Skin ADV
Venerdì 24 Febbraio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]



 
    

 

MAGAZINE


LANDSCAPE






22 Febbraio 2017, 15.45
Idro Barghe
Ambiente

Il Progetto rospi si allarga

di Fabio Borghese
È iniziata lo scorso fine settimana, a cura delle Gev della Valle Sabbia, la posa di reti a protezione degli anfibi sul lago d’Idro, un progetto che sarà esteso anche a Barghe lungo un tratto della strada provinciale

Si avvicina la primavera, la stagione del risveglio della natura, ed è già tempo di occuparsi della conservazione dei rospi del lago d’Idro.
Lo scorso fine settimana, per iniziativa delle Gev della Comunità montana di Valle Sabbia, sono state posizionate delle reti a protezione delle strade per impedire ai rospi di attraversarle rischiando di finire sotto le ruote degli automezzi, rischiando anche di provocare incidenti, in modo da canalizzare gli anfibi che discendono dalla montagna per raggiungere il lago per la stagione riproduttiva, verso gli appositi cunicoli appositamente costruiti negli anni passati, nella zona fra Crone e Vesta, a Idro.

Quest’anno a dare manforte alle Gev sono stati coinvolti anche alcuni richiedenti asilo ospiti del residence di Anfo, attraverso la cooperativa “Un sorriso per tutti”. Hanno dato disponibilità al progetto anche gli alpini di Idro, che saranno presto coinvolti nell’iniziativa ecologica.

Ma quest’anno il progetto ha trovato l’apprezzamento anche del settore Strade della Provincia che lo estenderà anche in un altro punto davvero molto critico.
Il consigliere delegato Antonio Bazzani ha infatti accolto la proposta avanzata dai volontari e avallato l'acquisto, nell'ambito di un bando per la sistemazione della provinciale 237, dei materiali per la realizzazione di una barriera salva anfibi. I tempi dell'appalto delle opere potrebbero non consentire l'attuazione dell'intervento di mitigazione in tempo per l'inizio della vicinissima stagione riproduttiva, ma i circa 300 metri di barriera destinati a essere collocati sul territorio di Barghe, parallelamente alla provinciale e in coincidenza di un sottopasso già esistente che permetterebbe di canalizzare gli animali verso il Chiese, potranno salvare moltissimi esemplari.

Nel tratto d'asfalto tra Nozza e Ponte Re, infatti, nelle notti umide si registra una autentica strage di rospi, e senza un intervento di mitigazione (una legge regionale chiede espressamente alle amministrazioni locali di tutelare la microfauna riducendo i fattori di rischio) la popolazione locale sarebbe destinata a una probabile estinzione per effetto del traffico.

Un'altra bella novità ambientale per la Valsabbia insomma, e un’occasione per mobilitare anche l'interesse della gente di Barghe: i volontari del Progetto rospi hanno chiesto l'aiuto del sindaco affinché solleciti i generosi della cittadina, alpini e protezione civile, perché diano il loro contributo nella prossima posa della barriera.

Di sicuro ci sarà a breve termine un coinvolgimento della scuola primaria di Barghe: gli attivisti della campagna organizzeranno un intervento didattico in aula parlando della tutela degli anfibi e dell'operazione finanziata dalla Provincia, e cercando di coinvolgere bambini e genitori in una serata sul campo per censire e salvare questi preziosi animali.

Analogamente a quanto succede ormai da 10 anni dentro e fuori la scuola primaria di Idro, con la quale questa collaborazione virtuosa, che ha portato anche alla nascita di un gruppo di giovanissimi impegnati in un fantastico salvataggio estivo dei micro rospi al termine della metamorfosi, è stata appena rinnovata.

Il Progetto rospi ha sempre bisogno di volontari, e chi vuole farsi avanti può approfittare dell'indirizzo e-mail creato dalle guardie ecologiche bufobufoidro@gmail.com o del recapito WhatsApp 348 2768078. Per saperne di più ci si potrà anche ritrovare il 4 marzo alle 12 a Idro, nella pizzeria Cinzia. Dopo pranzo è prevista una escursione guidata sul sito di salvataggio per spiegare le modalità dello stesso.







 

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/03/2013 07:29:00
Riparte il progetto rospi Al via l´edizione 2013 della campagna di tutela lungo la comunale tra Crone e Vesta. Guardie ecologiche, volontari, alpini e scuole, in campo per l'operazione anfibi che è diventata pure un racconto

07/03/2012 08:58:00
Bufo Bufo, in campo anche gli Alpini Sempre più partecipato il progetto di salvaguardia dei rospi, che ogni anno muoiono a migliaia attraversando la strada per tuffarsi nel lago d'Idro.

14/03/2015 08:00:00
Progetto rospi, idro si attiva Si rinnova in questi giorni la campagna ambientale che mira alla salvaguardia del bufo bufo. Gli anfibi, attraversando la strada per entrare nel lago, rischiano l'estinzione


24/03/2006 00:00:00
Idro - Progetto rospi 80 volontari vigileranno sull'incolumità degli anfibi che in questo attraverseranno la strada provinciale per tuffarsi a riprodursi nell'Eridio

15/05/2014 07:36:00
Premiati i ragazzini di Agnosine, Barghe, Idro e Vestone Premiati a Vestone i vincitori di “Riciclart”, progetto didattico sull’ambiente per le scuole della Valle Sabbia



Altre da Habitat
18/02/2017

Occhio alle esche avvelenate

A farne le spese, questo sabato mattina, è stata Cora, un esemplare di amstaff di 28 chili, durante un'escursione sui monti alle spalle di Calchere, fra Agnosine e Binzago. La cagnolina è ricoverata nella clinica veterinaria di Cunettone

18/02/2017

Macellazione clandestina

Rischia grosso l’allevatore gavardese sorpreso mentre macellava tre cinghiali all’interno della sua azienda e senza nessun tipo di permesso (27)

16/02/2017

Coltivare le piante da frutto

Prenderà il via lunedì prossimo a Sabbio Chiese un corso gratuito di frutticoltura organizzato dall’amministrazione comunale in collaborazione con la Commissione Ecologia Ambiente

15/02/2017

Quattro tassi nei lacci

Sono stati rinvenuti nei boschi di Sabbio Chiese dagli agenti del distaccamento di Vestone del Nucleo ittico-venatorio della polizia provinciale. Uno era già morto, gli altri hanno recuperato la libertà (3)

14/02/2017

Bonifica per il laghetto di Roversella

Sono iniziati a Storo i lavori di bonifica del laghetto in gestione all’Associazione pescatori dilettanti di Storo come zona di pesca, in un'oasi a disposizione di tutti

14/02/2017

Sconto di civiltà

Ha destato qualche scalpore la notizia che un ristoratore di Padova abbia applicato 13 euro di «sconto bambini educati» (così recita lo scontrino) a una tavolata di clienti della domenica (1)

09/02/2017

Grafiche Zorzi a quota due milioni

Tanti i kWh prodotti dall'impianto fotovoltaico che a settembre del 2010 è entrato in funzione nello stabilimento dell'azienda che apre in via San Valentino a Ponte Caffaro e che grazie al sole è completamente autonoma dal punto di vista energetico

02/02/2017

Un vademecum per la nuova stagione di pesca

Lo ha pubblicato l'Associazione Pescatori di Storo, che conta ben 140 soci, tra cui diverse quote rosa, in vista dell’avvio della stagionale in programma dal 5 febbraio

28/01/2017

Billy è stato ritrovato

Billy è scappato domenica scorsa mentre si trovava nella zona della Paul, alle spalle di Lemprato di Idro. I proprietari lo stanno cercando. Aggiornamento ore 19

26/01/2017

Ellick è tornata a casa

E' una barboncina nera di nome Ellick ed era scappata giovedì 26 gennaio nella zona del campo sportivo di Villanuova sul Clisi

Eventi

<<Febbraio 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia