Skin ADV
Mercoledì 01 Aprile 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    












Odolo, il paese la sua gente

Il municipio

Inaugurato ufficialmente nel 2008 il muncipio di Odolo è ubicato in via Dino Carli al civico numero 62.
Si trova in un fabbricato che tradisce le sue origini settecentesche (1)

La parrocchiale dedicata a San Zenone

La chiesa parrocchiale che Odolo dedica a S. Zenone fu eretta nel 1667 sullo stesso luogo dove preesisteva una costruzione risalente al XIV secolo


La Fucina di Pamparane

Si tratta di un “Museo del Ferro” che fa parte del Circuito museale della Valle Sabbia. E’ collocato al civico 2 di via Massimo d'Azeglio. Locali donati dall’imprenditore Dario Leali al Comune di Odolo che si propongono di evocare il sapere dei forgiatori odolesi


07 Luglio 2018, 06.49
Odolo
Ambiente

Emergenza alla IRO, ecco cosa è successo

di val.
Una lunga notte di preoccupazione quella trascorsa a Odolo fra giovedì e venerdì, dopo che in serata uno dei sensori posizionati a controllo dei fumi dell’acciaieria della IRO ha segnalato un “preallarme” per la presenza di radioattività

Subito è scattata la procedura d’emergenza con il responsabile della sicurezza e l’esperto qualificato ad operare in questi casi, che hanno avviato l’evacuazione dei lavoratori, quelli che teoricamente avrebbero potuto rischiare la contaminazione.

Nel contempo sono stati avvisati i vigili del fuoco che sono intervenuti prima da Salò, poi col reparto specializzato Nbcr (nucleare biologico, chimico e radiologico) da Brescia e da Milano.
E’ toccato a loro in compito di valutare la situazione e di avvisare chi di dovere: in questo caso l’Arpa, ravvisata la necessità, avrebbero potuto coinvolgere anche Asst, soccorso medico o Protezione civile.

L’area è stata controllata
e c’è voluta tutta la notte per giungere alla conclusione che non c’era presenza di materiali radioattivi, ma che si trattava solo di contaminazione, a livelli molto bassi.

Ad ogni modo, mentre il laminatoio non ha mai cessato la produzione, è stato interrotto il processo di fusione continua del rottame per la produzione d’acciaio.
Nessun problema per l’acciaio prodotto fino al fermo produzione, che non presenterebbe tracce di radioattività.

“Off limits” invece la “zona fumi” che dovrà essere bonificata.
A questo proposito l’azienda dovrà presentare ad Arpa un piano di risanamento del reparto, che dovrà essere eseguito da una ditta specializzata: «Lo prevede la procedura e ci vorrà un bel po’ di tempo – ci hanno detto alla IRO -. Difficilmente riusciremo a far partire il forno prima di un mese».

E il personale? Una cinquantina gli addetti rimasti temporaneamente senza occupazione: a molti di loro verrà chiesto probabilmente di anticipare il periodo di ferie.

Ancora non è chiaro cosa possa essere stato a far scattare quell’allarme: «Probabilmente una sorgente radioattiva contenuta in un bussolotto di piombo, altrimenti i sensori del portale all’ingresso avrebbero rilevato il problema al passaggio del camion – ci spiegano alla IRO -. Sicuramente qualche cosa di minuscolo che nel forno ha subito un processo di sublimazione, per questo ne è rimasta traccia solo nei fumi e nulla nell’acciaio fuso».

Un “bussolotto” di quelli utilizzati normalmente per conservare delle fonti radioattive, nessuno alla IRO crede che possa essere stato infilato nel rottame di proposito, perché non conviene a nessuno provare a smaltirlo a quel modo: «Ogni tanto capita, lo si sente in giro ogni 6/7 anni e da noi è la prima volta».

La notizia che gli operai della IRO erano stati evacuati causa radioattività in azienda, ha allarmato mezza Valle Sabbia.
Non ce n’era motivo però.

E’ sufficiente infatti la lancetta fosforescente di un orologio
per far scattare i sensori al portale d’ingresso dove passano i camion.
A volte basta la naturale radioattività di certe terre refrattarie.

«L’allarme scatta anche se un autista è stato recentemente sottoposto ad un esame medico che prevede la somministrazione di un liquido di contrasto» ci dicono gli esperti.

Insomma, per finire nel forno insieme al resto del rottame, la fonte radioattiva doveva per forza essere schermata.
Questo non ha impedito ai sensori posizionati lungo tutto il processo produttivo di entrare in funzione e di bloccare tutto quando anche solo una traccia è stata rilevata nei fumi.

I sistemi di controllo insomma, alla IRO come nelle altre acciaierie, sono senza dubbio molto efficaci.  
 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/07/2018 11:11:00
Scatta il preallarme, forno fermo alla IRO A Odolo un sensore sui fumi segnala la presenza di elementi radioattivi e parte la procedura d’emergenza. Allarme rientrato dopo una notte di preoccupazione

01/08/2010 07:00:00
IRO, sul bilancio il peso della crisi Un esercizio fortemente condizionato dalla difficile congiuntura mondiale: è la sintesi del 2009 per il gruppo Industrie Riunite Odolesi I.R.O. spa di Odolo.

16/09/2018 07:00:00
Fabbrica aperta per i 50 anni di Feralpi Il presidente di Confindustria Boccia, tante autorità e tanta gente per i festeggiamenti del prestigioso traguardo raggiunto del gruppo siderurgico di Lonato con origini odolesi, con l'acciaieria per l'occasione aperta al pubblico


23/03/2020 09:45:00
10.000 euro per Pronto Emergenza È quanto ha donato la Valsabbia Investimenti Spa di Odolo, che si aggiunge a tante altre aziende del territorio che stanno dando un contributo concreto in questo momento difficile

26/03/2016 10:33:00
Leali Steel acquisisce l'impianto di Borgo Valsugana Il gruppo svizzero Klesch, già proprietario dell’ex acciaieria Leali di Odolo, ha acquisito anche l’impianto trentino del gruppo odolese



Altre da Odolo
23/03/2020

10.000 euro per Pronto Emergenza

È quanto ha donato la Valsabbia Investimenti Spa di Odolo, che si aggiunge a tante altre aziende del territorio che stanno dando un contributo concreto in questo momento difficile

21/03/2020

Tutti a casa, i controlli della Polizia Locale

Nel pomeriggio di venerdì sono state fermate due persone a Odolo che cercavano porta a porta donazioni per un’associazione. Controlli in moto anche nei parchi

20/03/2020

77 in forma per Bortolo

Tanti auguri all'alpino Bortolo Gazzaroli, di Odolo, che proprio oggi, venerdì 20 marzo, festeggia il suo compleanno


19/03/2020

«I nostri Ospiti sono la priorità assoluta»

In una lettera aperta il Direttore amministrativo della Rsa Soggiorno Sereno “Emilia e Egidio Pasini” di Odolo racconta come si vive questo periodo di emergenza all’interno della struttura



 

19/03/2020

Orario ridotto alla Rurale

Mantenere la continuità del servizio ottemperando alle disposizioni sull’emergenza, nel rispetto di operatori e clienti. Così si è regolata la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella. Ecco gli orari delle filiali valsabbine e della Valle del Chiese in vigore da questo giovedì


19/03/2020

I 16 di Arianna

Tanti auguri ad Arianna, di Odolo ma bionese a metà e forse anche di più, che proprio oggi, giovedì 19 marzo, compie i suoi primi 16 anni


17/03/2020

Mascherine fai da te

«Meglio di niente». In un paio di giorni, impossibilitati ad averle in altro modo, i volontari di Pronto Emergenza si sono autodotati di valide mascherine "da sala operatoria" ottime per la loro attività quotidiana. VIDEO


15/03/2020

L'ossatura c'è

Proseguono i lavori che entro l’estate doteranno non solo il Comune di Odolo di una struttura sportiva super efficiente

11/03/2020

Chiude la Ferriera Valsabbia

Quasi tutti a casa i 300 addetti. «Anche questo è responsabilità d’impresa» afferma Ruggero Brunori

02/03/2020

La marmorata di Matteo

Una bella sorpresa, quella che il Chiese ha riservato a Matteo Amicabile, odolese appassionato di pesca sportiva

Eventi

<<Aprile 2020>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia