09 Agosto 2020, 10.00
Garda
blog - La lanterna magica

Oltre il sipario, le meraviglie del circo «El Grito»

di Armando Talas

Lonato in Festival 2020, importante vetrina italiana di circo contemporaneo, ha proposto come secondo appuntamento dell’anno “Malamat”, il nuovo spettacolo della prestigiosa compagnia “El Grito”


Per comprendere questo spettacolo, fluido e cangiante insieme di meraviglie, occorre fare un balzo indietro nel tempo, fino agli anni Venti del secolo scorso, e incontrare un sorridente signore dai lunghi baffi di nome Georges Ivanovič Gurdjieff, mistico, filosofo e maestro spirituale originario dell’allora Impero Russo.

Guardando la foto in bianco e nero di Gurdjieff su Wikipedia si nota stranamente una certa somiglianza con uno dei protagonisti dello spettacolo, la figura che definirei “l’uomo dei bicchieri”.

Malamat è infatti la storia di alcuni personaggi in stretto rapporto, uniti dalla medesima ricerca: la scoperta di sé stessi, di un “io” autentico e libero, della propria personalità e autonomia nel mondo.

Si potrebbe dire che lo spettacolo parla di un lento e graduale risveglio.
Infatti, secondo il pensiero di Gurdjieff, gli uomini trascorrono la vita in uno stato di veglia solo apparente, mentre in realtà è come dormissero, e vivono come degli automi, mossi come burattini da influenze esterne.

L’uomo con i bicchieri, la donna misteriosa, l’uomo musicale, l’uomo con la scimmia sono tutti personaggi che lo spettatore impara a conoscere e che vivono un graduale cambiamento, un risveglio.

L’uomo con i bicchieri, all’inizio piagnone e insicuro, trova una sicurezza insospettabile, eseguendo nel finale un numero di equilibrismo di grande difficoltà e bellezza. Aiuta anche la donna misteriosa a scoprire una nuova realtà, portandola con i denti (letteralmente) al di là del sipario, fuori dalla scena.

La donna misteriosa, interpretata da Fabiana Ruiz Diaz, regista dello spettacolo con Giacomo Costantini, all’inizio dello spettacolo sembra inanimata, ha il volto inespressivo e si muove su un hoverboard come fosse un robot. Solo dopo una serie di peripezie, dopo essersi affidata del tutto e ciecamente ai suoi compagni di avventura, il personaggio cambia radicalmente. Nel finale entra ed esce dal sipario in un particolarissimo numero di tessuti aerei (una volta tanto senza i soliti rimandi sessuali), muovendosi dentro e fuori la scena, come entrando e uscendo da due diversi mondi, da due diversi stati di coscienza, uno dei quali è il sonno.

Ogni personaggio, tranne forse l’uomo con la scimmia, è come avesse il suo risveglio, più o meno evidente, ritrova sé stesso e la sua libertà.

Lo spettatore può anche non comprendere del tutto, ma resta comunque incantato da questo divenire dei personaggi, dalle musiche e dalla spettacolarità dei numeri.
Malamat rappresenta un fulgido esempio di come il circo contemporaneo possa raccontare l’esistenza umana e i suoi cambiamenti. Chapeau!


Vedi anche
05/08/2020 08:00

Circo El Grito a Lonato con «Maramat» Questo fine settimana (7-9 agosto) a Lonato In Festival una delle più interessanti compagnie di circo contemporaneo italiane presenta il suo spettacolo

21/01/2020 15:30

Grande spettacolo al Circo di Montecarlo Premi ed emozioni dal Festival Internazionale del Circo di Montecarlo oltre ogni immaginazione. Anche un po' di Italia nel clown d'oro alla cavalleria del Circo KNIE

15/01/2020 15:07

Circo, Montecarlo scalda i motori per la 44esima edizione In occasione del Festival Internazionale del Circo Vallesabbianews sarà lì per raccontarvi quello che succederà sotto lo chapiteau più famoso al mondo

13/07/2020 10:00

Scopriamo il Festival serata per serata Tra le poche iniziative in programma quest'estate di sicuro rilievo c'è il Festival di Lonato dedicato al circo contemporaneo. Questo il primo spettacolo della rassegna
• VIDEO

03/08/2015 14:25

Lonato in Festival, artisti di strada e incanti dal mondo Torna a Lonato, nella splendida cornice della Rocca, uno tra i festival che si sta imponendo a livello nazionale per quanto riguarda il circo contemporaneo e il teatro di strada



Altre da Eventi
08/08/2020

La grande musica torna in scena con «Suoni e Sapori del Garda»

La rassegna musicale, quest'anno alla sua ottava edizione, avrà inizio mercoledì 12 agosto e animerà l'estate e l'autunno del Garda con concerti imperdibili

07/08/2020

Arte e cultura a San Giacomo

Domenica pomeriggio presso la chiesetta e il borgo di Ponte Caffaro una mostra d’arte di pittura, scultura e fotografica e momenti dedicati alla storia locale

07/08/2020

Concerto all'alba già «sold out»

L’ormai tradizionale appuntamento mattiniero di Acque e Terre Festival della Notte di San Lorenzo “Quando le stelle vanno a dormire” a Prandaglio di Villanuova ha già fatto registrare il tutto esaurito

07/08/2020

«Yoga by the lake»

È l’iniziativa promossa dalla Pro loco di Anfo con lezioni gratuiti di yoga in riva al lago d’Idro per tutto il mese di agosto, grazie alle insegnanti dello Studio Yoga di Brescia

07/08/2020

Sagra di San Lorenzo ridotta causa coronavirus

Per la prima volta dopo le due guerre mondiali quest'anno la ricorrenza, molto sentita a Storo e Condino, subirà alcune modifiche a causa delle misure restrittive anti Covid-19

06/08/2020

Ottoni sulla Rocca

Per la rassegna Brescia Buona Festival, questa domenica 9 agosto all'alba sullo sfondo della Rocca d'Anfo, il concerto del Mascoulisse Quartet

06/08/2020

Luca Flocchini presenta la sua autobiografia

Questo venerdì, 7 agosto, a Prevalle per la rassegna “Degustazione con l'autore” l'odolese Luca Flocchini presenta “Eh già... sono ancora qua”. Protagonisti, come di consueto, anche i prodotti locali del paese

05/08/2020

Al via il primo Festival del «Formai da mont»

Fino a settembre a Sella Giudicarie la nuova iniziativa che si abbina a “Malghe aperte” per apprezzare valori e tradizioni della realtà di montagna

05/08/2020

Al cinema d'estate

Domani, giovedì 6 agosto, la prima delle tre proiezioni di cinema all'aperto organizzate dall'assessorato alla Cultura del Comune di Gavardo. Appuntamento, fino ad esaurimento posti, alle 21 in piazza De Medici

05/08/2020

Una novena dedicata alla speranza

Prenderà il via questo giovedì 6 agosto la novena dell’Assunta al Santuario di Paitone: come ogni anno sono invitate a turno le comunità parrocchiali del circondario