13 Maggio 2014, 07.10
Vestone Valsabbia
Design

Riconoscimento internazionale per creativi valsabbini

di Ubaldo Vallini

Con il loro "Catì" hanno ricevuto una Menzione d'Onore alla Tianjin International Design Week. in Cina, che apre domani in Cina


In occasione della cerimonia di apertura della prima edizione della Tianjin International Design Week, in Cina, ci saranno anche loro, Ignazio Bonusi e Francesco Tocchella, che insieme a Ivan Scuri, Andrea Frisullo, Gloria Giori e Cristian Toresini, animano lo Studio vestonese di architettura e design “Atelier Due”.

La loro presenza è stata richiesta in seguito alla partecipazione dei due creativi ad un concorso internazionale di design al quale hanno partecipato con il progetto “catì”.

Il tema della Design Week era “Heart of Life” con un’attenzione particolare al tema della natura, e dei valori umani che nella natura trovano l’ambiente più adatto.
C’era insomma da individuare un prodotto contestualizzandone il rapporto con l’ambiente e loro hanno rivisitato il vecchio catino, accessorio assai diffuso anche in valle Sabbia, adattandolo al mercato cinese per materiali e forme, ricorrendo al legno, al vetro ed al corian.

L’idea di «Cati’» è piaciuta ai giudici con gli occhi a mandorla, tanto che Atelier Due è stato insignito della Menzione d’Onore, che i due creativi ritireranno di persona a Tianjin, una delle quattro municipalità autonome cinesi, centro economico e hub portuale internazionale.

Nel 2012 “The Economist” ha posizionato Tianjin al primo posto tra tutte le città al mondo per capacità competitiva in ambito economico con un prodotto interno lordo pari a 17 miliardi di euro.
La design week si svolgerà negli spazi del Beining Cultural and Creative Center che sorge nel più grande parco cittadino, inaugurato nel novembre del 2013 dalle autorità cinesi insieme al già Ministro dell’Istruzione Italiano Maria Chiara Carrozza.

«Catì si inserisce pienamente nel tema della settimana del design cinese, essendo un prodotto la cui idea creativa nasce e si sviluppa proprio intorno al concetto di natura, di antichi valori e di materiali che con la natura dialogano» affermano Ignazio Bonusi e Francesco Tocchella.

Che aggiungono: «Siamo onorati di aver ricevuto un premio così importante. Un premio in campo internazionale che proviene da un Paese, la Cina, con un range di sviluppo impressionante e che guarda all’architettura e al design italiano come un faro. Porteremo con noi la nostra creatività, l’amore per il nostro lavoro, per il made in Italy e per la nostra terra, Brescia, che del made in Italy è una colonna portante».



Commenti:
ID44601 - 13/05/2014 12:32:01 - (genpep) -

È sempre un piacere scoprire dei giovani che si fanno onore all'estero. Se valsabbini o meglio vestonesi poi... Complimenti ragazzi, avanti così!!!

ID44602 - 13/05/2014 12:48:39 - (Ernesto) -

bravi,,,,,,ragazzi,continuate con impegno!!!!!buonlavoro e fortuna

Aggiungi commento:

Vedi anche
02/12/2019 11:53

Dalla preistoria, verso il futuro A separare la Corna Nibbia dalle dolci balze di San Lino, ci sono una manciata di chilometri e quasi quattromila anni di storia. Ad unirle, la stessa spinta all’innovazione, oggi “targata” Giara Art Design

03/05/2016 08:17

Segnali di ripresa La Valle Sabbia sembra aver reagito bene alla crisi profonda nella quale da qualche tempo è precipitata l'economia italiana. E' l'opinione di Michele Lancellotti, coordinatore Aib di zona per la Valle Sabbia ed il Garda

27/07/2017 06:59

Dove va la Valle Sabbia? Fra le cronicità dell'economia montana e i punti di forza dettati dalla caparbietà tipica dei valligiani, la Valsabbia sta uscendo dalla crisi. Di prospettive si è parlato ieri a Nozza. VIDEO

02/12/2014 12:17

Il commercio in Valle Sabbia In epoca veneta, la Valle Sabbia seppe inserirsi da protagonista nel circuito produttivo e commerciale che collegava il territorio bresciano al vicino Trentino. Andò peggio con Napoleone

05/10/2015 08:33

Imprenditoria valsabbina, ecco i numeri Ha fatto il pieno la sala comunitaria di Nozza, sabato scorso, in occasione del convegno sulle imprese della Valle Sabbia proposto dalla Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella in concomitanza con l'inaugurazione del nuovo sportello di Nozza




Altre da Vestone
15/05/2021

Un nuovo camioncino per Vaifro

Ancora non è tornato al suo posto, il modellino di camion sottratto dalla lapide di Vaifro Turrini, nel cimitero di Nozza. Intanto però un donatore anonimo ha inviato un modellino per rimpiazzarlo

15/05/2021

Anche per Soumia arrivano gli «anta»

Tanti auguri a Soumia El Melhi, di Vestone, che proprio oggi, sabato 15 maggio, compie i suoi primi 40 anni

15/05/2021

La mulattiera di «Gruffo»: la strada del mercato, antichissimo percorso tra vicinie

Oggi resiste ancora, vecchio tratturo da restauro, colma di innumeri ricordi e di antiche memorie che una sua sistemazione aiuterebbe a conservare

15/05/2021

Un sentiero da recuperare

L’antica strada comunale da Nozza porta a Belprato è ora un sentiero che necessiterebbe di un intervento di sistemazione e recupero

12/05/2021

Ridateci il camioncino di papà

Era stato piazzato dai figli sulla tomba di Vaifro Turrini, nel cimitero di Nozza. E' rimasto lì sei mesi poi è scomparso

(2)
12/05/2021

Medicina di territorio, belle parole ma...

«Si stanno muovendo tutti per invertire lo stato di abbandono che la medicina sul territorio sta subendo da anni (vedi le proteste a Salò). Tutti meno che i valsabbini». Così un lettore, riferendosi al Presidio di Nozza

(1)
10/05/2021

Finalmente si riparte...

Nei giorni scorsi si è riunito il Direttivo del Club Alpino di Vestone e si è decisa la riapertura dell’attività per gruppi del “CAI dei grandi” e per l’Alpinismo Giovanile

10/05/2021

Un nuovo ecografo per il Consultorio

E’ già in funzione dalla fine di marzo e sabato scorso è stato ufficialmente inaugurato, alla presenza di quanti si sono dati da fare per ottenerlo

09/05/2021

Scontro all'incrocio

Una mancata precedenza causa malfunzionamento dei freni. Così un 59enne di Vestone è finito all’ospedale

08/05/2021

«Ripartiremo in autunno, ma a precise condizioni»

Così Nicola Cargnoni, gestore della sala vestonese, che in realtà sta già pensando come e con quali ghiotte occasioni cinefile ricominciare. E dispensa consigli su cosa andare a vedere nei Cinema che hanno riaperto in città