28 Marzo 2009, 00.00
Valsabbia - C
Zoonosi

Prima parte: cane e gatto

Le zoonosi sono malattie che si trasmettono dagli animali all'uomo. Anche il cane e il gatto infatti sono in grado, se malati, di trasmetterci alcune patologie. Alcune regole da non dimenticare per evitare guai.

Le zoonosi sono malattie che si trasmettono dagli animali all'uomo. Anche il cane e il gatto sono in grado, se malati, di trasmetterci alcune patologie.

Quali malattie possono trasmettere il cane e il gatto?
Tra le più importanti malattie che il cane e il gatto ci possono trasmettere ricordiamo: ascaridiosi, micosi (tigna), scabbia, toxoplasmosi, rabbia, tubercolosi, salmonellosi, leptospirosi, leishmaniosi, malattia da graffio.

Quale è la gravità di queste malattie nell'uomo?

La gravità della malattia è molto variabile: alcune delle patologie citate sono facilmente curabili mentre altre sono molto gravi, anche mortali (per esempio la rabbia) oppure sono molto pericolose per il feto se contratte in gravidanza (per esempio la toxoplasmosi contratta da una gestante che non ha anticorpi per Toxoplasma gondii).
Da ricordare che, grazie al programma di profilassi vaccinale, l'Italia è indenne dal ciclo urbano della rabbia.

Quali sono i soggetti più esposti?
Bambini di età inferiore ai 6 mesi e soggetti immunodepressi sono più a rischio. I bambini non hanno un sistema immunitario ben sviluppato e quindi è più facile per loro contrarre una zoonosi.
Inoltre portano alla bocca tutto ciò che toccano, aumentando in questo modo il rischio di ingestione, per esempio, di larve microscopiche di ascaridi (vermi).

Come prevenire le zoonosi?

Le zoonosi si prevengono curando prima di tutto la salute del cane e del gatto e seguendo delle semplici norme d'igiene personale. Un corretto protocollo sanitario del cucciolo (trattamenti vermifughi, vaccinazioni, trattamenti antiparassitari) e successivi controlli periodici dal veterinario abbassano notevolmente il rischio di contagio.
E' buona norma lavarsi le mani prima di mangiare, utilizzare guanti per pulire le deiezioni e per il giardinaggio. Il lavaggio della verdura e la cottura dei cibi aggiungono ulteriore sicurezza agli alimenti.
Il vostro veterinario saprà illustravi come gestire correttamente tutti gli aspetti sanitari e gestionali per non creare inutili allarmismi e per godere appieno della compagnia dei vostri beniamini.


Aggiungi commento:
Vedi anche
20/04/2009 00:00

Seconda parte: volatili da cortile e conigli Anche i conigli e i volatili (polli, piccioni, tacchini, ecc.) che popolano le nostre aie possono, se malati, trasmetterci alcune patologie.

28/03/2013 07:24

In casa con cane e gatto scientificamente provato che la presenza di un cane o un gatto in casa funziona da antistress. Esperienza di crescita e di responsabilizzazione per i nostri figli

18/05/2009 00:00

Terza parte: speciale cinghiale Negli ultimi anni nei boschi che circondano la Valle Sabbia sono ricomparsi numerosi i cinghiali. Non di rado scendono fino a fondo valle dove, per nutrirsi, riescono a devastare orti e piantagioni. Necessarie alcune regole sanitarie.

26/02/2009 00:00

Perchè sterilizzarli? Ogni anno, in Italia, vengono abbandonati 150.000 cani e 200.000 gatti. La maggior parte di questi animali muoiono di fame, sete e incidenti stradali. Gli altri sono destinati ad una vita in strada o nei canili. Spese a carico di tutti noi.

09/11/2016 13:57

Abbandona il cane e finisce nei guai E' stata denunciata a Storo una signora della valle di Ledro per aver abbandonato la sua cagnetta priva di microchip. Il cane, ora vaccinato, "microchippato" e regolarmente iscritto all'anagrafe canina, cerca qualcuno che lo adotti



Altre da Valsabbia
24/01/2021

Rigenerazione urbana e borghi antichi, pubblicati i bandi

È di ben 130 milioni di euro lo stanziamento di Regione Lombardia a favore della riqualificazione territoriale e della ripresa economica post emergenza, anche in prospettiva turistico - culturale

23/01/2021

La Lombardia torna in zona arancione

La Lombardia passa da zona rossa a zona arancione a partire da domani, domenica 24 gennaio, dopo la correzione dei dati relativi all'Rt. Ecco cosa si può fare e cosa no

23/01/2021

Due milioni di euro per recuperare le miniere

Approvati dalla Regione i criteri di accesso al finanziamento. Il consigliere regionale Massardi: “Le miniere sono parte della nostra storia e della nostra cultura, vogliamo valorizzarle”

22/01/2021

L'impatto dell'epidemia sulla mortalità

Sono dati ancora parziali, riferiti ai primi dieci mesi del 2020 quelli forniti dal rapporto Istat e Istituto Superiore di Sanità, ma forniscono un’analisi su dove il Covid ha colpito maggiormente

22/01/2021

I lunedì della salute

Anche Paitone, Prevalle e Serle hanno fornito il patrocinio ad una serie di incontri online dedicati al benessere psicofisico, tenuti da esperti nel campo della salute

22/01/2021

Punti Acqua presto a pagamento?

Un servizio finora gratuito e presente in diversi Comuni valsabbini che potrebbe a breve diventare un'erogazione a pagamento. Le modifiche proposte ai sindaci dall'Ufficio d'Ambito

21/01/2021

Traversa del lago d'Idro, arriva il commissario

L'opera, già a lungo progettata, è stata commissariata per accelerarne la realizzazione. Obiettivo la creazione di una galleria che permetta l'evacuazione delle portate anche in caso di frana

20/01/2021

Perchè così tanti morti?

«Perché anche nella seconda ondata in Lombardia letalità così alta? Invito Moratti ad approfondire il perché di questa anomalia». Così il valsabbino Gianantonio Girelli, consigliere regionale e presidente della Commissione d'inchiesta Covid-19

20/01/2021

Gaia: «Depuratore, scelta tecnica o politica?»

I due aspetti si scontrano e si sovrappongono nella decisione da prendere che deve giungere dai gardesani, ma sul fronte Chiese le sentinelle sono sempre all’erta

19/01/2021

Una nuova sede per i «professionisti» dell'emergenza

I 120 volontari dell'ambulanza di Storo, operativi 24 ore al giorno per soccorrere chi ne ha bisogno, inaugureranno la loro nuova base in estate