07 Giugno 2021, 06.37
Eco del Perlasca

La polenta Taragna

di Elena Galvagni

La polenta taragna è un piatto tipico della Valtellina, ma diffusa anche nelle province di Bergamo, Brescia e Lecco


Originariamente fu realizzata con la sola farina di grano saraceno, un grano nero che non ha glutine.
L'uso di questo grano per la polenta si diffuse in seguito alla sua coltivazione nella Valtellina, la cui origine risale al 1500 circa.
Questo prodotto è in grado di resistere ai climi rigidi tipici della zona e pertanto, dalla sua diffusione nella regione, è diventato uno degli alimenti fondamentali della dieta delle persone del luogo.
Il grano saraceno ha inoltre, delle caratteristiche nutrizionali interessanti in quanto ha un elevato valore proteico.

Nella ricetta originale la polenta taragna veniva preparata solamente aggiungendo del burro e del formaggio, che ne aumentavano le caratteristiche nutrizionali.
Il sapore era sicuramente molto forte e deciso, tanto che chi poteva permettersi l'acquisto di farina di mais, andava ad aggiungerla alla polenta.
Questo tipo di farina conferiva al piatto un sapore più dolce.

L'aggettivo "taragna" si riferisce al "tarai", che in dialetto bergamasco si riferisce al bastone usato secondo la tradizione per girare la polenta.
Essa, infatti, va mescolata senza sosta fino alla cottura. Nella tradizione, la polenta taragna veniva cotta su una pentola di rame e in una stufa a legna.

La cottura prolungata è molto importante per il sapore della polenta, così come anche la scelta delle farine da impiegare: più sono di buona qualità maggiore sarà la prelibatezza del piatto.

RICETTA per 4 persone:
2 litri di acqua
500gr di farina di mais
500 g di formaggella nostrana
250 g di robiola
250 g di gorgonzola
200 g di burro
Pepe q.b.
Sale q.b.
Grana padano grattugiato q.b.

Per preparare la polenta mettete sul fuoco una pentola di acciaio dal fondo spesso con l'acqua necessaria per la preparazione. Non appena comincerà a bollire aggiungete il sale e versate a pioggia la farina di mais mescolando prima velocemente con una frusta, per evitare la formazione di grumi, e poi con il cucchiaio di legno.
Abbassate la fiamma e continuate la cottura a fuoco lento per 40/50 minuti mescolando di continuo per evitare che la polenta si attacchi al fondo della pentola.

Intanto in una bacinella, tagliate a tocchetti la formaggella nostrana, la robiola, il gorgonzola e spolverate il tutto con pepe e grana grattugiato.
Quando sarà quasi pronta, aggiungete alla polenta i formaggi e fate girare finché sciolto.

Nel frattempo, in un pentolino, sciogliete il burro, che dovrà essere ben cotto.
Versate la polenta in una capiente bacinella, conditela con il burro, mescolando finché non sarà tutto amalgamato.

Elena Galvagni





Vedi anche
10/05/2020 08:30

Otto quintali di taragna per mille sorrisi Polisportiva e cacciatori in campo ad Agnosine, per una distribuzione gratuita alla popolazione di polenta taragna

20/03/2009 00:00

Gam Ana che fa rima con Taragna Molti lo sanno gi, in numero ancora maggiore sono quanti recandosi a Bione questo sabato sera avranno l’opportunit di venirlo a sapere: la polenta taragna pi buona al mondo l. Irresistibile.

31/05/2021 07:32

A Serle anche la Taragna vuole la De.Co. Dopo lo spiedo De.Co. ecco che Serle si appresta a disciplinare un altro piatto tipico della cucina lombarda

20/10/2013 10:47

Polenta cancerogena. Ma sarà vero? Una polemica dissotterrata qualche giorno fa ma con radici ben pi lontane, che risalgono ad una dichiarazione di Umberto Veronesi, che vedeva nell'alimentazione tra le cause principale dell'insorgere di tumori. E ci va di mezzo anche l'amatissima polenta, diffusa nelle nostre valli e tradizionale in tutto il Nord

10/10/2016 09:53

La migliore è la Carbonera di Condino Nemmeno il tempo uggioso, con la leggera pioggia che a tratti è caduta su Storo, ha limitato il grande successo di pubblico al secondo Festival della Polenta della valle del Chiese




Altre da In cucina
31/05/2021

A Serle anche la Taragna vuole la De.Co.

Dopo lo spiedo De.Co. ecco che Serle si appresta a disciplinare un altro piatto tipico della cucina lombarda

18/03/2021

La pizza

Ogni giorno in Italia si preparano e si vendono circa 5 milioni di pizze. Ma chi ha inventato la pizza? Ecco a voi la storia della pizza, come, perché e quando è nata

05/02/2021

Ambra, chef bagossa alla Nic

Nic sta per Nazionale Italiana Cuochi. Da qualche settimana ne fa parte Ambra Marca, chef, imprenditrice della ristorazione, di Bagolino. Unica bresciana, per la Nic si occupa di formazione

28/12/2020

Al Tombea di Germano il «Dino Villani 2020»

Il prestigioso premio dell'Accademia Italia della Cucina è stato consegnato a Nozza dal delegato Giuseppe Masserdotti

10/12/2020

Natale senza lattosio col panettone di Bazzoli

Un dolce natalizio stimato a livello internazionale, quello della Pasticceria Bazzoli. Pochi giorni ancora per prenotarne uno e riceverlo a casa

19/11/2020

A casa trote, salmerini e...

Pesce fresco d’acqua dolce, direttamente dal produttore a casa tua.
E’ la proposta della Troticoltura Armanini per i clienti di Valle Sabbia e Comuni limitrofi

13/11/2020

Pacchi risparmio famiglia

Idea vecchia, nuova opportunità. Torna la proposta dell’Azienda Agricola Vassalini: carne a «chilometro Zero» e a prezzo calmierato, in “pacchi” da 10 e da 20 kg. A casa tua senza ulteriori spese

12/08/2020

Rotola il Bagòss, fino in Giappone

Il lockdown ha portato la famiglia Buccio ad esplorare nuovi mercati e ad affinare le collaborazioni, come quella con il super chef Hansi Baumgartner. Con risultati sorprendenti

08/06/2020

Torna la voglia di fare il pane e pizza fatti in casa

I trucchi per farli riuscire al meglio