16 Aprile 2017, 16.32
Roè Volciano
Incidente

In Vespa contro 500

di red.

Tanta paura, poi per fortuna ridimensionata col passare dei minuti, per il brutto incidente che ha avuto luogo a Roè Volciano


Erano circa le 11 e 20 di questa domenica di Pasqua e la 45 Bis in discesa verso Salò, dopo le gallerie della "fibbia" era un'unica fila di auto che procedevano al rallentatore. 

Difficile con quel traffico uscire da via Pargone, la stradina che in territorio del Comune di Roè Volciano passa sotto il Pit Stop e si immette sulla Statale, soprattutto per chi è intenzionato a fare inversione e salire in direzione dei Tormini.

Così il conducente di una delle auto in colonna si è fermato e, fatto gentilmente spazio, ha invitato una 35enne che abita in zona ad uscire dalla viuzza con la sua Fiat 500. 
Manovra cortese, ma improvvida se non si tiene d'occhio lo specchietto retrovisore: specie nel fine settimana, quando chi guida una moto, magari anche a velocità ridotta, certo non rimane incolonnato dietro alle auto e un po' alla volta supera la colonna, specie se è ferma o quasi.

Così stava facendo infatti anche una coppia di 24enni intenzionati a raggiungere il Benaco dal Villaggio Prealpino, in sella ad una Vespa rossa fiammante, finiti addosso alla 500 non appena questa ha messo il muso oltre la colonna delle auto, senza che la conducente potesse vedere chi arrivava dall'altra parte.

Un urto a velocità ridotta, come hanno poi avuto modo di appurare gli agenti della Stradale di Salò giunti sul posto per i rilievi, che ha però disarcionato i due scooteristi fcendoli cadere a terra.
E per fortuna che in quel momento dall'altra chi stava salendo è riuscito per tempo ad evitare i die che ruzzolavano, altrimenti sarebbe finita davvero peggio.

Lì per lì, però, sembravano conciati davvero male, peggio di tutti la ragazza, tanto che dalla centrale operativa hanno deciso di far intervenire, oltre ai Volontari del Garda e quelli dell'Anc con due ambulanze, oltre alla "medicalizzata", anche l'elicottero da Brescia atterrato vicino alla strada.
Mezzo aereo che poi, appurato che i due ragazzi non erano gravi, ha fatto veloce ritorno scarico alla base. 

I due sono stati infatti ricoverati con codice "giallo" all'ospedale di Gavardo.
Illesa, anche se spaventata la 35enne sulla 500.

Per più di un'ora,
il traffico già piuttosto sostenuto della Gardesana, è rimasto pressochè paralizzato, con code che arrivavano da una parte fino a Villanuova, dall'altra a Salò. 

Quel tratto di strada, con l'innesto di via Pargone, ma anche quello di via Ziliani, gli accessi alle abitazioni e al pargheggio del Pit Stop, si sta dimostrando particolarmente pericoloso, con incidenti anche piuttosto gravi che si ripetono troppo spesso.




Commenti:
ID71755 - 16/04/2017 18:53:48 - (Valsabbino) - Servirebbe un... boooh...

Tratto troppo pericoloso... Uscire dal parcheggio è impossibile... non parliamo della via del Pargone.Ma cosa si può fare? Una rotonda? Naaa... Uno Stop...Naaa....E' che esci dalla "tange" ai "90" e ti trovi uno in mezzo alla strada... Basterebbe andare piano?!?! Ma eran tutti fermi qui! E allora?!?!? Ocio!!!!

ID71756 - 17/04/2017 06:37:04 - (piedemerda) -

una domanda, il codice della strada è uno e se si è in colonna vale anche per le motociclette, allora perchè quelli in vespa hanno solpassato?

ID71757 - 17/04/2017 07:51:12 - (ubaldo) - Comportamento scorretto

L'incidente è stato provocato da due comportamenti scorretti: quello dello scooterista che superava una colonna di auto ferme e quello dell'automobilista che non poteva certo fare inversione a quel modo senza la possibilità di guardare cosa succedeva dall'altra parte. Penso che le assicurazioni opteranno per un concorso di colpa. Il problema del nostro Codice della strada è che troppo spesso vieta e non regolamenta: a rigor di logica in questo caso la Vespa se ne sarebbe dovuta stare in coda anche se superando -lentamente come stava facendo- non dava fastidio a nessuno; la 500 avrebbe dovuto attendere che sulla statale, in entrambi i sensi di marcia, non ci fosse nessuno in transito (sarebbe ancora lì ad aspettare). Ritiene piedemerda di aver ricevuto adeguata risposta?

ID71758 - 17/04/2017 18:31:37 - (piedemerda) -

Ubaldo convinto lei,l'articolo dice "che il conducente fermatosi faceva uscire la ragazza" mossa corretta e legale, la vespa stava superando in maniera non corretta e legale visto che il codice della strada non dice che le moto o gli scooter possono superare le auto in colonna senza rispettare le regole del codice. Cosi la penso io che in macchina vado da oltre 30 anni e il codice lo conosco.

ID71759 - 17/04/2017 19:07:26 - (ubaldo) - Codice

Lei conosce il Codice, forse. A me la stessa cosa è capitata. Concorso di colpa.

ID71760 - 17/04/2017 19:18:50 - (Tc) - ...

scusate,ma se in quel punto la riga e' continua,lo scooter dietro non poteva passare oltre...io non vedo concorso di colpa,secondo me la colpa e' in un unica direzione...poi per carita' posso anche sbagliare...ma il dubbio mi resta...

ID71761 - 17/04/2017 22:55:14 - (bado68) - ..

se è per quello se c'era la riga continua nemeno la 500 poteva uscire ma doveva andare avanti fino alla prima rotonda per poter tornare indietro,,,,,,,,,,,,,,

ID71762 - 17/04/2017 22:58:30 - (bado68) - ...

e in più se quello con la vespa non oltrepassava la riga era ancor di piùdalla parte della ragione....

ID71763 - 17/04/2017 22:59:34 - (bado68) - ..

Premesso che non sono un centauro!

ID71764 - 18/04/2017 00:23:36 - (Tc) - bado68

io ho capito che quella della 500 usciva da una stradina secondaria per immettersi sulla principale ed e' passata ,perche' un altra auto fermandosi l'ha fatta passare e lo scooter che non si e' fermato l'ha tamponata...sono ancora dubbioso...

ID71765 - 18/04/2017 00:31:11 - (piedemerda) -

in poche parole Tc ha spiegato cosa è accaduto, tanto più che proprio in linea con la stradina cè linea tratteggiata, prima e dopo linea continua, e con linea continua non si può superare, se la carreggiata è larga come la macchina con la vespa là superata, da parte mia è completamente al torto, solo per aver superato con linea continua, piano o forte sempre linea continua cera.

ID71772 - 18/04/2017 18:21:21 - (PETER72) -

Considerando che nel sinistro non si sono determinate vittime ne feriti particolarmente gravi, come vi ha scritto giá ubaldo le assicurazioni propenderanno senza farsi tante paranoie per un concorso di colpa

Aggiungi commento:

Vedi anche
15/12/2020 16:08

Scontro auto moto Violentissimo incidente quello che in via Marconi a Roè Volciano ha coinvolto una motocicletta ed un’autovettura. Grave un ragazzo di 16 anni

26/07/2020 11:36

In moto contro un'auto, grave centauro Gran brutto incidente a Roè Volciano, dove un motociclista ha centrato un’auto che stava girando a sinistra. Per lui un volo in ospedale con codice rosso

28/08/2011 05:55

Auto contro moto, gravi in due L'incidente avvenuto nel pomeriggio di ieri a Ro Volciano. In due sulla moto sono usciti da uno stop calcolando male tempi e spazi.

07/07/2018 16:54

Auto contro moto a Lavenone Ad avere la peggio la coppia sulla moto, una Guzzi: sbalzati di sella sono volati per diversi metri. Per soccorrerli l'eliambulanza ha fatto la spola due volte fra la valle e gli ospedali della città

02/07/2015 00:30

Auto contro moto a Manerba Per cause in corso di accertamento da parte della polizia locale, questo mercoledì sera intorno alle 20:20, un auto ed una motocicletta si sono scontrate lungo la Provinciale numero 572




Altre da Roè Volciano
16/06/2021

Charlie Cinelli sul palco con Si può fare band

Questa sera alla Scar di Roè Volciano la prima serata della rassegna “Il dono del tempo”, nell'ambito del progetto “Oltre il Chiostro”, per promuovere la cittadinanza attiva

11/06/2021

Benvenuto don Roberto

Dopo lunghi mesi di attesa, domenica scorsa ha fatto il suo ingresso il nuovo parroco di Roè Volciano

10/06/2021

«Il dono del tempo»: promuovere la cittadinanza attiva

Una rassegna con quattro appuntamenti nell'ambito del progetto “Oltre il chiostro” promosso dalla Rsa e dal comune di Roè Volciano per passare dal fare comunità all'essere comunità

08/06/2021

Trasporti e sicurezza, il caso di Roè Volciano

Anche il “nodo” dei Tormini, punto di interscambio tra le valli, il Garda e Brescia, necessita di un intervento di riqualificazione. La lettera del comitato “Vado a scuola sicuro”

03/06/2021

La vita dopo la terapia intensiva

Cosa succede a chi ha vissuto in ospedale la terapia intensiva e poi viene dimesso? Se lo sono chiesti i ragazzi delle Terze F e G delle Medie di Roè

01/06/2021

Contro lo scuolabus

Solo danni ai mezzi nello scontro fra un’auto e lo scuolabus nel passaggio in una via stretta di Roè Volciano

30/05/2021

Non ce l'ha fatta

Luciana Avanzi, 72enne di Roè Volciano, era stata investita venerdì a Salò mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, è spirata il giorno dopo in ospedale

30/05/2021

Lorenzo diventa maggiorenne

Tanti auguri a Lorenzo Gregori, di Roè Volciano, che proprio oggi, domenica 30 giugno, compie i suoi primi 18 anni

27/05/2021

I 64 di Armando

Tanti auguri, ad Armando Ponchiardi, di Roè Volciano, che oggi, 27 maggio spegne 64 candeline

24/05/2021

A scuola con... gli Alpini

“Gli Alpini sono unione, sono fratellanza, sono una mano pronta per aiutarti, sono coraggio, sono sensibilità, sono le radici dello stato italiano.” (Elisa, terza media, Roè Volciano)