Skin ADV
Venerdì 28 Aprile 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Quando tramonta il sol

Quando tramonta il sol

di Antonella Di Simine



26.04.2017 Vobarno Gavardo Prevalle

27.04.2017 Odolo

26.04.2017 Vestone Salò

26.04.2017 Villanuova s/C

26.04.2017 Gavardo

26.04.2017 Anfo

26.04.2017 Storo

26.04.2017 Casto

27.04.2017 Gavardo Valsabbia

26.04.2017 Vestone Gavardo Valsabbia Provincia



28 Aprile 2017, 15.00
Gavardo
Mostre

Egitto 1914

di Redazione
In occasione del 25° del Gruppo Eureka di Gavardo, sarà inaugurata questo sabato 29 aprile alle 18 presso il Museo Archeologico la mostra fotografica dedicata a Theodor Kofler, pioniere della fotografia archeologica aerea

In occasione del 25° anniversario di fondazione del Gruppo Eureka di Gavardo, l’Amministrazione Comunale di Gavardo, la Pro Loco del Chiese organizzano la mostra fotografica: “Egitto 1914. La vita straordinaria di Theodor Kofler, pioniere della fotografia archeologica aerea”, a cura di Patrizia Piacentini (Cattedra di egittologia, Università degli Studi di Milano).

Perché una mostra sull’antico Egitto per ricordare il Gruppo Eureka? Piero Costantini e gli amici dell’associazione Eureka hanno lanciato l’idea di questa mostra fotografica per ricordare gli esordi del loro gruppo culturale, nato a Gavardo 25 anni addietro.  Oggi accanto a loro c’è la professoressa Patrizia Piacentini: egittologa, sempre in viaggio tra l’Università degli Studi di Milano, Parigi e Il Cairo, sempre entusiasta di fronte a nuove sfide e nuovi progetti.  

La cultura e la fotografia sono gli ingredienti che l’Associazione Eureka – insieme al Comune ed alla Pro Loco del Chiese - han messo in campo per ricordare la loro avventura di venticinque anni fa. 

Molti gavardesi ricordano la contagiosa cordialità di Angelo Barovelli (prematuramente scomparso nel 1999), il suo entusiasmo ed i successi delle serate “alle Trote” dove centinaia di concittadini e foresti che giungevano da tutta la provincia assaporavano momenti di cultura, sapientemente conditi dall’armoniosità del luogo.  Il mitico e compianto prof. Mario Tosi (1926-2014), con l’immancabile soprabito che tanto lo faceva somigliare all’ispettore Derrick della fortunata serie poliziesca tedesca, ha condotto splendide serate sull’antico Egitto in quel di Gavardo, tanto da essere amato e praticamente adottato dalla comunità gavardese.  A loro, Angelo e Mario, è dedicata la mostra.

Pioniere della fotografia archeologica aerea
Nel 2001, l’Università degli Studi di Milano acquisì gran parte della biblioteca dell’egittologo Alexandre Varille (1909-1951). Tra i preziosi volumi spiccava un album di fotografie aeree firmato Kofler, Cairo, 1914. L’originalità delle immagini dei monumenti egizi visti dal cielo, il fatto che le riprese fossero avvenute proprio agli inizi della fotografia aerea, e che il nome Kofler non comparisse nella storia di questa tecnica, ci spinsero ad iniziare un’indagine su questo personaggio apparentemente scomparso nelle pieghe della storia.

In biblioteche, archivi e internet
sono state trovate poche altre immagini a soggetto archeologico di tale autore, comunque già presenti nell’album milanese. Quest'ultimo costituisce in effetti l’unica raccolta completa di fotografie aeree archeologiche di Kofler. Vi manca solo la fotografia n. 4, che è stata poi individuata: è riprodotta in un volume del 1914 dedicato a Luxor, e mostra la città e il tempio ripresi dal cielo sul Nilo.

La ricerca si è svolta in Europa e in Africa con la collaborazione di storici ed esperti di fotografia e di aeronautica. Seguendo molte piste diverse si è scoperto che, nel corso della Prima Guerra Mondiale, Kofler aveva scattato fotografie nei campi di internamento di Malta, dove era stato prigioniero da dicembre 1914 ad aprile 1916. In registri, fotografie e disegni conservati negli archivi dell'isola abbiamo scoperto con emozione il suo nome, Theodor, e il suo viso. Successive ricerche in archivi diplomatici, militari e parrocchiali hanno fatto emergere molte notizie sulla sua famiglia e la sua carriera.

Theodor nacque ad Innsbruck il 27 luglio 1877. Emigrò in Egitto alla fine del 1903 o inizi 1904 per cercare fortuna in un Paese che offriva molte opportunità. Nello stesso anno si sposò al Cairo, ed ebbe in seguito una figlia ed un figlio.

Nel 1909 fu realizzato l'aerodromo di Heliopolis, presso Il Cairo. L'anno successivo vi si svolse con grandissimo successo la prima Settimana dell'aviazione. Tra dicembre 1913 e maggio 1914 la città fu meta di epici voli, e fu allora che Theodor si appassionò al volo.  Il 1° gennaio 1914 atterrarono a Heliopolis Marc Bonnier e Joseph Barnier con un Nieuport VI G biposto. Kofler scattò le prime fotografie aeree dei monumenti egizi proprio come passeggero di questo aereo. Lo conferma un'immagine pubblicata sulla rivista L’Illustration del 31 gennaio 1914, che riproduce una versione ritoccata della prima fotografia dell'album, con la didascalia: Les Pyramides vues en aéroplane. Photographie Th. Kofler, prise à bord du monoplane de Marc Bonnier. Le fotografie che mostrano Luxor e altri templi e monumenti nei dintorni, invece, furono scattate da un altro velivolo, come dimostra presenza su alcune di esse di dettagli quali il pattino di un aereo. La conferma venne dal reperimento di altre fotografie aeree di Kofler, uguali a quelle dell'album ma con la didascalia: Prise à bord du Farman HF 20 du pilote Louis Olivier.

Nel 1914, gli Inglesi esercitavano un protettorato “di fatto” sull’Egitto. Il 12 agosto 1914, la Gran Bretagna dichiarò guerra all’Austria-Ungheria, e il 13 fu dichiarato lo “stato di guerra” in Egitto. Tra novembre 1914 e gennaio 1915, gli stranieri obbligati al servizio militare negli eserciti austro-ungarico e tedesco furono trasportati nei campi di internamento inglesi di Malta. Kofler vi arrivò il 1° dicembre 1914 e ne divenne ben presto uno dei fotografi ufficiali. Dalle immagini da lui realizzate e da altri documenti si deduce che le condizioni di vita dei prigionieri non fossero troppo dure. Pur privati della libertà, e talvolta in condizioni disagiate, gli uomini potevano svolgere lavori artigianali, accedere alla scuola e praticare attività sportive. Nel 1916 Theodor fu trasferito in Egitto, nel campo di internamento di Sidi Bishr presso Alessandria, e continuò fino al 1918 a fotografare le persone recluse e le loro attività.

Ritrovata la libertà, Kofler non realizzò più immagini “archeologiche”, ma si specializzò nei ritratti in studio e nella fotografia di gruppi, di edifici e di eventi per la stampa. Theodor e sua moglie Elvira lasciarono l’Egitto nel 1952, anno della Rivoluzione, per raggiungere il figlio residente in Kenya da dieci anni. Si trasferirono poi a Bukoba, sulla sponda tanzaniana del Lago Vittoria. Theodor continuò tuttavia a dirigere i propri studi fotografici del Cairo fin verso il 1956. Morì a Bukoba nel 1957, due anni dopo l’amata moglie.

La mostra è allestita presso il Museo Civico Archeologico di Gavardo, e sarà aperta al pubblico dal 29 aprile al 14 maggio con i seguenti orari:
sabato, domenica e primo maggio, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20. L'inaugurazione questo sabato 29 aprile alle ore 18.

   
Invia a un amico Visualizza per la stampa








Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/04/2014 08:00:00
Gavardo da salvare 30 anni dopo Sabato a Gavardo sarà inaugurata una mostra e presentato un libro con le immagini relative ad opere devozionali presenti nel paese a cura del gruppo “Gavardo da salvare”

03/06/2015 17:35:00
Basket Gavardo, 60 anni in una mostra Sarà inaugurata venerdì sera presso l’auditorium “Cecilia Zane” di Gavardo una mostra fotografica che racconta i sessant’anni di storia della pallacanestro gavardese

09/04/2014 12:03:00
Ritratti, movimento, paesaggio Inaugura sabato presso l’auditorium “Cecilia Zane” a Gavardo una mostra fotografica con gli scatti di tre giovani ragazzi alla loro prima esposizione personale

10/09/2015 08:51:00
Rettili a Gavardo A Gavardo arrivano rettili e felini. La più importante mostra italiana di fa tappa al Palazzetto dello Sport per il prossimo week end

21/04/2007 00:00:00
A Gavardo in mostra la tradizione artigiana La 51a edizione, dell’esposizione, dal 28 aprile al primo maggio, si terrà al Centro sportivo di Gavardo con più di 120 artigiani in mostra.
Tra le novità numerose imprese legate al mondo del risparmio energetico



Altre da Gavardo
28/04/2017

Doppio concerto per «Giocanto»

Il coro di voci bianche di Villanuova sarà impegnato in due appuntamenti musicali a Sopraponte e a Villanuova con altri cori giovanili

28/04/2017

Il dott. Belli nuovo responsabile dell'Ortopedia

Un incarico a tempo per sei mesi in attesa del concorso pubblico per il medico di Villanuova, nominato responsabile dell’Unità operativa Ortopedia-traumatologia dell’ospedale di Gavardo

27/04/2017

Aperto per... Festa di Maggio

In concomitanza della Fiera di Gavardo e Vallesabbia e nell’arco del mese di maggio, i musei valsabbini proporranno delle aperture e degli eventi straordinari

27/04/2017

Qualità dell'aria e salute pubblica

Fra le aziende presenti alla Fiera di Gavardo c'è ASIA, azienda con sede a Prevalle specializzata in sistemi di purificazione dell'aria di ambienti indoor: case, uffici, scuole, studi medici, ospedali, negozi... che si è fatta promotrice di studi specifici sull'ambiente. VIDEO

27/04/2017

«Quel pasticciaccio brutto sulla via Romana...»

Sabato e domenica al teatro Salone Pio IX di Gavardo debutta la nuova commedia del Gruppo Teatrale “Instabile” Teatro Bambino di Sopraponte

27/04/2017

Spettacoli e appuntamenti in fiera

Nell’arco dei quattro giorni della Festa di Maggio spazio anche alla gastronomia, agli spettacoli, all’intrattenimento dei più piccoli e alla presentazioni prossimi eventi sul territorio

27/04/2017

La Fiera di Gavardo e Vallesabbia all'insegna del «green»

Per quattro giorni nei padiglioni dei centro sportivo di Gavardo la Valle Sabbia si mette in vetrina alla Festa di Maggio con le sue aziende, i suoi prodotti e il suo territorio

26/04/2017

A proposito del dottor Filippini

Nell'articolo pubblicato nelle scorse ore sulla situazione in cui versa il reparto di Ortopedia e traumatologia dell'ospedale di Gavardo, abbiamo commesso un errore

26/04/2017

Mattinata di passione in tangenziale

Una serie di incidenti ha messo in crisi questa mattina la viabilità principale della Bassa Valle Sabbia, e di conseguenza anche quella secondaria. Aggiornamento ore 12:20 (4)

26/04/2017

40 mila lettere in vista dell'assemblea

Sono quelle inviate dal "Comitato soci" della Banca Valsabbina, un po' a caso nei paesi dove è più alta la concentrazione dei soci, «perchè impossibilitati, per gli alti costi - affermano -, a disporre dei corretti indirizzi»



Eventi

<<Aprile 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia