Skin ADV
Venerdì 22 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

22.02.2019 Sabbio Chiese

21.02.2019 Serle

21.02.2019 Vestone

22.02.2019 Bione

20.02.2019 Bagolino

21.02.2019 Preseglie

20.02.2019 Serle

21.02.2019 Gavardo Valsabbia Muscoline Provincia

20.02.2019 Bagolino






25 Gennaio 2013, 19.59
Bagolino Anfo Valsabbia
Lettere

Orgoglio valsabbino


In mezzo ai disagi e alle difficoltà, c'è anche il tempo di guardarsi attorno e di riscoprire come siamo fatti, con la possibilità di essere solidali con chi ti sta accanto. Ed è una bella sensazione
 
Caro direttore,
 
le vicende degli ultimi giorni, provocano rumore e malumori, ma sono solo dovuti al cambiamento di abitudini, perché a noi valligiani, che dir si voglia, siamo uniti nell’animo, abituati a lottare ad adattarci e a riadattarci alle situazioni…
Questo non vuole certo dire che ciò che è successo mi renda felice e orgoglioso, ma nonostante questo sto riscoprendo il gusto di parlare e conoscere nuove persone.
Persone che non sapevo nemmeno abitassero nel mio paese o nel paese vicino, uniti dallo stesso disagio.
Si parla con tutti, che sia una persona o cento, uomo donna o bambino, ci si saluta e conforta, ci si aiuta e si offrono passaggi per gli spostamenti prima e dopo il battello, in funzione di dove si è stati “costretti” a lasciare l’autovettura.
 
Ma questo non ci ferma, giusto stamane alle 07.30 il battello era troppo pieno lasciando a piedi una cinquantina di persone.
Non ho provato scoramento: ho trovato un signore che mi ha accompagnato fino alla chiusura della strada, lui che in realtà era già arrivato a destinazione, lui che non aveva nessun interesse a portarmici, lui che ….. eppure lo ha fatto: si è proposto e ha pure insistito per farlo.
 
Arrivato in cima con due valige, mi apprestavo ad oltrepassare l’ostacolo con diverse persone, e anche lì ho incontrato, conosciuto e rivisto persone, con cui ho parlato nei giorni scorsi, con le quali da tempo non parlavo. E persone che non mi pare neppure di aver mai visto.
Sono stato aiutato con le valige e si rideva e si scherzava, anche sulla situazione e su quello che ci univa.
 
Quindi riscoprire il gusto di colloquiare con tutti e sentirmi sempre così attaccato alla mia terra mi rende orgoglioso, sinceramente sereno e anche felice di sapere tanta bella gente accanto a me, ringraziando tutte le persone che si stanno adoperando per far pesare meno a noi valligiani questa situazione saluto e ringrazio i compagni di viaggi e di “passeggiate mattutine”.

I.S.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID27363 - 25/01/2013 20:17:05 (sonia.c) quando si dice..
guardare al lato positivo...il più importante..riscoprire l'umanità! è la disumanità che ha rovinato la nostra società,è la disumanità della lontananza ,anche fisica,non solo "spirituale-emotiva"! l'empatia,che ci mette in "comunione " con gli altri esseri umani, che ci ricorda davvero che: gli altri siamo noi..grazie!


ID27365 - 25/01/2013 20:24:42 (sonia.c) la sua lettera è particolarmente importante ..
per mè..proprio oggi,che ho avuto l'occasione di scontrarmi con la realtà di chi non vede ( in buona fede certo!) di chi non capisce la disumanità dietro certe parole e concetti.di chi non pensa in senso "globale" ma solo particolare! la bontà di certe intenzioni non neutralizza gli effetti negativi delle stesse..


ID27372 - 25/01/2013 22:24:40 (Leretico) Grazie per queste sue parole
Lei con queste parole ha toccato un sentimento profondo che sta dentro molti di noi e che ci siamo dimenticati esistesse. La gente della vallesabbia è spontanea e si aiuta nelle difficoltà. Questa piccola ma grande cosa si erge su tutte le amarezze e le arrabbiature di questi giorni. Questo senso di umanità che emerge forte dal suo scritto vorrei diventasse il simbolo della Vallesabbia, di come si scopre di essere sicuri che nelle difficoltà possiamo sempre trovare qualcuno disposto a tenderci una mano. Queste cose non sono pura retorica, sono gesti sentiti e sinceri che fanno la differenza, almeno per me. Sono quelle cose nascoste di grande valore che ti fanno amare una terra, la nostra valle. Caro signor I. S. la ringrazio per queste parole e spero che servano a molti, che in questi giorni si riempiono la bocca di proclami vuoti, per capire lo spirito con cui devono operare e il rispetto che si deve alla nostra gente.


ID27386 - 26/01/2013 10:32:29 (fp300958) condivido ....
In questa nostra contraddittoria societa' dove la politica e' solo far carriera, il perbenismo e' interessato, la dignita' e' fatta di vuoto, e' bello riscoprire che il disagio collettivo annulla paletti e confini e ci riporta ad una piu' umana convivenza.


ID27389 - 26/01/2013 10:43:46 (Tobia)
La ringrazio I.S. è veramente una grande persona, e mi fa vedere queste cose sotto un'altra luce... la ringrazio nuovamente...


ID27403 - 26/01/2013 13:17:27 (sonia.c) spezzo una lancia a favore del web..
non sò se sia successo solo a mè..(ma visto i bisticci e insulti che girano sui blog..) ma il web, mi ha insegnato molto,in termini di,autocontrollo,educazione,e riflessione...non mi ha "estraniato" al contrario! mi ha ancora di più "responsabilizzato" ! anche nel privato...


ID27406 - 26/01/2013 13:48:47 (genpep)
che bella sta lettera! ci fa capire quanta solitudine ci siamo imposti rimanendo chiusi nelle quattro lamiere delle nostre auto. comunque, che bella gente i valsabbini!


ID27407 - 26/01/2013 13:58:14 (sonia.c) ps ho scritto questo ..
perchè,sono tante le occasioni che ci ricordano che non siamo "un isola"ma una società di individui che dipendono uno dall'altro . una dipendenza "sana" che ci responsabilizza,nei confronti del "tutto" di cui facciamo parte..


ID27409 - 26/01/2013 14:55:19 (sonia.c) aprofitto della sua bellissima letterera signorI.S...
con una riflessione sul concetto di "rispetto dell'individuo"..è un'esperienza che mi è capitata anni fà in ospedale..ho conosciuto una bambina musulmana e la sua famiglia. il padre è stato squisito con mè,mi ha ringraziato sinceramente per le piccole attenzioni che davo alla sua bambina.niente di strano..la cosa sconvolgente ( per mè) è stata la percezione di assoluta "precarietà" della sua cortesia nei miei confronti ,una precarietà che usava ovviamente anche in famiglia ( la bambina era terrorizzata dal padre!) percepivo che il suo rispetto ,non era rivolto alla totalità della mia persona. ma ad un"parte" che in quel momento io rappresentavo: la parte di integerrima madre!continua..


ID27410 - 26/01/2013 15:01:12 (sonia.c) continua..
se per qualsiasi motivo ,ai suoi occhi,io non fossi stata più "degna" sarei stata per lui un nullla da poter anche distruggere!ho toccato con mano l'integralismo, che non è solo di certe religioni! ho pensato che non ne siamo indenni neanchenoipiù "civilizzati".ho riconosciuto la precarietà del rispetto verso l'altro che, abbiamo subdolamente nascosto dietro i nostri"distinguo"..non c'è nessuna differenza fra certe politiche che non rispettano l'umanità in senso totale e questo signore musulmano..grazie!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/06/2011 12:00:00
Unitalsi per i giovani Dal 4 al 10 agosto la possibilità per i giovani di vivere una forte esperienza all'insegna della solidarietà accanto ai malati e alle persone in difficoltà.

06/10/2007 00:00:00
Tempo prolungato alla materna di Odolo È arrivato anche per i 70 bambini della scuola dell’infanzia di Odolo il tempo prolungato, la possibilità cioè di essere accolti a scuola la mattina alle 7,40 invece che alle 8, e di rimanere accuditi fino alle 17 anziché fino alle 15,30.

16/08/2011 15:21:00
20 km di santelle Dal dire al fare c’è di mezzo il mare, si dice. E allora si può dire anche che i bionesi abbiano deciso in tempo di ferie di farsi una bella... nuotata.

03/07/2007 00:00:00
Traffico in tilt a Gavardo Un piccolo incidente ha provocato ieri seri disagi alla circolazione nella zona fra Gavardo, Prevalle e Paitone. Attorno alle 11 un mezzo pesante ha seminato una lunga scia di olio lungo la carreggiata, mettendo così a rischio il transito dei veicoli.

30/04/2009 00:00:00
Dal «doposcuola» al Pc Siamo andati a dare un occhiata al Circolo didattico di Vestone. Ne siamo usciti con la sensazione che qualche cosa si stia facendo, per realizzare quella sinergia fra istituzioni e territorio capace di garantire un futuro ai nostri ragazzi.



Altre da Valsabbia
22/02/2019

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia

21/02/2019

Sviluppo locale, pubblicati i primi bandi

Sono attivi da ieri, 20 febbraio, i primi bandi di finanziamento in attuazione del Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 del GAL GardaValsabbia2020 

21/02/2019

Doppio depuratore, lo sconcerto dei comitati ambientalisti

Il comitato gavardese Gaia e Muscoline&Ambiente esprimono sgomento per quanto emerso nella riunione svoltasi sabato scorso presso la sede della Comunità del Garda, ribadendo la proposta di una separazione tra depurazione e scarico dei reflui depurati
(4)

20/02/2019

Emodinamica a Gavardo, fra annunci e promesse

All’annuncio del direttore generale dell’Asst del Garda sull’impossibilità di avere il servizio al nosocomio gavardese, risponde il consigliere regionale della Lega Massardi: “La partita non è chiusa” (2)

19/02/2019

«Il Chiese va risanato, no al doppio depuratore nel fiume»

Anche il consigliere regionale Ferdinando Alberti prende posizione sulla questione depuratore del Garda ribandendo il no al doppio impianto nel Chiese: “Ogni energia e risorsa devono essere utilizzate per il risanamento ed occorre evitare altri impatti sul fiume” (9)



18/02/2019

Massardi: «Alghisi convochi subito il tavolo tecnico»

Il consigliere regionale valsabbino della Lega chiede al presidente della Provincia di convocare con urgenza il tavolo tecnico, come previsto dall'incontro in Regione, per trovare una soluzione condivisa
(1)


18/02/2019

Per la Comunità del Garda il depuratore a Gavardo e Montichiari

Nell’assemblea di sabato dei Comuni gardesani ribadita la scelta “tecnica” di due depuratori nei comuni sull’asse del Chiese per i reflui dei paesi del lago (10)

18/02/2019

Come si amministra un Comune

C’è tempo fino a giovedì 21 febbraio per iscriversi al corso “ABC, Amministrare il Bene Comune” organizzato dalle Acli provinciali in collaborazione con le Acli della Valle Sabbia

16/02/2019

Un film western nel Savallese

Si intitola “Il sangue del cielo” e sarà girato a marzo tra Casto e Mura. Script e regista un giovane cineasta di Briale, studente dell’accademia Laba di Brescia 

16/02/2019

InEurope, con la Cassa Rurale

Daniele Tramontana, originario di Ponte Caffaro, è oggi in partenza per Marsiglia. Parteciperà ad un progetto di volontariato europeo

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia