Skin ADV
Mercoledì 20 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Lungolago in rosa

Lungolago in rosa

di Clelia Zambelli



18.03.2019 Roè Volciano

19.03.2019 Vobarno

18.03.2019 Sabbio Chiese Odolo

19.03.2019 Vobarno

19.03.2019 Vestone

18.03.2019 Sabbio Chiese

18.03.2019 Prevalle

19.03.2019 Gavardo

18.03.2019 Vestone Valsabbia

18.03.2019 Salò Valsabbia Garda






14 Novembre 2016, 09.15
Idro Bagolino Anfo Val del Chiese
Lago d'Idro

Ecco l'accordo sull'Eridio

di red.
Accordo sottoscritto fra Regione Lombardia e Provincia di Trento, da noi anticipato settimane fa. Fissate le nuove regole per l'utilizzo dell'acqua del lago a scopo irriguo, prevista la costruzione di nuove opere di regolazione, di un percorso ciclopedonale e del collegamento in galleria con la Valvestino

 
Quella che era una proposta è stata approvata ieri a Trento.
Si tratta dello "schema di accordo tra la Provincia di Trento, la Regione Lombardia e la Provincia di Brescia per la valorizzazione dell'area vasta del lago d'Idro e per la gestione coordinata delle risorse idriche del bacino idrografico del fiume Chiese".

L'accordo, salutato con grande favore dalla Giunta trentina, ha come obiettivi la riqualificazione, la salvaguardia ambientale, la sicurezza idraulica ed il potenziamento dell'attrattività turistica dell'intero comparto del lago d'Idro, obiettivi da perseguire attraverso tre tipologie di interventi e azioni: una serie di lavori sulla viabilità, il coordinamento della gestione della risorsa idrica d'interesse comune a Regione Lombardia e Trentino, la programmazione del percorso ciclopedonale ad anello sul periplo del lago d'Idro.
 
Ecco, nel dettaglio, i contenuti dell'intesa.
 
Interventi per il potenziamento infrastrutturale
 
- Realizzazione del collegamento in galleria Trentino-Valvestino.
Il progetto prevede la costruzione di una galleria stradale a senso unico alternato che collega il territorio di Valvestino e Magasa con le Valli Giudicarie.
Costo dell'opera 32.400.000 euro così coperti: 18.792.000 Fondo ex ODI, 6 milioni Provincia autonoma di Trento, 4 milioni Regione Lombardia, 1,5 milioni a testa per i Comuni di Magasa e Valvestino, 608.000 euro Fondo Comuni di Confine. Il collegamento sarà progettato e realizzato dalla Provincia autonoma di Trento. 
 
- Sistemazione della strada comunale Bagolino-passo Maniva, di importanza turistica, con interventi di allargamento e realizzazione di piazzole di scambio, installazione di barriere di protezione nei tratti più esposti, rifacimento della pavimentazione, realizzazione di una rotatoria.
Costo di progetto 3.800.000 euro coperti per 3 milioni dal Fondo Comuni di Confine e il rimanente da economie complessive.
 
- Revisione della viabilità principale lungo la bretella tangenziale di variante alla SS 669 realizzata a sud di Bagolino con rifacimento di due rotatorie e rettifiche di alcuni tratti in strettoia.
Costo delle opere previste 1.600.000 euro a carico del Fondo Comuni di Confine (600.000 euro) e della Provincia di Brescia (1 milione).
 
- Sistemazione e messa in sicurezza del collegamento pedonale lungolago tra il paese di Anfo e la Rocca.
Si prevedono la costruzione di un ponte pedonale a superamento della strada provinciale del Caffaro per collegare la zona lungolago, il percorso pedonale e i parcheggi esistenti con il compendio della Rocca, la messa in sicurezza della Batteria Statuto oggi ridotta ad un rudere, il consolidamento e la valorizzazione delle mura difensive sul lungolago, dei percorsi, zone a prato con realizzazione anche di alcune aree pic-nic.
Costo dei lavori 1.495.000 euro coperti da Fondo Comuni di Confine.  
 
- Realizzazione di un nuovo ingresso viario nel paese di Idro, intervento rientrante nella riqualificazione dell'intera area a vocazione turistica del lago d'Idro permettendo la soluzione al problema di viabilità provinciale della SP 237 del Caffaro.
 
Coordinamento nella gestione della risorsa idrica
 
Provincia autonoma di Trento e Regione Lombardia concordano sulle modalità di regolazione del lago d'Idro derivanti dalla sperimentazione attuata e fissate nel Regolamento del 2002, regolazione per la quale i due enti si avvarranno di un Regolatore idraulico (nominato dalla Regione Lombardia in accordo con la Provincia di Trento).

Nel periodo intercorrente dall'avvio dei lavori delle nuove opere di regolazione per le parti direttamente interferenti con i livelli idrici lacustri e la loro conclusione, il coordinamento tra l'utilizzazione idroelettrica de concessionario Alto Chiese e il Commissario Regolatore per il lago d'Idro e il bacino del fiume Chiese, avverrà, nel periodo primavera-estate, sulla base di un protocollo operativo temporaneo.
L'accordo prevede l'impegno da parte della Regione Lombardia ad ultimare le opere entro la fine del 2020.
 
Impegni programmatici per interventi di fruibilità turistica
 
Regione Lombardia, Provincia di Brescia e Provincia autonoma di Trento si impegnano a promuovere il percorso ciclopedonale ad anello, lungo poco meno di 24 chilometri, sul periplo del lago d'Idro.
La nuova ciclopedonale andrà ad integrarsi con la rete trentina realizzata dalla Comunità delle Giudicarie e consentirà di incrementare la fruibilità del lago e delle sue rive potenziandone l'attrattività turistica.
Costo di progetto 10.018.000 euro coperti dal Fondo Comuni di Confine.
Si prevede che l'opera sarà ultimata entro il 2023.
 
Quanto costa l'acqua delle dighe Bissina e Boazzo.
L'esecuzione del percorso ciclopedonale e la corresponsione degli oneri per la galleria stradale Trentino-Valvestino liberano la Regione Lombardia dall'eventuale corresponsione dell'indennizzo collegato alla gestione straordinaria degli invasi Alto Chiese atta a sopperire al mancato volume invasabile nel lago d'Idro.

.fonte: comunicato stampa.

 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID69446 - 14/11/2016 09:31:00 (GGA) Direi eccellente
finalmente si muove, Bene


ID69450 - 14/11/2016 14:19:39 (Giacomino) Meglio di niente,
speriamo solo che i lavori abbiano ad iniziare per davvero e presto.


ID69453 - 14/11/2016 16:31:41 (blb)
tutte belle cose ... tranne il fatto che per quanto riguarda la regola di gestione dei livelli si e' tornati ai 3,25 mt di escursione del regolamento del 2002. Morto e sepolto l'accordo prefettizio del 2007 e poca vita rimane anche sull'accordo del 2008 che prevede escursioni massime di 1,3 mt ... le istanze dei cittadini del lago e dei comitati completamente decadute...


ID69454 - 14/11/2016 17:46:12 (Italianomedio) Mah
32 MILIONI DI EURO per una galleria che verrà attraversata da 2-3000 auto all''anno. Forse sarebbero più utili per la PonteRe-Vestone sulla quale le stesse macchine transitano in un giorno. Anche per favorire il turismo di Lago d'Idro e Trentino...


ID69455 - 14/11/2016 17:55:27 (GGA) per blb e per italiano medio
Per i negativi niente sarà mai positivo, credo che anche il paradiso non corrisponda ai loro parametri , quindi avanti cosi. cm su o giu del lago io preferisco lago pulito e valorizzazzione del territorio. magari anche con qualche cosa di sbagliato, la accetto ugualmente,basta che qualcosa si faccia per la nostra zona.Ripeto,tanto ai negativi manco il paradiso andrebbe bene!


ID69456 - 14/11/2016 18:11:25 (rigogolo)
@Italianomedio.....se vale il tuo discorso dei 32milioni di euro spesi in Valvestino per 3.000 auto allora si potrebbe dire perchè non spendere per le infrastrutture in pianura dove il transito è maggiore rispetto alla Valle Sabbia?


ID69457 - 14/11/2016 18:15:17 (Baldo degli ubaldi)
L'accordo per quanto riguarda le infrastrutture è stupendo anche con la galleria di valvestino. La parte dei livelli del lago è vergognosa!!!


ID69470 - 14/11/2016 20:40:39 (blb) GGA
E' sicuramente una grande notizia nessuno lo mette in dubbio, ci puo' stare anche un'escursione un po' piu' accentuata del lago con un lago pulito. Questa e' una sconfitta per coloro che hanno condizionato la battaglia del lago ad un " tutto o niente " ed ad un no alle opere del lago a prescindere demolendo il fronte unito delle istituzioni locali che con l'azione popolare avevano siglato saggi accordi che prevedevano appunto escursioni di 1,3 mt per il lago


ID69471 - 14/11/2016 20:53:28 (blb) mi riferisco
all'amministrazione attuale di Idro che nella battaglia contro le opere coadiuvata dai comitati ha permesso che con la linea del no all'accordo del 2008 e del no alle opere a prescindere si arrivasse al ricatto dei fondi " condizionati" ad escursioni di 3,25 mt senza essere neanche interpellati....


ID69472 - 14/11/2016 21:06:33 (blb) ora
il comune di idro (dopo essersi gia' bruciato 2,7 ml di euro di opere compensative previste dall'accordo del 2008) si trova a decidere se costruirsi ingresso e pista ciclopedonale accettando una regola di oscillazione del lago 3,25mt... oppure non accettare e rimettere tutto in dubbio.....


ID69476 - 14/11/2016 21:31:18 (blb) Ubaldo
se permetti una nota integrativa in base a quanto ho capito della convenzione di cui sopra. l'indennizzo in opere (ciclopedonale e oneri galleria Valvestino) per il rilascio delle acque dai bacini trentini e' previsto solo per il periodo durante i lavori delle opere del lago, poi regione Lombardia non avra' piu' bisogno del rilascio perche' avra' a disposizione l'invaso del bacino lago Idro con escursione 3,25 mt


ID69482 - 14/11/2016 22:59:19 (Leonardo10) La strage delle illusioni
Quanto riportato da blb è estremamente chiaro: la valorizzazione del comprensorio lago d'Idro avviene attraverso il sacrificio del lago d'Idro. Ben vengano i miglioramenti viari (anche se il tunnel della valvestino rimane a mio avviso uno spreco), ma più che di rilancio parlerei di risarcimento.


ID69483 - 14/11/2016 23:35:32 (bado68) livelli
Comunque tutti vi accanite per i livelli,ma ricordatevi che quando il lago era vivo l'escursione era anche maggiore di tre metri,solo che il lago era molto più profondo,se voi guardate al caffaro il lago si è quasi tappato,bisognerebbe ricominciare a dragare il fondale o per lo meno mettere delle pompe che smuovano il fondo che poi la corrente piano piano riporta via il materiale.Secondo me è meglio vedere un lago con esursioni varie ma con acqua pulita e fredda,perchè se prende profondita l'acqua è anche più fredda e le alghe non prolificano cosi.


ID69486 - 15/11/2016 07:29:51 (BreBeMissile)
quoto quello che ha scritto ItalianoMedio perchè mi trovo perfettamente d'accordo: ""ID69454 - 14/11/2016 17:46:12 (Italianomedio) Mah32 MILIONI DI EURO per una galleria che verrà attraversata da 2-3000 auto all''anno. Forse sarebbero più utili per la PonteRe-Vestone sulla quale le stesse macchine transitano in un giorno. Anche per favorire il turismo di Lago d'Idro e Trentino..."" Il tunnel di Valvestino è un'idea carina ma è L'ULTIMA delle priorità della valle, soprattutto come RAPPORTO COSTI/BENEFICI. Quei 32 Milioni di euro sareebbe molto più urgente investirli nel completamento della superstrada di fondovalle tra Ponte Re e Vestone nord(dove partira il lotto già finanziato e appaltaO della nuova variante di Lavenone). NON è QUESTIONE DI NEGATIVITà O DI LAMENTELA A PRESCINDERE ma di uso più oculato delle risorse a disposizione, tenendo conto del rapporto costi/benefici.


ID69487 - 15/11/2016 07:31:11 (BreBeMissile)
P.S. In valvestino saranno 3000 auto all'anno, ma nella strada di fondovalle (Sp237 Del Caffaro) credo passino MOLTO PIU' di 3000 veicoli al GIORNO (!!!)


ID69494 - 15/11/2016 08:18:59 (gazza) provocazione....
Mi sembrano piu' sprecati 3.8 milioni piu' 1.6 milioni di Euro per sistemare le strade di Bagolino (STRADA COMUNALE BAGOLINO-MANIVA e BRETELLA TANGENZIALE a sud del paese) che i 32 milioni per la galleria che puo' collegare il Garda con Alta Valle Sabbia e Basso Trentino


ID69504 - 15/11/2016 17:54:58 (doc) gaudeamus igitur
Discussione amara. Tutte cose belle, alcune utili altre meno in cambio dell'escursione di 3,25m. Qualcuno addirittura si mostra felice! Chi si contenta gode.


ID69507 - 15/11/2016 19:02:02 (Beppe60)
Ricordo battaglie sanguinose contro ogni forma di accordo. Parole come "Resistere, resistere" contro la Regione e ogni sua offerta. Delle spiegazioni sarebbero necessarie e dovute


ID69512 - 15/11/2016 20:21:21 (pluto) QUALI RISPOSTE
Quali risposte ti aspetti? I comitati si attivano solo a ridosso delle elezioni poi il nulla….dimenticavo c’è sempre il ruggito del coniglio ops del leone…


ID69513 - 15/11/2016 20:34:57 (blb)
Secondo il mio punto di vista se i comitati e le istituzioni locali al posto di perdersi nel no alle opere a prescindere sbattendo la testa contro il muro e in ricorsi mal gestiti avessero aperto uniti un tavolo delle trattative nel solco degli accordi istituzionali gia' siglati nel 2007 e 2008 forse adesso non saremmo arrivati all'angolo con una regola di gestione di 3,25 mt di oscillazione imposta dall'alto che invalida le conquiste dei sopraddetti accordi


ID69521 - 15/11/2016 22:44:45 (Baldo degli ubaldi)
Questo accordo , se non ho letto male, non ha nulla a che vedere con quello del 2008. Già qualche mese fa su questo sito si era parlato di questo accordo ma anche allora nessuno dei caporioni dei comitati si sono fatti sentire. Vedremo stavolta cosa faranno


ID69949 - 29/11/2016 22:08:49 (brogio)
caro blb la regola di 3,25 fu imposta già ai firmatari dell'accordo di programma del 2008 e viene ribadita con questo nuovo accordo. Le escursioni minime cui fai riferimento nel tuo primo post sono garantite nelle more di esecuzione dei lavori. Poi, quando le opere saranno concluse, verrà consolidato un protocollo di intesa del 2002 che prevede appunto l'escursione di 3,25. Da qui il malcontento del sindaco di Bondone in merito al biotopo.


ID70147 - 08/12/2016 20:45:18 (blb) brogio
dove hai letto che nell'accordo del 2008 si parla di regola a 3,25? se come dici e' stata imposta nel 2008 che bisogno c'era di metterla in questo nuovo accordo? La verita' che nel 2008 si parla di gestione dei livelli in pendenza di opere e si parla di 1,3 mt... perche' nell'accordo del 2008 si era intervenuti sulla questione opere. La regola prescinde da quest'accordo e ogni anno dal 2008 a questa parte sarebbe stato buono per discuterla e fissarla tenendo in vita quella dell'accordo prefettizio del 2007 e dell'accordo del 2008... Leggiti bene l'accordo del 2008 Brogio....



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
02/12/2015 08:54:00
Lago, Rocca e viabilità Quarantanove milioni di euro. Serviranno per dotare la Valvestino di una via veloce verso il Trentino, a migliorare la viabilità nei Comuni di Bagolino e di Idro, per stabilire una nuova tappa nel recupero della Rocca d’Anfo e per la questione dei livelli


26/04/2014 06:51:00
Le cicale e le formiche Lettera lunga ed articolata, quella pervenuta ieri sera in redazione a firma della signora Elena Bini. Riguarda il lago d'Idro e le sue questioni. Per chi se ne interessa la lettura è doverosa. Pubblichiamo volentieri


06/03/2017 07:31:00
«I lavori non cominceranno tanto presto» Così il sindaco Nabaffa a Idro, in occasione del convegno organizzato dagli Amici della Terra per fare il punto sulla battaglia per il lago 

03/08/2016 07:00:00
Turismo e viabilità, nuovi fondi dalla Regione Ulteriori fondi per la Valle Sabbia e un’opera di coordinamento da parte di Regione Lombardia per i progetti di valorizzazione in chiave turistica, per la viabilità e per opere di regolazione del lago d'Idro

27/02/2012 22:38:00
Belotti: «Avanti lo stesso» Questo pomeriggio a Milano (lunedì) c'è stata una riunione del Collegio di Vigilanza. I sindaci di Anfo e di Idro hanno negato la loro firma ed è saltato il Piano Integrato d'Ambito.



Altre da Bagolino
13/03/2019

La CiaspoGaver chiude la stagione invernale

C’è ancora tempo per iscriversi alla tradizionale ciaspolata notturna in Gaver in programma per questo sabato, 16 marzo. Ritrovo alle ore 15 al Blumon Break, con partenza nel tardo pomeriggio 

13/03/2019

Il modello GentleCare per i malati di Alzheimer

Una nuova modalità terapeutica è stata adottata per il nucleo Alzheimer della Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi Onlus di Bagolino

08/03/2019

Prove di Carnevale

Sono immagini cariche di poesia quelle scattate da Antenore Taraborelli, gavardese con Bagolino nel cuore, in occasione degli eventi carnevaleschi

08/03/2019

Controlli al carnevale

Nei giorni dei festeggiamenti del Carnevale bagosso e caffarese le forze dell’ordine hanno compiuto dei controlli in particolare per contenere l’esuberanza alcolica

07/03/2019

Uno sguardo al Carnevale di Bagolino

Anche quest’anno è giunto al termine lo storico carnevale bagosso, che con le sue tradizionali melodie ha raggiunto anche i paesi della Valle  (1)



05/03/2019

Giro di vite sullo spaccio

I carabinieri della Compagnia di Salò hanno intensificato l’azione di controllo sugli spacciatori. Operazioni a Odolo, Sabbio Chiese e Vobarno (15)


05/03/2019

La pioggia non ferma i balarì

Tutti presenti alla messa di primo mattino, i balarì di Bagolino e di Ponte Caffaro hanno danzato fino al pomeriggio e anche per l'esibizione finale con l'Ariosa


04/03/2019

Lo spirito del Carnevale

“Le sante feste di Pasqua e Natale e le Santissime di Carnevale”, recita un noto detto bagolinese. E il grande giorno, il più atteso dell’anno dai bagossi, è finalmente arrivato

03/03/2019

Sale l'attesa del Carnevale

La tradizione più caratteristica del carnevale in Valle Sabbia è sicuramente quella di Bagolino e Ponte Caffaro, dove negli ultimi due giorni del periodo carnevalesco entrano in scena i balarì

02/03/2019

Successo per gli antichi mestieri in piazza

La manifestazione legata al carnevale di Ponte Caffaro, ha visto giovedì protagonisti i bambini e i ragazzi delle scuole e il coinvolgimento della popolazione. Domenica si replica
• Galleria fotografica


Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia