Skin ADV
Martedì 19 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






La prima margherita

La prima margherita

di Valentina Marchi



17.03.2019 Valsabbia

18.03.2019 Roè Volciano

18.03.2019 Sabbio Chiese Odolo

17.03.2019 Gavardo

18.03.2019 Sabbio Chiese

18.03.2019 Salò Valsabbia Garda

18.03.2019 Prevalle

18.03.2019 Vestone Valsabbia

17.03.2019 Villanuova s/C

18.03.2019






04 Dicembre 2015, 12.00
Valsabbia
La Nostra Valle online

Banda Ultra Larga, eccola

di Redazione
Verrà inaugurata ufficialmente mercoledì 9 dicembre, alla presenza fra gli altri di Roberto Maroni, la banda Ultra Larga della Valle Sabbia

L’appuntamento è per le 18 di mercoledì nella sede della Comunità montana a Nozza di Vestone, quando il presidente della Regione Lombardia verrà accolto dalle autorità del territorio.
Per l’occasione sono previsti gli interventi del presidente della Comunità montana Giovanmaria Flocchini, dell’Amministratore delegato di Intred Daniele Peli, e del coordinatore operativo di Secoval Marco Baccaglioni. A Roberto Maroni è stato riservato l’intervento conclusivo, della serie moderata da Nuncia Vallini, direttore del Giornale di Brescia.

L’intervento che ha il merito di aver dotato la Valle Sabbia di un’autostrada informatica a disposizione dell’Amministrazione pubblica, ma anche dei cittadini, dopo gli interventi strutturali realizzati da vari entri negli anni precedenti, è “targato” Comunità montana di Valle Sabbia.
Si inserisce nel percorso che vede l’ente sovraccomunale andare oltre il ruolo tradizionale di Ente di programmazione con funzioni “delegate” dallo Stato e dalla Regione, per assumere quello di Ente erogatore di servizi per il territorio.

Ecco come la Valle è riuscita ancora una volta a percorrere per prima la strada dell’innovazione.
La Comunità Montana ha stretto un accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico per l’espletamento del bando di gara da parte di Infratel. Il bando è stato aggiudicato ad  Intred S.p.A., operatore bresciano che da anni opera nel settore delle telecomunicazioni.
Le finalità del bando erano molteplici. Da una parte dotare il territorio della Valle Sabbia di una rete internet di nuova generazione a disposizione di aziende e cittadini, in linea con quanto previsto dall’agenda digitale Europea, dall’altra garantire da subito i vantaggio di questa tecnologia agli enti pubblici.
La rete dedicata alla pubblica amministrazione copre 195 edifici pubblici della Valle Sabbia: municipi, biblioteche, scuole, centri sociali, polizia locale, auditorium, centri sportivi, ecc.:

Ed ecco gli strabilianti dati tecnici di questa innovazione, portata a termine a tempo di record:

- il datacenter della sede della Comunità Montana è stato dotato di connessione a 1000 Mbps, entro 5 anni tale connessione arriverà a 10 Gbps (10.000 Mbps!!);
- 100 sedi sono state collegate con la tecnologia FTTH con ampiezza di banda simmetria a 100 Mbps, entro 5 anni saranno portate a 1000 Mbps;
- 96 sedi sono state collegate con tecnologia FTTC, con ampiezza di banda di 30 Mbps.

Per 7 anni Intred fornirà alle suddette sedi il servizio di connessione a titolo gratuito, anche la gestione delle rete telefonica infra-sede è a carico dell’azienda bresciana con l’onere per le P.A. delle sole chiamate verso l’esterno.

Gli altri "numeri"
Negli 8 mesi necessari per l’ultimazione del progetto, nel pieno rispetto delle tempistiche previste dal bando, sono state realizzate importanti opere civili.
Intred ha posato ed acceso 310 Km di fibra ottica, ha realizzato 15 nuove centrali di telecomunicazione pubbliche, ha installato 100 nuovi armadi di strada e più di 400 tombini. Le strade oggetto delle opere sono state ripristinate con 70.000 metri quadri di asfalto e svariati chilometri di segnaletica orizzontale.

L’investimento complessivo dell’opera è di 4,1 milioni di euro, inoltre nel corso dei prossimi 7 anni saranno spesi da Intred altri 2 milioni di euro per la gestione operativa e per lo sviluppo della rete sul territorio.
La comunità montana ha contribuito al progetto con 2,6 milioni euro.
Per il completamento della rete e per permettere l’immediato utilizzo dell’infrastruttura sono stati inoltre effettuati ingenti investimenti da parte di Comunità Montana: dall’ottimizzazione e potenziamento del datacenter attuale all’acquisto di firewall per tutti i comuni, all’acquisto di licenze software per poter erogare nuovi servizi.

Grazie alla connessione in fibra ottica, tutti gli edifici pubblici possono collegarsi al datacenter di Comunità Montana ad una velocità paragonabile alla rete locale.
E’ in questo modo che i comuni possono sfruttare al 100% le potenzialità dei vari applicativi che già da tempo sono erogati da Comunità Montana di Valle Sabbia in modalità centralizzata: protocollo informatico, atti generali, software pratiche edilizie, software web per siti istituzionali e amministrazione trasparenza, antivirus centralizzato ecc…

Il progetto, che ha realizzato una super rete di collegamento tra comuni e Comunità Montana, apre la strada a molti scenari futuri nell’ottica della razionalizzazione dei servizi, dell’ottimizzazione dei costi e dell’informatizzazione dei comuni, dando ulteriore impulso all’associazionismo comunale.
Alcuni esempi: centralizzazione di tutti i software; eliminazione degli attuali server e datacenter comunali che non sempre sono adeguati dal punto di vista normativo e per la sicurezza; virtualizzazione delle postazioni client.

La rete a banda ultra larga di Comunità Montana di Valle Sabbia
ha permesso anche a tutti i cittadini e a tutte le numerose aziende della valle di usufruire di nuove possibilità di collegamento in banda larga, oltre che di supportare lo sviluppo turistico.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID62941 - 04/12/2015 17:10:24 (liberissimo) Ottimo compliment
Siamo sempre fermi in colonna lungo le strade valsabbino .... Però abbiamo la banda larga anzi ULTRA LARGA ....


ID62942 - 04/12/2015 17:46:49 (Guica) guido
Mi auguro che ci siano decine di aziende a Ono Degno che possono approfittare della banda ultra larga perchè a me privato, che sono a metà strada tra Forno e Ono, nonostante la banda mi passi a qualche metro per avere internet mi devono portare il doppino di rame con i pali dal paese...ridicolo.


ID62945 - 04/12/2015 19:27:27 (sopraponte)
Si si.... molto bene... da qualche mese "pubblica amministrazione" sono arrivati, un azienda mette il cavo, una il router, una i ganci, una il nastro adesivo, una niente perchè non di sua competenza... per ora dopo qualche mese, siamo ancora collegati alla telecom con "normale adsl" vedremo....


ID62950 - 04/12/2015 22:21:18 (robertotz) Risorse.
Non abbiamo più il medico per le emergenze, ma abbiamo la banda ultra larga. Siamo sicuri che la Comunità Montana abbia speso soldi suoi. Perché capita che poi siano soldi che arrivano dalla Regione, ma qualcuno li spaccia come soldi della CM, come in altre circostanze.


ID62983 - 06/12/2015 20:51:11 (ornella) in attesa di collegamento...
La rete a banda ultra larga di Comunità Montana di Valle Sabbia non ha permesso a tutti i cittadini di usufruire di nuove possibilità di collegamento. Nella nostra zona, sono stati installati solo cavi e tombini. Non siamo lontani dal centro abitato e non esiste l'Adsl. Speriamo che durante l'inaugurazione ufficiale qualcuno possa fornire spiegazioni in merito. Grazie.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/12/2015 07:42:00
Come sostituire le Province? A margine dell'inaugurazione della Banda ultra larga della Valle Sabbia, Roberto Maroni si è soffermato a riflettere su quello che sarà il futuro degli enti locali, vista l'ormai prossima Riforma costituzionale

10/12/2015 07:24:00
La BUL porta Maroni in Comunità montana Presente all'inaugurazione della nuova rete a banda ultra larga, Maroni guarda al modello Valle Sabbia, con l'obiettivo di replicare il modello di un ente che "formula proposte e nutre il futuro"

05/12/2015 18:00:00
Passa per Nozza l'innovazione in Valle Sabbia Dalla Banda Ultra Larga alla gestione associata, passando per la Rocca d’Anfo. Il ruolo della Comunità montana di Valle Sabbia, col supporto di Secoval

20/10/2014 09:44:00
Secoval, Comitato di controllo e di indirizzo La Conferenza dei sindaci riunitasi a metà ottobre, ha nominato i membri del Comitato per l'indirizzo ed il controllo di Secoval


30/05/2014 07:31:00
Tasi online In Valsabbia anche la Tasi si paga online. Con pochi click sul portale Prometeo di Secoval, è sufficiente una media abilità nell'utilizzo di internet per fare da soli




Altre da Valsabbia
18/03/2019

Bione incontra... Paolo Gentiloni

L’appuntamento con l’ex presidente del Consiglio e ora presidente del Pd, è per il prossimo 5 aprile nel salone delle Elementari di Bione. Ingresso libero, ma da prenotare (5)

18/03/2019

Open Day Sae

“Open Day Sae”. L’hanno chiamata così la due giorni che ha portato alla ribalta nazionale il virtuoso modello “ambientale” valsabbino. VIDEO (1)

18/03/2019

Ora e sempre Resistenza

E’ stata ufficializzata sabato scorso all’Osteria Centro sociale “i Pini” di Salò la nascita della “Rete 25aprile… sempre” che mette insieme le forze antifasciste di Garda e di Valle Sabbia
(1)

17/03/2019

Incidenti a raffica

Una  serie impressionante di incidenti quella che interessato il sabato sulle strade della Valle Sabbia e in quelle limitrofe (23)

16/03/2019

Depuratore del Garda, si comincia da Gavardo

Il presidente Alghisi ha convocato in Broletto i sindaci del bacino del Chiese per illustrare loro il progetto definitivo del doppio depuratore. Il primo impianto sorgerà a Gavardo, con grande amarezza da parte dei sindaci e dei comitati ambientalisti, che però non si arrendono  (12)



15/03/2019

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia


14/03/2019

Il nocciolo nelle Valli Resilienti

Lunedì 18 marzo la presentazione al pubblico dello Studio di Fattibilità realizzato dal Gal GardaValsabbia in Comunità Montana di Valle Trompia

14/03/2019

Associazioni in difesa del fiume Chiese

Sabato pomeriggio a Gavardo il “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d'Idro” ha organizzato un’assemblea pubblica sulla salvaguardia del fiume e contro il progetto del maxi depuratore del Garda a Gavardo (1)

13/03/2019

Fiamme Verdi, sguardo all'Italia e all'Europa

Anche una qualificata rappresentanza valsabbina nel Consiglio provinciale delle Fiamme Verdi, impegnate nella testimonianza della memoria storica della Resistenza bresciana e nella difesa dei valori che da essa sono scaturiti

13/03/2019

Surplus di controlli

Sicurezza, ambente e viabilità nel mirino degli agenti della Locale della Valle Sabbia nel loro impegno aggiuntivo del fine settimana

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia