Skin ADV
Sabato 23 Settembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Sospiri... a Venezia

Sospiri... a Venezia

di Pier Angiola Belli



21.09.2017 Treviso Bs

21.09.2017 Giudicarie Storo

21.09.2017 Lavenone

21.09.2017 Bagolino

21.09.2017 Provincia

21.09.2017 Valsabbia

21.09.2017 Preseglie

21.09.2017 Barghe Odolo

21.09.2017 Vobarno

22.09.2017 Salò






19 Gennaio 2017, 07.14
Gavardo Valsabbia
Sanità

Urgente l'emodinamica a Gavardo

di Ubaldo Vallini
A Milano in udienza alla commissione Sanità gli amministratori valsabbini e gardesani: sul tavolo la rete delle strutture sanitarie ed in particolare il reparto di emodinamica atteso a Gavardo
 
«La complessità orografica, le distanze e la viabilità dei territori di Valle Sabbia e dell’Alto Garda, rendono indispensabile e non più differibile l’apertura del reparto di emodinamica a Gavardo. Oggi stesso solleciterò l’assessorato regionale alla Salute affinchè presti la massima attenzione alle richieste che ci arrivano dal territorio».

E’ quanto ha affermato ieri Fabio Rolfi, presidente della Commissione Sanità della Regione Lombardia, al termine dell’incontro avuto con una delegazione valsabbina e gardesana della quale facevano parte i presidenti delle Comunità montane di Valle Sabbia e dell’Alto Garda, oltre ai sindaci o rappresentanti dei Comuni di Pertica Alta, Treviso Bresciano, Capovalle, Lavenone, Vobarno, Villanuova e Gavardo.

Con loro anche il direttore generale dell’Asst del Garda Peter Assembergs ed il primario della Cardiologia gavardese Gian Franco Pasini, reparto che la termodinamica l’aspetta da tempo.

«Abbiamo chiesto questo incontro per illustrare le problematiche della sanità che si riscontrano nei territori disagiati che sono bacino d’utenza dell’ospedale di Gavardo – ci ha detto il presidente comunitario valsabbino Giovan Maria Flocchini -. Ci sono i servizi decentrati che vanno mantenuti e possibilmente migliorati, penso soprattutto ai poliambulatori di Vestone e di Gargnano, ma è necessario anche garantire un futuro all’ospedale di riferimento e l’emodinamica è certo uno dei tasselli fondamentali».

In caso di emergenze cardiologiche, infatti, attualmente i pazienti devono essere trasportati nelle strutture sanitarie del capoluogo e non è possibile garantire loro l’assistenza immediata necessaria nella struttura ospedaliera di Gavardo.
Un procedimento che è causa di gravi rischi per i pazienti stessi, anche a causa del traffico intenso durante il tragitto, che si riscontra puntualmente soprattutto lungo la 45 Bis.

Non per nulla
i territori della Valle Sabbia e dell’Alto Garda, come hanno evidenziato gli amministratori pubblici durante l’audizione in Commissione, sono classificati per il 90% “zona altimetrica 1” cioè altamente disagiato in relazione alle vie di comunicazione ed alla carenza di infrastrutture.

E questo vale per circa 140 mila utenti, che nel periodo estivo aumentano anche sensibilmente, ai quali si stanno aggiungendo anche quelli della Valle del Chiese, di parte trentina, col progressivo ridimensionamento dell’ospedale di Tione.

«Se necessario, siamo disponibili a farci carico anche di alcuni investimenti, l’importante è che la Regione faccia la sua parte – ha aggiunto Flocchini, soddisfatto per il riscontro ottenuto.
A far parte della commissione Sanità in Regione, oltre a Fabio Rolfi che ne è il presidente, ci sono anche i bresciani Michele Busi, Alberto Cavalli e Gianantonio Girelli.

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
12/03/2014 07:00:00
Appello alla Regione per l'emodinamica Ancora una volta gli amministratori valsabbini lanciano la richiesta alla Regione per dotare l’ospedale di Gavardo di una sala per l’emodinamica


19/01/2017 07:15:00
Principio di territorialità Girelli: «Urge una riorganizzazione che offra pari diritti anche ai pazienti dell'Alto Garda e della Valle Sabbia»

07/05/2014 06:56:00
Emodinamica, il pressing dei sindaci Amministratori della Vallesabbia uniti nel chiedere al Pirellone una risposta celere e positiva in merito a quello che viene ritenuta una priorità sanitaria per il territorio valsabbino, del Medio e dell’Alto Garda

27/06/2017 15:04:00
Ospedale di Gavardo, quale futuro? Venerdì sera a Gavardo un’assemblea pubblica promossa dal Comune e dalle Comunità montane di Valle Sabbia e del Parco Alto Garda Bresciano con i vertici dell’Asst del Garda e il consigliere regionale Rolfi per fare il punto sulle istanze sanitarie del territorio

11/01/2013 07:02:00
Visite… ad alto voltaggio A causa della sostituzione della cabina elettrica, domenica 13 gennaio, verrà modificato l'orario di visita ai parenti per l'ospedale di Gavardo.



Altre da Valsabbia
22/09/2017

Il trofeo «Chiesetta degli Alpini» incorona le coppie regionali

Tante le coppie valsabbine vincitrici nelle diverse categorie del campionato regionale a coppie, al termine della terza e ultima prova andata in scena in quel di Rezzato

22/09/2017

Appuntamenti del weekend

Ricco programma di eventi, spettacoli e concerti per questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e in provincia

21/09/2017

L'ecologia entra nelle scuole della Valle

Con l’inizio dell’anno scolastico le Guardie Ecologiche Volontarie della Comunità Montana Valle Sabbia hanno in serbo per le scuole tante proposte di sensibilizzazione ambientale

20/09/2017

Il 10% del territorio valsabbino a rischio frane

Secondo i dati dell’Ispra sono 8 i Comuni Valsabbini con il territorio più fragile e soggetto a fenomeni franosi, con 1400 abitanti in zone a rischio elevato

20/09/2017

Cambio della guardia al C7

Conclusa l’era governata da Roberto Betta, durata 22 anni, la guida del Comprensorio passa a Roberto Monera

19/09/2017

Quando la formazione corre... sul web

Ellegi Service rinnova il suo sito web. On line si trova una vetrina moderna e completa dei servizi proposti dall’Azienda

17/09/2017

70 anni per Ivars

Più di trecento a Gargnà ieri, per festeggiare i 70 anni dell’Ivars, storica azienda valsabbina fondata da Pietro Giulio Ebenestelli nel 1947 (1)

17/09/2017

A Bione il terremoto fa meno paura

Il piccolo Pietro ha afferrato le forbici e “zac”, con l’aiuto del sindaco Franco Zanotti, ha tagliato il nastro tricolore

16/09/2017

La mia Terra ha buona voce... si sente e si vede

Giunge quest’anno alla settima edizione il concorso letterario proposto da Agape, che per l’occasione si arricchisce di sezione fotografica . Elaborati da consegnare entro la fine di settembre

16/09/2017

«Quello di cui non ho sentito parlare»

Il passaggio dalla cultura del contenuto alla cultura dell’apprendimento. Una disanima filosofico-pedagogica di Giuseppe Biati


Eventi

<<Settembre 2017>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia