Skin ADV
Martedì 19 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Specchi riflessi

Specchi riflessi

di Renato Sorice



17.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino

18.06.2018 Vestone

18.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino Valsabbia

17.06.2018 Gavardo

17.06.2018 Casto Valsabbia

18.06.2018 Capovalle

17.06.2018 Gavardo Valsabbia

18.06.2018 Vobarno

18.06.2018 Bagolino Valsabbia Val del Chiese

19.06.2018 Idro





07 Maggio 2014, 07.47
Villanuova s/C
Genitori & Figli

Educare all'amicizia e all'amore

di Giuseppe Maiolo
L’appuntamento con GENITORI IN FORMA-zione di giovedì 8 maggio alle ore 20,30 presso la Sala consiliare del Comune di Villanuova sul Clisi, vede quale relatore la dottoressa Nicoletta Simionato. L'intervista

Psicopedagogista e formatrice di Milano, la dottoressa Simionato interverrà sul tema “Educare all’amicizia e all’amore”.
Le abbiamo fatto alcune domande per anticipare l’argomento della serata.

Lei parlerà di amicizia e amore quali sentimenti  turbolenti in adolescenza.
Può anticiparci cosa li caratterizza?


Durante l’adolescenza l’amicizia con i coetanei e l’amore di coppia rappresentano due fattori essenziali e sono obiettivi specifici dell’adolescenza.
I ragazzi tra gli 11 e i 18 anni vanno sempre in cerca di amici: se li trovano sono molto soddisfatti, se rimangono soli si intristiscono e si annoiano, poiché l’amicizia è quel sentimento che aiuta a dipendere meno affettivamente dai genitori e al contempo prefigura l’innamoramento.

Il patto affettivo che i ragazzi stringono fra loro, nell’amicizia e/o nell’amore, ha tuttavia delle caratteristiche diverse rispetto al passato.
L'adolescenza, in questo momento storico e sociale, non è più caratterizzata dalla rivolta nei confronti del padre e dalla separazione dalla madre ma, piuttosto, dalla costruzione di profondi legami amicali e da modalità nuove di espressione dell’amore di coppia.

In particolare, quest’ultimo, non è più pensato necessariamente come duraturo, all’interno di un progetto familiare e generativo, ma piuttosto come un’esperienza che arricchisce e impreziosisce il Sé e che finisce nel momento in cui viene a cadere il suo scopo.

Educare all’amicizia e all’amore cosa vuol dire in pratica?

Educare all'amicizia e all’amore potrebbe voler significare per degli adulti competenti, la possibilità di creare uno spazio affettivo, che possa esprimersi anche in un luogo fisico e temporale, dentro cui provare a dare ascolto e significato alle nuove istanze evolutive dei figli, senza però esserne travolti, o spaventati.

In seconda battuta è importante che gli adulti stessi si permettano, davanti ai ragazzi, di non essere degli ideali irraggiungibili né inaccessibili rispetto a questi argomenti e che loro stessi possano sperimentare quelle dimensioni di rischio e incertezza che questi temi comportano.

D’altra parte non possiamo dimenticare che a segnare il modo di amare di ognuno e ciò che fa ritenere importante quel particolare modo di amare tra tutti i modi possibili, è un ricordo che arriva da lontano.
Infatti il punto di partenza per conoscere l’amore è dato, da sempre, dai genitori.

Secondo lei cosa è andato perso oggi nella relazione educativa con i figli e perché?

Sicuramente ci troviamo davanti ad un profondo cambiamento dei modelli e degli stili educativi familiari.
La famiglia etico-normativa del passato ha lasciato il posto a quella affettiva e relazionale del presente.
Non si tratta, forse, di pensare in termini di perdita rispetto al passato quanto, piuttosto, di cambiamento, di trasformazione dei valori che sostengono l’educazione e la cura del cucciolo d’uomo.

Fino a una generazione fa sembrava che ciò che rendeva possibile i rapporti tra genitori e figli fosse l'idea di una capacità genitoriale che nasceva naturalmente, quasi in automatico, dall'affetto originario dei genitori verso i figli e da una sorta di passa parola generazionale che faceva pensare: “i miei genitori facevano così con me è io faccio così con i miei figli”.

Attualmente questi due supporti di competenza educativa spontanea sembrano essere venuti meno, sostituiti da una nuova declinazione del ruolo genitoriale, orientato dal desiderio di essere genitori più pensanti e meno istintivi, insomma dei bravi genitori che fanno crescere bene dei figli sereni, non più regolati, ma felici. 

Ora i genitori desiderano interrogarsi per riflettere, in maniera più intenzionale e meno spontanea, sui gesti educativi verso i loro figli, su cosa significhi educarli e c'è una maggiore esigenza di competenza intesa come sapere, saper fare, saper essere, e questo, a mio avviso, è positivo.

Giuseppe Maiolo







 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
14/09/2015 11:12:00
L'arte di negoziare con i figli Riprende il percorso per GENITORI IN FORMAzione con un altro ciclo di incontri che si terranno nei vari comuni della Valle Sabbia nei prossimi mesi. Questo mercoledì l'appuntamento è a Sabbio Chiese con Giuseppe Maiolo. L'abbiamo intervistato


15/10/2015 16:17:00
Comunicare in famiglia, come si fa? Venerdi 16 ottobre 2015 alle ore 20,45 presso l’Auditorium comunale di Roè Volciano, per il ciclo Genitori in FormAzione. interverrà Paola Scalari, psicosocioanalista di Venezia grande esperta di famiglia e di adolescenti. Pino Maiolo l'ha intervistata per noi


06/10/2015 09:11:00
Il ritorno del padre L'appuntamento di questo giovedì con Genitori in FormAzione è per le 20,45 nella biblioteca comunale di Vobarno, con lo psicoanalista milanese Claudio Risè, scrittore e noto giornalista


24/02/2016 08:40:00
Adolescenti e pornografia Il "nostro" Giuseppe Maiolo su questo argomento è intervenuto anche l'altro giorno a Rai Uno Mattina in famiglia. I dati per certi versi sconcertanti di una ricerca condotta da Telefono Azzurro


29/04/2015 08:22:00
Le parole nella separazione Terzo incontro del ciclo GENITORI IN FORMAzione questo giovedi 30 aprile 2015 nella sala Consiliare di Roè Volciano. Relatrice la dottoressa Ilaria Marchetti, mediatrice familiare e conduttrice di "gruppi di parola"



Altre da Villanuova s/C
18/06/2018

La maggiore età per Michael

Tanti auguri a Michael Aldofredi, di Villanova sul Clisi, che proprio oggi, lunedì 18 giugno, compie i suoi primi diciotto anni

15/06/2018

In visita ai «gemelli» francesi

Nell’alternanza delle visite fra i Comuni gemellati di Villanuova sul Clisi e Trébeurden, quest’anno tocca ai villanovesi recarsi Oltralpe a trovare i “gemelli” francesi

09/06/2018

Fermato dalla griglia

È stato trovato privo di vita, contro la griglia della Centrale idroelettrica Ex Cbo, a Villanuova sul Clisi, il ragazzino inghiottito ieri dalle acque del Chiese a Roè Volciano (1)

08/06/2018

Tesseramento per «La Rosa e la Spina»

Questa domenica, 10 giugno, il sodalizio culturale di Villanuova sul Clisi organizza una festa per il consueto tesseramento annuale e per ringraziare tutti coloro che sostengono a vario titolo le attività dell’associazione 

07/06/2018

Dal fango delle trincee...

…durante la Grande Guerra, nasceva un nuovo genere di canti. Alcuni verranno proposti al pubblico questo venerdì, 8 giugno, dal Coro San Matteo di Villanuova sul Clisi 

07/06/2018

Don Lorenzo diventa sacerdote

Ci sarà anche don Lorenzo Bacchetta, della parrocchia di Gavardo, fra i nuovi presbiteri ordinati sabato pomeriggio nella cattedrale di Brescia dal vescovo Tremolada

05/06/2018

Concerti e spettacoli lungo il Chiese

Puntuale con l’arrivo dell’estate torna l’atteso appuntamento con “Acque e Terre Festival”, la rassegna di spettacoli musicali di carattere etnico-popolare e di teatro giunta quest’anno alla quattordicesima edizione



04/06/2018

Fabio Abeni è Cavaliere della Repubblica

Il cittadino villanovese, presidente dell’Associazione Nazionale Autieri di Salò, è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana lo scorso 2 giugno 

02/06/2018

LEF, fra filosofia, arte e spettacolo

Torna, questa volta al Corallo di Villanuova, l’estro del professor Giuseppe de Matola, col suo Laboratorio di Espressione Filosofica. La sera di martedì 5 giugno, ad ingresso libero


31/05/2018

Riconoscimenti ai concorsi scolastici

Tanti gli alunni dell’Istituto comprensivo di Prevalle e Villanuova premiati in diversi concorsi riservati agli alunni delle scuole per questo anno scolastico

Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia