14 Maggio 2014, 07.20
Lavenone
Amministrative 2014

Lavenone si fa in tre, fra riconferme e autonomisti

di Ubaldo Vallini

Lasci Vestone alle spalle e, dove la Valle si stringe rivelando sulla sinistra l’impluvio dell’Abioccolo, prima della forra che conduce fino a Idro, c’è Lavenone


Un paese di poche anime: meno di seicento in tutto, compresi i bambini, che alla peculiarità di essere un paese di passaggio, abbina quella di possedere una vasta area montana che si spinge fino alla Corna Blacca.

Qui la scelta è fra tre candidati a sindaco: uno che si ripresenta per il terzo mandato con una squadra fortemente rinnovata, un candidato indipendentista deciso a valorizzare quel che c’è e trattenere questi valori sul territorio, un altro espressione dell’attuale minoranza che si ripresenta convinto che la legge dell’alternanza possa questa volta dargli ragione.

La prima compagine è “Insieme per Lavenone”, che si ripresenta con Claudio Zambelli, l’attuale sindaco.
Con le novità dell’ultimo momento introdotte dal ministro Delrio, messa da parte l’idea di farsi sostituire alla guida della sua coalizione, Zambelli ai due attuali assessori abbina sei nuovi elementi, scommettendo così su un forte rinnovamento, ma solo fra i comprimari.

La seconda ha preso il nome di “Indipendenza Lombarda” ed è capitanata da Mauro Rinaldi, che presenta un elenco di candidati a consigliere nessuno dei quali è di Lavenone.
L’idea degli indipendentisti lombardi, come capita anche a Treviso Bresciano, Mura e Pertica Bassa - giusto per rimanere in Valle Sabbia - non è tanto quella di arrivare a guidare amministrativamente il paese.
Sperano piuttosto di gettare un seme separatista, dopo averci lavorato a lungo in città, anche nelle piccole realtà di provincia, che a loro dire meritano ben di più e soprattutto devono smetterla di farsi strozzare dal parassitismo del centralismo romano.

L’altra lista è “Scelta civica per Lavenone”, che ripresenta nel ruolo di candidato sindaco Daniele Bonera, questa volta sotto un simbolo a cinque stelle, però tutte alpine: «Ottenere il permesso di aggregare la nostra lista al movimento di Grillo ci obbligava ad un iter che in poco tempo non saremmo riusciti ad affrontare – ci confida Bonera -. Così ci siamo arrangiati, trovando anche il modo di dare un forte richiamo alla montagna alla quale ci sentiamo di appartenere».




Aggiungi commento:

Vedi anche
26/04/2014 14:33

A Lavenone contro Zambelli ci provano in due Per conquistare il suo terzo mandato, Claudio Zambelli e "Insieme per Lavenone", se la dovranno vedere con "Indipendenza Lombarda" di Mauro Rinaldi e "Scelta Civica per Lavenone" di Daniele Bonera

27/05/2014 09:51

Lavenone, Claudio Zambelli cala il tris Cogliendo l’opportunità del terzo mandato, il sindaco uscente si è ricandidato ed è stato eletto per la terza volta

14/05/2014 07:22

Lavenone - Con Rinaldi per l'indipendenza «Spiegheremo bene agli abitanti di Lavenone cosa vogliamo per loro, perché è ora che la finiscano di ingrassare Roma col loro lavoro. Le ricchezze che vengono prodotte a Lavenone, qui devono rimanere»

14/05/2014 07:22

Lavenone - Zambelli al terzo mandato «Volevo lasciare, dopo due mandati mi sembrava anche giusto e insieme avevamo individuato anche chi avrebbe potuto sostituirmi...

14/05/2014 07:21

Lavenone - Meno tasse con Bonera «La nostra è una squadra unita, che intende impegnarsi con onestà e serietà nell’amministrare il paese per il bene di tutti». Questa è la premessa...




Altre da Lavenone
04/05/2021

Da Provinciale a centro abitato

Troppi incidenti lungo la 237 del Caffaro fra Lavenone e il confine con Vestone. E il Comune trova la soluzione per rallentare il traffico

(1)
27/04/2021

Picchia e si ribalta

Brutto incidente quello avvenuto lungo la 237 del Caffaro fra Lavenone e Vestone. Ad avere la peggio una ragazza di vent’anni, portata via con l’eliambulanza. Strada chiusa per più di un’ora

21/04/2021

Borgo Lavenone e il suo affresco

Un progetto di valorizzazione del territorio quello realizzato dalle studentesse della Cattolica di Brescia del corso di Politiche per il turismo partendo dall’elemento particolare di “patrimonio dissonante”

17/04/2021

Apre «La bottega dei Vani e Braghì»

Dopo diversi anni, da una settimana ha aperto i battenti un nuovo esercizio commerciale nel centro storico di Lavenone, un negozio di intimo, merceria e articoli da regalo che mancava in zona

16/04/2021

Piccoli comuni di montagna, fonti di attività e telemedicina

Anche quattro Comuni Valsabbini possono usufruire dei fondi ministeriali per piccole attività economiche, commercio di vicinato e telemedicina attraverso un bando realizzato in collaborazione con Comuni della Valcamonica e Federfarma Brescia

06/04/2021

Tutto da solo

Un colpo di sonno alla guida di un'Audi, il dritto e poi lo scontro violento contro un muro. Sul posto quattro ambulanze e l'infermierizzata

04/04/2021

Un'artista valsabbina tra i vincitori di «Cantica 21»

Tra i vincitori del concorso di arti visive promosso dal Ministero degli Esteri anche l’artista Marta Roberti di Lavenone, con un’opera dedicata alla Divina Commedia

02/04/2021

Si ribalta in mezzo al paese

Stava viaggiando lungo la 237 del Caffaro con uno scooter elettrico a quattro ruote quando è stato costretto ad una manovra d’emergenza e si è ribaltato

31/03/2021

Simona Frapporti nuova referente del ciclismo femminile lombardo

Il Comitato Regionale della Lombardia della Fci ha scelto la ciclista di Lavenone per mettere la sua esperienza a disposizione del ciclismo in rosa

23/03/2021

Lavenone con vista sulla Corna Zeno

Andando da Vestone verso Idro, dopo la piccola galleria sotto la quale passava il tram nei primi decenni del 1900, man mano si procede, lo scenario che si presenta è assai suggestivo ed è di quelli che rendono la Valle Sabbia paesaggisticamente gradevole

(1)