21 Febbraio 2024, 12.00
Valsabbia
Blog - Aqua Alma

Water Grabbing, un nuovo rischio per i paesi più poveri

di Mariano Mazzacani

Cos’è il water grabbing? Possiamo considerarlo una minaccia concreta?

Il fenomeno del water grabbing, o accaparramento dell'acqua, si verifica quando attori potenti prendono il controllo o deviano risorse idriche preziose a proprio vantaggio, sottraendole a comunità locali o intere nazioni. In queste situazioni, l'acqua diventa un bene privato o è controllata da coloro che detengono il potere, imponendo negoziati e pagamenti. Questo processo rappresenta una delle forme più diffuse di violazione dei diritti umani e sociali, nonché di appropriazione e depauperamento delle risorse idriche e naturali. Tuttavia, i diritti all'accesso all'acqua, all'ambiente e ai beni comuni sono universali e inderogabili. Contrastare politiche economiche che limitano tali diritti richiede un'azione combinata che comprenda l'informazione dei cittadini, la ricerca scientifica, la divulgazione e la promozione. Questo impegno parte dalla consapevolezza dell'acqua come legame fondamentale tra l'uomo e l'ambiente e si estende al monitoraggio costante dello stato di salute del nostro pianeta e delle risorse idriche, considerate beni preziosi sotto ogni punto di vista. Questo monitoraggio comprende anche la comprensione dei legami tra l'acqua, il degrado ambientale, gli impatti industriali e gli effetti devastanti dei cambiamenti climatici. 

L'avanzare del fenomeno del water grabbing, o accaparramento dell'acqua, rappresenta una minaccia sempre più significativa per le risorse idriche globali e il benessere delle comunità che ne dipendono. Secondo i dati dell'IPCC, ogni anno la temperatura media del pianeta continua a segnare nuovi record, evidenziando il legame profondo tra il cambiamento climatico e la crescente crisi idrica mondiale. Questa crisi si manifesta non solo attraverso eventi estremi come alluvioni e siccità, ma anche con un graduale esaurimento delle risorse idriche disponibili, mettendo a dura prova la capacità di adattamento delle società umane. 
 
Un aspetto cruciale è la distribuzione disuguale dell'acqua. Nonostante la Terra sia coperta da una vasta quantità di acqua, solo una piccola frazione di essa è dolce e potabile, distribuita in modo estremamente disuguale tra le diverse regioni del mondo. Inoltre, l'accesso e il consumo dell'acqua sono influenzati da fattori sociali, politici ed economici, con alcune popolazioni che ne hanno accesso limitato o addirittura nullo, mentre altre ne fanno un uso eccessivo e spesso inefficiente.
 
La crescente domanda di acqua da parte di settori come l'agricoltura e l'industria ha generato conflitti per il controllo delle risorse idriche, sia a livello locale che internazionale. La privatizzazione e la commercializzazione del servizio idrico hanno ulteriormente complicato la situazione, portando spesso a una gestione non sostenibile delle risorse e a una maggiore marginalizzazione delle comunità vulnerabili. Il water grabbing non riguarda solo l'appropriazione diretta delle risorse idriche, ma anche la privatizzazione dei diritti di sfruttamento e concessione, negoziati e scambiati sui mercati finanziari globali. Questo fenomeno mina i diritti umani, la sicurezza alimentare e la stabilità economica e sociale dei Paesi, soprattutto quelli più vulnerabili. 
 
Organizzazioni e osservatori come il Water grabbing observatory sono impegnati nella documentazione e nella sensibilizzazione riguardo a queste violazioni dei diritti umani e ambientali legate all'acqua. Affrontare queste sfide richiede una collaborazione globale e un impegno condiviso per mitigare gli impatti del cambiamento climatico sulle comunità più vulnerabili.
 


Aggiungi commento:

Vedi anche
18/02/2023 09:18

Un mondo dominato dal monossido di diidrogeno: come possiamo sopravvivere? Viviamo in un mondo dominato dal monossido di diidrogeno, pur tuttavia non ne abbiamo alcuna consapevolezza e ciò rende la nostra vita, su questo pianeta, estremamente precaria

11/07/2022 00:00

Acqua: perché raccontarla? Prende il via con questo "articolo zero" una collaborazione periodica con Mariano Mazzacani, di "Aqua Alma Onlus", che presto diverrà uno dei nostri seguitissimi blog. Si parlerà di acqua: bene insostituibile e oggi vediamo il perchè

04/02/2024 08:00

Povertà energetica, la crisi climatica colpisce anche d'estate Un problema emergente a causa dell’evoluzione climatica

13/08/2020 19:15

Galeotto il ciambellone Impegnato in attività di “water tubing”, un giovane turista è rimasto gravemente ferito. A soccorrerlo per primi ci hanno pensato gli uomini della Guardia costiera di Salò

29/11/2022 09:18

L'acqua virtuale, approfondiamo la questione Come determiniamo l'impronta idrica di un prodotto? Come possiamo valutare se un prodotto è efficiente in termini di risorse?




Altre da Aqua Alma
17/02/2024

La sfida della siccità nel mondo enologico

Crisi climatica e siccità: come il settore enologico si prepara ad affrontare i cambiamenti climatici

13/02/2024

Energia idroelettrica: fonte di energia pulita o di criticità?

La situazione dell'idroelettrico oggi, sono maggiori i pro o i contro?

07/02/2024

Siccità in Italia

Anche in Italia l’inverno mite e secco sta minacciando l'agricoltura e la sicurezza alimentare

(2)
04/02/2024

Povertà energetica, la crisi climatica colpisce anche d'estate

Un problema emergente a causa dell’evoluzione climatica

03/02/2024

Emergenza siccità in Catalogna

Il razionamento dell'acqua coinvolge 6 milioni di abitanti, compresa Barcellona. Un ulteriore esempio della crisi climatica in atto e che colpisce tutta l'Europa

17/01/2024

Energia, la fine del mercato tutelato

Le aste per i fornitori del Servizio a Tutele Graduali (STG): le possibili problematiche

19/12/2023

Mercato dell'energia: fine di un'era (ma non per tutti)!

Tutti ne parlano, molti esprimono la propria opinione ma pochi hanno le idee chiare su ciò che accadrà il 1° gennaio 2024

16/09/2023

Siccità e alluvioni

Costi umani, economici e ambientali delle alluvioni, sono in continuo aumento, come mitigare questi fenomeni?

05/08/2023

Great Man - Made River Project: come irrigare il deserto

La storia del grande fiume artificiale prende avvio nell’agosto del 1984. L’allora rais libico Muammar Gheddafi pose la prima pietra di quello che doveva diventare il più grande progetto idrico del Nord Africa

11/07/2023

Le privatizzazioni dei servizi pubblici: il servizio idrico in Gran Bretagna

La Gran Bretagna è stato il primo paese europeo ad aver attuato una campagna di privatizzazioni che non ha avuto eguali in Europa, sull’esempio della Reaganomics, le politiche economiche ispirate dal premio Nobel dell’Economia Milton Friedman ed adottate da Reagan che si basavano su forti privatizzazioni applicando sostanziali forti tagli alla spesa sociale