18 Marzo 2017, 07.34
Agnosine
Incendio

Doloso e intenzionale

di Val.

Pochi dubbi che a causare l'incendio che ha devastato una dozzina di ettari di bosco ceduo, sopra Agnosine, sia stato il gesto deliberato di un piromane. Indagano i carabinieri forestali

 
In caso di incendio boschivo l’autocombustione non esiste: sempre c’è la mano dell’uomo.
E questa volta, chi ce l’ha messa, l’ha fatto di proposito.
Questa almeno l’ipotesi su cui stanno indagando i carabinieri forestali valsabbini coordinati dal comandante Cesare Scatamacchia, intervenuti sulle montagne di Agnosine per dare un nome all’incendiario che ha provocato la distruzione di una dozzina di ettari di bosco ceduo, mettendo a rischio anche alcune baite.

Le fiamme si sono sviluppate alte ed improvvise intorno alle 20 di giovedì in un punto dove non ci si va per caso e presto, alimentate dalla siccità e dal vento, hanno preso ad aggredire il crinale impervio che sovrasta l’ingresso della prima delle gallerie che, lungo la sp 79, da Agnosine portano al Passo del Cavallo, proprio sopra l’abitato della frazione di Casale.

Sul posto sono intervenuti in prima battuta i vigili del fuoco di Lumezzane ed una squadra dell’antincendio boschivo di Agnosine, ma solo per controllare che il rogo non raggiungesse nottetempo alcune baite di montagna ed un roccolo che si erge nelle vicinanze.

L’attività di spegnimento vera e propria è cominciata alle prime luci dell’alba di ieri, con le squadre a terra arrivate anche da Lumezzane, Bione, Odolo, Barghe, Roè Volciano e Sopraponte.
Meno di venti uomini coordinati dal funzionario comunitario Marco Mozzi, supportati dal volo di un elicottero della Regione dalla Val di Scalve che caricava acqua ai Piani di Lo e al Cavallo.

Presto però è stato necessario anche l’intervento del gigantesco Erickson S64
di stanza a Montichiari che ha fatto la spola col lago d’Idro.
Verso mezzogiorno le fiamme sembravano estinte, ma si è alzato il vento ed i mezzi hanno dovuto riprendere coi lanci d’acqua.

A complicare le operazioni, la presenza di due linee elettriche e relativi tralicci, con Terna che ha dovuto interrompere il passaggio di energia per evitare ulteriori rischi ai mezzi aerei.
La bonifica dal cielo e da terra si è poi protratta fino alle 17.

Lo scorso fine settimana,
in Valsabbia erano divampati altri due incendi: a Degagna di Vobarno e a Capovalle.



Aggiungi commento:

Vedi anche
11/03/2017 16:51

Fiamme nel bosco a Ceresigno di Degagna Dal primo pomeriggio di oggi un vasto incendio sta interessando i boschi a monte della frazione di Vobarno

12/03/2017 07:00

Un fuoco di ripulitura devasta la montagna È di origine dolosa l’incendio che ha interessato nel pomeriggio di ieri una vasta zona boschiva della frazione di Degagna, a monte della località Ceresigno

21/02/2016 09:00

Sotto assedio Distrutti nella notte a Ceresigno di Degagna 100 quintali di fieno stipati il giorno prima nel magazzino, già lesionato 20 giorni fa e ricostruito, ed un vecchio muletto. Inagibile il piccolo appartamento

12/04/2016 07:21

Brucia ancora Ceresigno, ma di solidarietà Questa volta ad avvampare è la solidarietà a Degagna di Vobarno dove, davanti ad uno spiedo, a sostegno di Cristian Freddi si ritrovano in trecento

20/02/2016 19:35

Fiamme a Ceresigno di Degagna, ancora dolose Mentre l’allevatore era in stalla per la mungitura, ignoti hanno dato nuovamente fuoco alle balle di fieno appena comprate




Altre da Agnosine
07/04/2021

Franco e Tina, grazie di cuore

Una lettera di ringraziamento, da parte di un'amica, ai due farmacisti di Agnosine che ora si godranno la meritata pensione

01/04/2021

Cade con l'e-bike, vola in elicottero

Brutta avventura quella occorsa ad un biker di 63 anni scivolato lungo un ripido sterrato sul Bertone

20/03/2021

Carissimo Don Pietro Chiappa

E’ con immensa gioia che oggi voglio scriverti e altrettanto fiero, orgoglioso di te per il nuovo incarico che il Vicario zonale ti ha assegnato...

20/02/2021

Agnosine punta tutto sulla sicurezza

Contributi regionali, l'aiuto della Comunità Montana di Valle Sabbia e risorse comunali in campo per la messa in sicurezza di alcuni punti critici del paese

03/02/2021

Dal Cavallo... a cavallo del guard-rail

Tanto spavento, per fortuna pochi danni e nessuno ha dovuto ricorrere al ricovero in Pronto soccorso

04/01/2021

Geiger vince il ricorso contro la Provincia

Mancano le prove. L’ente pubblico è stato condannato a rifondere alla società che gestisce l’impianto di trattamenti rifiuti le spese di giudizio

24/12/2020

Tamponati al 70%

Sono gli ultrasettantenni di Agnosine, che in massa hanno partecipato allo screening-Covid proposto dall’Amministrazione comunale, di cui abbiamo già scritto nei giorni scorsi

24/12/2020

Auguri in musica dalla Filarmonica Conca d'Oro

Vista l’impossibilità si svolgere concerti dal vivo, la Filarmonica Conca d’Oro ha realizzato un video per rivolgere a tutti gli auguri di buon Natale
• VIDEO

23/12/2020

Ad Agnosine test gratis

L’Amministrazione comunale ha deciso di offrire ai residenti ultrasettantenni la possibilità di effettuare il test antigenico rapido per il Covid-19

13/12/2020

Per Stefano arrivano i 35

Tanti auguri a Stefano, di Agnosine, che propio oggi, domenica 13 dicembre, compie i suoi primi 35 anni

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente