Skin ADV
Venerdì 22 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE




20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

22.02.2019 Sabbio Chiese

21.02.2019 Serle

21.02.2019 Vestone

20.02.2019 Bagolino

22.02.2019 Bione

20.02.2019 Serle

21.02.2019 Preseglie

21.02.2019 Gavardo Valsabbia Muscoline Provincia

20.02.2019 Bagolino






21 Febbraio 2019, 08.30
Gavardo Valsabbia Muscoline Provincia
Lettere

Doppio depuratore, lo sconcerto dei comitati ambientalisti

di Comitato Gaia e Muscoline&Ambiente
Il comitato gavardese Gaia e Muscoline&Ambiente esprimono sgomento per quanto emerso nella riunione svoltasi sabato scorso presso la sede della Comunità del Garda, ribadendo la proposta di una separazione tra depurazione e scarico dei reflui depurati

Abbiamo sempre creduto che fosse possibile una soluzione di “solidarietà” tra le esigenze di tutela del lago di Garda e la salvaguardia del fragile ecosistema del Chiese che tanta preoccupazione per la salute pubblica ha sollevato l’estate scorsa con l’epidemia di legionella nella bassa bresciana.
 
Confidavamo che la proposta di portare soluzioni alternative al Presidente della Provincia Alghisi ,che si era offerto come mediatore tra le due comunità della “sua” Provincia, fosse reale e sincera e aspettavamo di sottoporre anche a lui la nostra proposta solidale, migliorativa dal punto di vista ambientale, economico e gestionale rispetto a quanto proposto fino ad ora.
 
Noi proponiamo la separazione tra luogo in cui si depurano le fogne dei comuni gardesani, dove lo scelgano loro, NOI rispettiamo i territori e le comunità e non vogliamo imporre nulla anche se avremmo già individuato una serie di siti idonei, e lo scarico dei reflui depurati (magari dopo un ulteriore processo di defosfatazione) in un recettore idoneo individuato da uno studio (questa volta davvero indipendente) che prenda in esame tutte le opzioni possibili, non come quelle di comodo così come fatto fino ad ora.
 
Noi abbiamo chiesto un incontro urgente al Presidente della Provincia nell’intento di far notare come le premesse che hanno portato alla scelta di Gavardo e Montichiari siano assolutamente discutibili (differenze minimali in percentuale tra la scelta ottimale e quella peggiore), superate e generiche nei costi (si parlava di ampliamento di Gavardo mentre ora è un depuratore tutto nuovo di 26.000 mq con tanto di nuovo ponte sul Chiese) e tagliate “su misura” per il committente dello studio (è presente anche la localizzazione del depuratore a Lonato del Garda ma casualmente si è preferito passare in Valle Sabbia).
 
La strada che noi proponiamo, ovvero la separazione tra depurazione e scarico reflui depurati è fattibile in tempi brevi che tanto stanno a cuore ad Acque Bresciane e alla Comunità del Garda, economicamente più vantaggiosa (il depuratore sul lago eviterebbe di pompare le fogne sue e giù per le colline) e dai costi di gestione, pagati dai cittadini di tutta la provincia, più contenuti.
 
Facciamo notare anche la coincidenza che si è scelto per la localizzazione un comune Commissariato e che si vuole a tutti i costi definire la posizione del depuratore a Gavardo prima delle elezioni. Noi chiediamo rispetto e che venga data ai gavardesi la possibilità di essere rappresentati dove necessario da un Sindaco democraticamente eletto! 
 
Chiediamo quindi la moratoria di ogni scelta fino almeno a dopo le elezioni comunali previste in primavera.
 
L'“urgente” localizzazione del maxi depuratore del Garda ha aspettato 7 anni (non certo per colpa nostra) prima di trovare casa, crediamo possa aspettare ancora un paio di mesi.
 
Se la mediazione nel merito delle scelte non è percorribile, come sembrerebbe emerso dalla riunione di sabato, e ai Comuni interessati non resterebbe altro che discutere delle eventuali elemosine travestite da “compensazioni”, allora noi rispondiamo che il nostro territorio, l’ambiente, la salute e la dignità dei cittadini di Gavardo non sono in vendita e proseguiremo con le azioni che riterremo più opportune.
 
La raccolta firme, già oltre quota 2000, ha travalicato i confini dei Comuni interessati e non è che l’inizio, ci danno degli illusi ma noi potremo dire che non ci siamo mai arresi.

 
Il Comitato Gaia
Muscoline&Ambiente 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79717 - 21/02/2019 11:45:42 (Geppo1950) Min Sanità
Ma leggendo la relazione del ministero della Sanità per la legionella nelle acque del Chiese, sarebbe meglio pensarci 10.000 vvolte e naturalmente non devono decidere quelli del lago ma gli abitanti a fronte del Chiese, Con quale arroganza i politici gardesani decidono per gli altri, no anche a monetizzare il disagio, i nostri figli o nipoti ci malediranno per decenni.


ID79719 - 21/02/2019 12:30:22 (agostina62) scusate dove si firma
Vorrei sapere dove è possibile firmare contro lo scempio.....


ID79726 - 21/02/2019 22:27:52 (caterina_monf)
Quindi il Commissario non ha il potere del Sindaco? Credevo ne aveva di più. Credo che debba farsi sentire e sono certa che può.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/06/2015 07:14:00
Accesso agli atti In merito all'ordinanza di sospensione dei lavori per dotare le Fonderie Mora di adeguati filtri di depurazione, interviene il comitato Gaia


14/01/2019 10:29:00
«No al depuratore», al via la raccolta firme In vista del tavolo tecnico in Regione, il comitato Gaia Gavardo ha dato inizio a una raccolta firme fra la popolazione per esprimere la contrarietà all’ipotesi del nuovo depuratore del Garda fra Gavardo e Muscoline

26/01/2018 08:00:00
Sabato l'open day del Comitato Gaia Domani, sabato 27 gennaio, in occasione della consegna dei kit per la misurazione del livello di NO2 a Gavardo il Comitato Gaia sarà presente per raccogliere le adesioni per la prima Eco Passeggiata sulla gavardina

09/04/2018 14:34:00
Commissione ambiente? No grazie Invitato a partecipare alla Commissione Ambiente, senza un preciso Ordine del giorno su cui prepararsi, il Comitato Gaia declina l'invito e lo cede a due cittadini firmatari dell'ultima petizione


11/12/2018 08:00:00
Quale depuratore per il Garda? Giovedì 13 dicembre a Gavardo un incontro con tecnici e politici sul progetto del depuratore del lago di Garda promosso dal comitato ambientalista Gaia



Altre da Lettere
20/02/2019

Bufera sulla ciclopedonale

Si preannuncia piuttosto agitata la riunione di questa sera a Serle. Le associazioni serlesi avrebbero raccolto in pochi giorni 900 firme e chiedono che il progetto possa essere vagliato dalla prossima amministrazione
(1)

13/02/2019

Meno business e più amore per l'ambiente

Vorrei con la presente rispondere almeno in parte al sig. Sindaco di Salò e a quanto da lui dichiarato nella lettera pubblicata dal Giornale di Brescia, che mi ha lasciato alquanto perplesso ed amareggiato... (5)

11/02/2019

Dalla corolla allo stelo

Pochi giorni fa, a Gavardo, è scomparso un ragazzo così si direbbe nel linguaggio di oggi, anche se sarebbe più corretto definirlo un giovane uomo

06/02/2019

Decreto «insicurezza»: la questione migrante

«Con questo terzo intervento continuiamo l’analisi delle norme contenute nel decreto sicurezza, approvato lo scorso dicembre, soffermandoci su quell’aspetto di “lotta all’immigrazione” in esso contenuto»... (19)

05/02/2019

Vobarno in festa per la qualità della vita

Il 30 gennaio a Vobarno è stata una bella serata.
VIDEO
(2)

04/02/2019

Il successo del Presepio e le attività dei volontari

Conclusa la 27esima edizione del Presepio degli Amici del Quadrel vorrei condividere, seppur sinteticamente, una valutazione del lungo percorso che ci ha visti impegnati fin dal 3 novembre 2018, nonché dei risultati ottenuti

03/02/2019

Cos'è successo a Saqlaeen Maroof

Così, di punto in bianco, un ragazzino che frequentava l'Istituto Comprensivo di Prevalle, è morto. Si trovava in Pakistan con i genitori. La notizia della sua improvvisa scomparsa ha sconvolto compagni, genitori ed insegnanti. A scriverci è la preside


03/02/2019

Un depuratore «per» il Garda

Gentilissimo Direttore, con la presente sono a condividere con Lei e con i suoi lettori la mia grande preoccupazione per la piega che ha ormai assunto il dibattito attorno al tema della depuratore “per il Garda” (non del depuratore “del Garda”!)... (10)

02/02/2019

I 47 che sconvolsero l'Europa

Potrebbe essere il titolo di un film. Invece il riferimento è alla drammatica vicenda dei 47 profughi che per 12 giorni ha tenuto sotto scacco quasi tutti i ministri del Governo italiano e le cancellerie europee (10)

31/01/2019

Decreto sicurezza: caccia al povero

Tre articoli con l’intenzione di smontare pezzo per pezzo «l’alone propagandistico che circonda il “Decreto sicurezza”. Ce li manda il “gruppo di discussione Valsabbin* Refrattar*”. Pubblichiamo il secondo (20)

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia