Skin ADV
Venerdì 22 Febbraio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE




20.02.2019 Vobarno Provaglio VS Barghe

21.02.2019 Serle

22.02.2019 Sabbio Chiese

21.02.2019 Vestone

20.02.2019 Bagolino

20.02.2019 Serle

21.02.2019 Preseglie

21.02.2019 Gavardo Valsabbia Muscoline Provincia

20.02.2019 Bagolino

20.02.2019 Gavardo Valsabbia






20 Febbraio 2019, 09.44
Gavardo Valsabbia
Sanità

Emodinamica a Gavardo, fra annunci e promesse

di c.f.
All’annuncio del direttore generale dell’Asst del Garda sull’impossibilità di avere il servizio al nosocomio gavardese, risponde il consigliere regionale della Lega Massardi: “La partita non è chiusa”

A Gavardo l’emodinamica non arriverà. Almeno al momento. Ad annunciarlo il direttore generale dell’Asst del Garda Carmelo Scarcella, che lo scorso venerdì ha presentato i nuovi componenti della direzione strategica: ad affiancare il direttore generale per i prossimi cinque anni saranno il direttore sanitario Angelo Buccino, il direttore socio sanitario Roberta Brenna e il direttore amministrativo Teresa Foini.

L’impossibilità di istituire un reparto di emodinamica all’ospedale di Gavardo, opzione di cui si discute da anni, sarebbe dovuta ai numeri attuali, ovvero alle sette unità già presenti sul territorio.

Due, invece, le novità all’orizzonte: entro qualche mese dovrebbe essere attivato il servizio di emodialisi domiciliare – ad oggi inesistente nel territorio provinciale – e l’unità psichiatrica dovrebbe essere trasferita dalla Casa di Riposo all’ospedale.

Ma sulla questione emodinamica a Gavardo interviene il consigliere regionale valsabbino della Lega Floriano Massardi: “Che l’ipotesi dell’emodinamica a Gavardo sia tramontata è ancora da dimostrare ed è mia ferma intenzione continuare una battaglia legittima e sacrosanta per il nostro territorio in tutte le sedi opportune.”

La Lega, in questi anni, ha portato avanti questa battaglia, finora senza successo, promettendo l’emodinamica ad ogni campagna elettorale. Il testimone, adesso, lo ha preso in mano Massardi.

“Realizzare il Servizio di emodinamica a Gavardo – prosegue il consigliere del Carroccio – è una questione assolutamente prioritaria, una richiesta corale da parte dei sindaci e dei residenti, non soltanto di Gavardo ma dell’intera Val Sabbia e dell'alto Garda.

Invito quindi il Direttore Scarcella a fare davvero gli interessi di tutto il territorio servito dall’Asst del Garda, impegnandosi per fare in modo che non ci siano più pazienti di serie A e di serie B. Le obiezioni circa il numero dei servizi attualmente presenti nell’Ats di Brescia non tengono conto delle peculiarità di un’area montana come quella valsabbina e l'Alto Garda, della sua grande estensione e delle difficoltà logistiche legate agli spostamenti. Se il problema è legato ai numeri allora nessuno ci vieta una riorganizzazione più assennata della situazione attuale, dove ci sono privati accreditati che fanno soldi e intere zone completamente scoperte.

Bisogna puntualizzare inoltre come la Val Sabbia e l'Alto Garda siano l’unica porzione della provincia di Brescia che al momento non hanno a disposizione, in termini di prossimità, un servizio fondamentale per salvare la vita delle persone. Nei casi in questione infatti la tempistica e la velocità d’intervento risultano fattori essenziali e determinanti per garantire al malato le cure e i trattamenti adeguati. Allo stato attuale infatti i tempi di percorrenza, specie per chi risiede in alta valle risultano troppo lunghi, con rischi molto gravi legati alla sopravvivenza stessa, rischi che una sanità come quella lombarda non può e non deve permettersi.

Mi sono già attivato presso l’assessore al Welfare Gallera per chiarire la questione in modo definitivo e per difendere gli interessi del nostro territorio. La salute dei cittadini è un tema su cui non si può scendere a compromessi e la sanità montana, che vanta caratteristiche ben diverse rispetto a quella della pianura, va trattata in quanto tale. Non è accettabile – conclude Massardi – che con 18 miliardi di euro spesi per la Sanità in Lombardia, in Val Sabbia e nell’Alto Garda si rischi di morire per un impianto di stent coronarico da 2.000 euro.”

In foto:
. l'ingresso dell'ospedale di Gavardo
. la mappa con la dislocazione attuale dei reparti di emodinamica nella zona del Garda e della Valle Sabbia


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79711 - 20/02/2019 12:11:05 (cesarepasini) Regione Lombardia deve copiare il modello sanitario veneto
Secondo me la Regione Lombardia dovrebbe copiare il modello sanitario adottato in Veneto negli ultimi anni che si sta rivelando il migliore in Italia in termini di efficienza ed economicità.


ID79713 - 21/02/2019 08:43:09 (Iva) incredibile
L'emodinamica secondo me è indispensabile vista la conformazione della Vallesabbia, perchè le distanze sono lunghissime da Bagolino a Desenzano e perchè sul Garda ce ne sono tre ravvicinate a pochissima distanza, noi siamo il terzo mondo per la Regione Lombardia?. Incredibile.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
19/01/2017 07:14:00
Urgente l'emodinamica a Gavardo A Milano in udienza alla commissione Sanità gli amministratori valsabbini e gardesani: sul tavolo la rete delle strutture sanitarie ed in particolare il reparto di emodinamica atteso a Gavardo

12/03/2014 07:00:00
Appello alla Regione per l'emodinamica Ancora una volta gli amministratori valsabbini lanciano la richiesta alla Regione per dotare l’ospedale di Gavardo di una sala per l’emodinamica


07/05/2014 06:56:00
Emodinamica, il pressing dei sindaci Amministratori della Vallesabbia uniti nel chiedere al Pirellone una risposta celere e positiva in merito a quello che viene ritenuta una priorità sanitaria per il territorio valsabbino, del Medio e dell’Alto Garda

03/05/2014 08:52:00
Emodinamica a Gavardo: Anche Rolfi interroga «Il presidio di Gavardo, alla luce del recente potenziamento strutturale, possiede tutti i requisiti per essere riconosciuto come Dipartimento di Emergenza Urgenza ed Accettazione».  


01/07/2017 07:30:00
Entro luglio la decisione sull'emodinamica Dal consigliere regionale Fabio Rolfi un invito al territorio perché faccia pressione sull’assessore alla Sanità di Regione Lombardia per il nuovo servizio all’ospedale di Gavardo



Altre da Salute
14/02/2019

Crescere previDenti

Questo venerdì, 15 febbraio, a Sabbio Chiese un incontro informativo gratuito dedicato alla salute dentale dei più piccoli 

13/02/2019

Brucia bene la legna, non bruciarti la salute

Il caminetto, il suo calore, il suo proiettare luci e bagliori confortevoli sono un vero piacere, ma…
VIDEO


31/01/2019

La sciatalgia o lombosciatalgia

La lombosciatalgia, comunemente chiamata sciatica, è un dolore generato da una compressione o un'irritazione del nervo sciatico o ischiatico, il più grande e lungo nervo del nostro corpo

24/01/2019

Osteopatia per mamma e bambino

Questo venerdì pomeriggio presso la biblioteca di Sabbio Chiese un incontro nel quale si parlerà di osteopatia pediatrica

21/01/2019

MetodoBianchini: l'innovativo metodo dimagrante a Salò

Cosa c’è di meglio di rimettersi in forma velocemente e senza fatica dopo le abbuffate natalizie?
MetodoBianchini, l’innovativo metodo che ha già fatto dimagrire migliaia di persone in tutta Italia ti aspetta a Salò.


17/01/2019

Sport agonistico oppure no?

Che differenze ci sono tra il certificato medico per l'attività sportiva non agonistica e quello per l'attività sportiva agonistica? Abbiamo chiesto ad Equilibrio


10/01/2019

Freddo e vento gelido? Attenzione anche alla dermatite!

In questi primi giorni del 2019 abbiamo improvvisamente riscoperto le gelide temperature dell’inverno, con picchi di freddo che hanno colpito l’intera penisola da Nord a Sud.

10/01/2019

Muscolo ileo-psoas, ecco tutti i benefici se lo manteniamo in salute

E’ un muscolo sconosciuto eppure determina tutta la nostra postura, mobilità e anche la salute mentale e la vitalità

10/01/2019

Le controindicazioni dei farmaci

Ogni farmaco, medicina o anche una semplice aspirina ha le proprie controindicazioni, esse sono quegli effetti non previsti che possono causare danni più o meno gravi al nostro organismo

04/01/2019

Meglio ti muovi, meglio respiri

Limitazioni al traffico e all’utilizzo di legname per il riscaldamento, procedure da attuare nel caso di superamento dei limiti giornalieri per il PM 10, in aggiunta alle misure permanenti. Regione Lombardia sempre in prima linea per il miglioramento della qualità dell’aria

Eventi

<<Febbraio 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia