Skin ADV
Giovedì 23 Maggio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Tulipano superbo e vanitoso

Tulipano superbo e vanitoso

di Maria Rosa Marchesi



22.05.2019 Valsabbia

21.05.2019 Salò Valtenesi

21.05.2019 Valsabbia Provincia

22.05.2019 Gavardo

22.05.2019 Sabbio Chiese

22.05.2019 Vobarno

22.05.2019 Vestone

21.05.2019 Roè Volciano Valsabbia

23.05.2019 Vobarno

21.05.2019 Vobarno



28 Maggio 2018, 11.59
Gavardo
Lettere

I miei ricordi all'Asilo di Sopraponte

di Pier Angiola Belli
In questi giorni dove tutti si stanno prodigando per preparare i festeggiamenti del Centenario della Scuola dell’infanzia “Regina Elena” di Sopraponte, il mio ricordo viene sbalzato agli anni 60, quando per noi si chiamava semplicemente Asilo...

I ricordi sono come belle foto in bianco e nero conservate con cura in una scatola colorata e contornata di merletti, piccole perle preziose per noi, perché ci fanno riflettere sul nostro passato e su come abbiamo costruito il nostro futuro.

Succede a volte che la nostra mente sia invasata da immagini, sensazioni, profumi che ci riportano ai luoghi della nostra infanzia, e riusciamo a rievocare fotogrammi su quella vita completamente spensierata.

In questi giorni dove tutti si stanno prodigando per preparare i festeggiamenti del Centenario della Scuola dell’infanzia “Regina Elena” di Sopraponte, il mio ricordo viene sbalzato agli anni 60, quando per noi si chiamava semplicemente Asilo.

Ritorna vivo il ricordo del primo ingresso all’asilo…. grembiule bianco ed un grande fiocco sotto il colletto ricamato, stringevo la mano alla mamma e con voce flebile e timorosa cercavo di impormi, inventando scuse per non oltrepassare quel grande cancello grigio.

Le maestre erano suore che ti accoglievano con un sorriso, con il loro abito lungo fino ai piedi che mi incuteva un po’ di terrore.

Superato questo primo momento, dovevo rispondere alle loro domande, ma io ero timida, così dovetti superare anche questa situazione, trovandomi sola senza lo sguardo incoraggiante della mamma che mi suggeriva le risposte.

Le lacrime mi pungevano gli occhi, ma io le ricacciavo perché non volevo mostrami debole, allora la suora con infinita dolcezza mi accarezzava la guancia.

Rammento alcuni momenti della giornata: Il pranzo per me era il momento forse peggiore, non sopportavo l’odore del minestrone che aleggiava nell’aria, vanto invece per suor Paolina, la cuoca, che mi portava a raccogliere le verdure del suo adorato orto ed a raccogliere le uova delle sue galline, ed orgogliosa mi spiegava le sostanze contenute nella frutta e nella verdura ed i mille benefici del cibo.

Subito dopo pranzo, sapevo che il mio adorato papà inforcava la bicicletta e tornava al lavoro percorrendo la strada che costeggiava l’asilo, allora io scappavo sul cancello e mi mettevo a piangere perché volevo tornare a casa, ecco che trotterellando gioiosa, spuntava Madre Fede, prendendomi in braccio mi portava sul retro, facendomi sedere sotto una grande quercia. Quante fiabe mi ha raccontato facendomi rincorrere le farfalle che volteggiavano nell’aria, insegnandomi a disegnarle con tanti colori.

Poi arrivava il nostro amato parroco
don Antonio Andreassi che con il suo grandissimo sorriso si avvicinava a noi, ci dava un'amichevole pacca sulle spalle, un buffetto sulla guancia e chiedendoci se andasse tutto bene ci chiamava tutti per nome facendoci sedere in cerchio.
In quel grande stanzone ci ha trasmesso insegnamenti secondo l'ottica umile e semplice del Vangelo ci ha insegnato ad amare Dio con semplicità, ad amare il prossimo. È  stato un uomo che amava la musica ma che amava soprattutto Dio. Ci ha insegnato ad apprezzare la vita e così vogliamo ricordarlo, come un sacerdote che ha saputo ascoltare i giovani, sostenerli, guidarli alla ricerca di un significato profondo dell'esistenza. È stato un insegnante diverso, per noi speciale che amava circondarsi della gioiosità dei bimbi.

Grazie a Madre Fede

Grazie Suor Paolina


Grazie per le regole che avete saputo insegnare, per la pazienza, per la disponibilità a capire ogni carattere, per i sorrisi che avete dispensato, per l'amore per la musica che siete riuscite a passare, per aver insegnato a condividere, a tollerare, ad avere rispetto.

Grazie per aver insegnato tutto ciò che non si trova scritto su nessun libro come vivere la quotidianità con ordine e rispetto, cantando e ballando, usando tutti i colori dell’arcobaleno, stimolando la fantasia e la creatività’, lasciandoci liberi di ridere, o piangere, e capire che la vita è proprio così che va vissuta, con il cuore, e quell’educazione che potete insegnare.

Grazie a tutte le maestre d'asilo. Scegliere di essere una maestra d’asilo, è una vera e propria missione: non è semplice dover badare a tanti piccoli bambini insieme e ancor più complicato è contribuire alla loro educazione, fortunatamente, la maggior parte delle maestre svolge il proprio lavoro davvero in maniera encomiabile.

Voglio ringraziare le insegnanti che accompagnano i bambini con competenza e professionalità ma soprattutto con amore, pazienza, umiltà tali da creare un legame affettivo, che rimarrà per sempre.

Continuate a sentirli come i “vostri bambini” anche quando li incontrerete cresciuti perché certamente per loro sarete sempre un punto di riferimento.








 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
25/06/2008 00:00:00
I primi novant’anni dell’asilo di Sopraponte Ricorre quest’anno il novantesimo anniversario di fondazione della scuola dell’Infanzia “Regina Elena” di Sopraponte di Gavardo e, visto il traguardo non indifferente, la comunità soprapontina si appresta a festeggiarlo con la dovuta solennità.

29/11/2017 09:45:00
Open Day alle scuole dell’infanzia di Gavardo Questo sabato 2 dicembre sarà una giornata dedicata a far conoscere l’offerta formativa del Polo Scolastico “Ing. G. Quarena”, della Scuola dell’Infanzia parrocchiale di Soprazocco e della Scuola dell’Infanzia Asilo Infantile “Regina Elena” di Sopraponte

08/01/2015 15:39:00
Porte aperte alla scuola dell'infanzia In vista delle iscrizioni al prossimo anno scolastico, la scuola dell’infanzia “Regina Elena” di Sopraponte nel pomeriggio di sabato 10 gennaio si presenta ai genitori e ai bambini

16/06/2018 07:03:00
Musiche dei cartoni animati Questo sabato sera nel Teatro S. Antonio di Sopraponte il concerto per festeggiare il centenario della “Scuola dell’Infanzia Regina Elena” di Sopraponte

24/05/2018 15:50:00
I cent'anni della Scuola dell'Infanzia In occasione di questo anniversario così importante la Scuola dell’Infanzia “Regina Elena” organizza nelle prossime settimane diverse manifestazioni aperte a tutta la popolazione



Altre da Gavardo
23/05/2019

Quel volantino della Lega

Egregio Direttore, è attraverso la Sua redazione che il Direttivo di Gavardo Domani intende far giungere pubblicamente all’arch. Davide Comaglio ed ai cittadini Gavardesi...

23/05/2019

Un'idea di scuola

Per i trent’anni della Scuola parrocchiale, questo sabato mattina a Gavardo un convegno con mons. Vincenzo Zani, segretario vaticano della Congregazione per l’educazione cattolica, e il prof. Pier Cesare Rivoltella della Cattolica di Milano


23/05/2019

Per Gavardo in campo due liste

A contendersi la guida del più popoloso Comune della Valle Sabbia saranno la lista civica “Insieme per Gavardo”, che candida come primo cittadino Davide Comaglio, e la lista “Centro-Destra per Gavardo”, con candidato Marco Molinari

23/05/2019

«Chei de Suerpont» e il 26 maggio

Chéi de Suerpont è un comitato di gavardesi di Sopraponte e/o di soprapontini di Gavardo, che si è creato alla vigilia delle elezioni amministrative del 2009.


 

22/05/2019

A Gavardo vota Davide Comaglio sindaco

Finalmente i gavardesi potranno decidere di chiudere definitivamente con il passato recente e VOLTARE PAGINA votando la lista civica INSIEME PER GAVARDO

21/05/2019

Due consiglieri per Gavardo (3)

Sono Marco Peli e Gisella Aderenti, sostengono la candidatura a sindaco di Marco Molinari, con la compagine “Centrodestra per Gavardo”. Vediamo di conoscerli meglio

20/05/2019

Due consiglieri per Gavardo (2)

Sono Lorena Delai e Gianni Pozzani, fanno parte della compagine “Centrodestra per Gavardo” e sostengono la candidatura a sindaco di Marco Molinari. Eccoli

19/05/2019

Tutti a casa della signora Tiziana

L’ho saputo da poco. Quando abitavo al secondo piano del “grattacielo”, proprio di fronte a me, dall’altro lato dello stradone, al secondo piano abitava il dottor Marzollo

18/05/2019

Un sindaco per Gavardo

Caro concittadino gavardese sono Marco Molinari. Sono nato a Gavardo nel 1963 dove risiedo tutt’oggi...

17/05/2019

Due Consiglieri per Gavardo

Sono Gisella Aderenti ed Andrea Cremonesi, fanno parte della compagine “Centrodestra per Gavardo”, che candida Marco Molinari alla carica di sindaco. Vediamo un po’ chi sono


Eventi

<<Maggio 2019>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia