29 Maggio 2018, 20.14
Agnosine Valsabbia
Infoline

«Valley Ink Tattoo»

di red.

Verrà ufficialmente inaugurato questo giovedì 31 maggio ad Agnosine, il nuovo studio tatuaggi di Andrea Martinelli


Il nuovo centro dove potersi tatuare si chiama “Valley Ink” ed è aperto da qualche settimana al civico 2 di via Fratelli Reguitti, ad Agnosine.

Ad occuparsene, tatuatore autorizzato di professione, il bionese Andrea Martinelli, al termine di un lungo e fruttuoso percorso di formazione .

Appuntamento questo giovedì 31, quindi, dalle 16 alle 20
,  tutti sono invitati al buffet e a vedere cosa Andrea è in grado di fare sulla pelle di chiunque.

Per l’occasione, Andrea predisporrà alcuni disegni da tatuare a costo agevolato ai primi clienti che si presenteranno nello studio.
Dicono che sia molto bravo, provare per credere.

.in foto: Andra all'opera; il logo dello studio.



Aggiungi commento:

Vedi anche
30/03/2018 09:10

Open Day al Baires Tattoo Studio Dieci anni di storia e per l’occasione, domenica 15 aprile, si potranno fare tatuaggi e piercing senza appuntamento, seguirà “apericena” con dj

22/03/2018 07:06

Ciao Andrea! Il 2 Marzo scorso ci ha lasciato Andrea, un ragazzo come noi. Ci ha insegnato come vivere

07/07/2018 07:41

Andrea arriva a 18 Tantissimi auguri  ad Andrea Martinelli, di Nozza, che oggi sabato 7 luglio compie 18 anni

10/11/2016 06:43

Andrea Pirlo, diploma nonostante tutto A scuola iniziata è venuto a trovarci Andrea e ci ha rilasciato un'intervista sulla sua particolare esperienza di vita

17/11/2015 12:53

L'Italicum e il nuovo Senato: dove va la democrazia italiana? Un argomento piuttosto complesso che verrà affrontato questo venerdì sera nella sala della biblioteca civica di Vestone, insieme all'esperto Claudio Martinelli




Altre da Valsabbia
17/04/2021

«Legga meglio onorevole»

Buongiorno direttore, le chiedo spazio per rispondere alle considerazioni in merito alla localizzazione del depuratore del Garda a Lonato, arrivate mezzo stampa dall'onorevole Mariastella Gelmini...

17/04/2021

Mascherine «Made in Valsir»

L'azienda valsabbina, che conta quasi 600 collaboratori, fin dall'inizio ha reagito alla pandemia tutelando la salute sul posto di lavoro e anche salvaguardando la produzione ed il mercato. E' nato così anche questo prodotto di successo

16/04/2021

Laghi di Garda, Idro, Ledro, recupero strade di montagna per cicloturismo

M5S: "Positivo che la Lombardia si stia muovendo nella direzione del recupero, purtroppo Provincia autonoma di Trento ad oggi non interessata"

16/04/2021

Fondi per la non autosufficienza

Assistenti famigliari, minori con disabilità grave e disabilità fisico motoria grave: sono i tre ambiti per il quali l’Ambito 12 di Valle Sabbia ha istituito dei bandi con risorse del Fondo Non Autosufficienza di Regione Lombardia

14/04/2021

Cabina di regia, dell'ipotesi Lonato preoccupano i tempi

Il nuovo progetto, redatto sulla scia della mozione Sarnico, sarebbe meno costoso dell’opzione Gavardo-Montichiari ma allungherebbe la dismissione delle condotte sublacuali

14/04/2021

Nuove risorse per la sicurezza stradale

Il consigliere regionale valsabbino del Pd, Girelli: "Grazie al nostro intervento la Regione si impegna a rifinanziare il bando per gli interventi diretti a ridurre gli incidenti stradali"

14/04/2021

Una lunga battaglia vinta

«I numeri sono da capogiro, visto che il valore complessivo del servizio vale 56 milioni di euro. Oggi non so se lo rifarei»così Giovanmaria Flocchini

14/04/2021

Il futuro è già qui

Ci sono voluti dieci anni e finalmente la gestione dell'illuminazione pubblica a trazione Comunità montana, non solo in Valle Sabbia, ha cambiato passo. In vista novità di assoluto rilievo

13/04/2021

Meno ricoveri per Covid

Situazione in netto miglioramento anche negli ospedali dell’Asst del Garda dove come conseguenza di meno malati Covid alcuni reparti stanno tornando alla loro funzione originale. Intanto prosegue la campagna vaccinale

13/04/2021

Per l'ipotesi Lonato al via il confronto con il territorio

Studio pronto e pubblicato sul sito di Acque Bresciane in un’ottica di condivisione totale con cittadini e associazioni. In programma anche tre tavoli di confronto