26 Settembre 2020, 06.59
Casto
Disservizi

Telefoni muti

di red.

A non funzionare nella zona del Savallese sono i telefoni cellulari "non smartphone", quelli utilizzati soprattutto da persone anziane che così rimangono isolate


La segnalazione è arrivata ieri sera da una lettrice:

«Buonasera vorrei far presente che nel nostro Comune, da ieri mattina, non c'è copertura telefonica per chi utilizza telefoni cellulari non smartphone» ci scrive da Malpaga di Casto.

«Ho provato, in tutti i modi a contattare l'assistenza, ed oggi parlando con il centro Tim di Vestone mi hanno confermato che il problema sussiste, che hanno fatto la segnalazione, ma ad oggi non è stato ancora risolto.

Parliamo di persone anziane che vivono da sole e non hanno possibilità di comunicare.
Vorrei fare una segnalazione pubblica per capire quando e come verrà risolto il problema.
Ringrazio e saluto».

Speriamo tutti che la situazione possa risolversi al più presto.



Vedi anche
10/04/2017 17:08

I 92 del Pino di Malpaga Tanti auguri a Giuseppe Muzio, detto Pino, di Malpaga di Casto, che proprio oggi, lunedì 10 aprile, compie la bellezza di 92anni

17/11/2012 09:36

«L'altra opportunità» Hai dei libri in casa che non leggi pi? Portali questo pomeriggio alle Ferade, a Malpaga di Casto. Ne potrai prendere altrettanti che ti piacciono di pi. Non solo libri

26/02/2019 06:50

Incendio sul tetto a Malpaga Vigili del fuoco in azione a Casto, per spegnere le fiamme sul tetto di una palazzina nella quale vivono quattro famiglie

26/02/2017 07:07

I 30 della «nostra» Laura Tanti auguri a Laura, di Malpaga di Casto, che proprio oggi, domenica 26 febbraio, compie i suoi primi trent'anni

07/07/2019 07:40

Cassonetto... in umido Vandali in azione a Malpaga di Casto, dove un cassonetto per la raccolta differenziata è finito nel Nozza, il torrente che attraversa il paese



Altre da Scienza e Tecnologia
19/08/2020

Software contabilità: cos'è e perché ogni azienda dovrebbe averne uno

Ogni attività, per avere successo ed essere sempre competitiva, ha bisogno del corretto funzionamento dei vari reparti, da quello operativo a quello amministrativo

27/06/2020

Rischi d'impresa: quali sono i più temuti e come affrontarli

Chi apre un’impresa sa perfettamente che si va incontro all’ignoto, e che i rischi fanno parte del mestiere

16/06/2020

Mente valsabbina nello studio della NSC12

Si chiama Arianna, è di Idro, ricercatrice alla Statale di Brescia. Nei giorni scorsi è salita alla ribalta internazionale per una scoperta che potrebbe portare a realizzare un farmaco contro il mieloma multiplo

16/05/2020

Un nuovo Data Center per i servizi del futuro

Comune di Brescia e Comunità montana di Valle Sabbia uniscono le forze per progettare le infrastrutture tecnologiche e i servizi Smart per i prossimi dieci anni

17/04/2020

Esperimento riuscito

Fra i primi Comuni a sperimentare il Consiglio comunale in teleconferenza c'è Lavenone. L'assemblea è stata anche "socializzata" in diretta coi cittadini su facebook

12/04/2020

Due (o tre) pensieri sul coronavirus...

Un’analisi “a posteriori” delle prime settimane di emergenza, a cura del prof. Germano Bonomi, valsabbino, docente di Fisica Sperimentale presso l’Università degli Studi di Brescia

16/02/2020

L'influenza dei social

I social sono ormai una parte integrante della nostra società: da WhatsApp a Facebook, da Snapchat a Instagram. Quasi tutti possediamo almeno una di queste applicazioni sopra elencate, ma ci siamo mai domandati veramente cosa possano causare se utilizzati scorrettamente?

02/02/2020

Attenti al lupo...

Come molti cittadini partecipo ad alcuni gruppi WhatsApp "sei del tal paese se". Da alcuni giorni su questi social alcuni utenti, credo in buona fede...

12/12/2019

Sostegno alla creatività

All'Itis di Vobarno è arrivato un banco prova con gli ultimi ritrovati nel campo dell'automazione industrale, dono di Aignep spa. «La scuola da sola non avrebbe mai potuto permetterselo» dice la preside Maurizia Di Marzio. VIDEO

05/12/2019

Grandi elettrodomestici, come risparmiare sui consumi

In molti, da ragazzini, si sono sentiti (giustamente) ricordare dai genitori di spegnere la luce. Ma in verità, nelle case moderne, l'illuminazione non è certamente la principale fonte di consumo energetico.