08 Marzo 2013, 08.03
Sabbio Chiese
Buone nuove

Al tocco di campana

di Redazione

Solo la sistemazione delle campane separa Sabbio dalla definitiva conclusione dei lavori per il restauro della Rocca. In municipio pronti 25 mila euro


L'intervento è a cura della parrocchia di San Michele Arcangelo, ma i soldi ce li metterà l'amministrazione comunale.
L'obiettivo è la sistemazione delle cinque campane della torre che verranno in parte smontate, ripulite e irrobustite.
I lavori prevedono anche la posa di una nuova intelaiatura di sostegno in acciaio, dotato di sistema di smorzamento delle vibrazioni.
 
Le oscillazioni provocate dal movimento dei bronzi e dai rintocchi, insomma, non dovranno più ripercuotersi sulle vecchie mura del campanile e della Rocca, rischiando di compromettere a lungo andare la solidità della struttura.
Questo intervento, come gli altri interamente approvato dalla Soprintendenza di Brescia.
I lavori verranno effettuati direttamente in cella campanaria. Verranno portati via solo i battagli per una riforgiatura a caldo che avverrà in un luogo più consono.
 
L'idea è che l'intervento possa essere concluso entro il prossimo primo aprile, giorno di Pasquetta, data scelta per la festa di inaugurazione della Rocca risistemata.
Dopo il terremoto che nel 2004 l'aveva così duramente colpita, nel consolidamento e nei restauri della Rocca sono stati investiti circa un milione e 600 mila euro.


Commenti:
ID29426 - 08/03/2013 08:40:44 - (Ila77) -

25.000 euro dei cittadini che potrebbero essere distribuiti alle famiglie in difficoltà vengono regalati alla chiesa che è lo stato più ricco del mondo e non paga mezza tassa. In cambio cosa avranno i cittadini di Sabbio? Paradiso assicurato per tutti?

ID29427 - 08/03/2013 09:45:03 - (Gilles70) -

Condivido il tuo pensiero .

ID29430 - 08/03/2013 10:20:28 - (Aldo Vaglia) -

Il comune di Sabbio ne fa di peggio caro Ila77. La mancanza di pulizia e prevenzione fa in modo che al primo acquazzone i tombini si riempiano e allaghino i negozi, che si vedono cosi' costretti a chiudere e lasciare a casa le commesse. Naturalmente i danni rimangono a carico di chi li ha subiti. La colpa e' sempre del buon Dio che fa piovere. Speriamo che i sodi delle campane servano a chiedere la sua clemenza.

ID29432 - 08/03/2013 10:39:19 - (demorenis) -

Per chi suonerà la campana?

ID29433 - 08/03/2013 10:52:19 - (Baldo degli ubaldi) -

Comunisti senza Dio

ID29436 - 08/03/2013 11:16:20 - (Venturellimario) -

Piove sul bagnato

ID29437 - 08/03/2013 11:27:27 - (sonia.c) - non sò se sono komunisti quelli che hanno commentato..

sono sicuramente persone senza ...la voglia di servire un potere politico affaristico come la chiesa..Dio se c'è,è dappertutto..ma in chiesa credo che si guardi bene dal mettere piede.

ID29438 - 08/03/2013 11:34:58 - (sonia.c) - e per non essere fraintesa..

ammiro le persone ,preti ,laici,agnostici,chiunque anche "inconsapevolmente" per una sua sensibilità personale,realizza con le famose "opere" e pensieri ,il messaggio del vangelo..cosa che non fanno i poteri politici-pseudo-cattolici.

ID29441 - 08/03/2013 12:14:27 - (sonia.c) - ps.le chiese..

sono un patrimonio culturale ,artistico di tutti. sono favorevole ad un parziale contributo.. le vorrei vuote di ogni orpello,come quelle dei protestanti. luoghi di riflessione e meditazione..

ID29442 - 08/03/2013 12:55:46 - (genpep) -

e no cara Sonia.c, questa volta ti do ragione solo sul fatto che le chiese sono patrimonio di tutti. quanto al vuotarle da ciò che tu chiami orpello, proprio no. al di là della fede che è un fattore troppo personale, e che ognuno professa a modo proprio, io dovunque vado cerco sempre di visitare il luogo di culto anche solo per il meglio dell'arte e della storia che rappresenta. ciao

ID29444 - 08/03/2013 13:23:13 - (Ernesto) -

qualche persona pensa che il paradiso sia in vendita!!!!

ID29448 - 08/03/2013 13:58:33 - (sonia.c) - carissimo genpep..

la fede ha stimolato la creazione di opere straordinarie..figurati se non le apprezzo!...ma la riflessione,la meditazione,preferisce il "vuoto"..vanno bene tutte e due..ma gli "orpelli" addosso ai vescovi..mi danno l'impressione di sarcofaghi di sepolcri imbiancati...

ID29452 - 08/03/2013 16:52:54 - (vendetta) - parole parole parole

Belle parole.......... Criticate il comune ma a quanto pare non vedo la fila per dare una mano!!!!! Criticate la Chiesa!!! Non vedo la fila nemmeno lì. Certe volte alcune persone prima di esprimere il loro pensiero dovrebbero guardare prima in casa loro.

ID29453 - 08/03/2013 17:07:16 - (Ila77) -

A dare una mano a far cosa scusa? Uno è tenuto a pagare le tasse, e il Comune ad utilizzare per tenere il paese decoroso ed in ordine. Poi se uno vuol far di più e spendersi liberissimo di farlo. Ma mica il cittadino deve essere obbligato a far di più del suo dovere. Si critica la chiesa...prova a domandare a loro un contributo, se la tua casa è danneggiata per il terremoto o altre cause. Due dita negli occhi, quelli sono solo capaci ad elemosinare per sè. Sveglia.

ID29454 - 08/03/2013 17:17:55 - (vendetta) -

Hai parlato tu di dare i soldi alle famiglie in difficoltà......... ci sono altri modi di aiutare le famiglie e la Chiesa lo fa. Poi parli di decoro, mi sembra che la Rocca sia importante per il nostro comune, per fortuna sono riusciti a renderla decorosa dopo il terremoto. Allora di cosa ti lamenti!!!!!

ID29455 - 08/03/2013 17:36:54 - (Aldo Vaglia) -

Caro vendetta. Qualcuno lavora, rischia e investe del suo. Quando viene danneggiato non viene risarcito e deve impiantare cause che durano anni e costano soldi. Chi sta dall'altra parte e' ben seduto sulla sua sedia e prende lo stipendio sia che faccia bene o che sia un incompetente. Hai capito adesso chi e' che dice belle parole?

ID29459 - 08/03/2013 19:10:51 - (alessandram) - ma quante parole al vento....

Signori, sinceramente non capisco questo astio nei confronti di Sabbio, specialmente perchè chi ci abita, di sicuro, è a conoscenza di quanto il comune spende per il sociale. Per quanto riguarda la manutenzione delle strade, tombini, prevenzione e quant'altro mi chiedo a quale episodio il Sig. Vaglia si riferisca, visto che non ho notizie di negozi chiusi per alluvioni. Per il discorso delle campane vi informo che si è deciso di sistemarle per problemi di sicurezza e non per spendere soldi a vanvera. Quindi invito le persone a documentarsi prima di sparare a zero tanto per farlo...

ID29460 - 08/03/2013 19:13:31 - (alessandram) - aggiungo

Aggiungo inoltre, tanto per dovere di cronaca, che di sicuro non saranno pronte per il primo di aprile, in quanto a sovrintendenza ha appena dato il suo benestare, e non sappiamo ancora quando inizieranno i lavori. Le fonti andrebbero verificate attentamente

ID29467 - 08/03/2013 20:01:50 - (Aldo Vaglia) -

Signora Alessandra, il negozio e' "Carola Piu'", negozio di abbigliamento. Delle ragazze non do' il nome, ma se hanno interesse a farlo possono testimoniare. I due episodi di allagamento sono avvenuti nel 2001 e nel 2004. Se desidera la documentazione fotografica dove si vede che i tombini non scaricano e gli articoli di giornale dell'epoca, sono a sua disposizione.

ID29474 - 08/03/2013 20:30:31 - (AquilaReale) -

Leggo che Lei è molto informato riguardo al Nostro paeseNon c'è nessun astio da parte mia.Vorrei semplicemente sapere cosa significa per Lei spendere per il Sociale?

ID29476 - 08/03/2013 20:37:41 - (AquilaReale) -

Il mio commento era per alessandram

ID29485 - 08/03/2013 22:27:59 - (alessandram) - commenti

2001 2012 penso che in 11 anni un po' di cose possano essere cambiate. Anche perche' la chiusura definitiva del negozio e' avvenuta dopo il terremoto 2004, tanto e' vero che i proprietari dello stabile hanno iniziato la ristrutturazione solo 20 gg fa. Per spesa sociale intendo tutte quelle iniziative atte a migliorare la vita di chi ne ha bisogno, dall'assistenza agli anziani, al sostegno delle rette alla scuola materna, fino a casi ancora più' seri che non e' il caso di illustrare in questa sede. I consigli comunali sono pubblici e ognuno puo' parteciparvi se ha interesse ad avere dettagli..

ID29489 - 09/03/2013 01:32:38 - (Ila77) -

Le campane della chiesa sono pericolose? Il comune le aggiusta, benissimo. Allora da domani se un cittadino o una ditta hanno dei fabbricati pericolanti che possono mettere a repentaglio la sicurezza altrui potranno contare sui fondi comunali per ristrutturarli?

ID29501 - 09/03/2013 07:50:53 - (Ernesto) -

io sono sicuro che i sabbiensi non interessa sapere da dove escano i soldi per sistemare la (LORO)rocca!!!perche per sabbio e^ un vanto,un fiore all'occhiello,un simbolo!!!!!ps:quanti ricordi da ragazzino,il rosario,la suor agnese,l' Angelo (campaner)avventurarsi nelle scuri gallerie(ora chiuese) per esplorarle alla ricerca di chissacosa????bella e maestosa la nostra ROCCA!!!!!!e....fa sempre parlare di se^...

ID29504 - 09/03/2013 08:26:00 - (Aldo Vaglia) -

Mia cara signora Alessandra. Il pressapochismo di cui lei fa sfoggio e' una delle pecche della nostra classe politica. Quando Lei dice: " le fonti andrebbero verificate attentamente" si riferisce naturalmente agli altri. Una parola fuori moda e' autocritica. L'ho invitata ad approfondire la questione presentandole i documenti, ma Lei risponde con osservazioni generiche e fuori luogo. Sia nel 2001 che nel 2004 il negozio e' stato allagato e non sono stati risarciti i danni, il terremoto si e' aggiunto. Una causa con il comune e' ancora iin piedi, ma mia sorella non avra' ne' giustizia ne' soddisfazione perche' nel frattempo e' morta. Quindi la invito ad occuparsi di campane e lasciar perdere questioni di cui non ha conoscenza. Sulle campane vorrei aggiungere, che pur considerando la spesa un favore ad una parte, considero l'impegno del comune positivo perche' le ricchezze culturali vanno preservate e tutti credenti e non credenti ne debbono usufruire.

ID29512 - 09/03/2013 10:07:04 - (alessandram) - commenti

Sig.Vaglia come potra' leggere nei precedenti post, non sono io quella pressapochista visto che è stato lei il primo a dare giudizi sull'operato dell'amministrazione, criticando la gestione delle strade e il resto. Io non ho espresso giudizi sul fatto che lei ci ha illustrato, ho solo ribadito il fatto che dopo 12 anni le cose possano essere cambiate. Non trova? Non ho mai detto che non sia successo niente, anzi.Io parlavo dei giorni odierni visto che l'articolo sulle campane risale a 2 gg fa. Non mi permetterei mai di fare commenti su questioni non di mia pertinenza o di cui non sia informata. Il mio riferimento alla verifica delle fonti non era riferito a lei, ma a chi ha scritto l'articolo, visto che sono state riportate cose non del tutto esatte. Per Ila77 se fosse di Sabbio certamente saprebbe che la Rocca è un patrimonio della comunità sabbiense non della Chiesa, e quindi è dovere di tutti cercare di preservarla. E per i cittadini di Sabbio ha un

ID29513 - 09/03/2013 10:28:59 - (alessandram) - CONTINUA

valore particolare...

ID29517 - 09/03/2013 13:01:05 - (Aldo Vaglia) -

Signora Alessandra, la ringrazio per le precisazioni. Vorrei per rammentarle che Sindaco e tecnici che si oppongono in giudizio sono gli stessi che oggi governano Sabbio. Sul resto e anche sulle campane siamo d'accordo. Ci divide la convinzione che quello che si fa per la gente del paese sia valutato con due pesi e due misure. E che quello che si fa per la chiesa abbia piu' visibilita' politica rispetto al dovere nei riguardi dei singoli cittadini. La saluto e lo sfogo non ha niente di personale.

ID29519 - 09/03/2013 13:19:07 - (Aldo Vaglia) -

Come al solito saltano le parole accentate la frase corretta e' : Vorrei pero' rammentarle... E nel rammentarle che Sindaco e tecnico comunale sono gli stessi, rispondo alla sua domanda: Che dopo 12 anni le cose possono essere cambiate? Le cose Si, ma le persone No!

ID29536 - 09/03/2013 15:21:11 - (alessandram) -

Caro Sig. Vaglia credo che potremmo confrontarci per delle ore su questo argomento, ognuno con il proprio punto di vista.. Le auguro una buona giornata

ID29571 - 09/03/2013 17:42:43 - (Aldo Vaglia) -

Che ognuno quando scrive manifesti il proprio punto di vista, a meno che non lo faccia sotto dettatura, e' scontato. Ma Lei, non richiesta, contesta alcuni fatti che io ho esposto facendo errori di ricostruzione. Non e' percio' una questione di punti di vista, su cui ci possono essere interpretazioni. Che abbia piovuto, che l'acqua sia entrata, che gli scarichi non abbiano funzionato, che i danni siano rimasti a carico di chi li ha subiti, che il comune non abbia risarcito, sono fatti non punti di vista. Buona giornata anche a Lei

ID29582 - 09/03/2013 19:20:07 - (alessandram) -

Infatti io stavo parlando della sua ultima affermazione: le cose cambiano le persone no. E questo articolo trattava di tutt'altro. Non ho mai messo in dubbio altri fatti accaduti in passato. Io parlo del presente.

ID29617 - 10/03/2013 09:18:04 - (Aldo Vaglia) -

Il passato serve per capire il presente; e il presente e' che: la causa e' ancora in ballo. Gli attori, che lei difende, sono gli stessi delle campane.

Aggiungi commento:
Vedi anche
31/03/2013 08:25

Pasquetta in Rocca E' il simbolo di Sabbio Chiese, ma potrebbe ben esserlo per tutta la Valle Sabbia. E' la Rocca di Sabbio Chiese che questo luned festeggia l'intervento di restauro

30/07/2008 00:00

Restauri al via Una buona notizia per il patrimonio storico e architettonico della Valsabbia: stanno per iniziare i lavori di risanamento del santuario della Madonna della Rocca di Sabbio Chiese, chiuso a causa del terremoto dal novembre 2004.

24/11/2009 07:00

La Rocca di Sabbio Chiese: una storia da salvare Nel quinto anniversario del sisma che colp la Valsabbia si terr a Sabbio Chiese una serata dedicata al santuario della Rocca, recentemente restaurato.

04/04/2008 00:00

La Rocca riaprirà entro l’inverno Con un milione di euro di spesa, l’Amministrazione comunale di Sabbio Chiese dar il via tra qualche settimana, vale a dire nella tarda primavera 2008, al recupero della storica Rocca a guardia della Valsabbia.

01/04/2016 07:44

Anche la Rocca si fa blu In occasione della Giornata Mondiale dell’Autismo, che viene celebrata il 2 aprile, anche il Comune di Sabbio Chiese aderisce alla campagna mondiale “Light It Up Blue“ illuminando di blu la Rocca



Altre da Sabbio Chiese
08/08/2020

I quattro di Noemi

Tanti auguri a Noemi, che abiata con la sua famiglia a Clibbio di Sabbio Chiese, che proprio oggi sabato 8 agosto compie i suoi primi quattro anni

05/08/2020

I 46 di Erik

Tanti auguri a Erik, di Pavone di Sabbio, che proiprio oggi, mercoledì 5 agosto, compie 46 splendidi anni

31/07/2020

Due tappe valsabbine per Brescia Buona Festival

Si svolgeranno anche in Valle Sabbia due eventi di questa prima edizione della rassegna promossa da Fondazione ASM e dalle cooperative sociali che aderiscono alla rete di “Brescia Buona”, per la direzione artistica di Cieli Vibranti

29/07/2020

Sandro Gibellini chiude «Jazz e dintorni»

Questa domenica, 2 agosto, Sandro Gibellini chiuderà la rassegna musicale alla Rocca di Sabbio Chiese con una serata dedicata a Fats Waller

28/07/2020

Nuovo medico di Medicina Generale a Odolo

Il dottor Andrea Donatini prenderà servizio dal 1° agosto con la cessazione dei due incarichi provvisori ai dott. Felesi e Fornaro. Pazienti invitati ad esercitare la scelta per un nuovo medico

27/07/2020

Buon compleanno Francesca

Tanti auguri a Francesca Leali, di Sabbio Chiese, che compie gli anni proprio oggi, lunedì 27 luglio

26/07/2020

Anche un affresco del Quattrocento in San Martino

La parrocchiale di Sabbio di Sopra si può ragionevolmente indicare come la chiesa valsabbina delle sorprese...

20/07/2020

Jazz e Dintorni

Sarà Lorenzo Monguzzi, cantautore brianzolo, già leader dei Mercanti di Liquore, collaboratore e musicista di Marco Paolini, ad aprire la rassegna Jazz e Dintorni che porterà nella splendida cornice del sagrato della Rocca di Sabbio Chiese tre serate di grande musica

20/07/2020

Sabbio Chiese, dove il Covid-19 ha colpito duro

È fra i paesi valsabbini più colpiti dalla pandemia: importante la risposta dell’Amministrazione comunale e del volontariato: 120 le famiglie aiutate. Ora preoccupa la situazione economica generale

12/07/2020

Ciao Flavio

«Oggi si può vivere ancora come ha fatto Flavio, spendendo la propria vita per la famiglia, per il lavoro, per gli altri, per la comunità, lasciando un evidente vuoto in molti»