006 00:00

presa in affitto la Rocca d'Anfo E' stata firmata nei giorni scorsi una convenzione che prevede la possibilit per Comune di Anfo e Comunit montana di utilizzare l'area della Rocca d

09/09/2020 14:46

I venerdì della Rocca Tre le serate organizzate alla Rocca d’Anfo dall’Associazione La Polveriera per avvicinare gli ospiti alla storia e all’editoria locale. Si comincia questo venerdì

18/08/2021 07:25

Presenze in Rocca verso il record Giorni di lavoro intenso questi di agosto, per la dozzina di accompagnatori abilitati a gestire le comitive sui diversi tracciati previsti all’interno della Rocca d’Anfo




Altre da Anfo
01/10/2022

Scivola con la moto sull'asfalto bagnato e vola in ospedale

L’incidente è avvenuto lungo la 237 del Caffaro ad Anfo, in una delle curve che separano la Rocca d’Anfo da Sant’Antonio

24/09/2022

Tempesta perfetta... ma al contrario

Estate record sul lago d’Idro. Non ci sono ancora i numeri ufficiali, ma basta chiedere agli operatori turistici un bilancio di massima per vederli sorridenti. Così anche nei paesi limitrofi

16/09/2022

Storie di immigrazione sul palco della Rocca

Questa domenica 18 settembre, fra gli appuntamenti promossi alla Rocca d’Anfo dall’associazione culturale La Polveriera, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Come pesci fuor d’acqua – storie di migranti”

31/08/2022

Successo per il Festival

Occasione culturale e particolarmente ghiotta quella che domenica scorsa ha portato in gran numero in Rocca appassionati di libri e di spiedo

26/08/2022

«Rocca al chiaro di luna»

Nella giornata di sabato, appuntamento alla Rocca d’Anfo per un esclusivo tuffo nel passato! Inoltre, con l’occasione verrà presentato il nuovo libro della scrittrice bresciana Nadia Busato.

25/08/2022

Festival del libro della Rocca D'Anfo

La polveriera-aps e la pro loco di Anfo, insieme per l’organizzazione e realizzazione presso la caserma Zanardelli di una giornata all’insegna dei libri.

24/08/2022

Il Blues acustico dei VinoRosso a Anfo

Ritorna a risuonare la Storia del Blues sulle rive del Lago d'Idro. Questo mercoledì sera al Pilù di Anfo

23/08/2022

Recuperata la cupola del Forte di Cima Ora

C’è voluta un’intera mattinata e una decina di uomini per riportare a valle una parte della copertura in ferro di una postazione di cannone andata dispersa dopo la Grande Guerra

(2)
16/08/2022

Non solo lago

Tanto lago ad Anfo, mai come quest'anno apprezzato, ma anche montagna incontaminata: a meritare ben più di una visita c'è l'oasi naturalistica del Baremone, la più grande fra quelle bresciane

09/08/2022

Il grande rock con gli Storm

La musica che ha fatto la “storia” suonata a tutto volume sabato 13 agosto nella storica Rocca d’Anfo con il concerto del gruppo bresciano