01 Febbraio 2023, 08.00
Provaglio VS Barghe Gavardo Mura Capovalle Valsabbia
Poste Italiane

Polis, sportelli unici di prossimità

di Cesare Fumana

Anche una rappresentanza di amministratori valsabbini era lunedì a Roma all’incontro di presentazione dei nuovi progetti di Poste Italiane per i piccoli Comuni


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



“Sportelli unici” di prossimità in Comuni con popolazione inferiore a 15.000 abitanti che facilitino l’accesso dei cittadini residenti ai servizi pubblici in modalità digitale, attraverso una piattaforma di servizio multicanale di Poste Italiane.

È il progetto “Polis – la Casa dei servizi digitali” di Poste Italiane, che prevede di realizzare in 6.933 uffici postali, in Comuni con meno di 15mila abitanti, uno sportello unico in cui saranno erogati una serie di servizi della Pubblica amministrazione ora sparsi tra vari uffici. Nasceranno inoltre 250 sedi per il coworking.

L’intervento comporta la trasformazione di 6.910 Uffici Postali ubicati nei piccoli comuni, dotandoli di una infrastruttura digitale e tecnologica all’avanguardia.

Nella giornata di lunedì 30 gennaio è avvenuta la presentazione a Roma alla presenza di migliaia di sindaci provenienti da ogni parte dello Stivale.

Per la Valle Sabbia erano presenti di sindaci di Provaglio Val Sabbia Massimo Mattei, di Barghe Giambattista Guerra, di Mura Nicoletta Flocchini, di Capovalle Natalino Grandi, e l’assessore alle Attività produttive di Gavardo Fabrizio Ghidinelli, che hanno atteso l’intervento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e ascoltato le parole della premier Giorgia Meloni.

Tra i servizi che saranno erogati: la richiesta di carta identità elettronica, passaporto, certificati di stato civile e anagrafici, autodichiarazioni di smarrimento, denuncia di detenzione e trasporto di armi (gestiti dal ministero dell’Interno); richiesta di riemissione di codice fiscale, estratto conto posizioni debitorie, visura planimetrie catastali, esenzione canone Rai, deleghe soggetti fragili (gestiti dall’Agenzia delle Entrate); certificati giudiziari (ministero della Giustizia); Isee, estratto contributivo, modello Obis per i pensionati, certificazione unica (Inps); rilascio patente nautica, denuncia e richiesta duplicati patente (ministero per le Infrastrutture). Nei Comuni presso i quali saranno realizzati questi sportelli unici basterà recarsi presso l’ufficio postale per poter richiedere questi servizi.

Grazie a Polis, approvato con il Dl 59/2021, e finanziato con 800 milioni di euro di fondi nell’ambito del Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNNR, Poste Italiane dà un nuovo volto ai 7.000 Uffici Postali dei piccoli centri per renderli più accoglienti e trasformarli in Sportello Unico digitale di prossimità attivo 24 ore su 24. I cittadini potranno richiedere certificati anagrafici e di stato civile, la carta d’identità elettronica, il passaporto, il codice fiscale per i neonati, certificati previdenziali e giudiziari, e numerosi altri servizi che si aggiungono a quelli postali, finanziari, logistici, assicurativi e di telecomunicazione.

I lavori di ristrutturazione e di adeguamento tecnologico
degli Uffici Postali sono partiti subito dopo il via libera della Commissione Europea, arrivato a fine ottobre 2022, e completati in pochi mesi: ad oggi sono già pronti 40 Uffici Postali e 230 i cantieri aperti. Entro l’anno saranno avviati i lavori di ristrutturazione in 1.500 nuovi uffici Polis. “Con Polis vogliamo continuare ad offrire sostegno all’Italia accompagnandone la trasformazione – ha detto la Presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina – nessuno conosce e vive il Paese come noi di Poste Italiane, forti dell’esperienza accumulata nella nostra storia secolare e della fiducia per il futuro.

Polis si rivolge a comunità che rappresentano la stragrande maggioranza del territorio nazionale, piene di vita, di eccellenze, che nel tempo hanno però perso popolazione, forza e ricchezza. Poste Italiane contribuirà a colmare il forte gap infrastrutturale tra città e piccoli centri offrendo servizi essenziali con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

“Il progetto Polis – ha spiegato l’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante – nasce per garantire a 16 milioni di italiani che vivono nei Comuni con meno di 15.000 abitanti pari opportunità di accesso ai molteplici servizi della Pubblica amministrazione, avvicinandoli concretamente allo Stato. Polis ha l’ambizione di semplificare la vita di quei cittadini, riducendone al minimo i disagi grazie alle soluzioni digitali di Poste Italiane disponibili negli uffici postali. La sua attuazione contribuisce ad accelerare anche la trasformazione digitale del Paese. In questi anni Poste Italiane ha saputo creare valore con una strategia inclusiva che ha fornito servizi sempre più evoluti ad un numero crescente di persone, e Polis ne è la naturale prosecuzione”.

“Polis è lo strumento con cui Poste Italiane
può confermare la propria missione di Azienda di sistema a supporto dello sviluppo economico, della coesione e della solidarietà sociale del Paese – ha affermato il Condirettore generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco – voglio esprimere tutta la mia soddisfazione per un progetto che vive già la sua fase di piena operatività grazie agli interventi completati in questi mesi. Polis è’ un progetto per il Paese – ha concluso il Condirettore generale – che diventa realtà grazie all’impegno di tutti i dipendenti di Poste Italiane e ad una virtuosa collaborazione con le istituzioni che partecipano al progetto”.

Con Polis i cittadini potranno richiedere i certificati allo sportello, utilizzare i totem e gli ATM operativi 7 giorni su 7, 24 ore su 24. Polis contribuirà anche ad una maggiore efficienza energetica e darà slancio alla mobilità verde attraverso l’installazione di 5 mila colonnine di ricarica per i mezzi elettrici e di 1.000 impianti fotovoltaici. Poste Italiane darà vita anche al progetto “Spazi per l’Italia”, la più grande rete di co- working del Paese con la creazione di 250 siti smart, interconnessi, ricavati dalla valorizzazione di immobili di proprietà aziendale.

Per il sindaco Massimo Mattei
l’incontro «è stata l’occasione per Poste Italiane di mostrare il suo impegno per i piccoli comuni, che sono la maggior parte dei municipi italiani. È stato importante sentir ribadire che Poste Italiane non chiuderà gli uffici nei piccoli comuni.
Infine, è stato sottolineato l’impegno ad offrire servizi di prossimità anche nelle piccole realtà, con nuovi servizi digitali. L’importante – è l’auspicio del sindaco di Provaglio Val Sabbia – è che la prossimità non sia solo telematica, ma che anche gli operatori siano disponibili ad accogliere le richieste dei cittadini, in particolare più anziani, che non hanno dimestichezza con gli strumenti informatici».



Vedi anche
14/12/2018 10:00

Poste rilancia nei piccoli Comuni Anche una rappresentanza di amministratori valsabbini a Roma per l’incontro di Poste Italiane per presentare nuovi servizi nei Comuni sotto i 5 mila abitanti

19/04/2019 07:42

In missione sociale Impegnata in un progetto immobiliare a vantaggio di tanti Comuni "a bassa intensità abitativa", Poste Italiane ha consegnato alla comunità vestonese un'area urbana in Via Marconi. E' la seconda operazione del genere in Italia, dopo Lampedusa

21/10/2020 10:00

Le cassette postali diventano «smart» Anche in diversi paesi della Valle Sabbia Poste Italiane ha collocate le nuove cassette per le lettere che consentono di consultare on-line la temperatura, l'umidità e il grado di inquinamento atmosferico di comune

08/10/2010 10:00

Poste, rischio chiusura per Nozza L'allarme viene dai sindacati dopo un incontro con la direzione provinciale di Poste Italiane. A rischio soprattutto le zone montane. Appello ai sindaci.

18/10/2015 08:31

Il ritocchino ai francobolli Aumentate dal primo ottobre le tariffe per spedire lettere e cartoline con Poste Italiane: l'importo base è salito da 80 centesimi a 95. Ecco tutte le novità e le tariffe




Altre da Provaglio VS
24/01/2023

Alloggi comunali in affitto

L'amministrazione comunale di Provaglio Val Sabbia ha pubblicato un bando per la formazione di una graduatoria valevole per l’assegnazione di due alloggi comunali ancora disponibili

12/01/2023

Baruzzi primo al Trofeo Città di Flero

Terza vittoria stagionale per l’Allievo del 2° anno di Provaglio Val Sabbia nella gara bresciana di Ciclocross

12/12/2022

Buon secondo posto per Baruzzi

Il biker di Provaglio Val Sabbia, in una gara segnata da fango e pioggia, guadagna il secondo gradino del podio al Gran premio Nazionale Città di Jesolo

05/12/2022

Baruzzi terzo al Gran premio Città di Vittorio Veneto

Nella città trevigiana il giovane biker di Provaglio Val Sabbia ottiene ancora una volta un ottimo risultato

14/11/2022

Baruzzi vince a Fanano

Nel modenese il ragazzo di Provaglio Val Sabbia conquista il primo posto nella seconda gara del Master Cross Emilia Romagna

10/11/2022

Paura per una caduta, i soccorsi arrivano dal cielo

La disavventura a Livrio di Provaglio Valsabbia ha coinvolto una donna di 78 anni. L’elicottero arrivato da Bergamo è atterrato nel piazzale del cimitero

03/11/2022

Baruzzi campione provinciale Allievi, Bonassi fra le Esordienti

Il biker di Provaglio Val Sabbia e la ragazza di Serle hanno a vinto il titolo nella gara del Trofeo Lombardia andata in scena a Ciliveghe di Mazzano

24/10/2022

Bronzo per Francesco Baruzzi

Nel classico appuntamento di Casalecchio di Reno i ciclocrossisti valsabbini si sono fatti valere

18/10/2022

Francesco Baruzzi sfiora la vittoria

Ottima prestazione per il giovane ciclista di Provaglio Val Sabbia nella prima prova del Circuito Lombardia. Quinta la serlese Bonassi

12/10/2022

Infortunio sul lavoro ad Anfo

Stava tagliando l’erba a bordo strada con un decespugliatore quando è stato colpito da un’autovettura di passaggio, caricato sul cofano e poi ribaltato a terra. Grave, ma non gravissimo, un operaio 20enne di Provaglio Valsabbia