01 Dicembre 2022, 11.40
Vobarno Garda
Incontri

Dipendenze e fatica di vivere, un incontro con Acat

di Redazione

L’Associazione Club Alcologici Gardesana e di Vobarno hanno promosso questo venerdì una serata di sensibilizzazione presso l’ex Casinò di Gardone Riviera per affrontare gli aspetti delle nuove e ‘vecchie’ dipendenze


Vuoi leggere l'articolo completo?

A) Accedi con il tuo account


B) Registrati nella Community di ValleSabbia News

Registrandoti e acquistando un abbonamento potrai accedere a tuttle le notizie, commentare e usufruire dei servizi di ValleSabbia News (secondo il piano di abbonamento scelto)


REGISTRATI

Leggi qui per avere maggiori informazioni...



Tempo di bilanci e confronti per ACAT (Associazione Club Alcologici Gardesana e di Vobarno), che rinnova l’impegno dei suoi volontari per il prossimo anno.

Questo venerdì 2 dicembre, alle 20.30, presso la Sala Wimmer dell’ex Casinò di Gardone Riviera si terrà l’incontro organizzato in collaborazione con il Comune di Gardone Riviera sul tema: “Dipendenze e fatica di vivere, la psichiatra Sarah Viola: come diventare protagonisti del proprio cambiamento”

Al dibattito partecipa l’esperta e volto televisivo di Rai 2 per affrontare gli aspetti delle nuove e ‘vecchie’ dipendenze.

Dal 2007 al 2022 la struttura del Garda ha accolto 229 persone con problemi di alcol o di dipendenza da sostanze, in fasce d’età compresa tra i 20 e i 70 anni. 130 erano direttamente interessati, 99 erano familiari coinvolti nel processo di allontanamento dalle dipendenze. Solo 27 non sono riusciti nella sfida, un notevole traguardo per l’associazione che collabora con i servizi sanitari senza volersi in alcun modo sostituire.

La sede di Vobarno e Hinterland in 10 anni (2012-202) ha seguito 102 persone, 57 direttamente coinvolte nell’abuso di alcol o droghe, 45 i famigliari. 18 le persone che hanno interrotto il percorso e non sono riuscite a cambiare il loro stile di vita.

“Il nostro impegno continua con le nuove dipendenze, droghe sintetiche sempre più pericolose consumate prevalentemente da giovani; ma iniziamo anche a vedere persone con problemi di dipendenza dal gioco – spiega il Presidente di ACAT Gardesana Sergio Sacchi – Il nostro metodo è lo stesso voluto dal fondatore dei Club Alcologici, il Professor Vladimir Hudolin, psichiatra e direttore della Clinica Universitaria di Psichiatria, Neurologia, Alcologia ed altre dipendenze di Zagabria. Consulente dell’OMS dedicò buona parte della sua attività allo studio dei problemi legati all’uso di alcol ed altre sostanze. Nei primi anni 50 trascorse un periodo in Gran Bretagna e Svezia, in quegli anni, partecipando al movimento definito “open door policy in psychiatry” insieme allo psichiatra italiano Franco Basaglia (ispiratore della legge180), con cui inizia una proficua collaborazione e amicizia.”

Vedeva che le persone con problemi alcol-correlati dopo vari ricoveri nei reparti psichiatrici, una volta dimesse, tornavano ad essere abbandonate a se stesse, lasciando nel disagio anche la famiglia.

Nel 1964 istituisce a Zagabria i primi ”Gruppi Terapeutici” per gli alcolisti e le loro famiglie al di fuori dell’ambiente ospedaliero, sul territorio di appartenenza. L’esperienza fu positiva oltreconfine e nel 1979 introdusse il suo metodo in Italia: l’Approccio Ecologico Sociale ai problemi alcolcorrelati, aprendo il primo Club a Trieste.

“Oggi nei club si incontrano persone e famiglie che vivono disagi legati all’alcol e/o a stili di vita rischiosi come il tabagismo, l’uso di sostanze, il gioco d’azzardo e la dipendenza da tecnologia digitale, nonché alle difficoltà familiari e sociali del nostro tempo – continua la presidente Acat Vobarno Primarosa Nolli - Nei Club sono proprio” la fatica di vivere” e di superare le difficoltà che uniscono le famiglie nell’affrontare i problemi; fare squadra, essere gruppo, crea nelle persone senso di appartenenza, facendole sentire accettate. Cogliamo l’occasione per ringraziare il Comune di Gardone Riviera e la consigliera ai servizi sociali Angela Vicentini per la sensibilità dimostrata, l’aiuto e la fiducia che ci ha concesso nell’organizzare questa serata.”.

“Per l’amministrazione comunale di Gardone Riviera è un piacere condividere questa serata – commenta la consigliera Vicentini – Penso che sia importante dare la possibilità alle persone di partecipare a iniziative in cui poter trovare un supporto per affrontare e capire le proprie fragilità , soprattutto dopo il periodo della pandemia che ha ulteriormente condizionato i nostri stili di vita”

I componenti di ACAT si impegnano non solo nel proseguimento e mantenimento dell’astinenza dalle sostanze psicoattive, ma soprattutto nel cambiamento della cultura generale e sanitaria della collettività. Per quanto riguarda l’acol, inoltre, si parla di un’abitudine antica e radicata, tanto da essere stata socialmente accettata nel tempo e troppo spesso ne sono state sottovalutate le conseguenze.



Vedi anche
27/03/2014 09:16

Stai giocando o ti stanno giocando? Si terrà questo venerdì sera a Vobarno un incontro promosso da Acat Vobarno e Hinterland Associazione Club Alcolisti Territoriali sulle dipendenze da gioco d’azzardo e alcool

31/10/2017 15:25

«Vuoi trasgredire? Non farti!» È in programma per il prossimo venerdì, 10 novembre, presso il Polivalente di Idro un appuntamento informativo e di sensibilizzazione sulla tematica delle dipendenze aperto al territorio. L’evento è offerto da Silmar Group all’interno del progetto regionale WHP

13/01/2017 11:20

«Conflitto», superare il disagio dell'alcolismo Questo sabato al teatro La Rocca di Sabbio Chiese lo spettacolo promosso dal club alcologico territoriale dell'Acat «Il cerchio», con gli attori della compagnia teatrale Il Germoglio e attori neofiti coinvolti nel progetto "Sos dipendenze"

27/03/2017 09:39

Dipendenze elettroniche Nell’incontro promosso venerdì sera dall’Age Gavardo, una riflessione sull’impatto che la tecnologia ha nella nostra vita quotidiana, specie nei ragazzi

15/11/2012 08:00

New addiction, nuove dipendenze Questa sera presso il Centro per la Cultura del Benessere a Gavardo una serata per capire quando i passatempi rischiano di diventare dipendenza.




Altre da Salute
29/11/2022

L'avventura di due poveri cristiani

In un freddo pomeriggio di novembre, nel Pronto Soccorso degli Spedali Civili di Brescia, quando erano già passate cinque ore in attesa...

26/11/2022

Vaccinazione antinfluenzale gratis per tutti

Fino ad ora la gratuità era concessa solamente alle categorie "target": bambini o over 60 o a rischio per patologia

26/11/2022

Coldiretti Brescia raccoglie oltre 5 mila firme

Oltre 200 mila le adesioni a livello nazionale per la campagna di promozione di una legge che vieti la produzione e la commercializzazione di cibo sintetico in Italia

25/11/2022

L'importanza del sonno e come difenderlo

Trascorriamo un terzo della nostra vita dormendo, o almeno dovremmo farlo! Questo dà l'idea dell'importanza di un processo, tutt'altro che passivo, per la nostra salute

24/11/2022

Una nuova medicina per l'ospedale di Gavardo

Rinnovato e ampliato con nuovi posti letto il reparto per acuti, in stretta connessione con la sede di Prevalle per la lunga degenza

18/11/2022

Salute maschile, prevenzione e benessere ad ogni età

Appuntamento giovedì 24 novembre al Punto Prelievi del Polidiagnostico SYNLAB Santa Maria di Vobarno per una serata di approfondimento e un Open Day Gratuito dedicato all’urologia e all’andrologia

17/11/2022

«Non t'azzardare», anche in Valsabbia si fa rete

Contro le dipendenze, gioco d’azzardo, ma anche sostanze stupefacenti e alcol, accesso libero e gratuito su appuntamento. In via 4 Novembre a Vestone

15/11/2022

Nominati i Direttori di Distretto dell'Asst del Garda

Avranno la responsabilità delle attività di programmazione, di prevenzione e di erogazione sanitaria e sociosanitaria territoriale e di interlocutori con i sindaci. Per la Valsabbia nominato il dott. Ernesto Giacò

03/11/2022

Uno studio ecografico in Valle Sabbia

È quello aperto a Nozza di Vestone dal dottor Gianpaolo Superti, dove le prenotazioni sono veloci, la consulenza professionale ed il referto viene consegnato immediatamente

02/11/2022

Rafforzamento di personale e attrezzature

Assunti 99 nuovi infermieri e istallati una modernissima risonanza magnetica e un nuovo angiografo per l’Asst del Garda