29 Novembre 2018, 06.45
Bagolino Valsabbia
Territorio

Bagolino: danni per 12 milioni di euro

di val.

A un mese dall'evento eccezionale che in tutta la Valle Sabbia ha spazzato via centinaia di ettari di foreste e non solo, Bagolino, il Comune più colpito, ha concluso la stima dei danni


Dodici milioni di euro andati in... acqua e vento.
Così a Bagolino, dove una squadra della quale facevano parte un tecnico forestale, un geologo ed il tecnico del Comune, ha concluso le perlustrazione sui luoghi disastrati a fine ottobre.
A Bagolino nei giorni scorsi anche gli esperti ministeriali della Protezione civile, per sincerarsi direttamente in merito all’entità dei danni.

«Sono rimasti impressionati anche loro non hanno certo potuto sminuire la portata del disastro - ci ha detto l’assessore bagosso che si occupa di territorio e di Protezione civile, Paolo Zangarini -. Nel conteggio ci sono il patrimonio boschivo dilaniato dal vento, ma anche ampie porzioni di versanti da consolidare e ripristinare, così come la viabilità in alcuni punti.
Non ci sono, ad esempio, i danni ingenti anche quelli subiti dalla rete elettrica».

In merito all’elettricità, da giorni ormai hanno smesso di essere necessari i generatori a gasolio, mentre sono in corso i lavori lungo la Provinciale per interrare tre chilometri di cavo che porteranno la "15 mila" da Ponte Caffaro a Bagolino, che in futuro potrà evitare di essere tagliato fuori per giorni dall’approvvigionamento energetico.

«Stiamo lavorando per riaprire al più presto il tratto di vecchia 669 che da Prada porta al paese, ancora chiusa, così come la strada che da Cerreto porta a Riccomassimo e poi nella trentina Valle del Chiese, via utilizzata da molti lavoratori e unica alternativa alla Provinciale - aggiunge Zangarini -. Il problema è che non sappiamo quando avremo a disposizione i fondi necessari anche solo per concludere i lavori più urgenti già in atto».

Fra le “rogne” da affrontare
anche uno smottamento che ha riversato quasi 4 mila metri cubi di fango e rocce nell’alveo del Vaia, sul versante che porta al Maniva, a meno di un chilometro dall’immissione nel Caffaro.

«Una situazione preoccupante, sulla quale stiamo già intervenendo, con fondi stanziati dallo Ster, poco meno di 10 mila euro» dice l’assessore.

Se la situazione più pesante la sta subendo Bagolino
, lo stato di emergenza proclamato anche i disastri lombardi ha interessato anche altri Comuni valsabbini.
Fra i più colpiti le due Pertiche e Treviso Bresciano.

Il termine per presentare le schede in base alle quali la Protezione civile farà un elenco delle priorità ed erogherà contributi è però previsto per il prossimo 12 dicembre e al momento si sono fatti avanti cui loro danni anche Agnosine, Anfo, Bione, Casto, Gavardo, Lavenone, Provaglio Valsabbia, Serle e Vobarno.

.in foto: con le ruspe verso Riccomassimo; la frana sul Vaia.




Aggiungi commento:

Vedi anche
23/04/2020 07:25

Primi decessi ad Anfo e Provaglio, erano in Rsa Ovunque diminuiscono i numeri del contagio e anche la triste conta giornaliera dei morti. Così anche in Valle Sabbia, con Ats che ieri ha inserito due decessi: uno ad Anfo e uno a Provaglio Valsabbia

21/04/2015 11:57

A Forno d'Ono la Liberazione per mezza Valsabbia I Comuni della media ed alta Valle Sabbia, quest'anno, per ricordare la lotta partigiana e la Liberazione, si sono dati appuntamento a Forno d'Ono di Pertica Bassa

26/04/2014 07:20

«I tentacoli dell'indifferenza e della passività» Diciotto Comuni valsabbini su 25, quelli rappresentati venerdì a Vestone per la commemorazione del 25 aprile. Peccato che fossero assai di meno gli amministratori presenti solo "idealmente"
Photogallery

22/04/2020 07:03

Bottega a domicilio tramite smartphone Il momento è di quelli tragici e difficili da affrontare, la risposta non può che essere innovativa. Così in Valle Sabbia, a cura di Secoval che è il braccio operativo della Comunità montana per i sevizi innovativi da dare ai Comuni, è nata “La bottega a domicilio”

09/11/2018 08:59

Non solo Bagolino A subire pesantemente i danni del maltempo che si è scatenato una decina di giorni fa lungo la Valle, anche altri boschi e altre strade




Altre da Bagolino
17/04/2021

Arriva il lettore di targhe

Vietato ai mezzi pesanti oltre le 40 tonnellate. Sul ponte di Ponte Caffaro la regola verrà fatta rispettare h24. Come risolvere il problema?

15/04/2021

L'Alta Valle Sabbia Soccorso si racconta

L’associazione ambulanza di Ponte Caffaro è stata un punto di riferimento sanitario anche in tempo di pandemia e annuncia novità per quest’anno

15/04/2021

Confermato il centro vaccinale a Bagolino

Sarà attivo solo per gli anziani della fascia 75-79 anni grazie ad un accordo fra Amministrazione comunale, Ats Brescia e Asst Garda

08/04/2021

Da Ubi Banca a Intesa

Dopo il passaggio delle filiali a Bper Banca, ora tocca a quelle che passeranno a Intesa. Tre gli sportelli in Valle Sabbia

04/04/2021

Auguri in coro

Il coro di Bagolino ha scelto uno spiritual per rivolgere alla propria comunità e a tutti gli auguri di buona Pasqua
VIDEO

02/04/2021

Scuola muratori anno 1956

Grazie a Fausta Stagnoli che in memoria del marito ci regala questo suo ricordo, riferito a fatti che certamente hanno portato benefici alla comuntà bagossa

02/04/2021

Rieccola, Rieccoli

A volte ritornano. Anzi, tornano sempre. Se c'è da divertirsi, e se si pensa di divertire gli altri, specialmente se giù di morale, allora la macchina si mette in moto e il Gruppo Salvadàk (una ne fa e cento ne pensa) ne spiattella un'altra.

29/03/2021

Christian, ingegnere architetto

Congratulazioni a Christian Salvadori di Bagolino, che giovedì 25 marzo si è brillantemente laureato con 110 e Lode al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura all'Università di Trento

24/03/2021

Una mano sul cuore

Nella valigia dei ricordi del papà (Fusi Attilio classe 1921 Alpino 6° Reggimento Divisione Tridentina) ho trovato tra foto, lettere, piastrina del lager, libri con dediche, anche un’immagine della Madonna dell’Aiuto...

24/03/2021

Ospedali ancora in affanno

Anche presso il presidio di Gavardo continua la pressione dovuta ai numerosi accessi al Pronto Soccorso di pazienti con sintomatologia riferibile ad infezione da coronavirus. A Bagolino già la seconda dose di vaccino per gli over 80