05 Giugno 2011, 09.29
Amministrazioni

Affido familiare

di Laura

La Giunta regionale ha varato nuove linee guida che mirano all'efficenza alla semplificazione e all'ottimizzazione delle risorse da parte degli enti coinvolti.

Le nuove linee guida varate dalla Giunta regionale sono volte a garantire al minore un percorso per l'affidamento familiare che assicuri unitarietà di intervento e competenze specialistiche adeguate e garantire alle famiglie e ai cittadini informazioni corrette ed esaustive sulle diverse forme di accoglienza familiare e orientamento specifico a chi desidera accogliere un minore.
Il provvedimento completa il processo di riforma del sistema sociale di accoglienza, rivolto ai minori temporaneamente allontanati dalla famiglia d'origine.
 
«La famiglia - spiega l'assessore Boscagli - rappresenta un importante “valore aggiunto” per i minori allontanati dal nucleo familiare d'origine, in quanto offre loro un'esperienza importante e unica per la costruzione dei rapporti affettivi e per la crescita di legami significativi.
Le nuove linee guida sono volte a promuovere lo sviluppo di una nuova cultura dell'affido che garantisca un più ampio coinvolgimento delle famiglie affidatarie, delle famiglie d'origine e, in ottica di sussidiarietà reale, dei diversi soggetti, con particolare riferimento alle associazioni familiari/reti familiari che, a vario titolo e con diversi compiti, intervengono nei percorsi di tutela del minore».
 
Inoltre sottolinea che «partendo dall'analisi delle criticità dei modelli organizzativi attuali, si è voluto delineare una cornice unitaria per l'affido familiare, individuando e declinando ruoli e responsabilità dei diversi soggetti e dare precise indicazioni ai titolari (Enti locali singoli o associati) in ordine al miglioramento e alla semplificazione del percorso di affidamento familiare».
In particolare, gli Enti sono sollecitati a rivedere i loro modelli organizzativi in funzione di efficienza e semplificazione, ottimizzando le risorse, superando duplicazioni e sovrapposizioni e creando sinergie tra tutti i Servizi e soggetti che entrano in gioco, in tutto o in parte, nel percorso, attraverso la realizzazione di specifici protocolli operativi (il Comune che è titolare, l'Asl per gli interventi sociosanitari, per la valutazione psicosociale ecc., le Associazioni familiari che svolgono un importante ruolo per il supporto alla famiglia affidataria ma anche all'ente locale).


Aggiungi commento:

Vedi anche
07/08/2013 08:16

Nuove linee guida per il 5 per mille Con le nuove linee guida sono arrivate novit e differenze, per il rendiconto da presentare in relazione all'importo del 5 per mille percepito

16/10/2012 07:00

Prendimi in affetto Questa sera a Gavardo la prima di due serate di sensibilizzazione e informazione sull'affido familiare, nell'ambito di un progetto di Valle Sabbia Solidale.

23/12/2010 08:00

Dalla parte delle donne Girelli (Pd):Risorse per migliorare la sanit regionale attraverso la medicina di genere, il Consiglio impegna la Giunta a metterle a bilancio grazie ad un Odg del PD.

27/01/2019 09:00

A febbraio un nuovo corso sull'affido Partirà il mese prossimo il secondo corso di formazione in tema di affido e accoglienza familiare. Un’occasione preziosa per conoscere più da vicino una realtà delicata ma anche molto affascinante 

14/07/2009 07:00

Affido familiare, una realtà da conoscere attivo da gennaio di quest’anno lo “Sportello Affido” presso il consultorio familiare di Villanuova sul Clisi. Diverse le iniziative per far conoscere questa modalit di sostegno ai minori di famiglie in difficolt.




Altre da Terzo Settore
26/11/2021

Damiano Rizzi, per una vita migliore

Fondatore dell’associazione “Soleterre”, co-presidente di “Tiziana Vive Onlus” e narratore del libro “La guerra in casa”, è protagonista di una grande storia di altruismo, quella della sua vita

22/11/2021

Giacco riconfermato alla guida dei pompieri volontari

Tempo di rinnovo per il direttivo dei Vigili del fuoco volontari di Storo che per altri cinque anni saranno guidati dal comandante uscente

19/11/2021

Bando territoriale Valle Sabbia, progettualità per la valle

Un invito a enti, associazioni e terzo settore ad aderire al bando di Fondazione Comunità Bresciana dedicato alla Valle Sabbia per far crescere le proprie comunità

17/11/2021

Speciali e sicuri

Organizzato da Alta Valsabbia Sport Hand negli spazi espositivi della Fiera di Montichiari il primo “Corso di guida sicura – Muoversi in sicurezza”

16/11/2021

Computer e Internet per la terza età

Fra le diverse iniziative avviate dal circolo Acli di Villanuova anche un corso base per saper usare gli strumenti informatici, il primo di nuovi progetti sull’argomento

16/11/2021

Borgo del Quadrel, un bilancio nell'anno del Covid

La pandemia ha messo a dura prova anche le attività dell'associazione gavardese, che nonostante questo non ha mai smesso di far sentire la propria presenza all'interno della comunità

12/11/2021

La disabilità non è roba semplice

Tra le condizioni di vita non curabili dell’uomo spicca la disabilità, un insieme di circostanze che non permette di svolgere alcune funzioni come tutte le persone “sane”

10/11/2021

Cambio del direttore sanitario

Alla Passerini di Nozza esce di scena la dottoressa Silvia Roberti. Il ruolo di responsabile sanitario è stato dunque affidato al dottor Lorenzo Passarini

10/11/2021

Il Centro Diurno riapre le porte

La struttura, punto di riferimento importante per gli anziani di Sabbio Chiese e dei paesi limitrofi, torna in attività dopo una lunga assenza

08/11/2021

Bando territoriale per Valle Sabbia

Ammontano a 99 mila euro i fondi messi a disposizione da enti e aziende del territorio per il bando di Fondazione della Comunità Bresciana per finaziare progetti di utilità sociale