Skin ADV
Venerdì 22 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




Arcobaleno che unisce il cielo...

Arcobaleno che unisce il cielo...

di Gianfranco Fenoli

[Estate]


20.06.2018 Gavardo

20.06.2018 Idro Vestone Treviso Bs Lavenone Valsabbia

20.06.2018 Vobarno Mura Garda

21.06.2018 Mura

20.06.2018 Valsabbia

22.06.2018 Bagolino

21.06.2018 Valsabbia

22.06.2018 Valsabbia

20.06.2018 Val del Chiese

21.06.2018





21 Dicembre 2007, 00.00
Vestone
Mostra d'arte

Achille Glisenti, la parola al critico d'arte


La mostra all’Aab di Achille Glisenti (1848-1906), erede di una facoltosa famiglia di industriali valsabbini, √® analizzata da Fausto Lorenzi, affermato d'arte.
Il giornale ha gi√† introdotto in queste pagine, alla conferenza stampa di presentazione, la mostra all’Aab di Achille Glisenti (1848-1906), erede di una facoltosa famiglia di industriali valsabbini poi approdati in Valtrompia, che sempre finanziarono l’educazione artistica del figlio (dall’erudizione con Luigi Campini in citt√† ai corsi a Brera e soprattutto a Monaco di Baviera dove frequent√≤ pure il tedesco-italiano Arnold B√∂cklin, uno dei grandi maestri del decadentismo classicista, all’attivit√† d’antiquario a Firenze a partire dal 1876) e questo ci esime dal ricostruirne la biografia.

Ma Glisenti √® uno di quei pittori che ti impongono sempre di interrogarti se sia stato un talento sprecato, anche per certa disinvoltura tra abilit√† tecnico-mimetica (specie tra maniera cinquecentesca e ritrattistica secentesca, al limite del remake), attenzione presta alle mode e savoir faire sul mercato antiquariale (in quest’ambito, fu partecipe anche della dispersione fuori Brescia di importanti opere storiche), nel gusto tra atelier pretenzioso e Saloni. Fu soprattutto ritrattista della borghesia e dei notabili: grazie a Zanardelli riusc√¨ persino a ritrarre Re Umberto I e la regina Margherita.

La mostra era stata concepita nel centenario della morte, e doveva nascere in collaborazione con Villa Carcina, ma varie incomprensioni non l’hanno permesso. Sia pure con spazi e mezzi limitati, l’Aab ha doverosamente ritenuto di dover comunque portare in porto l’impresa, ed √® da sottolineare in particolare la ricostruzione del catalogo delle opere da parte di Francesco De Leonardis e Luigi Capretti, che hanno costruito la mostra con Barbara D’Attoma (ha curato una scelta di disegni custoditi dagli eredi).

√ą gi√† stato notato dagli studiosi il duplice binario su cui Glisenti si mosse, tra accademia persino leziosa, in scene d’eleganza salottiera (in una sorta di corruzione del vero, quando il verismo si cinge di lustrini, di piacere dannunziano) o persino in scene di genere orientalista, o in ritratti neocinque e neosecenteschi, o viceversa pittura pi√Ļ presta e sincera in ritratti vividi o svelti bozzetti agresti.

Da un lato fu la reviviscenza melodrammatica di temi romantici, sia in scene di genere quotidiano che ancora rimandano in certo limpido bozzettismo rustico alla tradizione degli Induno o dell’Inganni, o altre d’un oriente pittoresco d’evasione, in allure da serraglio, sugli echi del successo internazionale della pittura pompier lanciata dal Salon parigino e dal contemporaneo revival vittoriano, fondendo realismo accademico e aura esotica (alla Gerome, Bouguerau, Laurens, Meissonier, Detaille e compagni). Qui fu meticoloso ma senza vera immaginazione.

Altrettanto non √® difficile trovare i riferimenti di certa sua pittura ad effetto, d’intensit√† luminosa e cromatica, in quel gusto che si diffuse in tutt’Italia e fu interpretato in particolare da artisti come Pagliano, Molmenti o Tallone dopo che si saldarono (nel comune incontro alle mostre della nuova Nazione) esperienze di napoletani (Morelli, Celentano, Altamura, Toma) e di macchiaioli toscani (specie - per Glisenti - Borrani e Cecioni di palmare riferimento per le cucitrici, Lega altrettanto per ritratti di profilo e gruppi domestici).

Nella vita agreste, di contro a certo spirito del verismo dell’epoca, quand’anche Glisenti diventasse pi√Ļ analitico e preciso, non fu mai di lettura antropologica, ma sempre aneddotica, o viceversa di scrittura bozzettistica a vividi contrasti di lume, senza per√≤ cercare davvero la vita nel paesaggio o nell’ambiente. Eppure non abbandon√≤ certa tangibile concretezza che discende dal lungo corso del naturalismo lombardo, e vi immise cert’aria respirata nella Toscana macchiaiola, in cui pass√≤ dal chiaroscuro all’effetto, cio√® ad un’esperienza di una luce reale.

ACHILLE GLISENTI 1848- 1906, Aab, vicolo delle Stelle 4, al 9/1, 15.30-19.30, chiuso lun.

Fausto Lorenzi
da Giornale di Brescia
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/12/2007 00:00:00
L'artista aveva legami profondi con la valle L’associazione artisti bresciani - come anticipato dal vallesabbianews nei giorni scorsi - ha allestito presso la propria sede di Brescia, Vicolo delle stelle 4, una rassegna dedicata ad Achille Glisenti (1848-1906).

01/12/2007 00:00:00
Omaggio all'artista Achille Glisenti Oggi si inaugura una mostra dedicata al percorso artistico di Achille Glisenti, artista dell'800, rappresentante della prestigiosa dinastia valsabbina.

16/01/2015 09:36:00
Spazio d'arte in via Glisenti 43 Un ex negozio di abbigliamento di Vestone viene messo a disposizione degli artisti per mostre d’arte. Sabato la prima mostra “Omaggio alla pittura bresciana del ’900 e contemporanea”

10/07/2015 09:58:00
¬ęWeekend'Arte¬Ľ Sar√† inaugurata questo sabato 11 luglio alle 10 presso la sala "Via Glisenti 43" la prima di una serie di mostre in cui saranno esposte opere di artisti del ’900 e contemporanei

31/07/2017 09:47:00
In mostra tre generazioni di Solaro Negli spazi della galleria d’arte “Via Glisenti 43” a Vestone √® in corso la mostra delle opere di tre generazioni di artisti della famiglia Solaro: Amedeo Umberto, Omero e Ivan



Altre da Vestone
22/06/2018

Due giorni dedicati alla storia d'Italia

Venerd√¨ 22 e sabato 23 giugno a Vestone due appuntamenti dedicati al centenario della Grande Guerra organizzati dall’associazione Amici della Storia e dal Gruppo A.D.ES. della Valle Sabbia

20/06/2018

Variante di Lavenone, pochi mesi ancora

¬ęLa Variante di Lavenone? Faccio fatica a sbilanciarmi sui tempi, quando le questioni non dipendono totalmente da noi, ma il 2019 potrebbe essere per davvero l’anno buono per veder cominciare i lavori¬Ľ (10)

18/06/2018

Scontro all'incrocio, due all'ospedale

Ad avere la peggio una coppia di motociclisti che scendevano lungo la 237 del Caffaro, finiti addosso ad un’auto che svoltava a sinistra per entrare in una laterale, in centro a Vestone


16/06/2018

Mario Rigoni Stern e i suoi alpini

Un omaggio allo scrittore di Asiago nel decimo anniversario della sua scomparsa, la mostra che sarà inaugurata oggi a Vestone con le opere di Lino Sanzeni e di altri artisti

14/06/2018

¬ęStorie vestonesi. Ricordi del sergente¬Ľ

Sabato 16 giugno, nel decimo anniversario della scomparsa di Mario Rigoni Stern, Vestone rende omaggio al grande scrittore, cittadino onorario vestonese, con la presentazione di un libro con gli scritti per pubblicazioni e associazioni locali


14/06/2018

Coda velenosa

Dopo la bomba d'acqua del martedì mattina, ancora violenti temporali sulla Valle Sabbia, dove si fanno i conti con i danni



13/06/2018

Bloccato alla rotonda

Per quasi un’ora, un autoarticolato √® rimasto bloccato all’altezza della rotonda di Nozza, creando non pochi problemi al traffico

13/06/2018

Il colera a Brescia nel 1836

Sarà presentato questo giovedì sera nella biblioteca civica di Vestone il libro di Alessandro Bertoli e Alberto Vaglia con un carteggio sull'epidemia di colera che nell'Ottocento sconvolse l'intera Europa e anche Brescia




13/06/2018

In pochi minuti l'acqua di un mese

Da Odolo a Vestone e poi su per Capovalle e Treviso Bresciano. Ecco la mappa del disastro
Fotogallery


12/06/2018

Reportage d'autore dal manicomio

Nell’ambito della rassegna “Nuvole”, √® stata inaugurata sabato a Vestone la mostra “Trieste: c'era una volta l'ospedale psichiatrico", di Gian Butturini
•¬†Video


Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Ro√® Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Sal√≤
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia