Skin ADV
Domenica 23 Aprile 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    







22.04.2017 Vobarno

21.04.2017 Gavardo

22.04.2017 Vestone

21.04.2017 Bione

21.04.2017 Provincia

21.04.2017 Gavardo

22.04.2017 Bagolino

23.04.2017 Mura

21.04.2017 Salò

22.04.2017 Bagolino



22 Aprile 2017, 07.23
Vobarno
Amministrazioni

Il caso della servitù perpetua

di Val.
A chi tocca dare il consenso sull'utilizzo pubblico della sala dell'oratorio a Carpeneda di Vobarno? Intanto la minoranza di Insieme per Vobarno fa l'assemble all'aperto. Tema: i progetti di espansione di Valsir
 
Una cinquantina i cittadini che si sono dati appuntamento giovedì sera a Carpeneda di Vobarno, sfidando il freddo e il vento del nord di quello che viene definito “invernino di San Giorgio”.

Si sono riuniti in assemblea... all’aperto, nella piazzetta antistante la chiesa per ascoltare e commentare l'aggiornamento che il gruppo consiliare Insieme per Vobarno ha voluto fare in merito ad un progetto industriale Valsir, già oggetto di polemica in Consiglio comunale.

La ragione di tale scelta, fermarsi in piazza, è scaturita dalla mancata risposta di municipio e parrocchia alla richiesta avanzata da Insieme per Vobarno di poter utilizzare la sala dell'oratorio, su cui esiste una servitù a favore del Comune stesso.

Proposito invece negato dal Consiglio di frazione, a quanto pare contrario al fatto che in quei locali si possa discutere di una vicenda considerata risolta, nonostante più di 170 cittadini abbiano nelle scorse settimane firmato una petizione per ottenere garanzie di sicurezza, tutela della salute e dell'ambiente, prima di attivare il suddetto l'impianto.

Ma è il Comune a decidere in merito all’utilizzo della sala dell’oratorio o il Consiglio di frazione?
La contesa deriva dalla discrepanza tra due atti.
Da una parte la delibera di Giunta che nel 2011 autorizzava la cessione dei locali comunali alla parrocchia con “servitù perpetua” a favore dell'istituzione; dall’altra il successivo atto notarile (sempre del 2011) che invece affida ogni decisione in merito all'uso dei locali al Consiglio di frazione.

Il risultato è una subalternità di tutto il Consiglio comunale al Consiglio di frazione.
Come dire che se anche la maggioranza volesse utilizzare quei locali, col Consiglio di frazione avverso, non lo potrebbe fare. E se un domani i Consigli di frazione non ci fossero più?

«Una situazione assurda che va sanata al più presto, per garantire democrazia e partecipazione nella frazione» affermano quelli di Insieme per Vobarno.

E nel merito del sito produttivo? «In mancanza di informazioni pubbliche da parte dell’Amministrazione, abbiamo provveduto ad incontrare sia la Provincia sia l’azienda – ci ha detto Ernesto Cadenelli, di Insieme per Vobarno -. Sembra che rispetto a quanto era previsto di realizzare negli spazi ex Trailer, cioè un impianto di recupero delle materie plastiche, si stiano analizzando diverse opzioni.
Da parte nostra non c’è nessuna voglia di innescare polemiche a riguardo: solo vorremmo poter continuare a tenere informata la popolazione di ciò che sta accadendo vicino alle loro case». 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID71787 - 22/04/2017 09:54:16 (And75) Situazione comica...
La minoranza che si lamenta del pastrocchio sull'utilizzo dei locali fatto nel 2011, quando era maggioranza, incolpa l'attuale amministrazione... poche idee e molto confuse... evidentemente il freddo di giovedì ha sortito un effetto anestetizzante sui neuroni di qualcuno...


ID71789 - 22/04/2017 18:17:39 (OSTRO) Carlo Panzera
Desidero precisare che la deliberazione citata non è della Giunta bensì del Consiglio comunale che l'ha assunta all'unanimità.Dunque nessun "pastrocchio" di qualcuno, ma la volontà espressa da tutti i Consiglieri comunali, sia di maggioranza che di minoranza, di mantenere all'interno dello stabile ceduto un locale a disposizione del Comune di Vobarno (servitù perpetua)per consentire lo svolgimento di attività di pubblico interesse.


ID71790 - 22/04/2017 20:24:56 (And75)
Quindi l'atto notarile che affida ogni decisione in merito all'uso dei locali al Consiglio di Frazione l'hanno firmato tutti i consiglieri comunali o il sindaco/rappresentante dell'amministrazione? Non è stato stipulato secondo quanto deliberato in Consiglio Comunale? La delibera che regola la convenzione non è stata allegata all'atto? e poi, il consiglio di frazione non è democraticamente eletto da tutti i cittadini della frazione aventi diritto di voto e quindi rappresentante tutti gli schieramenti?


ID71791 - 23/04/2017 08:57:16 (OSTRO) Carlo Panzera
Dalle domande che pone, deduco che il sig. And75 non ha letto i documenti (deliberazione e atto), cosa che sarebbe sempre utile fare, prima di esprimere giudizi. Resta il fatto che la servitù perpetua a favore del Comune di Vobarno (non del Consiglio di Frazione), è formalmente costituita; spetta ora al Sindaco in carica esigerne l'attuazione.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/11/2014 08:59:00
Ecco i Consigli di Frazione Sono 5, a Vobarno, i Consigli di frazione, rieletti nei giorni scorsi. Rappresentano Carpeneda; Collio; Degagna, Eno e Carvanno; Teglie e Moglia; Pompegnino. Fortissima l'astensione, come mai?


03/06/2016 14:51:00
Uomo accoltellato in casa L’omicidio è avvenuto oggi verso mezzogiorno a Carpeneda, frazione di Vobarno. Vittima un 37enne albanese: indagano i Carabinieri

20/07/2014 07:00:00
A Carpeneda col vescovo Come sempre sacro e profano ad alternarsi per la festa patronale di Carpeneda, la frazione vobarnese devota a Santa Margherita di Scozia

12/11/2014 07:00:00
Consigli di frazione, domenica si vota Appuntamento domenica 16 novembre, a Vobarno, per l'elezione dei nuovi Consigli di Frazione, per le quali sono stati predisposti cinque seggi. Ecco l'elenco dei candidati


02/06/2007 00:00:00
Riapre la chiesa a Carpeneda A Carpeneda di Vobarno si chiude una brutta parentesi: quella aperta dal terremoto del 2004, che ha costretto i fedeli della frazione ad assistere alle funzioni religiose in una tensostruttura.
I festeggiamenti questa domenica 3 giugno.



Altre da Vobarno
20/04/2017

Scatti in mostra

Sarà inaugurata questo sabato pomeriggio 22 aprile a Salò, presso la Domus del duomo, la mostra fotografica collettiva del Cine Foto Club Vallesabbia

19/04/2017

Polisportiva Vobarno, al via le escursioni

Gli escursionisti della polisportiva vobarnese hanno organizzato per questa domenica un’escursione al Sentiero del Pellegrino, la prima di un ricco programma di iniziative per la bella stagione

18/04/2017

Vuoi pedalare bene? Non improvvisare la posizione in sella!

Con uno specifico test è possibile individuare i corretti parametri per pedalare correttamente con la vostra bicicletta

17/04/2017

«Play a song for me», viaggio nelle canzoni di Bob Dylan

Questo giovedì 20 aprile, presso il teatro comunale di Vobarno, una serata con Giovanni Cerutti e Lorenzo Monguzzi alla scoperta del cantautore americano premio Nobel per la letteratura

14/04/2017

Un commerciante e la sua bella

E' stato presentato in biblioteca a Vobarno, l'ultimo romanzo di Chiara Barbieri, autrice che ha giocato in casa, essendo lei stessa vobarnese




12/04/2017

Discarica in Cargiù

Sabato scorso, gli uomini e le donne della Protezione civile e antincendio boschivo di Vobarno, ancora una volta hanno dovuto mettere mano ad una discarica abusiva (7)

12/04/2017

«Il venditore di se stesso»

Sarà presentato questo giovedì sera presso la biblioteca di Vobarno il nuovo libro della scrittrice vobarnese Chiara Barbieri, che ha ottenuto una menzione speciale al concorso letterario nazionale di scrittura femminile di Faenza

12/04/2017

A Vobarno con l'Avis

Le prossime settimane si preannunciano ricche di appuntamenti importanti per il nuovo direttivo della sezione AVIS di Vobarno. 

11/04/2017

Alcune testimonianze

Dopo un anno di lavoro il Servizio Affido e Accoglienza familiare di Valle Sabbia raccoglie i frutti. Il bisogno è alto, soprattutto di affidi leggeri (chiamati anche part time), ma i progetti attivati sono positivi

11/04/2017

Corso di formazione sull'affido e l'accoglienza familiare

Prenderà il via il prossimo 19 aprile presso la biblioteca di Vobarno un corso specifico sull'affido e l'accoglienza familiare in Valle Sabbia promosso da Vallesabbia Solidale, Comunità montana e comuni valsabbini

Eventi

<<Aprile 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia