Skin ADV
Domenica 20 Gennaio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Eridio d'inverno

Eridio d'inverno

di Roberto Balduzzi



19.01.2019 Gavardo Villanuova s/C

18.01.2019 Gavardo

18.01.2019 Valsabbia

18.01.2019 Gavardo Muscoline Garda

19.01.2019 Prevalle

19.01.2019 Vobarno Bagolino Pertica Alta Valsabbia

18.01.2019 Idro Vobarno

18.01.2019 Vobarno

18.01.2019 Bagolino Valtrompia

18.01.2019 Valsabbia Garda Provincia






20 Aprile 2010, 07.00
Vobarno
Sindacato

NoiAltri, per dire no al razzismo

di avs
Razzismo, ritardo culturale o analfabetismo di ritorno? Su proposta della Cisl provinciale, per discutere di immigrazione, Vobarno ci prova con gli occhiali dell'antropologia culturale.
 
«Lei mi chiede se il razzismo o l’intolleranza nascono dalla paura del diverso? Non credo che il problema sia da porre in questi termini. Gli stili di vita diversi non sono mai stati una novità da noi e c’è semmai da chiedersi se tutti quanti siamo mangiatori di polenta e se parliamo solo il dialetto. Penso invece che stiamo scontando un ritardo culturale che ci porta solo ora a considerare l’immigrazione come un fenomeno contingente, anziché passeggero. Nel frattempo è successo che l’immaginario collettivo non si forma più nelle parrocchie, a scuola o nelle sedi di partito: oggi fanno presa la Tv, gli affabulatori e i comizianti, che sanno padroneggiare tecniche persuasive efficaci. Il risultato di tutto questo è che stiamo vivendo una sorta di schizofrenia culturale: viviamo in un contesto e ce ne figuriamo un altro. Se c’è una paura da avere oggi è quella nei confronti di chi utilizza la paura per costruire il consenso. E’ un gioco pericoloso e ci stiamo già rimettendo tutti quanti».
 
Riassunto all’osso e con molte semplificazioni, ecco il parere espresso da Anna Casella Paltrinieri, docente di Antropologia culturale alla Cattolica di Brescia, quando è stata sollecitata a leggere la realtà valsabbina legata al fenomeno dell’immigrazione.
Una realtà che è per altro simile a quella del resto della provincia e almeno della Lombardia.
 
Anna Casella ha partecipato sabato scorso alla tavola rotonda organizzata dalla Cisl di Brescia per affrontare la pessima abitudine di considerare il fenomeno dell’immigrazione partendo sempre dal presupposto che ci sia un “noi” e che siano gli “altri”.
“NoiAltri, per dire non a razzismo e intolleranza” era il titolo-slogan.
 
Attorno al tavolo si sono seduti anche la responsabile provinciale Cisl per le problematiche di immmigrazione e lavoro Giovanna Mantelli, che ha introdotto la serata; Renato Zanca che è l’Amministratore delegato di Mesdan (azienda di Puegnago che produce automatismi per il settore tessile), presente nel ruolo di rappresentante dell’Associazione industriali bresciani, che ha dimostrato numeri alla mano come non si possa fare a meno della forza lavoro garantita dall’immigrazione.
 
C’era il presidente della Conferenza dei Sindaci in seno al Distretto 12 Ivan Felter, che parlato dell’impegno delle istituzioni valsabbine ricordando il notevole contributo da parte dell’Asl, ed il segretario generale della Cisl di Brescia Renato Zaltieri.
Il giornalista Ubaldo Vallini, il nostro direttore, è stato scelto per il ruolo di moderatore degli interventi.
 
Tutto pieno il teatro vobarnese, sede dell’incontro. Peccato che a cercare di capire cosa sta accadendo ci fossero quasi solo gli immigrati, a parte il sindaco di Vobarno Carlo Panzera, alcuni esponenti del mondo sindacale e pochi altri.
“E’ innegabile che con la crisi che stiamo vivendo a rischiare di più siano gli immigrati, lo dicono i dati della disoccupazione che a fronte di una media provinciale ferma al 4,5% quella che riguarda i lavoratori di origine straniera è al 13%, il doppio che nel 2008, il triplo che nel 2007” ha detto Renato Zaltieri, che ha invitato tutti a considerare quello dell’immigrazione un fenomeno che ha messo a nudo problemi strutturali che già avevamo e che non abbiamo mai saputo affrontare: “Lo dobbiamo fare ora avendo la pazienza di sederci ed esaminare ogni cosa senza barriere ideologiche e soprattutto con buon senso”.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/04/2010 07:00:00
Dal dire al fare Ecco la «piccola storia» di Afzal, che abita in via Copponi, una di quelle comprese nell'ordinanza gavardese.

05/02/2018 09:20:00
Anche io sono razzista È mai possibile che nel 2018 si parli ancora di razzismo e xenofobia? In un mondo multietnico e multiculturale com’è il nostro, fa ridere sul serio sentire ancora la parola “razzismo” 

07/11/2018 14:30:00
Un calcio al razzismo È l'idea di un gruppo di giovani che, dalle Pertiche alla val del Chiese, hanno deciso di trovarsi il secondo e quinto sabato pomeriggio di ogni mese al campetto da calcio di Anfo per una partita di calcio con i ragazzi ospiti della comunità Tre Casali.

23/10/2014 17:39:00
No a violenza e razzismo sui campi Il monito del Csi Brescia a tutte le società sportive dopo alcuni fatti incresciosi accaduti sui campi di calcio della provincia

16/10/2014 07:36:00
In piazza per il lavoro Sabato 18 in 10 Comuni della Provincia, compreso Gavardo, la Cisl porta in piazza le ragioni del lavoro, di tutti i lavori e di tutti i lavoratori



Altre da Vobarno
19/01/2019

Boschi distrutti, fondi per gli interventi di recupero

Dalla Regione uno stanziamento per il taglio degli alberi caduti, ripristinare versanti, strade e sentieri danneggiati dalla tromba d’aria di fine ottobre scorso

18/01/2019

Open day al «Perlasca»

Le sedi di Idro e Vobarno dell'Istituto d'Istruzione Superiore della Valle Sabbia saranno aperte sabato pomeriggio per gli studenti della terza media in vista delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico


18/01/2019

Un inizio anno col botto

Le ragazze della Nuova Bstz-Omsi Polisportiva Vobarno hanno vinto per 3 a 2 contro le atlete di Iseo al PalaVobs 

17/01/2019

Un piccolo ricordo di un grande uomo

Un omaggio a don Lionello Cadei, molto amato dalle comunità valsabbine e dell'Alto Garda, venuto a mancare ieri pomeriggio   (1)

17/01/2019

Don Lionello ci ha lasciati

Saranno celebrati questo venerdì a Gavardo i funerali del sacerdote che ha prestato servizio nelle parrocchie della Valsabbia e dell’Alto Garda (2)

16/01/2019

Il primo anno di Andrea

Tanti auguri al piccolo Andrea Vezzola di Vobarno che oggi, mercoledì 16 gennaio, compie un anno 

15/01/2019

Per Lory sono 45

Tanti auguri a Loredana Pirlo, di Collio di Vobarno, che oggi, 15 gennaio, compie 45 anni

13/01/2019

Ottantaduenni... stellari

Sono nati entrambi nel 1936 e fin da quando erano ragazzi partecipano al canto-questua della Stella in quel di Carpeneda. Il gruppo ha voluto premiarli

11/01/2019

Corsi serali al «Perlasca»

Sono numerosi anche quest'anno i corsi serali di lingue straniere, barman, informatica e altro presso le due sedi di Idro e Vobarno proposti dall'IIS della Valle Sabbia


10/01/2019

Racconti in cammino con le Stelle

Ultimi due appuntamenti nel fine settimana della rassegna La Dodicesima Notte, con il Canto della Stella protagonista ad Agnosine e a Vobarno



Eventi

<<Gennaio 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia