16 Novembre 2020, 10.00
Blog - 21 grammi di psicologia

Disturbo bipolare

di Sabina Moro

Tra i disturbi dell’umore troviamo il disturbo bipolare, un disturbo cronico che richiede alcuni accorgimenti, sulla conduzione di vita, per limitare le fluttuazioni dell’umore


Il disturbo bipolare, o sindrome maniaco depressiva, è un disturbo caratterizzato da oscillazioni del tono dell’umore, che avvengono indipendentemente dalle situazioni nella quale la persona è inserita.

I fattori psicologici e sociali (come stress, abuso di sostanze, insonnia, ecc.) infatti possono favorire l’emergere delle modificazioni dell’umore o accentuare la gravità dei sintomi, ma non sono la causa dell’insorgenza del disturbo.

Il disturbo bipolare è un disturbo:
-    Ereditario in quanto si presenta con maggiore probabilità in soggetti che hanno una familiarità;
   Cronico in quanto le oscillazioni dell’umore sono presenti durante tutto il corso della vita, dal momento dell’insorgenza del disturbo;
-     Su base biologica in quanto sono state riscontrate anomalie nel funzionamento del sistema ormonale e di alcuni neurotrasmettitori come la serotonina e la noradrenalina;
-    Insorgente prevalentemente nella tarda adolescenza o nella prima età adulta;
-    caratterizzato da oscillazioni del tono dell’umore, differenziabili in episodi ipomaniacali o maniacali ed episodi depressivi. Per episodio ipomaniacale o maniacale si intende uno stato nella quale il soggetto presenta, per quattro giorni o una settimana, sintomi quali: grandiosità, eccessiva euforia, maggiore loquacità, disinibizione, distraibilità, agitazione, ridotta necessità di dormire, ecc.. Mentre, per episodio depressivo, si intende uno stato nella quale il soggetto, per almeno due settimane, presenta sintomi quali: umore triste per la maggior parte del tempo, diminuzione di interesse nello svolgimento delle attività, perdita o aumento dell’appetito, insonnia o ipersonnia, faticabilità, autosvalutazione, ecc..

Nel caso di una diagnosi di disturbo bipolare sarebbe auspicabile tenere alcuni accorgimenti:
-    Mantenere ritmi regolari
-    Accettare la prescrizione di farmaci, fatta da uno psichiatra, al fine di mantenere il tono dell’umore stabile, ovvero in uno stato di eutimia, evitando ricorrenti ed eccessive fluttuazioni.
-    Evitare il consumo di alcol, in quanto produce uno stato di ansia e agitazione , in quanto può incentivare l’insorgenza di una fase maniacale o ipomaniacale
-    Evitare il consumo di sostanze stupefacenti in quanto possono generare tristezza, apatia, ansia e quindi aumentare la probabilità che il tono dell’umore si modifichi
-    Ridurre il consumo di caffè e di sostante con caffeina, in quanto alterano il ritmo sonno-veglia
-    Cercare di dormire in media 8 ore a notte, non di più nelle fasi depressive e non di meno nelle fasi maniacali
   Ridurre attività eccitanti e dedicarsi maggiormente ad attività rilassanti di fronte ad una possibile fase maniacale e, al contrario, aumentare il livello di attività di fronte ad una possibile fase depressiva.

Diagnosticare un disturbo bipolare può essere complesso e, una volta diagnosticato può non essere semplice accettarne la presenza. Ma soffrire di disturbo bipolare non è più grave che soffrire di altre patologie croniche e, nella maggior parte dei casi, con l’unione di una terapia farmacologica e una psicoeducazione al disturbo, si può tranquillamente condurre una vita sociale, lavorativa e familiare, adeguata.
Risulta pertanto indispensabile, nel momento in cui percepiamo che il nostro umore sta subendo delle modificazioni che esulano dal nostro normale, rivolgersi ad uno specialista il quale potrà accompagnarci in un percorso adeguato. Considerare le forti oscillazioni dell’umore come caratteriali, può impedire di prendersene cura.

 
Dott.ssa Sabina Moro
3934107718
sabina.moro@outlook.it
Instagram: 21grammi_di_psicologia




Vedi anche
11/05/2014 16:45

Una app per il disturbo bipolare Un'applicazione da smartphone riuscirebbe ad "ascoltare" il disturbo bipolare, rilevando gli sbalzi di umore attraverso l'analisi vocale

17/08/2014 07:43

La depressione La depressione è un disturbo del tono dell'umore con conseguenze importanti sulla vita di chi ne è colpito a livello  lavorativo, sociale e familiare

15/06/2020 06:24

Depressione Riassunto: Si stima che la depressone sia il disturbo psicologico più diffuso, con rilevanti conseguenze su aree della vita come il lavoro, le relazioni di coppia, la famiglia

31/01/2021 06:47

Ansia da malattia Il disturbo da ansia da malattia o, più comunemente definitivo, ipocondria, fa riferimento ad un’eccessiva preoccupazione per il proprio stato di salute. Vediamo insieme di cosa si tratta.

20/02/2013 09:00

Alla ricerca del proprio senso con «Il lato positivo» Esce in Italia gioved 7 marzo il film diretto da David O. Russell e candidato a 8 premi Oscar, storia di Pat Solitano: affetto da disturbo bipolare, esce da un istituto mentale tentando di riconquistare la moglie Nikki, finch nella sua vita entrer Tiffany




Altre da Blog-21grammi
17/05/2021

Narcisismo

Uno dei disturbi di personalità inserito all’interno del Manuale Diagnostico dei Disturbi Mentali è il narcisismo. Ma di cosa si tratta?

02/05/2021

Lavoro

In relazione alla festa dei lavoratori volevo condividere una riflessione sull’importanza psicologica del lavoro

15/04/2021

Cura di sè

Quanto è importante imparare a prendersi cura di sé e cosa ci blocca nel prendersi cura sia della propria mente che del proprio corpo? Scopriamolo insieme

30/03/2021

Distress ed eustress

Il termine "stress" è solitamente associato ad una definizione negativa. Tale termine, in realtà, corrisponde ad una risposta, adattiva e naturale dell’organismo, rivolta ad uno stimolo (definito "stressor") che fa pressione su di esso

17/03/2021

Depressione

“La depressione è una signora vestita di nero che bisogna far sedere alla propria tavola ed ascoltare”, scriveva Jung

01/03/2021

Ruminazione e rimuginio

La ruminazione e il rimuginio sono due processi di pensiero ripetitivi disfunzionali che possono condurre allo sviluppo di sintomi ansiosi o depressivi

15/02/2021

Dipendenza da caffè

Nel manuale diagnostico dei disturbi mentali, tra i disturbi legati alle dipendenze, è inserita la dipendenza da caffeina. Ma di cosa si tratta e come poterla gestire?

31/01/2021

Ansia da malattia

Il disturbo da ansia da malattia o, più comunemente definitivo, ipocondria, fa riferimento ad un’eccessiva preoccupazione per il proprio stato di salute. Vediamo insieme di cosa si tratta.

15/01/2021

Definizione di obiettivi

Dopo l’anno appena concluso abbiamo l’opportunità di definire nuovi obiettivi affinché il nuovo anno venga sfruttato al massimo. Ma come devono essere gli obiettivi?

31/12/2020

Riflessione di fine anno

Questo è stato un anno difficile e diverso, un anno che ha sconvolto il mondo intero ma, cosa possiamo trarne di buono?