Skin ADV
Sabato 21 Aprile 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Golfo di Salò

Golfo di Salò

by Luigi



19.04.2018 Barghe

19.04.2018 Bagolino Salò

20.04.2018 Valsabbia

19.04.2018 Roè Volciano

19.04.2018 Pertica Bassa

20.04.2018

20.04.2018 Valtenesi

19.04.2018 Valsabbia Provincia

19.04.2018 Vobarno Valsabbia

20.04.2018 Valsabbia






21 Aprile 2018, 07.42
Vobarno
Cronache

Scuola insicura?

di val.
Tutti pronti a discutere nel merito del progetto di accorpamento di Elementari e Medie a Vobarno. Ma sulla sicurezza no e se quell'edificio è instabile, i ragazzini bisogna portarli via subito. Il sindaco: «Pronti a farlo»

Non cessano le polemiche a Vobarno, sul progetto di sistemare dal punto di vista energetico ed antisismico lo stabile che oggi è in uso alle scuole Medie, recuperando gli spazi necessari per portarci dentro anche i bimbi delle Elementari.

A far discutere, con la dirigente scolastica che ha chiesto le relative “pezze” giustificative, ovvero le perizie dei tecnici, soprattutto l’allarme generato dal sindaco e dalla giunta vobarnese quando, in assemblea pubblica e per giustificare la scelta dell’accorpamento, hanno dichiarato che l’edificio delle Elementari non è per niente sicuro.

E allora non si capisce: se quell’edificio che ospita ben quindici classi non è sicuro, come si fa a lasciarci dentro i ragazzini per altri tre anni?

Una bella gatta da pelare per il sindaco vobarnese Giuseppe Lancini, che taglia corto: «Non voglio essere ricordato come quel sindaco che non ha approfittato di un finanziamento lasciando in pericolo i bambini del paese.
Quella responsabilità è mia ed intendo andare avanti sulla questa strada. Se sarà necessario in questi anni i bambini e i loro insegnanti saranno ospitati altrove, gli spazi non mancano».

Già in occasione dell’assemblea, i piani della giunta avevano registrato la contrarietà da parte del corpo docente, che poneva tutta una serie di problematiche che in parte sarebbero poi state superate da una revisione del progetto stesso.

I suggerimenti riguardavano gli ingressi e spazi separati per i due ordini di scuola, la possibilità di realizzare una tensostruttura come seconda palestra, spazi esterni idonei per i parcheggi... e via rammaricando.

C’era poi una questione di metodo secondo gli insegnanti: prima di proporre un progetto di questa portata, l’amministrazione comunale avrebbe fatto meglio ad ascoltare tutte le parti in causa.

La giunta, alla riunione si è difesa affermando che la dirigente scolastica era stata interpellata e che gli insegnanti avrebbe dovuto coinvolgerli lei; comunque bisognava fare presto per non perdere il finanziamento regionale.

Le minoranze in Consiglio, hanno poi chiesto un confronto aperto e scelte condivise.
Elena Raggi invece, dirigente dell’Istituto comprensivo, ha inviato una lettera in municipio e all’Ust di Brescia, esposta poi anche all’albo scolastico, con la quale ha spiegato di aver incontrato gli amministratori due volte, a settembre e a febbraio.

La prima volta sono state espresse alcune perplessità sul progetto iniziale.
La seconda si è concordato che nei giorni successivi sarebbe stata fissata una data perché questo progetto, si presume almeno in parte modificato, potesse essere visionato anche da Collegio docenti, Consiglio d’Istituto e Comitato genitori.

Invece è arrivata solo l’assemblea pubblica per tutti, con l’ulteriore ventilato problema della sicurezza.

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/03/2018 10:55:00
Una scuola unica per Vobarno Sarà presentato giovedì 29 marzo in un’assemblea pubblica dall’Amministrazione comunale vobarnese il progetto di riqualificazione e di accorpamento della scuola Primaria e Secondaria di primo grado

16/04/2018 08:13:00
Ma quella scuola è sicura o no? Pubblichiamo una nuova lettera che riguarda i progetti di accorpamento delle scuole vobarnesi, che l'Amministrazione vorrebbe concludere alla svelta, adducendo opportunità finanziarie e ragioni di sicurezza


31/03/2018 08:29:00
Vobarno: l'accorpamento delle scuole non piace Ma l'Amministrazione comunale insiste: «Abbiamo a cuore la sicurezza di insegnanti e alunni ed abbiamo fondi per sistemare un solo stabile»


01/03/2015 07:00:00
Villanuova, accorpamento in vista per le scuole dell'infanzia L’amministrazione comunale intende razionalizzare il servizio delle scuole dell’infanzia con l’accorpamento della scuola comunale a quella statale. Avviato un confronto con i genitori in vista del prossimo anno scolastico su questa proposta che non trova tutti d’accordo

20/03/2015 08:38:00
Accorpamento Istituto comprensivo di Villanuova con Prevalle Dal primo settembre 2015, il nuovo piano della rete scolastica provinciale prevede l'accorpamento dell'Istituto comprensivo di Villanuova a quello di Prevalle e la cancellazione di un'esperienza didattico-amministrativa iniziata solo sei anni fa



Altre da Politica e Territorio
20/04/2018

Comuni valsabbini nella «nuvola»

Sempre più consistente la “nuvola” informatica pubblica della Valle Sabbia, passata alla storia come primo “cloud” montano d’Italia e che in questi giorni è arrivata ad ospitare la metà dei server comunali

20/04/2018

Mappa di Comunità, il logo è di Matteo Saletti

Oltre al logo ci sono un questionario aperto a tutti e una data, il 5 maggio alla Primaria di Vestone, per condividere le segnalazioni pervenute e partecipare ad un laboratorio creativo. Scarica il questionario


20/04/2018

Funziona

Positivi i primi dati sulla differenziata valsabbina col nuovo sistema "porta a porta". Flocchini: «Grazie a chi ne cura la gestione, ma anche e soprattutto ai cittadini che stanno dimostrando maturità e senso civico»
(14)

19/04/2018

Cinghiali: «Cosa stiamo aspettando?»

In merito all'emergenza cinghiali, argomento dibattuto a lungo che ha portato la Regione Lombardia a legiferare, punta il dito Gianantonio Girelli: «Non si può far nulla perchè mancano ancora i provvedimenti attuativi»
(4)

19/04/2018

Medér, indagini e interventi

È stata indetta per questo venerdì sera a Serle un’assemblea pubblica per illustrare gli interventi eseguiti e i progetti futuri a seguito dello sversamento nel laghetto dei rospi

19/04/2018

Educazione ambientale con «Facciamo Eco»

La settimana ecologica messa in campo dall'amministrazione comunale di Villanuova quest’anno ha coinvolto gli alunni delle scuole per raggiungere le famiglie con le buone pratiche di raccolta differenziata

18/04/2018

Scongiurato lo scioglimento del Consiglio

Tre consiglieri della maggioranza rassegnano le dimissioni, ma lo scioglimento anticipato del Consiglio comunale viene evitato grazie alla minoranza. È accaduto a Paitone dopo l’ultima seduta consiliare

18/04/2018

La Nasego dei campioni

Teatro per due anni di una prova del Tricolore di lunghe distanze e Km verticale, la Nasego edizione 2018 prende la rincorsa e si presenta sul palcoscenico internazionale con l’obiettivo di entrare presto ad essere tappa del Mondiale

18/04/2018

Una «Polveriera» per la Rocca d'Anfo

Dopo la messa in sicurezza dei versanti ed il ripristino delle strutture, la Rocca d'Anfo necessita di manutenzione per essere turisticamente fruibile. Si candida La Polveriera-APS, sodalizio che si presenterà pubblicamente lunedì 30 aprile a Nozza
(1)

17/04/2018

Un mese di chiusura

A causa di una serie di lavori programmati, rimarrà chiusa a Treviso Bresciano la Sp 56 fra il bivio di Rondaione e il Cavallino della Fobbia


Eventi

<<Aprile 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia