25 Agosto 2016, 08.06
Agnosine Vobarno Provaglio VS Preseglie
Ambiente

Caccia e dintorni: in quattro finiscono nei guai

di val.

Giro di vite da parte degli uomini della Forestale valsabbina sulle pratiche illegali di caccia e riguardo alla detenzione irregolare di animali. Quattro le denunce


Rischia il porto d’armi e anche l’autorizzazione a mantenere i due capanni di caccia vicini a casa, il cinquantenne di Agnosine sorpreso dagli uomini della Forestale di Gavardo e di Vobarno a recuperare quattro balie nere, uccelletti particolarmente protetti dalla normativa, uccisi da altrettanti “sep”, posizionati proprio nelle pertinenze di uno dei suoi appostamenti di caccia, in località “Zappelli”, dove di queste trappoline ne erano state posizionate ben sedici.

Gli stessi agenti, nel corso del mese di agosto, hanno denunciato altre tre persone, sempre per reati che riguardano la caccia o comunque il rapporto fra l’uomo e la selvaggina.

Giovedì 4 il caso di un cacciatore di Provaglio Valsabbia, che deteneva in condizioni non idonee una decina di uccelli da richiamo, alcuni sprovvisti di anello di identificazione.
Quattro erano morti di inedia dopo essere rimasti nella voliera per almeno 15 giorni senza acqua, col cibo mescolato agli escrementi.
Gli animali sopravvissuti sono stati affidati al Centro di recupero WWF bergamasco di Valpredina: uno, un merlo, era conciato tanto male che è morto durante il trasporto.

Lunedì 8 l’ispezione è toccata ad un uomo di Preseglie, anche questo in possesso di licenza di caccia. In casa deteneva lucherini e passere scopaiole, un frosone ed un verdone, animali particolarmente protetti dalla Convenzione di Berna, sprovvisti di anello identificativo.
In questo caso gli animali sono stati prima sequestrati e poi liberati in ambiente naturale, in quanto ritenuti perfettamente idonei al volo.

Due giorni prima di Ferragosto a finire sotto la lente delle indagini da parte dei forestali valsabbini era stata invece una donna di Vobarno, che in località Fucina Nuova allevava 19 esemplari di daino senza il permesso di farlo.
Tutti i cervidi, infatti, sono considerati dalla legge pericolosi per l’incolumità pubblica e possono essere allevati solo dopo aver ottenuto specifiche autorizzazioni.




Commenti:
ID67795 - 25/08/2016 13:39:23 - (hunter) - Caccia?

Questi individui con la caccia hanno poco a che fare. Sono bracconieri e sarebbe giusto chiamarli con tale nome,purtroppo per tali personaggi noi cacciatori veniamo continuamente infangati!

ID67796 - 25/08/2016 13:43:22 - (ubaldo) - Mi sono permesso...

di parlare di caccia perchè (a parte la donna di Vobarno che però non era certo nemmeno un bracconiere), hanno tutti regolare licenza di caccia.

ID67797 - 25/08/2016 15:55:40 - (tiger68) - pericolosi i daini!!!

Ridicolo i daini sono pericolosi .... ma se paghi e ti danno l'autorizzazione a tenerli non lo sono più .... purtroppo è l'italia della burocrazia e dei politici che legiferano senza avere la minima conoscenza degli animali, che fanno passare la voglia di allevarli a chi ancora si impegna, dedicando magari il poco tempo libero che ha... forse è meglio passarlo al bar e dopo magari, perchè no... chiedere qualche aiutino economico al comune come individuo indegente.... POVERA ITALIA!!!!!

ID67798 - 25/08/2016 19:24:40 - (hunter) -

Giusto, però siamo in periodo di divieto di caccia,sono mezzi non consentiti nemmeno in periodo di caccia quindi definiamoli solamente bracconieri. Comunque direttore grazie!

Aggiungi commento:

Vedi anche
11/06/2015 17:38

Starne con... aperitivo ai Fondi di Agnosine Per questo fine settimana, al quagliodromo "Mio" che apre nei prati dei Fondi fra Agnosine e Preseglie, per ogni starna liberata c'è anche un aperitivo in omaggio

11/11/2014 07:00

Animali chi? Caro direttore, se non ricordo male, qualche anno fa, lei ha pubblicato un articolo su Vallesabbianews riguardante l'uccisione di gatti a Provaglio Valle Sabbia. Vorrei raccontarle la nostra storia...

10/10/2014 15:40

«Becco fino» denunciati in cinque Non si ferma l’opera dei bracconieri fra Valsabbia e Valtrompia, vie importanti di migrazione per i passeriformi che arrivano dall’Est. E la Forestale interviene

23/04/2020 07:25

Primi decessi ad Anfo e Provaglio, erano in Rsa Ovunque diminuiscono i numeri del contagio e anche la triste conta giornaliera dei morti. Così anche in Valle Sabbia, con Ats che ieri ha inserito due decessi: uno ad Anfo e uno a Provaglio Valsabbia

05/04/2015 07:00

Famiglia di bracconieri recidivi Un’operazione del Nucleo operativo antibracconaggio della Forestale ha portato alla denuncia di sei uccellatori fra cui un irriducibile di Agnosine beccato con le mani nelle reti per l’ottava volta, con




Altre da Agnosine
10/06/2021

Pirla: un anno di lavori

C’è chi si chiede, transitando sulla 237 del Caffaro quando diventa tangenziale di Odolo, che cosa sta succedendo alla montagna. Sono i lavori di Terna ed A2A per costruzione di una “sottostazione”

08/06/2021

La risposta del Prefetto

In merito alla richiesta da parte dei sindaci che amministrano il territoio delle "Coste", il tratto di 237 del Caffaro su cui avvengono numerosi incidenti, arriva anche una nota del Prefetto

(5)
08/06/2021

Corse folli sulle Coste

I sindaci di Caino, Agnosine, Odolo e Vallio Terme scrivono al Prefetto per sollecitare più controlli sul passaggio delle moto e uno minaccia di bloccare la strada

(5)
05/06/2021

Vaccinazioni per over 60

Accesso libero senza prenotazione ai Centri vaccinali per questo e il prossimo fine settimana per i residenti nei piccoli comuni: otto quelli valsabbini e sette i gardesani

27/05/2021

Vax Day per gli over 60 ancora da vaccinare

Anche 8 Comuni valsabbini sono inseriti nella lista dei 28 Comuni Bresciani con libero accesso ai Centri vaccinali per gli ultrasessantenni per due fine settimana di giugno

07/05/2021

Tutto da solo, senza patente

E’ arrivato “lungo” in curva ed è andato a sbattere con violenza contro un pilastro in cemento: tanta paura, meno danni fisici che guai

30/04/2021

Tanti auguri Rosalba

Buon compleanno a Rosalba Francinelli, di Agnosine, che proprio oggi, venerdì 30 aprile, compie 64 splendidi anni

21/04/2021

Pronto Emergenza sempre in prima fila

L'associazione Pronto Emergenza "Volontari in Odolo" non si arrende di fronte alle sfide dell'emergenza sanitaria ed è sempre pronta ad offrire i suoi servizi alla comunità.

16/04/2021

Agnosine e i tamponi

L’Amministrazione comunale di Agnosine si ripete: dopo l’esperienza di “tamponamento” per gli over 70, ecco quella per tutti i maggiorenni

12/04/2021

Spiedo e taragna per l'ambulanza

Polisportiva e cacciatori Acl insieme, ad Agnosine, per una giornata di solidarietà. Obiettivo: una nuova ambulanza per Pronto Emergenza

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente