01 Dicembre 2019, 14.30
Bione Agnosine Provaglio VS Preseglie
Controlli

Bracconaggio e illeciti venatori

di Redazione

Carabinieri Forestali di Vobarno in azione ad Agnosine, Provaglio Val Sabbia, Preseglie e Bione per attività di antibracconaggio: denunce e sequestri


A seguito di un controllo effettuato nella mattinata di questo sabato 30 novembre dai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Vobarno, un sessantaduenne residente ad Agnosine è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di cui all’art. 30 co. 1 lett. B+B+H della L. 157/1992 poiché trovato nel suo capanno in località “Binzago” del Comune di Agnosine, con 13 richiami vivi non consentiti ed illecitamente detenuti poiché privi di anello identificativo inamovibile ed appartenenti a specie protette e particolarmente protette dalla Convenzione di Berna.

Il cacciatore aveva inoltre abbattuto un esemplare di avifauna di specie tutelata, che è stato sottoposto a sequestro unitamente alla restante fauna viva illecitamente detenuta e al fucile con munizionamento utilizzati per esercitare l’attività venatoria; infine, al medesimo è stata applicata una sanzione amministrativa da 154 € in quanto aveva omesso di annotare la fauna abbattuta sul tesserino regionale, in violazione dell’art. 12 della L. 157/1992 nel quale si prevede che l’esecuzione di tale annotazione debba avvenire subito dopo l’abbattimento.

Invece, un venticinquenne di Roncadelle è stato denunciato il 28 novembre sempre dai Carabinieri Forestali della Stazione di Vobarno per i reati di furto aggravato in danno dello Stato e di maltrattamento aggravato di animali, in quanto veniva sorpreso ad esercitare l’uccellagione in località “Noce” del Comune di Brescia mediante due reti a tramaglio, grazie alle quali aveva già catturato alcuni esemplari di avifauna protetta: per tali illeciti il giovane rischia una condanna fino a sei anni di reclusione, tenuto conto del fatto che è già stato deferito due volte all’A.G. per aver commesso i medesimi reati negli scorsi mesi di Agosto ed Ottobre.

Altri tre, infine, sono i cacciatori denunciati dai Carabinieri Forestali della Stazione di Vobarno nel corso dell’ultimo mese: un sessantenne di Brescia che aveva abbattuto specie protette dal proprio appostamento fisso e deteneva illecitamente alcuni esemplari vivi di specie particolarmente protetta in località “Giovo” del Comune di Provaglio Val Sabbia, un quarantanovenne di Preseglie, che aveva omesso di custodire il fucile lasciandolo sulla propria autovettura aperta e parcheggiata lungo la pubblica via, ed infine un sessantottenne di Bione che, fermato per un controllo dalle guardie venatorie volontarie, si era dato alla fuga nei boschi rifiutandosi di fornire le proprie generalità.




Vedi anche
15/11/2020 09:45

Bracconaggio e detenzione di stupefacenti A finire nei guai, dopo la perquisizione domiciliare dei Carabinieri di Sabbio Chiese e dei Forestali di Vobarno, un uomo residente in Valle Sabbia

14/12/2019 14:44

Traffico di animali selvatici Cinque arresti e più di 170 uccelli protetti sequestrati: è il bilancio di un’operazione antibracconaggio portata a termine dai Forestali di Vobarno giovedì sera

14/10/2016 08:26

Preso con le mani... nella rete

Sospettavano ci fosse dell’avifauna protetta come lucherini e passere scopaiole, così i forestali del Nucleo Operativo Antibracconaggio (Noe) si sono avvicinati di nascosto a quell’abitazione isolata di Bione

04/11/2018 16:19

Un carniere di uccelli proibiti Questo l'esito di un'operazione di contrasto al bracconaggio svolta nella mattinata di questa domenica 4 novembre ad opera degli agenti della Polizia Provinciale distaccamento di Vestone

08/11/2020 12:00

Operazione «Pettirosso», salvati migliaia di esemplari di avifauna protetta Anche in Valsabbia il reparto operativo dei Carabinieri Forestali ha operato a stretto contatto con le Stazioni Carabinieri Forestale di Gavardo e Vobarno per l’importante operazione antibracconaggio




Altre da Agnosine
18/09/2021

Tre comunità in lacrime per l'addio a Giusi

Una folla commossa quella che ha accompagnato il feretro per i funerali, celebrati nella parrocchiale di Agnosine

17/09/2021

Un silenzio che fa male. A te Giuseppina Di Luca

Un dolore è difficile da esprimere. Come una gioia e si ha sempre il dubbio che non vi siano parole adeguate a renderlo profumato.

17/09/2021

Lutto cittadino

Agnosine e Sabbio Chiese uniti nel proclamare il lutto cittadino, nel giorno dei funerali di Giuseppina Di Luca

16/09/2021

Venerdì l'ultimo saluto a Giusi

Saranno celebrati questo venerdì nella parrocchiale che Agnosine dedica ai santi protettori Ippolito e Cassiano, i funerali di Giuseppina Di Luca, la 46enne uccisa dal marito lunedì scorso mentre usciva di casa per recarsi al lavoro

14/09/2021

Femminicidio: e Giusi non c'è più

Paolo Vecchia, marito quasi ex e assassino, è arrivato ad Agnosine con l’intenzione di ucciderla

13/09/2021

Ammazzata a coltellate

Non sopporta che lei lo abbia abbandonato, la affronta fuori dall’appartamento in cui viveva da una mese, ad Agnosine, e la uccide

06/09/2021

Recidivo senza patente

È la quarta volta cheun uomo viene fermato alla guida di un’auto senza patente dalla Polizia locale della Valle Sabbia. Denunciato anche il proprietario dell’auto a sua volta sequestrata

27/08/2021

Ambizione e altruismo le qualità dei volontari

Il gruppo Ambulanza Agnosine – Bione, che si occupa sia del soccorso che dei trasporti sanitari programmati, è sempre pronto ad accogliere nuovi membri

12/08/2021

La pala dell'Assunta ritrova il suo antico splendore

In occasione della festa patronale sarà presentata ai fedeli di Agnosine poi sarà collocata nella chiesetta di Campello

27/07/2021

Geiger, atto finale

La responsabilità della ditta, che ha sede nell'area artigianale dei Fondi di Agnosine, nella diffusione di odori molesti, è stata riconosciuta in sede amministrativa e penale

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente