01 Febbraio 2017, 09.26
Prevalle
Prevalle

Parcheggio di via Campi Grandi, mozione respinta

di c.f.

Bocciata la mozione della minoranza che chiedeva l’annullamento del bando di vendita di una porzione del parcheggio. Contrarie anche le imprese della zona


La questione del parcheggio di via Campi Grandi, che l’amministrazione comunale di Prevalle ha intenzione di destinare in parte alla vendita, è approdata in consiglio comunale.

La maggioranza compatta ha bocciato la mozione della minoranza di “Nuovo Progetto Prevalle” che chiedeva di annullare il bando di vendita.

Come anticipato sul nostro giornale, il gruppo di minoranza ha avversato sin dall’inizio la decisione dell’amministrazione comunale di inserire nel piano delle alienazioni dei beni di proprietà pubblica una consistente porzione del principale parcheggio a servizio della zona produttiva di via Campi Grandi, per individuare un lotto a destinazione produttiva dove consentire la realizzazione di un nuovo capannone.

Decisione osteggiata e contestata ancora più fortemente dalle numerose aziende che qui operano.

Da qui la decisione di proporre la sospensiva del bando, già in programma il prossimo 24 febbraio, con prezzo a base d’asta di 278mila euro.

«Una scelta infelice - ha stigmatizzato il consigliere di minoranza Pieralberto Pelizzari, - portatrice di disagi per tutto il comparto produttivo della zona. Ad aumentare le proteste è la mancanza di una concreta necessità degli introiti della vendita a fronte del danno economico per le aziende. Se inizialmente l’alienazione veniva giustificata con l’urgenza di reperire risorse per l’ampliamento del plesso scolastico, non dobbiamo dimenticare che in seguito l’intervento è stato parecchio ridimensionato, ridotto all’edificazione della sola aula mensa, oltre che già finanziato con un mutuo».

«Da un’attenta verifica - è stata la risposta degli amministratori - risulta che il parcheggio in questione è sottoutilizzato. Spesso i posti auto disponibili sono vuoti, quindi non è un servizio primario. L’introito dell’alienazione permetterà la realizzazione di strutture a beneficio dell’intera comunità. Quali, lo vedremo. Se non sarà possibile destinare quel danaro all’ampliamento del plesso scolastico, lo impiegheremo per alleggerire il mutuo acceso per la mensa, o per altre opere».

La questione sembra tuttavia lontana dal concludersi. Sono una decina, infatti, gli imprenditori che, dopo aver avanzato ricorso al Tar, si dichiarano oggi pronti a invocare la sospensiva dell’atto.


Commenti:
ID70868 - 01/02/2017 12:29:27 - (Carletto) - NESSUN PROBLEMA

ora di corsa a scrivere frasi imbarazzanti sul maxischermo e tutto a posto!

Aggiungi commento:

Vedi anche
08/01/2018 06:56

Campi Grandi, un altro bando L'amministrazione comunale di Prevalle torna alla carica e incurante della contrarietà da parte delle aziende riprova ad alienare il parcheggio dell'area industriale

08/12/2015 08:12

Campi grandi... parcheggi piccoli La decisione dell'Amministrazione comunale di alienare gran parte del parcheggio che ora serve le aziende in via Campi Grandi, a Prevalle, sta causando polemiche e dibattiti

30/01/2017 11:04

Non toccate quel parcheggio «Campi Grandi, parcheggio piccolo», abbiamo titolato alla fine del 2015, in merito alla decisione dell'Amministrazione di Prevalle di alienare parte di un parcheggio nella zona artigianale. Il problema tiene ancora banco e se ne parlerà in Consiglio

18/09/2019 09:30

Cava Tesio, respinta la mozione pro ricorso Nell’ultimo consiglio comunale di Gavardo la maggioranza ha respinto la mozione della minoranza che chiedeva di presentare ricorso al Tar preferendo la trattava con l’azienda estrattrice per uno scambio di volumetria in una cava già esistente

07/10/2020 11:19

Mozione della minoranza sull'ex cava di Soprazocco La minoranza di centrodestra di Gavardo intende presentare in Consiglio comunale una mozione per chiedere che l'area possa essere riconvertita in uno spazio per il ciclocross e le bmx




Altre da Prevalle
12/04/2021

«Prevalle in fiore», al via il concorso green

Orti e giardini fioriti saranno protagonisti di un concorso che premia la sostenibilità ambientale e la difesa della biodiversità, oltre al gusto e alla fantasia. Ecco come partecipare

09/04/2021

Doppio compleanno per i colleghi

Tanti auguri a Maurizio, di Prevalle, e a Mattia di Puegnago, che oggi, 9 aprile, compiono rispettivamente 58 e 25 anni

06/04/2021

Terapie intensive ancora piene

Calano i ricoverati e i posti letto Covid negli ospedali dell’Asst del Garda ma non nelle terapie intensive

05/04/2021

Casa don Bosco, per un servizio agli oratori

È un’esperienza vocazionale e di servizio per le parrocchie della zona quella che sta coinvolgendo quattro giovani ospiti presso la canonica di Sopraponte

01/04/2021

Barbecue, Ferraboli acquisisce il marchio Bst

L’azienda prevallese punta alla crescita della produzione e della forza lavoro con una nuova linea di prodotti a partire dal 2022

30/03/2021

Riprogrammate le prenotazioni all'hub di Gavardo anche per gli altri Comuni

Dopo le pressioni dei sindaci e grazie alla collaborazione istituzionale anche per i gli over 80 di Vallio Terme, Prevalle, Muscoline e Villanuova sul Clisi le prenotazioni per le vaccinazioni anticovid presso altri centri vaccinali saranno tutte riprogrammate presso il centro valsabbino

26/03/2021

Delitto Mantovani, nessuna traccia sui reperti

Gli ultimi esami dei Ris di Parma sui reperti relativi all’indagine sulla morte di Jessica Mantovani hanno tutti dato esito negativo

24/03/2021

Ospedali ancora in affanno

Anche presso il presidio di Gavardo continua la pressione dovuta ai numerosi accessi al Pronto Soccorso di pazienti con sintomatologia riferibile ad infezione da coronavirus. A Bagolino già la seconda dose di vaccino per gli over 80

23/03/2021

Biblioteca e pandemia, lo «strano caso» di Prevalle

Appuntamenti, richieste online, prestiti e restituzioni di libri “take away”: tutte cose che, in tempo di Covid, avrebbero potuto scoraggiare gli utenti. E’ invece accaduto il contrario, e vi spieghiamo il perchè

18/03/2021

IG-Mask, prodotto certificato

L’azienda di Prevalle produttrice di mascherine Ffp2, finita nella bufera per un servizio tv, esibisce i certificati di sicurezza dei propri prodotti, ma sono stati ritirati in via precauzionale quelli prodotti prima del 16 marzo