07 Gennaio 2011, 07.00
Roè Volciano
Volciano

Nedrotti è stato scarcerato

di Ubaldo Vallini

Aggiornamento ore 16:30. Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta dell'avvocato Felice Arco ed ha scarcerato la guardia Giurata di Ro Volciano.

 
Rimangono di estrema gravità le condizioni di Emanuela Spinelli, la moglie 46enne della guardia giurata di Roè Volciano che nel primo pomeriggio di martedì scorso è stata colpita alla nuca dal proiettile esploso dalla pistola d’ordinanza del marito.
La donna, che è ricoverata nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Civile, sta lentamente recuperando le funzioni vitali, ma ancora non è in grado di rispondere alle domande degli inquirenti che aspettano di venire a conoscenza della sua versione dei fatti.
Neppure si può sapere quando sarà in grado di farlo.
 
Le sue parole risulteranno determinanti per stabilire la posizione giudiziaria di Alvaro Nedrotti, 55 anni, dalla cui Beretta calibro 9 è partito il colpo che le ha causato una profonda lesione cervicale.
Anche senza la sua testimonianza, il Giudice per le indagini preliminari dovrà decidere in merito all’arresto del marito, disponendone la convalida o misure diverse dalla permanenza in carcere e probabilmente lo farà oggi, al massimo domani.
 
Al momento della tragedia i due coniugi erano in camera da letto, mentre i figli di 19, 17 e 13 anni, si trovavano in altre stanze dell’appartamento.
Impegnati a stabilire la verità, su quello che è successo alle 14 di martedì nell’appartamento che i Nedrotti abitano in via Ascensione 4 a Roè Volciano, gli inquirenti attendono anche l’esame balistico.
La parola degli esperti in traiettorie e distanze, infatti, potrà dare elementi utili per meglio valutare le dichiarazioni rese dalla guardia giurata, tratta in arresto con l’accusa di tentato omicidio proprio perché il suo racconto è stato giudicato inverosimile, incongruente e lacunoso.
 
Resta insomma il dubbio su come possa essere successo che nelle mani di un uomo esperto di armi, che le maneggia per mestiere tutti i giorni, una pistola come quella possa aver esploso un colpo che accidentalmente e a distanza ravvicinata è andato a segno.
La pistola va armata poi puntata e il grilletto premuto.
Possibile che l’intera sequenza abbia avuto le caratteristiche della circostanza fortuita e dell’imprevisto?
 
Amici e conoscenti della coppia però, una diversa interpretazione che assegnerebbe le accuse più gravi ad Alvaro Nedrotti nemmeno vogliono prenderla in considerazione.
Comunque trovi soluzione, quella di Volciano resta un dramma: per ora ci sono tre ragazzi che in un attimo si sono ritrovati con la madre in fin di vita ed il padre in prigione; per le prossime settimane, mesi e anni, potrebbe essere anche peggio.

Aggiornamento ore 14 di venerdì
 
Si è tenuto questa mattina l’interrogatorio di convalida dell’arresto di Alvaro Nedrotti, la guardia giurata che nei giorni scorsi è stata arrestata con l’accusa di tentato omicidio, per aver esploso un colpo di pistola che ha ferito la moglie Maddalena Spinelli.
 
Il pm Alberto Rossi ha chiesto che rimanga in carcere, mentre la difesa ha chiesto che venga rimesso in
libertà o almeno agli arresti domiciliari presso l’abitazione della madre.
 
Il giudice per le indagini preliminari, Cesare Bonamartini, si è riservato di decidere nelle prossime ore.
Maddalena Spinelli rimane ricoverata in gravissime condizioni nel reparto di Rianimazione del Civile di Brescia.

Aggiornamento ore 16:30 di venerdì
 
Il giudice per le indagini preliminari, nel primo pomeriggio di oggi, ha disposto la scarcerazione per Alvaro Nedrotti.
"Sono state valorizzate le dichiarazioni della moglie che ha confermato  che si tratttava di uno scherzo. Entrambi erano convinti che la pistola fosse scarica" ha affermato l'avvocato dell'uomo, Felice Arco.
 
Con l'accusa derubricata a lesioni personali colpose, reato che non prevede la carcerazione preventiva, Alvaro Nedrotti è tornato libero.
 
 


Commenti:
ID5993 - 07/01/2011 15:27:36 - (brigi) - da chi ci dobbiamo difendere?

è già la seconda guardia giurata in proviacia di brescia che nel giro di pochi mesi si sente autorizzata a sparare in testa al primo che gli capita. meditate gente.

ID5994 - 07/01/2011 17:01:45 - (delirio) - commento

Se avesse sparato intenzionalmente avrebbe ucciso, non ferito.Comunque non capisco come un professionista possa aver un atteggiamento "leggero" con un arma per le mani.

ID5996 - 07/01/2011 17:44:44 - (radioamatore) - Ma scherziamo?

Ma come si fa, a 50 anni suonati a fare certe idiozie non me lo spiego.Un titolare di porto armi a qualsiasi titolo, non deve mai e poi mai giocare con un'arma, e come qualsiasi istruttore non si stanca mai di dire, bisogna considerare che l'arma sia sempre carica anche se si è sicuri di avere tolto la cartuccia un attimo prima.

ID5997 - 07/01/2011 19:53:13 - (DANI) -

ad un fatto del genere , al meglio che vadano le cose per la vittima c' una sola risposta : L' INIBIZIONE PERPETUA DELL' USO E PORTO DI ARMI.Se effettivamente andata come viene presentata, tanta scelleratezza in casa come si pu non aspettarsela anche fuori?

ID5998 - 07/01/2011 22:58:15 - (dibointheworld) -

...perchè l'aveva in casa? oO

ID5999 - 08/01/2011 00:04:12 - (antonio65) -

lasciate le indagini e i commenti agli inquirenti

ID6000 - 08/01/2011 01:02:00 - (danyart) - salve a tutti!!!!

Concordo con radioamatore ,e' vero che le disgrazie sono sempre dietro la porta... ma visto il ruolo che ricopre il Sig.Nedrotti, non trovo il fatto accaduto giustificabile semplicemente dicendo "si giocherellava, si scherzava" ...scusate ....da quando lo si fa con le armi??? non c'e' gioco di copia o meno che tenga ...non si scherza con le armi. per il resto sono d'accordissimo con antonio65 ,e qui vi invito ad andarci "piano" con i commenti. ..non c'e' nulla di chiaro percui, porto tanta solidarieta' alla famiglia, e ad ogniuno il suo lavoro ...poi avremo tutto il tempo a cose fatte di commentare, auguri di pronta guarigione alla Signora. Apollonio Daniela

Aggiungi commento:

Vedi anche
05/01/2011 06:00

Tentato omicidio La versione di fatti fornita dalla guardia giurata di Ro Volciano, non ha convinto gli inquirenti. Alvaro Nedrotti stato cos arrestato.

01/07/2020 09:54

Pedopornografia online, scarcerato Il 35enne di Gavardo trovato in possesso di materiale pedopornografico ha collaborato ed è stato scarcerato. Dovrà presentarsi dai Carabinieri tre volte alla settimana

06/08/2012 17:24

Scarcerato l’investitore Marco Fadabini, accusato di omicidio colposo e di omissione di soccorso per la morte della 93enne Maria Zoli, stato scarcerato questo pomeriggio.

06/01/2011 07:39

Resta in carcere Seconda notte di galera per la guardia giurata di Ro Volciano dalla cui pistola partito un colpo che ha ferito la moglie. In paese lo difendono.

04/01/2012 09:34

Sparo accidentale Giusto un anno fa dalla pistola della guardia giurata Alvaro Nedrotti part un colpo che fer la moglie. Non fu tentato omicidio. Resta l'accusa di omessa custodia dell'arma.




Altre da Roè Volciano
17/06/2021

Assorbenti gratuiti al bar, un aiuto per le donne

Un’iniziativa che è stata molto apprezzata dalle clienti quella di un noto locale di Roè Volciano, i cui titolari hanno dimostrato un’attenzione non comune ad un tema ancora molto sottovalutato

16/06/2021

Charlie Cinelli sul palco con Si può fare band

Questa sera alla Scar di Roè Volciano la prima serata della rassegna “Il dono del tempo”, nell'ambito del progetto “Oltre il Chiostro”, per promuovere la cittadinanza attiva

11/06/2021

Benvenuto don Roberto

Dopo lunghi mesi di attesa, domenica scorsa ha fatto il suo ingresso il nuovo parroco di Roè Volciano

10/06/2021

«Il dono del tempo»: promuovere la cittadinanza attiva

Una rassegna con quattro appuntamenti nell'ambito del progetto “Oltre il chiostro” promosso dalla Rsa e dal comune di Roè Volciano per passare dal fare comunità all'essere comunità

08/06/2021

Trasporti e sicurezza, il caso di Roè Volciano

Anche il “nodo” dei Tormini, punto di interscambio tra le valli, il Garda e Brescia, necessita di un intervento di riqualificazione. La lettera del comitato “Vado a scuola sicuro”

03/06/2021

La vita dopo la terapia intensiva

Cosa succede a chi ha vissuto in ospedale la terapia intensiva e poi viene dimesso? Se lo sono chiesti i ragazzi delle Terze F e G delle Medie di Roè

01/06/2021

Contro lo scuolabus

Solo danni ai mezzi nello scontro fra un’auto e lo scuolabus nel passaggio in una via stretta di Roè Volciano

30/05/2021

Non ce l'ha fatta

Luciana Avanzi, 72enne di Roè Volciano, era stata investita venerdì a Salò mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, è spirata il giorno dopo in ospedale

30/05/2021

Lorenzo diventa maggiorenne

Tanti auguri a Lorenzo Gregori, di Roè Volciano, che proprio oggi, domenica 30 giugno, compie i suoi primi 18 anni

27/05/2021

I 64 di Armando

Tanti auguri, ad Armando Ponchiardi, di Roè Volciano, che oggi, 27 maggio spegne 64 candeline