Skin ADV
Sabato 20 Aprile 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





18 Ottobre 2010, 07.00
O
Pensieri

Attese

di Itu
Tornando indietro con la moviola dei ricordi mi trovo sovente ingarbugliata dentro quel filo sottile e resistente che tiene insieme l’ansia per raggiungere nuovi traguardi di crescita.
 
Intendo che il moto senza riposo della vita in fin dei conti non ci ha mai permesso di dichiararci finalmente in pace, perché si tratterebbe di pura illusione e le illusioni bloccano il moto perpetuo dello stare in questo spazio e in questo tempo.
Per la verità ci sono tecniche di meditazione che rendono cosciente questo flusso ed è senz’altro sano attingervi secondo il proprio modo di riconnettersi con l’universo.
Più frequentemente invece ci troviamo semplicemente in coda: in coda al supermercato, alla posta, sulla strada e si sviluppano pensieri inizialmente crudeli su chi ci impedisce di raggiungere velocemente la meta e liberarci del disagio di orari che non soddisfano la nostra fretta.
Se la rabbia la lasciamo scorrere però può anche capitare di accorgersi che quel tempo improvvisamente diventa prezioso per risolvere un problema di lavoro accantonato ma anche per osservare un bambino che gioca o guardare con altri occhi i personaggi che sono in coda con noi.
Ci sono attese che invece si impregnano di uno spessore un po’ più particolare che riguardano salti nell’ignoto: penso a quelle che ci portano nel mondo adulto, all’attesa di un posto di lavoro, nella scelta di persone che attraversino con te le responsabilità di coppia, in coda per una visita medica con in mano un incerto risultato diagnostico.
Attraversare quei momenti è riconoscere il valore dell’attesa.
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID4382 - 18/10/2010 11:39:00 (davidebond) mah...
Personalmente, trovo ancora oscuro il primo capoverso e il suo legame con il seguito. Mi sembra di leggere, dietro ai suoi messaggi, un continuo rapportarsi al passato con una certa nostalgia. Forse è questo il vero argomento? Ad ogni modo, in una società in cui al rapporto soggetto/oggetto si è sostituito quello di funzione e argomento (Cassirer), l'attesa non ha un luogo e non può essere tollerata. Riconoscere che i buchi del sistema (in questo caso, attese impreviste) possano diventare occasione per scoprire altri aspetti della nostra umanità, più che dar valore all'attesa, sono un'accusa ai fondamenti del nostro vivere insieme. Nel nostro tessuto sociale tutto è ridotto ad un più o ad un meno di qualcosa, alla quantità. Della qualità possiamo avere esperienza solo nella periferia di quella rete d'acciaio in cui siamo inseriti. In frammenti che hanno un alto valore simbolico. Il mio è un invito a lei


ID4383 - 18/10/2010 11:46:00 (davidebond) continua
ad inserire le sue riflessioni in un quadro più generale e strutturato. Altrimenti, risultano intuizioni lodevoli, ma slegate. Vedo, invece, che c'è un legame tra tutti i suoi contributi. Un giorno, un fisico svizzero, mi parlò della sua predilezione per l'interpretazione di Copenaghen. Onestamente, il fatto che Bohr abbia vinto, lo si deve al fatto che era l'unico ad aver costruito una filosofia di insieme, ben strutturata in cui dare ragione dei fenomeni e presentare una nuova visione del reale. Gente come de Broglie, Schroedinger o lo stesso Einstein, pur portando contributi essenziali e geniali, non ebbero, però, la coscienza e la capacità di inserirli in una interpretazione del reale più comprensiva e coesa. Questo a sottolinerare l'importanza del quadro di fondo. E' facile condannare la nostra società. Chiunque ha un motivo, un pretesto, per ribellarsi. Bisogna, però, elevarsi da questo pretesto e trasformarlo in un


ID4384 - 18/10/2010 11:47:00 (davidebond) fine
motivo per costruire una filosofia della vita diversa. Altrimenti, si cade vittima di quella stessa fretta che apparentemente si vuol condannare.


ID4396 - 19/10/2010 08:06:00 (Giacomino) Mammamia
Mammamia.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
14/09/2015 11:07:00
Schegge di memoria Ti conoscevo bene Pino, per quel tanto che un ragazzo pieno di gioia e nel periodo della sua crescita può sapere di un amico fraterno che frequenta sovente la sua casa

30/07/2013 08:30:00
Il respiro corto Più di ogni altra cosa nella giornata estiva l'appuntamento è a quel tempo "fuori", di corsa in bici o in passeggiata pur che sia tempo per muovere nuovi pensieri.

21/04/2013 08:03:00
Punto a capo terza riga In occasione dell'Assemblea che dopo cinque anni ha rinnovato le cariche associative, Legno e Identità si guarda indietro trovando gli spunti per raggiungere nuovi obiettivi in Valtrompia, Valsabbia e nel vicino Trentino

07/05/2013 09:00:00
Che ansia! Quali sono le caratteristiche fondamentali dell'ansia e come influisce l'ansia sulla vita quotidiana?

15/04/2012 07:44:00
70 anni dopo, sul filo dei ricordi «Aiutateci a ricordare meglio». E' l'appello dei genovesi Santino e Antonio Casarino, che 70 anni fa conobbero la generosità dei vobarnesi.



Altre da O
26/10/2010

La zucca

Utilizzata non solo in cucina, ma anche in cosmesi e in medicina, la zucca viene persino usata come contenitore e come utensile.

18/10/2010

Cucina regionale della Basilicata

La Basilicata (chiamata anche Lucania) ha il notevole pregio di conservare intatto buona parte del proprio patrimonio ambientale e boschivo.

14/10/2010

«Indian takeway»

Per ogni figlio di immigrati c’è sempre un momento di consapevolezza che mette a disagio.

13/10/2010

Cucina regionale dell'Umbria

L’Umbria è una regione dove tradizione e semplicità dominano la gastronomia.

11/10/2010

L’omaggio degli alpini alla Madonna del Don

Ieri a Mestre il dono degli alpini bresciani dell’olio per la lampada votiva per l’icona della Vergine portata dal fronte russo da un cappellano militare, per ricordare i caduti della campagna di Russia.

11/10/2010

Bando per progetti sperimentali

Tempo fino al 18 ottobre per presentare domanda. Sono a disposizione 2 milioni e 300 mila euro.

11/10/2010

Piccoli uomini crescono

ALBUM: Piccoli uomini crescono.
ARTISTA: Jet Set Roger.
SITO UFFICIALE: www.jetsetroger.it

11/10/2010

Il mito si trasforma: arriva la Mini SUV

Rivoluzione in casa Mini: arriva infatti la Countryman, la prima Mini a trazione integrale e 5 porte.

07/10/2010

Colori e ritmi della creatività

La vera molla che fa scattare la vita è sicuramente la creatività.

07/10/2010

La Banca del Tempo

Hai del tempo da mettere a disposizione oppure ti serve il tempo di altri? Fra "Tempo-corrente" e "assegni-tempo", è tempo di banca del tempo. (1)

Eventi

<<Aprile 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia