25 Giugno 2020, 10.36
Bione Vestone Vobarno Bagolino Barghe Gavardo Serle Roè Volciano Valsabbia
Fondazione Comunità Bresciana

Fondi per il Terzo settore

di Redazione

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia


Ammontano a 1.350.000 i fondi messi a disposizione degli enti del Terzo settore della Provincia di Brescia dalla Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia, l’iniziativa promossa insieme al Giornale di Brescia.

Il bando finanzierà 138 realtà bresciane operanti nell’ambito socio-sanitario ed educativo, che riceveranno un contributo per proseguire con il proprio impegno.

Al bando indetto per sostenere le realtà socio- sanitarie ed educative segnate dalla pandemia sono arrivate 172 richieste d’aiuto per un ammontare complessivo che supera i 5,9 milioni di euro.

Due le tipologie di finanziamento a seconda dei destinatari. La «Linea A» intende dare una risposta concreta a quelle attività promosse da enti che abbiano la finalità di contrastare l’impatto dell’emergenza Coronavirus sulla comunità. Si rivolge a realtà che operano nel settore dei servizi essenziali sociali, socio- sanitari, educativi e dell’istruzione che hanno provveduto o stanno provvedendo a rimodulare o riprogettare i propri servizi.

La «Linea B» intende sostenere gli enti operanti nel settore sociale, socio- sanitario, educativo e dell’istruzione che a causa dell’emergenza Coronavirus hanno dovuto sospendere i servizi perché un numero elevato del proprio personale è in malattia o in quarantena.

Altri bandi
Ovviamente non si è potuto soddisfare tutte le richieste: chi è stato escluso può inoltrare la propria domanda alla Fondazione Cariplo che ha lanciato un bando da 15 milioni dei quali sicuramente 500mila euro sono destinati alle realtà della nostra provincia. Il bando si chiama «Lets go!», scade il 30 giugno, è supportato dalla Fondazione Comunità Bresciana ed è appunto rivolto agli enti del Terzo settore che durante la pandemia hanno lavorato tantissimo, facendo sforzi enormi.

Questi gli enti valsabbini che hanno beneficiato del contributo del bando:

BAGOLINO
Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi Onlus 13.000,00

BARGHE
Coop. Soc. Area Onlus 30.000,00
Coop. Soc. Co.Ge.S.S.  30.000,00

BIONE
Scuola materna e micronido Caduti bionesi 2.350,00

GAVARDO
Asilo Infantile Regina Elena 5.071,00
Scuola dell'infanza paritaria Soprazzocco  2.850,00

ROÈ VOLCIANO
La Cordata Società cooperativa sociale onlus  5.000,00

SERLE
Scuola dell'infanzia Don Pietro Boifava 4.800,00

VESTONE
Fondazione A. Passerini Casa di Riposo Valsabbina Onlus  12.000,00

VOBARNO
Materna Pio XII Carpeneda  2.750,00
Scuola Materna S. Giorgio 2.400,00
Scuola Materna Sacro Cuore di Gesù 3.200,00


Vedi anche
07/08/2018 11:32:00

Contributi per la Valle Sabbia Fondazione Comunità Bresciana, con il contributo di istituzioni e aziende private, mette a disposizione 100.000 euro per progetti legati al sociale, alla cultura, all’istruzione e alla conservazione del patrimonio

24/10/2017 15:07:00

Apre il bando territoriale per la Valle Sabbia Fondazione Comunità Bresciana, con il contributo di istituzioni e aziende private, mette a disposizione 75.000 euro per progetti legati al sociale, alla cultura, all’istruzione e alla conservazione del patrimonio

27/09/2014 08:15:00

60 mila euro per il non profit della Valle Sabbia E' stato presentato giovedì sera presso il municipio di Sabbio Chiese il quinto bando della Fondazione della Comunità Bresciana dedicato alle realtà del terzo settore della Valle Sabbia

02/12/2015 14:50:00

Undici progetti con il Bando territoriale della Valle Sabbia Il Rotary Valle Sabbia e la Fondazione della Comunità Bresciana hanno reso noti i progetti che saranno finanziati con il 10° Bando territoriale 2015-2016

20/12/2019 11:30:00

Bando Valle Sabbia, finanziati 16 progetti A tanto ammontano i progetti finanziati dal Bando territoriale di Fondazione Comunità Bresciana per la Valle Sabbia, ai quali se ne aggiungono altri due del bando Acb



Altre da Barghe
13/06/2020

C'è mancato poco

Investe con l’autoarticolato un ciclista, lo butta a terra e non si ferma. Lo rintracciano gli agenti della Locale e si accorgono che il mezzo pesante viaggiava senza assicurazione

11/06/2020

15 anni di sacerdozio per don Alberto

Gli auguri al parroco di Provaglio Val Sabbia e Barghe, don Alberto Cabras, da parte delle sue comunità parrocchiali per questo importante anniversario

10/06/2020

Verso una Smart School

Il territorio della Valle Sabbia è coinvolto in un progetto ad ampio raggio che, attraverso un finanziamento nazionale, si adopera per contrastare la dispersione scolastica, aggiornare i metodi didattici e sviluppare una comunità educante

27/05/2020

Sviste

Per fortuna senza gravi conseguenze i due incidenti avvenuti nelle ultime ore  in Valle Sabbia, a Barghe e a Sabbio Chiese, rlevati entrambi dagli agenti della Locale della Valle Sabbia

19/05/2020

«Un periodo di incertezza»

Anche a Barghe, dove si sono registrati pochi contagi e nessun decesso, hanno fatto fronte con resilienza all’emergenza coronavirus

15/05/2020

«Insieme si può», CoGeSS e il progetto Labis

I ragazzi di “Italia Che Cambia” hanno fatto tappa a Lavenone per girare un video sui progetti di accoglienza e inclusione sociale della cooperativa valsabbina
•VIDEO

11/05/2020

Metro cubo di montagna

E’ quello dalla forma di un prisma trapezoidale caduto sulla “vecchia” 237 del Caffaro, nei pressi di Ponte Re, a Barghe

28/04/2020

Mezzo secolo per Andrea

Tanti auguri ad Andrea Venzi, vestonese trapiantato a Barghe per amore, appassionato motociclista, che proprio oggi, martedì 28 aprile, compie belli tondi i cinquant'anni

27/04/2020

Covid-19 con tamponi su superfici ambientali

Il Laboratorio Chimic Garda Analisi e Rilievi di Barghe (BS) di Cornalini Oliva, con esperienza pluriventennale nel campo analitico, da oggi effettua i tamponi necessari a seguito dell’emergenza

26/04/2020

Buon 50esimo Padre Fiorenzo

Oggi, 26 aprile, come 50 anni fa, veniva consacrato e celebrava la sua prima messa nel paese nativo di Barghe, padre Fiorenzo Mazzacani, della confraternita degli oblati di San Giuseppe.