03 Agosto 2016, 07.10
Banche

Quando a ritardare sono i pagamenti degli enti pubblici

di Redazione

Da Banca Valsabbina, 500 milioni per le aziende che lavorano con la Pubblica Amministrazione


Il ritardo nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni italiane rappresenta da tempo una delle principali disfunzioni del sistema economico italiano.
Tali inefficienze hanno portato a registrare in talune realtà territoriali ritardi pluriennali nei pagamenti ed i tempi medi di pagamento in Italia risultano essere tra i peggiori nel panorama europeo (il triplo della media UE), causando, a cascata, problemi di liquidità alle aziende fornitrici delle pubbliche amministrazioni.

Per intervenire a sostegno delle PMI che lavorano in tale ambito, Banca Valsabbina ha varato un programma triennale, per complessivi € 500 milioni, di acquisto “pro soluto” di crediti commerciali vantati dalle imprese verso le pubbliche amministrazioni.
Gli acquisti avverranno ai sensi della legge 130/99 sulla cartolarizzazione dei crediti, tramite un’innovativa struttura ideata da Banca Valsabbina con il supporto di FISG, società appartenente al Gruppo Finanziaria Internazionale, leader in Italia nella strutturazione di operazioni di cartolarizzazione, che è intervenuta nell’operazione in qualità di Arranger, e dello studio legale Hogan Lovells.

La società veicolo appositamente costituita, denominata Valsabbina Investimenti Srl, sarà integralmente finanziata da Banca Valsabbina e acquisterà crediti vantati verso enti pubblici (escluse aziende municipalizzate), certificati sulla relativa “Piattaforma” del Ministero dell’Economia e delle Finanze (sarà disponibile un supporto per le aziende che non sono attualmente in grado di accedere alla Piattaforma), di importo nominale minimo pari a € 30.000 per debitore.

Le imprese hanno la possibilità di cedere a titolo definitivo (pro soluto) i propri crediti a condizioni vantaggiose ed in tempi rapidi riducendo i ritardi di pagamento e ottimizzando i propri flussi di cassa. I benefici sono molteplici e qui di seguito sintetizzati: 

- Miglioramento del profilo finanziario, potendo sostituire crediti presenti nel proprio bilancio con liquidità immediatamente disponibile.

- Eliminazione del rischio di ritardato o mancato pagamento da parte della pubblica amministrazione.

- Erogazione delle somme in un’unica soluzione

- Eliminazione degli oneri e dei costi di gestione del recupero crediti

- Alternativa a lettere di credito e garanzie bancarie (mediamente più onerose)

- Miglioramento della rischiosità del circolante e degli indici di bilancio.

Il servizio è già disponibile per tutti i clienti dell’Istituto.
Partner della Banca nell’iniziativa sarà il gruppo Officine (tramite le società Officine CST e Officine MC), società leader nel settore della gestione dei crediti con oltre €14 Mld lavorati in 12 anni di operatività, che supporterà le imprese interessate nel processo di certificazione e cessione.

La gestione della società veicolo sarà in capo a Securitisation Services, società controllata da Banca Finint e leader nella fornitura di servizi per il settore della finanza strutturata con oltre 270 operazioni gestite.
L’attività di paying agent sarà prestata da Banca Finint.

Per la Banca si tratta di un investimento dal profilo rischio/rendimento interessante, considerando le ponderazionifavorevoli per queste tipologie di crediti.




Vedi anche
27/11/2018 10:00

Vitruvio, anticipo crediti per i professionisti Banca Valsabbina a sostegno dei professionisti che vantano crediti con la Pubblica Amministrazione. L’istituto bresciano partecipa con 25 milioni di euro

26/03/2020 11:15

Valsabbina anticipa i crediti verso la PA Il piano per le aziende che nel corso dell’emergenza Covid-19 hanno concluso contratti di fornitura con Asl, strutture ospedaliere e Protezione civile, accessibile anche alle imprese non clienti di Banca Valsabbina

03/01/2020 10:30

Valsabbina cede crediti ipotecari in sofferenza Ceduti a Balbec Capital crediti ipotecari derivanti da contratti di finanziamento regolati dal diritto italiano. La banca raggiunge con un anno di anticipo gli obiettivi del Piano strategico NPL

10/08/2021 12:00

Nuova cartolarizzazione da 1,4 miliardi Quella con Banca Finint e Hogan Lovells è la più grande cartolarizzazione mai realizzata dall’istituto di credito valsabbino

06/09/2018 15:37

Valsabbia, semestrale ok Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina ha approvato la situazione patrimoniale ed economica semestrale al 30 giugno 2018, che mostra tutti i principali risultati economici in miglioramento




Altre da Economia e Lavoro
19/05/2022

«Un vaccino per tutti», raccolti quasi 500.000 euro

La campagna, lanciata nello scorso mese di agosto da Confindustria Brescia in collaborazione con CGIL, CISL e UIL provinciali, aveva l'obiettivo di concorrere alla diffusione degli interventi vaccinali anti-Covid19 nei Paesi economicamente più fragili del mondo

18/05/2022

Ristori per il caro-bollette agli enti pubblici

Arrivano dallo Stato i primi “ristori” per le amministrazioni locali, concessi per far fronte ai rincari in bolletta accusati nel primo trimestre del 2022 anche dai Comuni. I contributi a quelli valsabbini

18/05/2022

«Cigni neri, inflazione e capitale privato: qui si fa l'Italia»

All'incontro, dedicato in particolare alle opportunità legate al private markets e private equity per trasformare e innovare le imprese Italiane, sono intervenuti tra gli altri Franco Gussalli Beretta, Presidente di Confindustria Brescia, Paolo Streparava, Vice presidente di Confindustria Brescia con delega a Credito, Finanza e Fisco, e Claudio Scardovi, CEO & Fondatore di HOPE

14/05/2022

Martedì l'evento «Cigni neri, inflazione e capitale privato: qui si fa l'Italia»

Tra le tematiche che verranno affrontate durante i lavori, figurano le opportunità legate al Private markets e private equity per trasformare e innovare le imprese Italiane, in competitività e verso la sostenibilità

14/05/2022

Sostegno garantito al territorio

Quasi cinque milioni e mezzo di utile, con la decisione di destinare un intero milione a fondo "mutualità e beneficenza". È quanto è emerso dall’assemblea per l’approvazione del bilancio 2021 della Cassa Rurale

13/05/2022

Con Valsir al Giro-E

Laddove si parla di tradizione e di innovazione non può certo mancare Valsir. Così al Giro-E 2022, che si corre sullo stesso tracciato della Corsa in Rosa. L'azienda valsabbina ha schierato addirittura due squadre, una delle quali ieri era in testa alla classifica

13/05/2022

Arrivano i bandi

160mila euro. É il budget che la Cassa Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella mette a disposizione delle associazioni del territorio per investimenti su materiali e progetti formativi. Entro il 27 maggio

13/05/2022

«Eureka! Funziona!» premiati gli alunni della primaria

L'evento si è tenuto nella nuova sede di via Garzetta dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia; nell'edizione 2021/22 sono state 12 le classi premiate da tutta la provincia per i migliori progetti, con 52 alunni e 13 docenti coinvolti.

13/05/2022

A sostegno dell'agricoltura di montagna

C'è tempo fino al 27 giugno per partecipare al bando di Comunità montana per aiuti finanziari al settore primario. Flocchini: «Un importante strumento di sostegno per le aziende agricole del territorio»

10/05/2022

Scuola in Fattoria, secondo posto per una classe di Sabbio Chiese

A Monticelli Brusati le premiazioni del progetto di educazione alimentare di Coldiretti Brescia 2021/2022 che ha visto protagoniste anche le scuole valsabbine