Skin ADV
Domenica 26 Marzo 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Crete senesi

Crete senesi

di Marina Dotti


04 Febbraio 2017, 07.27
Valsabbia
Comuni

Profughi di Valle Sabbia

di Ubaldo Vallini
I sindaci si stanno interrogando sulla proposta del prefetto che ha dato precise indicazioni su come potrebbe essere ripartita la presenza degi richiedenti asilo in Valle Sabbia

Sei per ciascun piccolo Comune, al massimo trentatre a Gavardo, che ha più di 12 mila abitanti e dove già ne vengono ospitati quindici in più.
L’articolata ipotesi di ripartizione della presenza di richiedenti asilo proposta dal prefetto di Brescia (vedi tabella), ha cominciato a far parlare i sindaci della valle Sabbia.

Lo faranno in modo più approfondito nei prossimi giorni, magari alla presenza del prefetto stesso, convocati nella sede della Comunità montana che è il luogo principe dove prendere decisioni che alla fine riguarderanno tutti.

«La Casa della valle è aperta ed abbiamo invitato i sindaci a fare delle riflessioni al riguardo prima di tutto in casa loro, però una data per riunirci ancora non l’abbiamo – conferma il presidente comunitario Giovanmaria Flocchini, aggiungendo che dalla Prefettura non mancano forti pressioni, che non sarà facile parlare serenamente ed in modo unitario di questo problema che richiede la massima attenzione, ma che lo preoccupa molto.

«Lasciamo perdere il discorso politico e rimaniamo nel campo della solidarietà – aggiunge Flocchini -. Non sono convinto che i piccoli Comuni della valle, soprattutto quelli composti da piccole frazioni disperse su un vasto territorio, ma anche gli altri, siano in grado di gestire facilmente sei profughi ciascuno: non è per niente facile trovare degli alloggi e garantire poi a chi arriva dei servizi che magari mancano anche alla popolazione residente».

«C’è anche un problema di risorse, che magari ci sono nell’immediato, ma non sappiamo per quanto tempo.
Ad ogni modo sono questi solo alcuni dei problemi che riusciamo ad intravedere. Vedremo cosa diranno anche gli altri sindaci».

Dalla  prefettura un’indicazione ben precisa: a chi si adegua viene garantito che altri profughi sul territorio comunale non ne arriveranno
E poi i tempi, con decisioni da prendere entro la prima metà di marzo.

«Anche mesi fa in Prefettura ci avevano promesso incontri e condivisione – conclude Flocchini -. Andate però a vedere cosa è successo  ad Anfo, Vobarno e Gavardo, chiedete a quei sindaci se qualcuno ha chiesto loro qualcosa prima di inviare profughi sul territorio.
E le promesse di ridurre le presenze ad Anfo? Mi risulta che siano ancora tutti lì».


Comune Attuali
presenze
nei CAS*
Popolazione
gennaio 2016
Ipotesi
di ripartizione
Differenza
fra piano
e presenze attuali
AGNOSINE 0 1.790 6 6
ANFO 44 486 6 -38
BAGOLINO 0 3.897 11 11
BARGHE 0 1.189 6 6
BIONE 0 1.386 6 6
CAPOVALLE 0 369 6 6
CASTO 0 1.778 6 6
GAVARDO 53 12.056 33 -20
IDRO 0 1.966 6 6
LAVENONE 0 555 6 6
MURA 0 796 6 6
ODOLO 0 1.985 6 6
PAITONE 0 2.130 6 6
PERTICA ALTA 0 563 6 6
PERTICA BASSA 0 651 6 6
PRESEGLI E 0 1.514 6 6
PROVAGLIO
VAL SABBIA
0 918 6 6
ROÈ VOLCIANO 6 4.574 12 6
SABBIO CHIESE 8 3.905 11 3
SERLE 23 3.023 8 -15
TREVISO BRESCIANO 0 545 6 6
VALLIO TERME 0 1.405 6 6
VESTONE 3 4.390 12 9
VILLANUOVA SUL CLISI 5 5.773 16 11
VOBARNO 27 8.103 22 -5
TOTALE 169 65.747 227 58

CAS* = Centri di Accoglienza Straordinaria

Nel grafico balzano all'occhio un paio di dfati almeno:

- Anfo, Gavardo, Serle e Vobarno sono i Comuni che ospitano già più richiedenti asilo di quanti ne avrebbe previsti il prefetto.
- Con questa ipotesi di ripartizione la valle nel suo complesso ospiterebbe 58 profughi in più rispetto a quanti ce ne sono attualmente.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID70893 - 04/02/2017 11:57:55 (potatore) dubbi e contro dubbi
i comuni possono aggregarsi per gestirli. Se non sanno organizzarsi per accogliere un gruppo uguale allo 0,3 x100 della loro popolazione vuol dire che non siamo messi molto bene


ID70894 - 04/02/2017 12:00:05 (Baldo degli ubaldi)
Mi sembra una ripartizione abbastanza equa , forse 6 per i comuni sotto i 1.000 sono un po tanti , comunque un inizio


ID70899 - 04/02/2017 14:30:18 (bob63) gatta ci cova
Sara' ma a me il fatto: se ti adegui te ne mando solo 6 in alternativa decido io.. bohh non mi suona bene, mi permetto di esternare un altro dubbio, ci scommettete che alla fine saranno i Comuni a doversi sobbarcare tutte le spese delle varie esigenze di questi profughi? che poi leggiamo che solo il 5 x 100 a diritto allo status di rifugiato.


ID70901 - 04/02/2017 19:32:08 (Denis66) ,,,,,
Chiederti asilo? Solo chi scappa dalla guerra e la maggior parte non sa quasi quale, se poi i comuni in parte devono ingropparsi le spese siamo apposto, già non ne hanno per le cose più semplici figuriamoci dopo....


ID70902 - 04/02/2017 20:03:56 (sonio.a)
Fatevene una ragione...come disse la sboldrini questa e' un avanguardia...e dobbiamo adeguarci agli usi e costumi dei nuovi arrivati...



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/11/2016 09:03:00
Profughi in Valsabbia e nel Bresciano: ecco i numeri In tutto il Bresciano, ospitati in 84 Comuni ce ne sono 2.693 (il dato è di qualche giorno fa). In Valle Sabbia è registrata la presenza di 144 profughi in tutto. Ecco dove. Rigettate la metà delle domande, per gli altri scattano forme di protezione

19/03/2017 08:25:00
Divisi i sindaci valsabbini Pochi giorni ancora, poi la Valsabbia dovrà rispondere alla proposta del prefetto sulla formulazione di un progetto Sprar: già si sa che tutte le municipalità non saranno coinvolte

21/02/2017 08:03:00
Profughi: modello camuno anche in Valle Sabbia? La recente proposta della Prefettura di Brescia ai comuni valsabbini insiste sull’opportunità di riproporre il modello d’accoglienza della Valle Camonica. Ma quali sono i capisaldi del sistema camuno? E può davvero essere replicato in Valle Sabbia?

31/10/2016 08:08:00
Non giriamo la testa dall'altra parte Anche la Valle Sabbia è toccata dall'assegnazione dei profughi, e subito è scattata la protesta per il numero davvero pesante di collocati ad Anfo

20/06/2016 12:12:00
Parole e significati Migrante, rifugiato, profugo, clandestino, straniero... per molti il significato di queste parole è lo stesso e ci si mettono anche i media a fare confusione. Invece non sono sinonimi e forse è il caso di non utilizzarle a sproposito




Altre da Valsabbia
25/03/2017

Oscar dello sport e Benemerenze Coni

Non sono mancati riconoscimenti anche ad atleti, dirigenti e giornalisti valsabbini al 41° Oscar dello sport Bresciano, occasione per consegnare anche le medaglie del Coni (1)

25/03/2017

Le sfide della montagna bresciana

L’integrazione fra le singole realtà vallive, i fondovalle e la fascia urbana di pianura è una questione che rimane attuale per le valli bresciane e per la Valle Sabbia in particolare. Quali sfide ci attendono? E in che modo vanno affrontate?

24/03/2017

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

24/03/2017

Esco virtuosa

Dati lusinghieri per la gestione dell'energia pubblica valsabbina "targata" Esco. Società che ora, al 100% pubblica, è pronta anche per gestire la partitia dei rifiuti. Videointervista

23/03/2017

La «Zobia mata»

Oggi, giorno di metà quaresima, anche in tanti paesi della Valle Sabbia torna il rogo della Vecchia


23/03/2017

Trentamila veicoli controllati

Le moderne tecnologie permettono agli agenti della Locale dell’Aggregazione valsabbina un monitoraggio vasto e intenso del parco auto circolante lungo l’impluvio del Chiese. Ecco i risultati nei primi tre mesi dell’anno

23/03/2017

A Prevalle... si replica

Ho letto in questi giorni sui quotidiani locali che a Prevalle qualche cittadino (goliardia o meno) ha ridicolizzato il Sindaco Leghista per essersi trovato inaspettatamente alcuni profughi in paese (4)

22/03/2017

Valsabbini sempre più anziani

Le statistiche sull’età della popolazione dei Comuni della Valle Sabbia evidenziano una spaccatura in due fra i piccoli paesi di montagna e i grossi centri del fondovalle



22/03/2017

Scuola lavoro in ospedale

Si è da poco conclusa una interessante esperienza formativa che ha portatogli studenti delle classi 4° e 5° A, che frequentano il corso di studi sui Servizi Socio Sanitari nella sede di Idro del Perlasca, in Ospedale a Gavardo

22/03/2017

«Per mia fas mangià i gnoc söl cò»

L’espressione valsabbina riportata dal responsabile marketing Simone Niboli, ben si adatta allo spirito ed al processo di innovazione che fa di Valsir un’azienda leader anche nella formazione dei tecnici che si occupano di progettazione edilizia (2)

Eventi

<<Marzo 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia