Skin ADV
Giovedì 18 Gennaio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE


Isole del Garda

Isole del Garda

by Rita



16.01.2018 Gavardo

17.01.2018 Sabbio Chiese

17.01.2018 Barghe

16.01.2018 Provaglio VS Serle Paitone Valsabbia

17.01.2018 Barghe

17.01.2018

16.01.2018 Pertica Bassa Vestone Vobarno Bagolino Vallio Terme Valsabbia

17.01.2018 Gavardo

18.01.2018 Vestone Valtrompia

17.01.2018 Gavardo






17 Aprile 2015, 07.08

Mostre

Crowd and individual

di Laura
Dal 13 aprile è possibile visitare, presso la fondazione Giorgio Cini a Venezia, la mostra di Magdalena Abakanowicz centrata sul tema delle folle. Per la prima volta sono esposte a Venezia una gigantesca installazione di 110 figure in juta

Magdalena Abakanowicz (Falenty, 1930) è nata in Polonia in una famiglia aristocratica russo-polacca. Aveva nove anni quando scoppiò la Guerra. Poi è arrivata la rivoluzione imposta dalla Russia e 45 anni di dominazione sovietica.
La Polonia era un paese politicamente instabile dove l'instabilità era uno stato permanente.
L’artista ha imparato a rifugiarsi nel suo angolo, a fare le cose al meglio, a utilizzare qualsiasi mezzo e persino a realizzare opere gigantesche in un piccolo studio.

La sua arte ha sempre affrontato i problemi della dignità e coraggio.
Ha iniziato con oggetti morbidi e flessibili ma ruvidi al tatto.
Abakanowicz ha cambiato il significato della scultura da oggetto da guardare a spazio da vivere.
Timida per natura e solitaria nel processo creativo, si è messa in contatto con la gente attraverso oltre cento mostre personali. Abakanowicz crea immagini ambigue con molti diversi significati, alcuni nascosti, alcuni in combinazione con altri.

La mostra presentata è incentrata sul ciclo delle Folle, di cui esistono vari esempi, diversi nel numero e nella postura delle figure rappresentate: in piedi, mentre camminano, o che stanno sedute.
Costruite in vari materiali, le Folle sono state create ciclicamente dall’artista, in varie fasi della sua vita e si potrebbe dire che costituiscono la parte più importante della sua opera creativa.

Le Folle, in varie installazioni e conformazioni
, sono state infatti esibite in tutto il mondo, dallo Städel di Francoforte al Museum of Modern Art di New York, e molti gruppi permanenti si trovano all’esterno, per esempio nel Raymond Nasher Sculpture Garden (Dallas), nel Millenium Park di Chicago e a Poznań.

Le figure saranno assemblate una vicina all’altra, a formare un gruppo di grande impatto, e il visitatore sarà libero di stabilirne l’attitudine: si tratta di un gruppo che si difende (sono vittime)? oppure si è di fronte a una folla che attacca e che è in grado di nuocere?
L’installazione è finalizzata a creare una forte tensione, mettendo un ‘potente’ gruppo ad affrontare un singolo individuo, che ha le sembianze di un animale seduto, anch’esso realizzato in iuta dall’artista.

L’opera di Magdalena Abakanowicz ha per tema la fragilità della vita umana e allo stesso tempo la crudeltà dell’uomo perpetrata nei secoli. Nel gruppo, l’individuo tende a perdere la propria responsabilità, e con essa la propria dignità.
Con questa installazione, l’artista torna a Venezia trentacinque anni dopo aver rappresentato la Polonia alla Biennale del 1980.

(Comunicato stampa)

Elenco mostre

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/11/2015 11:24:00
Splendori La prima mostra dedicata ad Andrea Schiavone, inventore di uno stile nuovo. Una pittura dirompente e un artista “fuori dal coro” ammirato da Tintoretto, da Carracci e da El Greco

28/04/2013 08:00:00
A Venezia per Manet L'associazione artistica culturale Eridio di Ponte Caffaro organizza per sabato 8 giugno una gita a Venezia per la visita alla città e alla mostra dedicata all'artista impressionista francese

27/07/2012 09:00:00
L’arte di Valerio Betta in mostra a Venezia Domenica l'inaugurazione della mostra collettiva a cui partecipa l'artista valsabbino presso lo Spazio Fondazione Xante Battaglia nella città lagunare.

20/11/2008 00:00:00
Il 43 su Venezia massimo ritardatario Ancora saldi al loro posto i due centenari del lotto, con il 43 su Venezia che ha toccato i 105 turni consecutivi di assenza, seguito a una lunghezza dal 74 su Napoli.

03/12/2008 00:00:00
Il 14 su Venezia esce dopo 97 turni Nella prima estrazione del mese di dicembre il 43 su Venezia, re dei centenari, taglia il traguardo dei 110 turni di assenza, seguito dal 41 su Torino che è invece a quota 103.




Altre da Terza Pagina
18/01/2018

Oltre gli algoritmi

"L'ingranaggio opprimente della burocrazia centrale e periferica" è il titolo che il professor Alfredo Bonomi ha dato a questo suo interessante quanto inedito sfogo


17/01/2018

«Il ritorno di Freud»

Sono in programma in data 1, 8 e 15 febbraio presso la Biblioteca di Vobarno tre incontri sulla psicanalisi organizzati dalla Scuola di Psicanalisi Freudiana con il patrocinio del Comune. Ingresso libero e gratuito

13/01/2018

Il Carnevale di Livemmo

Si parla già di Carnevale. Il professor Biati ci manda questa riflessione sulla tradizione a lui più cara, quella di Livemmo, che però abbraccia anche tutte le altre


12/01/2018

Utenti e prestiti in continua crescita

Continua la crescita costante degli utenti e dei prestiti della biblioteca civica di Salò: per la prima volta superati i 20.000 prestiti

11/01/2018

«Brescia sotto le bombe»

L'esposizione, che verrà allestita in città da ottobre a novembre, abbinerà alla ricerca storica la possibilità, per i cittadini, di partecipare condividendo con la comunità fotografie, filmati e reperti del quinquennio 1940-1945

10/01/2018

La preistoria di Vallio Terme

Nell’ultimo numero degli “Annali del Museo” di Gavardo anche la ricerca dedicata al sito di culto protostorico e romano di Oriolo, posto su un piccolo dosso lungo la strada che porta sul monte Ere di Vallio

10/01/2018

«Non occorre più andare in Svizzera per morire con dignità»

Marina Ripa di Meana prima di morire ha lasciato un video-messaggio in cui ha voluto avvertire tutte le persone malate e in condizioni di estrema sofferenza che... (5)

09/01/2018

Alla scoperta di stelle e costellazioni

Si apre con una serata dedicata alle stelle e ai pianeti la mostra itinerante “Cielo, che mostra!” ospitata dalla biblioteca comunale di Vallio Terme dal 10 al 20 gennaio

09/01/2018

La vera storia di Nedo Fiano protagonista della Memoria

Il racconto di storytelling “Il coraggio di vivere, la storia vera di Nedo Fiano”, di e con Emanuele Turelli, verso i 20 mila spettatori e la data numero 100 in nove stagioni di cartellone (1)

07/01/2018

Un grande successo per il Vittoriale

Giordano Bruno Guerri, presidente della Fondazione Vittoriale degli Italiani, annuncia su Twitter che la casa – museo di D’Annunzio ha superato, nel 2017, quota 250mila visitatori

Eventi

<<Gennaio 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia