Skin ADV
Martedì 21 Agosto 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



03 Novembre 2017, 08.18
Gavardo Valtenesi
Bracconaggio

Bracconiere gavardese a Mocasina

di Salvo Mabini
Sorpreso dai carabinieri forestali tenta la fuga abbandonando il fucile carico, finendo così in guai peggiori. E c'è anche il caso del tordo impagliato

Mercoledì 1 novembre la pattuglia composta da militari dei Forestali di Gavardo e Vobarno, ha arrestato in flagranza di reato un gavardese sorpreso a cacciare senza essere in possesso dell’apposita licenza, in località “Mocasina” del Comune di Calvagese della Riviera.

L’uomo, sorpreso dai militari, ha provato a fuggire
abbandonando sul posto il fucile carico.
E’ stato poi rintracciato dai Forestali che gli hanno contestato, oltre ai reati di furto venatorio e rifiuto di declinare le proprie generalità, anche i reati di porto abusivo di arma da sparo ed omessa custodia.

Dai successivi accertamenti è emerso che nel 2012 allo stesso soggetto era stata vietata la detenzione di “armi, munizioni e materie esplodenti” con decreto emesso dal prefetto di Brescia. A suo carico si configurava quindi anche l’ipotesi di reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.
L’uomo è stato tradotto in carcere.

L’operazione si è verificata mentre le pattuglie dei Carabinieri Forestali di Vobarno e Gavardo svolgevano gli ordinari servizi di controllo sull’esercizio dell’attività venatoria e di contrasto al fenomeno del bracconaggio, attività che li impegna particolarmente in questo periodo e che, solo nell’ultima settimana, hanno portato alla denuncia in stato di libertà di 15 persone per reati in materia venatoria, commessi principalmente nei Comuni di Montichiari, Pozzolengo, Vobarno, Mazzano, Desenzano, Serle e Puegnago.

La violazione più comunemente riscontrata è costituita dall’impiego di richiami acustici elettromagnetici, mezzo di caccia non consentito.
In un caso, in particolare, due cacciatori occultavano due richiami acustici all’interno di una gabbietta contenente un esemplare impagliato di tordo, subito notato dagli operanti.

Altra violazione comune è costituita dall’utilizzo di richiami vivi privi di anello identificativo inamovibile ovvero muniti di anello alterato o contraffatto, provenienti con ogni probabilità da catture illegali.
Inoltre si sono riscontrati ulteriori illeciti inerenti la detenzione delle armi (omessa custodia di armi e porto abusivo di armi da fuoco).

I carabinieri forestali di Gavardo e Vobarno, sempre nell’ultima settimana, hanno elevato sanzioni amministrative per un importo di oltre 2.000 euro per violazioni della normativa sulla caccia per mancato rispetto delle distanze da strade e fabbricati, caccia in forma diversa da quella prescelta, omessa annotazione sul tesserino regionale della fauna abbattuta.

La Legge 157/1992, infatti, prevede che la fauna selvatica stanziale e migratoria abbattuta deve essere annotata sul tesserino venatorio subito dopo l'abbattimento, e non al termine della giornata di caccia.


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
24/10/2017 16:37:00
Bracconiere e recidivo A finire nei guai, sorpreso nel bosco dai carabinieri forestali, un uomo di Roè Volciano già noto per numerosi altri episodi di bracconaggio


21/11/2017 07:58:00
Nei guai bracconiere di Levrange Posizionava trappole del tipo “Sep” ed è stato sorpreso dai carabinieri forestali di Vestone. In azione ad Agnosine e Roè anche i colleghi di Vobarno

07/10/2017 18:08:00
Contrasto alle pratiche illecite In azione, anche nella Bassa bresciana, gli uomini della stazione gavardese dei carabinieri forestali


02/09/2017 11:29:00
Forestali valsabbini in azione a Remedello Ancora una volta i Carabinieri Forestali delle Stazioni  di Gavardo, Brescia e Vobarno hanno brillantemente portato a termine una specifica attività finalizzata al contrasto dell’odiosa pratica del bracconaggio che impoverisce la fauna mettendo a rischio la sopravvivenza di numerose specie protette

25/01/2018 07:02:00
Sfasciacarrozze abusivi nei guai Sei le persone denunciate dai carabinieri forestali di Vobarno, in Valle Sabbia e a Carpenedolo. E nei guai sono finiti anche alcuni loro clienti




Altre da Valtenesi
20/08/2018

Servizio antincendio?

Buonasera, la sera del 18 agosto, recandomi alla manifestazione Padenghe Medievale, ho visto una cosa assurda ed inaccettabile... (6)

19/08/2018

Atti osceni, denunciati in quattro

Carabinieri e vigili in azione alla Rocca di Manerba, per far rispettare leggi ed ordinanze
(19)

08/08/2018

Fiamme in cascina

Intervento in massa questa notte dei vigili del fuoco per domare un incendio ad un fienile a Bedizzole

01/08/2018

Estate al Lucone

Nel periodo estivo le attività del Museo Archeologico della Valle Sabbia di Gavardo si trasferiscono a Polpenazze presso lo scavo archeologico del lago Lucone

27/07/2018

Happy book con «Filastrocche e Fantastorie»

Appuntamento all'Officina del Benessere di Puegnago, questo sabato 23 agosto alle 18 e 30, per la presentazione degli ultimi libri di Giuliana Franchini e Giuseppe Maiolo

26/07/2018

Violenza sessuale di gruppo, tre minorenni nei guai

La violenza si era consumata nella notte dello scorso 12 luglio fuori da una discoteca a Manerba del Garda, ai danni di una turista danese diciassettenne
(4)

17/07/2018

«Laltradanza» al concorso Opusballet

Alcuni allievi della scuola di danza sono approdati a Firenze al concorso internazionale danzAfirenze riservato a danzatori, coreografi e scuole di danza

11/07/2018

Casa climatizzata? Si, ma...

L’aria condizionata è sempre più utilizzata nelle nostre case e da sempre, il dibattito verte su climatizzatore si, climatizzatore no, cerchiamo allora di fare chiarezza e trovare quali sono i consigli per utilizzarla nel modo corretto

05/07/2018

A. & C. TIBONI, dalla parte dell'automobilista

L’esperienza gardesana nel fornire consulenza e supporto al vasto mondo che ruota attorno ai veicoli a motore, si fonde con la concretezza valsabbina nel gestire i supporti assicurativi



30/06/2018

Eatinero, la riscossa dei «baracchini»

Il fenomeno dei food truck, dai più conosciuti anche come “baracchini”, per non sfociare in nomi ben più fantasiosi, è decisamente in espansione anche in Italia e molto apprezzato in Valtenesi

Eventi

<<Agosto 2018>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia