Skin ADV
Mercoledì 22 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Pascolo a Stino

Pascolo a Stino

by Luigi



21.11.2017 Villanuova s/C Roè Volciano

21.11.2017 Pertica Bassa Agnosine Roè Volciano

20.11.2017 Gavardo

20.11.2017 Vallio Terme

20.11.2017 Villanuova s/C Provincia

21.11.2017 Bagolino

20.11.2017 Gavardo Villanuova s/C

20.11.2017

20.11.2017 Vestone

21.11.2017 Vobarno






25 Luglio 2017, 14.48
Bagolino
Alpini

In attesa della «Madonna della Neve»

di Marisa Viviani
C'era anche la "nostra" Marisa Viviani al raduno alpino sul Bruffione, con Luciano Saia ad immortalare su pellicola i momenti salienti della manifestazione. Alpini, quelli della Monte Suello, che si ritroveranno presto a Campei per onorare la Signora

“Oggi siamo presenti in tanti a questa commemorazione. C'è la comunità di Bagolino, c'è il volontariato, ci sono le associazioni, i rappresentanti delle Armi, e sorge sempre la domanda: Perché veniamo fin qui?
La risposta è questa: Perché in questo Paese c'è ancora tanta gente per bene e questo nostro Paese ha grande bisogno proprio di gente per bene.
Siamo qui per ricordare questi caduti che sono morti per dare a noi un Paese migliore, che però non sempre è all'altezza dell'onore di questi nostri poveri giovani che hanno perso la vita per l'Italia.”

Tra il pessimismo dell'intelligenza e l'ottimismo della volontà, la breve dichiarazione di Romano Micoli, Presidente della Sezione Monte Suello dell'Associazione Nazionale Alpini (ANA), ha chiuso la cerimonia che annualmente si svolge presso il Cimitero di Guerra di Bruffione, in ricordo della sciagura che spezzò la vita di 27 tra fanti e alpini durante la 1ª Guerra Mondiale.

Sì, sono state veramente tante le persone che sabato 22 luglio hanno voluto ricordare chi perse la vita su queste montagne un secolo fa; il raduno  organizzato dal Gruppo Alpini di Bagolino ha richiamato una vasta rappresentanza della Valle Sabbia e della Valle del Chiese e anche di altre province, oltre alla gente comune che ha sempre a cuore questa doverosa commemorazione.

Erano presenti infatti i gagliardetti dei Gruppi Alpini di Bagolino, Ponte Caffaro, Lodrone, Baitoni, Storo, Condino, Anfo, Capovalle, Vestone, Agnosine, Treviso Bresciano, Odolo, Lumezzane, Cortine di Nave, e la Sezione di Salò per il Bresciano e il Trentino; la Sezione Pietro Malvezzi di Ivrea con il Gruppo di Parella; il Gruppo di Fenegrò (Como); il Gruppo Molino dell'Anzola Alta Val Ceno (Parma). Erano rappresentati anche i Fanti di Bagolino, gli Artiglieri di Ponte Caffaro, i Carabinieri di Bagolino e i Marinai di Idro.

Don Paolo Morbio, parroco di Bagolino, ha celebrato la Messa nel segno della pace, a cui ciascuna persona viene chiamata a testimoniare con il proprio nome, messaggio che accomuna tutti i cittadini del mondo, siano essi credenti o non credenti, o di altre fedi religiose.
Un doveroso ricordo è stato tributato anche agli alpini di Bagolino Pasquino e Adriano, che in questi ultimi mesi hanno raggiunto i loro compagni che sono andati avanti.

Alla cerimonia hanno partecipato Romano Micoli, Flavio Lombardi e Dino Maffessoli, rispettivamente Presidente, Vicepresidente e Delegato della zona Alta Valle Sabbia della Sezione Monte Suello dell'Associazione Nazionale Alpini (ANA); Paolo Cabra, direttore della rivista “Monte Suello”; l'Assessore Paolo Zangarini in rappresentanza del Comune di Bagolino; idealmente presente anche don Rutilio Nabacino, cappellano onorario del Gruppo Alpini di Bagolino.
Alla memoria di tutti i caduti delle guerre è stata deposta una corona d'alloro presso il cippo commemorativo del Cimitero di Guerra di Bruffione.

La manifestazione e la Messa sono stati animati dalla Fanfarina Federazione Provinciale “Nastro Azzurro” di Brescia e dal Coro di Bagolino, presente con una trentina di coristi.
Molto toccante l'interpretazione del Coro di Bagolino al termine della Messa del canto “Fratello Sole, Sorella Luna”, ispirato al “Cantico delle Creature” di San Francesco di Assisi (1224); l'essenza di una natura densa di sacralità, con i suoi elementi, acqua, aria, luce, inseparabili dalla vita di tutti gli esseri viventi, proiettata nell'abbraccio dei monti non poteva ispirare che sentimenti di commozione e rispetto per tutti, e profonde riflessioni sulla responsabilità umana verso la vita della nostra terra.
Ugualmente sentita l'interpretazione da parte della Fanfarina del "Signore delle Cime" , notissimo canto particolarmente emozionanate per la gente di montagna, e ancor più se suonato tra la terra e il cielo delle alte quote.    

Il raduno alpino è poi proseguito nella Piana di Bruffione
con le consuete modalità della giornata trascorsa all'aperto sui prati, tra spuntini caserecci, canti e musiche in allegria, all'insegna della convivialità, del piacere di godere della compagnia degli amici e dell'assaporare oltre che il cibo le bellezze dell'ambiente.

In questa occasione il Coro di Bagolino
ha rispolverato il suo vasto repertorio di canti di montagna, sostenuto anche dai coristi e alpini del Cantamaggio di Molino d'Anzola, con i quali il Gruppo Alpini di Bagolino ha stretto un gemellaggio molto sentito.

Da parte sua la Fanfarina
ha dato fiato agli ottoni con la simpatia e la disponibilità che la contraddistingue, tant'è che gli Artiglieri di Ponte Caffaro l'hanno eletta “Fanfarina Ufficiale della Festa di Santa Barbara del 4 dicembre”; il gruppo, molto ben affiatato sia nella musica che nel piacere della convivialità, è stato rafforzato da tre giovani entusiasti, e bravi, Mirko, Giovanni e Marco, che sono entrati perfettamente in sintonia con il nucleo storico della Fanfarina capitanata dall'inossidabile Marino.

Un raduno ben riuscito, dunque, con una nota significativa: hanno partecipato molti giovani.

Il che è di buon auspicio per il futuro.
Grazie quindi al Gruppo Alpini di Bagolino e al suo Capogruppo Elia Bordiga per l'organizzazione della manifestazione, e a tutti gli intervenuti. Un ringraziamento anche a Danilo Freddi, sul cui terreno sorge il Cimitero di Guerra e agli allevatori Primo e Maria Stagnoli per l'ospitalità offerta ogni anno ai partecipanti del raduno.
 
NOTA INFORMATIVA:
La Sezione di Salò Monte Suello organizza per DOMENICA 6 AGOSTO la FESTA “MADONNA DELLA NEVE” presso il Rifugio “G.Granata” Campèi de Sima.

Con questo programma:
- ore 9,30: arrivo al rifugio
- ore 10,00 S.Messa
- ore 11,00 Concerto del gruppo “ Milano Luster Brass”
- ore 12,30 Pranzo a base di spiedo.

Prenotazioni 368/3486238 – Informazioni: salo@ ana.it – www.montesuello.it/rifugio
Molto interessante il concerto del gruppo musicale “Milano Luster Brass”; il concerto dal titolo “Ta Pum: la Grande Guerra degli Italiani”, presenterà i canti di guerra armonizzati in versione bandistica: da non perdere!

Marisa Viviani
 
Nelle foto di Luciano Saia: In corteo verso il Cimitero di Guerra di Bruffione - Al Cimitero di Guerra di Bruffione - Don Paolo celebra la Messa - Onore ai caduti - 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
31/07/2014 11:46:00
Devoti alla Madonna della Neve Domenica prossima le Penne nere della "Monte Suello" si ritroveranno al rifugio "Giuseppe Granata" a Campei de Sima per la tradizionale festa di mezza estate

02/08/2016 15:39:00
Con gli Alpini a Campei Domenica prossima, 7 agosto, a Campei de Sima, presso il Rifugio “Giuseppe Granata” degli alpini della “Monte Suello, si terrà l’annuale festa dedicata alla Madonna della Neve

31/07/2013 10:00:00
Festa della Madonna della Neve a Campei de Sima Domenica prossima le Penne nere della "Monte Suello" si ritroveranno al rifugio "Giuseppe Granata" a Campei de Sima per la tradizionale festa di mezza estate

03/08/2017 11:28:00
Il ricordo in musica della Grande Guerra a Campèi In occasione della Festa della Madonna della Neve, domenica mattina presso il rifugio “Giuseppe Granata” degli alpini della “Monte Suello” si terrà il concerto del quintetto di ottoni “Milano Luster Brass”

31/07/2008 00:00:00
Campei in festa per la Madonna della Neve Come da tradizione per la prima domenica del mese di agosto a Campèi de Sìma si festeggia la ricorrenza della Madonna della Neve, cui è dedicata la chiesetta a fianco del rifugio sezionale degli Alpini edificato dalle Penne nere della Monte Suello.



Altre da Bagolino
21/11/2017

Un paravalanghe per il Gaver

Ancora un inverno in difficoltà poi, grazie alla costruzione di un nuovo tunnel paravalanghe, il Gaver tornerà ad essere più facilmente raggiungibile
(4)

16/11/2017

Nel lunario 2018 le leggende dell'Alta Valle Sabbia

Un anno nuovo "leggendario" all'insegna della tradizione valsabbina nel calendario curato dall’associazione culturale Eridio e Riflessi di Luce. Sabato a Vestone la presentazione

13/11/2017

Appena nati e già sull'onda

Ha debuttato in occasione della Rassegna dei Canti di Osteria di Bagolino il Coro Due Valli, che pesca i suoi componenti fra la Valle Sabbia e la Val Trompia

12/11/2017

I saltablocco

Succede quasi ogni anno, da una parte o dall’altra, prima che arrivi la neve: ignoti dotati di ruspa spostano i new-jersey in cemento che nel periodo invernale chiudono il tratto di provinciale che unisce il Gaver a Crocedomini (4)

10/11/2017

La scommessa

L'idea, ora che è stata finanziata la realizzazione del collettore fra Anfo e Ponte Caffaro, è di farci passare sopra anche la ciclabile. In 15 anni è stata "collettata" tutta la Valle
(4)

09/11/2017

Nuovi fondi per la Protezione civile

I progetti di quattro gruppi di Protezione civile valsabbini hanno ottenuto, attraverso l’apposito bando, dei finanziamenti regionali per l’acquisto di nuovi strumenti di lavoro e per il miglioramento degli interventi

08/11/2017

Un altro tubo per la salute del lago

E' stata finanziata la realizzazione del collettore fra Anfo e Ponte Caffaro. Con quest'ultima tratta, si completa il collettamento dei reflui per il fondovalle e le diramazioni principali, fino a Sabbio Chiese
(2)

08/11/2017

Biotestamento, apertura all'eutanasia?

Si è tenuto lo scorso giovedì presso il teatro dell'oratorio di Bagolino l'incontro, organizzato dalla Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi onlus e dalla parrocchia, dedicato al tema: "Fine vita: i dilemmi della bioetica. Dall'accanimento terapeutico all'eutanasia" (1)

07/11/2017

Il IV Novembre, una giornata che cambia identità

Si è tenuta anche quest'anno a Bagolino la "Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate" che si celebra il 4 novembre, organizzata dagli Alpini e dai Fanti dei rispettivi gruppi locali

30/10/2017

Il ricordo del grande incendio

Ottemperando a un voto espresso dalla comunità bagossa dopo il grande incendio del 1779, questa sera si terrà una messa e una commemorazione delle vittime della tragedia che segnò la storia di Bagolino



Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia