Skin ADV
Martedì 18 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


L'abbazia di Mariengen

L'abbazia di Mariengen

di Pier Angiola Belli

[Arte]


16.09.2018 Sabbio Chiese Villanuova s/C

16.09.2018 Agnosine Odolo

17.09.2018 Sabbio Chiese Villanuova s/C

17.09.2018 Serle

18.09.2018 Vobarno Valsabbia

16.09.2018 Valsabbia Garda

17.09.2018 Vobarno Garda

17.09.2018 Idro Vobarno Valsabbia

17.09.2018

18.09.2018 Villanuova s/C



17 Aprile 2015, 07.08

Mostre

Crowd and individual

di Laura
Dal 13 aprile è possibile visitare, presso la fondazione Giorgio Cini a Venezia, la mostra di Magdalena Abakanowicz centrata sul tema delle folle. Per la prima volta sono esposte a Venezia una gigantesca installazione di 110 figure in juta

Magdalena Abakanowicz (Falenty, 1930) è nata in Polonia in una famiglia aristocratica russo-polacca. Aveva nove anni quando scoppiò la Guerra. Poi è arrivata la rivoluzione imposta dalla Russia e 45 anni di dominazione sovietica.
La Polonia era un paese politicamente instabile dove l'instabilità era uno stato permanente.
L’artista ha imparato a rifugiarsi nel suo angolo, a fare le cose al meglio, a utilizzare qualsiasi mezzo e persino a realizzare opere gigantesche in un piccolo studio.

La sua arte ha sempre affrontato i problemi della dignità e coraggio.
Ha iniziato con oggetti morbidi e flessibili ma ruvidi al tatto.
Abakanowicz ha cambiato il significato della scultura da oggetto da guardare a spazio da vivere.
Timida per natura e solitaria nel processo creativo, si è messa in contatto con la gente attraverso oltre cento mostre personali. Abakanowicz crea immagini ambigue con molti diversi significati, alcuni nascosti, alcuni in combinazione con altri.

La mostra presentata è incentrata sul ciclo delle Folle, di cui esistono vari esempi, diversi nel numero e nella postura delle figure rappresentate: in piedi, mentre camminano, o che stanno sedute.
Costruite in vari materiali, le Folle sono state create ciclicamente dall’artista, in varie fasi della sua vita e si potrebbe dire che costituiscono la parte più importante della sua opera creativa.

Le Folle, in varie installazioni e conformazioni
, sono state infatti esibite in tutto il mondo, dallo Städel di Francoforte al Museum of Modern Art di New York, e molti gruppi permanenti si trovano all’esterno, per esempio nel Raymond Nasher Sculpture Garden (Dallas), nel Millenium Park di Chicago e a Poznań.

Le figure saranno assemblate una vicina all’altra, a formare un gruppo di grande impatto, e il visitatore sarà libero di stabilirne l’attitudine: si tratta di un gruppo che si difende (sono vittime)? oppure si è di fronte a una folla che attacca e che è in grado di nuocere?
L’installazione è finalizzata a creare una forte tensione, mettendo un ‘potente’ gruppo ad affrontare un singolo individuo, che ha le sembianze di un animale seduto, anch’esso realizzato in iuta dall’artista.

L’opera di Magdalena Abakanowicz ha per tema la fragilità della vita umana e allo stesso tempo la crudeltà dell’uomo perpetrata nei secoli. Nel gruppo, l’individuo tende a perdere la propria responsabilità, e con essa la propria dignità.
Con questa installazione, l’artista torna a Venezia trentacinque anni dopo aver rappresentato la Polonia alla Biennale del 1980.

(Comunicato stampa)

Elenco mostre

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/11/2015 11:24:00
Splendori La prima mostra dedicata ad Andrea Schiavone, inventore di uno stile nuovo. Una pittura dirompente e un artista “fuori dal coro” ammirato da Tintoretto, da Carracci e da El Greco

28/04/2013 08:00:00
A Venezia per Manet L'associazione artistica culturale Eridio di Ponte Caffaro organizza per sabato 8 giugno una gita a Venezia per la visita alla città e alla mostra dedicata all'artista impressionista francese

27/07/2012 09:00:00
L’arte di Valerio Betta in mostra a Venezia Domenica l'inaugurazione della mostra collettiva a cui partecipa l'artista valsabbino presso lo Spazio Fondazione Xante Battaglia nella città lagunare.

20/11/2008 00:00:00
Il 43 su Venezia massimo ritardatario Ancora saldi al loro posto i due centenari del lotto, con il 43 su Venezia che ha toccato i 105 turni consecutivi di assenza, seguito a una lunghezza dal 74 su Napoli.

03/12/2008 00:00:00
Il 14 su Venezia esce dopo 97 turni Nella prima estrazione del mese di dicembre il 43 su Venezia, re dei centenari, taglia il traguardo dei 110 turni di assenza, seguito dal 41 su Torino che è invece a quota 103.




Altre da Terza Pagina
17/09/2018

Quando la quotidianità non premia, bisogna osare

Dal Polivalente all'Istituto di Valle e poi al futuro, con quali prospettive e progettualità? Se lo chiede e ce lo chiede il professor Alfredo Bonomi con questa disanima che lancia il cuore oltre l'ostacolo
(2)

16/09/2018

Tra enigmi e meraviglie del Medioevo bresciano

La presentazione del quinto giallo di Enrico Giustacchini sarà arricchita, il prossimo mercoledì sera, da alcune nuove curiosità relative all’epoca del giudice Albertano, protagonista della saga 

14/09/2018

Un sabato all'insegna della cultura

Una visita guidata e una conferenza animeranno l’appuntamento di domani, 15 settembre, a Ono Degno per la rassegna “Insoliti incontri”, nata dalla collaborazione tra il Sistema museale e la Collezione di Arte Contemporanea “Paolo VI” 

13/09/2018

Settembre d'archi

Due gli appuntamenti con la musica da camera in programma nella rassegna musicale – quest’anno alla sua seconda edizione - promossa dall’Assessorato alla Cultura di Roè Volciano

12/09/2018

Fotografia come terapia

Nell’ambito della rassegna “Nuvole”, sarà inaugurata questo venerdì 14 settembre a Vestone la mostra di fotografie scattate dagli adolescenti del centro diurno “Raggio di Sole – Coop. Fraternità Brescia” nell’ambito del progetto di fototerapia

12/09/2018

Ad Anfo il Concerto per la Pace

La kermesse dedicata al centenario della fine del primo conflitto mondiale continua questo sabato, 15 settembre, in Rocca con un grande evento internazionale 

12/09/2018

Il duro mestiere dei carbonai

Un lavoro estremamente faticoso, svolto dalla maggior parte della popolazione di Bondone fino agli anni Settanta. A cura di Gianpaolo Capelli, un excursus storico sulla vita dei "carboner" (1)

11/09/2018

Lontani nel tempo, vicini nell'anima

È stata presentata a Ponte Caffaro lo scorso sabato, presso il Saloncino della Cassa Rurale, la mostra “Il tempo e l’anima” con le opere pittoriche di Floriana Melzani e quelle fotografiche di Giorgio Melzani: nipote e nonno nello specchio del tempo 

10/09/2018

L'arte in mostra al Castello

Le sale del Castello San Giovanni di Bondone ospiteranno fino al 30 settembre due mostre, una delle quali dedicata alla prima guerra mondiale 

10/09/2018

Un canto d'amore alla Terra

Arianna Scommegna torna ad Acque e Terre Festival con il reading “Un albero di trenta piani”. L’appuntamento è per domani, 11 settembre, a Nuvolento

Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia