13 Novembre 2012, 09.00
Casto Barghe
Calcio Csi

Lic Barghe, ragazzi alla pari...

di Renato Scorretti

I ragazzi di mister Pezzottini non vanno oltre l'1 a 1 nel derby dell'alta valle contro l'Abcf Comero, la quadra pi forte del girone.


La 5^ giornata del campionato OPEN 7 CSI mette di fronte due delle squadre più in forma del momento, il L.I.C. BARGHE reduce da due risultati utili consecutivi e l’A.B.C.F. COMERO capolista indiscussa a punteggio pieno.
L’evento attira un buon numero di spettatori, locali e non solo, che impavidi decidono di affrontare il gelido soffio che, scendendo da Nozza, trova vigore e slancio appena al di là dello stretto di San Gottardo.
Il L.I.C. Barghe, tra cerotti ed impegni vari, deve fare a meno di parecchie pedine fondamentali e per la prima volta il Mr. Pezzottini convoca il talentuoso Helguera, il cui nome non appariva più sulle distinte del CSI da quasi un decennio.
Il Mr. Pezzottini decide di riproporre lo schema che ha visto la vittoria casalinga contro il Gavardo, l’1-2-2-1, ma dopo pochi minuti di gioco cambia in un 1-3-1-1, mettendo il capitano Ognibeni Fabio a marcatura ad uomo sul nr. 22 del Comero che pare essere l’avversario più tecnico della compagine savallese, quello che, insieme alla punta, partecipa al 100% delle azioni offensive della propria squadra.
 
Il cambio di modulo in corsa da subito i suoi esiti positivi ed il Barghe, grazie ad un ispiratissimo Leali autore di una doppietta, al 10’ del primo tempo si trova in vantaggio di due reti.
Le due sberle a freddo sembrano mandare in tilt le sicurezze del Comero che forse aveva la presunzione di poter vincere facile con tutte le squadre del campionato. Fatto sta che il Barghe rischia in un paio di occasioni di fare il terzo goal.
La grazia concessa al Comero viene immediatamente accolta e sfruttata e in poco tempo, grazie anche a due svarioni difensivi dei padroni di casa, gli ospiti si riportano in parità.
Alla fine del primo tempo siamo sul 2 a 2 e pubblico che non sente minimamente il freddo perché la partita  a cui sta assistendo questa sera scotta più del fuoco perché veramente nessuno può predire come finirà.
Sembra che ora le due squadre si temano e tendono a non scoprirsi troppo ed il secondo tempo resta sì bello ma più tranquillo.
Ci penserà l’arbitro a ridare vita al match cominciando a fischiare a casaccio da una parte e dall’altra (permettetemi, forse più dall’altra).
In questo lasso di tempo segnaliamo 2 ottimi interventi del portiere di casa e qualche bel fraseggio tra il trio d’attacco Amrat-Bignotti-Leali.
I minuti scorrono e dalla panchina del L.I.C. BARGHE si è alzato solo Soardi Ario, ma nonostante sia caldo da un po’ il tecnico tarda ad operare il cambio.
Crediamo sia difficile entrare in una partita tesa come questa e soprattutto con il risultato ancora in bilico e sicuramente anche Pezzottini lo sa.
Mancano 5 minuti alla fine della gara ed ecco la quadratura del cerchio; l’arbitro non vede un fallo netto subito in area di rigore ai danni di Amrat che stava per colpire a botta sicura; dalla ripartenza del Comero il Barghe si trova in inferiorità numerica, 3 contro 2, palla al 22 che con un dribbling lascia seduto Ognibeni Fabio e appoggia in mezzo per il compagno meglio posizionato che da pochi passi infila in scioltezza.
Dal possibile vantaggio per i padroni di casa, al colpo a sorpresa del Comero; qualche secondo di panico con urla di ogni genere proveniente dagli spalti nei confronti dell’arbitro, ma c’è ancora tempo.
Operato finalmente il cambio, dentro Soardi e fuori Amrat innervosito per l’ingiustizia appena subita. L’orgoglio ed il carattere a questo Barghe non manca e nonostante il fiato cominci a scarseggiare i 5 minuti finali sono un vero e proprio assedio alla ricerca del pareggio.
 
