20 Aprile 2010, 07.00
Vobarno
Sindacato

NoiAltri, per dire no al razzismo

di avs

Razzismo, ritardo culturale o analfabetismo di ritorno? Su proposta della Cisl provinciale, per discutere di immigrazione, Vobarno ci prova con gli occhiali dell'antropologia culturale.

 
«Lei mi chiede se il razzismo o l’intolleranza nascono dalla paura del diverso? Non credo che il problema sia da porre in questi termini. Gli stili di vita diversi non sono mai stati una novità da noi e c’è semmai da chiedersi se tutti quanti siamo mangiatori di polenta e se parliamo solo il dialetto. Penso invece che stiamo scontando un ritardo culturale che ci porta solo ora a considerare l’immigrazione come un fenomeno contingente, anziché passeggero. Nel frattempo è successo che l’immaginario collettivo non si forma più nelle parrocchie, a scuola o nelle sedi di partito: oggi fanno presa la Tv, gli affabulatori e i comizianti, che sanno padroneggiare tecniche persuasive efficaci. Il risultato di tutto questo è che stiamo vivendo una sorta di schizofrenia culturale: viviamo in un contesto e ce ne figuriamo un altro. Se c’è una paura da avere oggi è quella nei confronti di chi utilizza la paura per costruire il consenso. E’ un gioco pericoloso e ci stiamo già rimettendo tutti quanti».
 
Riassunto all’osso e con molte semplificazioni, ecco il parere espresso da Anna Casella Paltrinieri, docente di Antropologia culturale alla Cattolica di Brescia, quando è stata sollecitata a leggere la realtà valsabbina legata al fenomeno dell’immigrazione.
Una realtà che è per altro simile a quella del resto della provincia e almeno della Lombardia.
 
Anna Casella ha partecipato sabato scorso alla tavola rotonda organizzata dalla Cisl di Brescia per affrontare la pessima abitudine di considerare il fenomeno dell’immigrazione partendo sempre dal presupposto che ci sia un “noi” e che siano gli “altri”.
“NoiAltri, per dire non a razzismo e intolleranza” era il titolo-slogan.
 
Attorno al tavolo si sono seduti anche la responsabile provinciale Cisl per le problematiche di immmigrazione e lavoro Giovanna Mantelli, che ha introdotto la serata; Renato Zanca che è l’Amministratore delegato di Mesdan (azienda di Puegnago che produce automatismi per il settore tessile), presente nel ruolo di rappresentante dell’Associazione industriali bresciani, che ha dimostrato numeri alla mano come non si possa fare a meno della forza lavoro garantita dall’immigrazione.
 
C’era il presidente della Conferenza dei Sindaci in seno al Distretto 12 Ivan Felter, che parlato dell’impegno delle istituzioni valsabbine ricordando il notevole contributo da parte dell’Asl, ed il segretario generale della Cisl di Brescia Renato Zaltieri.
Il giornalista Ubaldo Vallini, il nostro direttore, è stato scelto per il ruolo di moderatore degli interventi.
 
Tutto pieno il teatro vobarnese, sede dell’incontro. Peccato che a cercare di capire cosa sta accadendo ci fossero quasi solo gli immigrati, a parte il sindaco di Vobarno Carlo Panzera, alcuni esponenti del mondo sindacale e pochi altri.
“E’ innegabile che con la crisi che stiamo vivendo a rischiare di più siano gli immigrati, lo dicono i dati della disoccupazione che a fronte di una media provinciale ferma al 4,5% quella che riguarda i lavoratori di origine straniera è al 13%, il doppio che nel 2008, il triplo che nel 2007” ha detto Renato Zaltieri, che ha invitato tutti a considerare quello dell’immigrazione un fenomeno che ha messo a nudo problemi strutturali che già avevamo e che non abbiamo mai saputo affrontare: “Lo dobbiamo fare ora avendo la pazienza di sederci ed esaminare ogni cosa senza barriere ideologiche e soprattutto con buon senso”.
 


Aggiungi commento:

Vedi anche
22/04/2010 07:00

Dal dire al fare Ecco la piccola storia di Afzal, che abita in via Copponi, una di quelle comprese nell'ordinanza gavardese.

07/11/2018 14:30

Un calcio al razzismo È l'idea di un gruppo di giovani che, dalle Pertiche alla val del Chiese, hanno deciso di trovarsi il secondo e quinto sabato pomeriggio di ogni mese al campetto da calcio di Anfo per una partita di calcio con i ragazzi ospiti della comunità Tre Casali.

05/02/2018 09:20

Anche io sono razzista È mai possibile che nel 2018 si parli ancora di razzismo e xenofobia? In un mondo multietnico e multiculturale com’è il nostro, fa ridere sul serio sentire ancora la parola “razzismo” 

11/11/2019 15:15

Un calcio al razzismo Sono tante le forme di razzismo che possono colpire l’uomo, innescando discriminazioni sociali a danno di gruppi interi di persone. Il caso Balotelli e non solo

01/11/2019 08:00

Un calcio al razzismo I richiedenti asilo dell'allora centro di accoglienza Tre Casali di Anfo saranno protagonisti di una partita a calcio contro l'Africa United questo sabato pomeriggio a Lavenone




Altre da Vobarno
14/05/2021

Un'aula intitolata a Massimiliano Amolini

A ricordo perenne del giovane, venuto a mancare di recente dopo trent’anni vissuti a letto a causa di una tetraplegia irreversibile, un’aula della Scuola materna di Carpeneda di Vobarno

02/05/2021

L'altra campana

In merito alle vicende che riguardano la rotonda tanto attesa di fronte all'Itis di Vobarno, riceviamo e pubblichiamo anche la posizione del consigliere di minoranza Ernesto Cadenelli

02/05/2021

Il punto sulla rotonda dell'Itis

Se ne discute ormai da anni, a Vobarno, ma senza che i lavori per realizzare la rotatoria - indispensabile vista la pericolosità di quell’incrocio - possano iniziare. Il punto della situazione

28/04/2021

Ciao e buon cammino, Betty

Dal gruppo “Facciamo Rivivere Vobarno” un caloroso saluto alla “Parrucchiera Betty” di Elisabetta e Mariangela Gobbini, che dopo ben 41 anni di attività appende le forbici al chiodo

27/04/2021

Da Vobarno con «Bella ciao»

Per noi a Vobarno alla cerimonia del 25 aprile c'era Mario Pavoni. Ci regala, della Resistenza vobarnese, anche un piccolo aneddoto che riguarda la sua famiglia

26/04/2021

Andrea Mabellini e Virginia Lenzi conquistano il Rally Prealpi Orobiche

Il pilota valsabbino dopo essere rimasto in testa la prima giornata si ripete anche nella seconda facendo sua la 35esima edizione del rally organizzato da Aci Bergamo

25/04/2021

Rally Prealpi Orobiche, Mabellini-Lenzi in testa

Nella prima giornata di gara comandano il vobarnese Andrea Mabellini navigato da Virginia Lenzi su Skoda Fabia R5

22/04/2021

Vobarno celebra la Liberazione

In programma per il 25 Aprile quattro cerimonie, nel capoluogo e nelle frazioni, in presenza di rappresentanze di associazioni e forze dell'ordine ma senza la popolazione, per evitare assembramenti

20/04/2021

Ponchiardi quarto al «Palme» in Liguria

Ottima prestazione lo scorso fine settimana per il pilota valsabbino che si è piazzato quarto assoluto in classe N2 con la piccola Citroen Saxo

19/04/2021

«Lo Stato delle Cose» in uscita su YouTube

Esce oggi il singolo interpretato dal cantautore David M, firmato anche dalla vobarnese Sara Nolli