Ecco che ancora l’arbitro diventa ago della bilancia e concede una punizione dal limite ai padroni di casa per un pseudo fallo su Bignotti. Ognibeni Fabio va sul pallone e scarica un destro carico di rabbia che non lascia scampo al portiere del Comero. Di nuovo parità.
Il Barghe però non è sazio, sente e capisce che l’avversario è alle corde e prova lo sforzo finale per portare a casa il bottino pieno. Manca una manciata di secondi e viene nuovamente concessa, questa volta giustamente, una punizione indiretta da poco fuori area a favore del Barghe. Sul destro del capitano ci sono i 3 punti, ma purtroppo il sogno si infrange sulla barriera.
Triplice fischio finale e un pareggio tutto sommato giusto tra due squadre che saranno sicuramente protagoniste per tutto il campionato.

Servizio a cura di Renato Scorretti

Così in campo: Ognibeni Kevin 6,5 – Tonni Gianpietro 7 – Ognibeni Fabio 6,5 – Martinelli Matteo 6,5 – Amrat Nabil 6 (dal 20’ s.t. Soardi Ario s.v.) – Bignotti Alessandro 6 – Leali Maurizio 7,5
Pezzottini Fabio 6,5


Commenti:
ID24888 - 13/11/2012 12:08:31 - (tonni.l) - Pocchy

Incuriosito da queste cronache ho assistito all'ultima partita. Complimenti per l'articolo. Sul rigore l'arbitro ha visto giusto... Amrat accarezzato sulla spalla deve essersi emozionato ed svenuto.

ID24891 - 13/11/2012 12:59:49 - (SUPER) -

MI INCURIOSISCE IL FATTO CHE VEDI LE COSE AL CONTRARIO...COME DEL RESTO L'ARBITRO...(HO ASSISTITO PURE IO ALLA PARTITA) E IL RIGORE E' NETTO...AMRAT ERA DAVANTI ALL'AVVERSARIO NEI PRESSI DELL'AREA PICCOLA....MENTRE LA PUNIZIONE DEL 3 PARI SOLO L'ARBITRO HA AVVISATOUN FALLO....MAH...RESTO SEMPRE PIU' ALL'ALLIBITO DA QUESTE VISIONI ASSURDE...

ID24902 - 13/11/2012 13:37:19 - (tonni.l) -

Non vedo le cose al contrario, dico solo che non ho visto fallo su Amrat. Ero vicino e ho avuto l'impressione che il calciatore si sia lasciato cadere. Effettivamente era in buona posizione e nemmeno troppo disturbato dall'avversario che lo seguiva.

ID24907 - 13/11/2012 14:21:40 - (SUPER) -

CHE SENSO AVREBE SVENIRE AD UN PASSO DALLA PORTA?SE L'AVVERSARIO NON SI FOSSE CAPULTATO SU AMRAT DA DIETRO AVREBBE COLPITO TRANQUILLAMENTE....SE NON VEDE LE COSE AL CONTRARIO ...PUO' RITENERSI INCOMPETENTE COME L'ARBITRO DI QUESTA PARTITA..

ID24908 - 13/11/2012 15:13:54 - (tonni.l) -

Amrat inciampato goffamente questo l'ho visto chiaramente. Comunque confermo di essere incompetente.

ID24909 - 13/11/2012 15:18:38 - (SUPER) -

MENO MALE CHE SAI DI ESSERE INCOMPETENTE.... MA TI CONSIGLIO VIVAMENTE PURE UNA VISITA DA UN BUON OTTICO....ANZI PIU' CHE BUONO CHE C'E' DA TANTO DA FARE PER RISOLVERE I PROBLEMI CHE TI RITROVI

ID24930 - 14/11/2012 08:11:52 - (PEJO) - ...

Cari "tonni.I" e "SUPER", credo di conoscervi entrambi e sono convinto cha la diatriba di cui sopra sia basata sull'ironia bonaria... Ritornando all'articolo, penso che la ricostruzione del sig. Scorretti, scusate il gioco di parole, sia corretta... Il rigore era sacrosanto, anche se per vero Amrat non fa nulla per stare in piedi... Io sono onorato di vedere che "la stampa" sottolinei le prestazioni, seppur talvolta di parte, della mia squadra... Grazie... Pezzottini Fabio

ID24937 - 14/11/2012 09:20:30 - (SUPER) -

Concordo pienamente con la ricostruzione del giornalista Renato Scorretti che sedeva accanto a me in tribuna....lo trovo obbiettivo in ogni sua parte....

Aggiungi commento:

Vedi anche
20/11/2014 18:08

Il punto sul campionato di Elite del calcio a 7 La nuova capitale della Bassa è Leno, ormai determinata ad inseguire il simbolico titolo d'inverno del girone A di Élite. Più equilibrio nel girone B, dove la capolista Er Costruzioni in Ferro viene rallentata dal Calcinato C e vede avvicinarsi a l'Abcf Comero

19/11/2012 08:00

Lic Barghe, senza luce... Trasferta amara per i ragazzi di mister Pezzottini in quel di Bione dove sono stati sonoramente battuti dai padroni di casa.

10/12/2018 09:15

Al Volley Sabbio il derby valsabbino di serie C Partita combattuta fino alla fine fra i ragazzi di mister Scatoli e quelli di mister Caldera e Zanaglio, con una gran prova di carattere dei secondi contro i favoriti della vigilia

22/10/2012 07:19

Lic Barghe... senza rete Con l'avvento di internet il mondo cambiato, ma il Lic Barghe sembra non essersene accorto. La connessione alla banda larga, alla "rete" insomma, resta una cosa assai difficile per i ragazzi di mr. Pezzottini.

14/03/2013 14:50

Comero prenota il primato nel suo girone di Promozione La squadra valsabbina del Comero domina incontrastata il suo girone con 13 vittorie e un solo pareggio, mentre dietro ancora aperta la lotta per il 2 posto che consente di andare in Eccellenza. Nel girone B Tinteggiature Besacchi gestisce un vantaggio di 4 punti




Altre da Casto
01/05/2021

Ecco cosa è successo a Franco

Ha trovato la morte in un istante: il suo furgone è stato travolto all’improvviso da un camion che ha invaso la sua corsia e l’ha letteralmente trascinato oltre il ciglio della strada

30/04/2021

Era Franco

Si chiamava Franco Piccinelli ed era un valsabbino di Casto, la vittima dell’incidente stradale avvenuto lungo la 45Bis a Rezzato

30/04/2021

Colbrelli fa sua la seconda tappa la Giro di Romandia

Il corridore valsabbino s'impone di prepotenza in volata e taglia per primo il traguardo della seconda frazione della competizione elvetica conquistando la prima vittoria stagionale

(1)
29/04/2021

Colbrelli, un bruciante secondo posto

Il corridore valsabbino ha concluso in seconda posizione la frazione di ieri del Giro di Romandia, battuto soltanto da Peter Sagan

15/04/2021

Padre Organtino Gnecchi Soldi, da Casto al Giappone

Si terrà questo venerdì per iniziativa della rivista “MissioneOggi” e di Fondazione Civiltà Bresciana un incontro alla scoperta del missionario gesuita valsabbino attivo in Estremo Oriente nel XVI secolo

12/04/2021

Viabilità e rigenerazione urbana

Sono le priorità dell’amministrazione comunale che sta investendo risorse per rendere sempre più bello il paese, anche per incentivare la proposta turistica legata al Parco delle Fucine ma non solo

05/04/2021

Novità al Parco delle Fucine

Niente avvio di stagione a Pasquetta neanche per il parco avventura valsabbino, che però nei mesi scorsi è stato oggetto di numerosi lavori di sistemazione delle strutture, pronti alla ripartenza con nuove attrazioni

(2)
29/03/2021

Colbrelli quarto alla Gand-Wevelgem

Buon inizio di stagione per il ciclista professionista valsabbino che nella prima delle Classiche del Nord ha dimostrato buona forma fisica

17/03/2021

La gran «macchina lignea» dell'ancona del santuario di Auro

Dove uomini, virtù ed angeli, concorrono a rendere gloria alla Vergine

04/03/2021

Il Dad... è tratto: arrivano i carabinieri

Carabinieri in aula nei giorni scorsi alle Medie di Casto: otto gli alunni rimandati a casa perchè risultati "non in regola" con le norme anticovid. Ecco perchè