16 Maggio 2017, 15.39
Salò Garda
Ateneo di Salò

Flora, fauna e biodiversità del Garda

di c.f.

Sono gli argomenti del terzo incontro del percorso di ricerca «Ambiente naturale e paesaggio» in programma questo giovedì 18 maggio a Salò, nell’ambito del progetto «Storia di Salò e dintorni», promosso dall'Ateneo di Salò in collaborazione con l'Amministrazione comunale


Si svolgerà questo giovedì 18 maggio alle ore 17.30, presso la Sala dei Provveditori del Municipio salodiano, il terzo incontro del percorso di ricerca «Ambiente naturale e paesaggio», in seno al progetto «Storia di Salò e dintorni», promosso dall'Ateneo di Salò, in collaborazione con l'Amministrazione comunale.

Quattro gli interventi previsti.

Beatrice Zambiasi,
direttrice del Parco Regionale Alto Garda Bresciano, parlerà di “Biodiversità e tutela della fauna ittica”.
La presenza del lago, il più grande lago italiano, favorisce condizioni climatiche uniche in alta Italia, che hanno permesso l’evoluzione di una straordinaria biodiversità. Questo territorio è quindi una risorsa preziosa che va tutelata. Conservare la biodiversità non significa solamente mantenere la diversità nelle forme di vita presenti sul territorio, ma anche salvare patrimoni culturali unici che, con il pretesto dello sviluppo, potrebbero essere definitivamente persi. Il problema quindi non riguarda più solo la comunità scientifica, ma l’intera società civile.
Fra i progetti di tutela c’è quello del carpione, che ha come obiettivo la conservazione della specie Salmo carpio, al fine di evitarne l’estinzione.

“Fauna e wilderness, espressioni della natura selvaggia gardesana” sarà invece il tema affrontato da Ruggero Bontempi, naturalista, giornalista e divulgatore scientifico, che illustrerà le numerose specie che trovano il loro habitat nel territorio del Parco alto Garda bresciano, è l’unica zona della Lombardia ad accogliere un’area wilderness ufficialmente riconosciuta. Si tratta della Val di Vesta sul territorio di Gargnano, gestita dall’Ersaf e affacciata sul grande fiordo occidentale del lago artificiale di Valvestino. La presenza di contesti naturali isolati, ma anche di estese zone a copertura forestale caratterizzate dalla disponibilità di risorse alimentari e di ricoveri, ha attirato nel corso di questi ultimi anni alcune specie animali di notevole interesse ecologico e conservazionistico quali l’orso bruno e la lince, alle quali si è aggiunto recentemente anche il lupo.

Stefano Armiraglio, conservatore del Museo di Scienze Naturali di Brescia e del Museo del Parco Alto Garda Bresciano, parlerà invece della flora, che nell’area gardesana,  caratterizzata da pareti rocciose strapiombanti, pinnacoli e aridi versanti di rocce dolomitiche che si elevano rispetto a fertili altopiani calcarei, ospita un gran numero di specie vegetali alcune delle quali uniche.

Infine, Paolo Nastasio, dirigente Ersaf della Struttura Sviluppo Territoriale Lombardia Est, illustrerà gli aspetti forestali del territorio gardesano.



Aggiungi commento:

Vedi anche
05/05/2015 16:25

Lago di Garda, quale futuro per il paesaggio Sarà dedicato alla conservazione del paesaggio il convegno in programma sabato prossimo, 9 maggio, a Salò, organizzato nell'ambito delle iniziative per i 450 anni dell'Ateneo salodiano

12/05/2015 15:45

Il futuro del paesaggio del Garda Sul fatto che il paesaggio del Lago di Garda sia uno dei più belli del mondo concordano tutti da un paio di millenni. Su come recuperarlo dalle ferite infertegli nei tempi più recenti e salvaguardarlo per il futuro ha dibattuto il convegno di sabato 9 maggio a Salò nell'ambito degli eventi per il 450° anniversario di fondazione dell'Ateneo.

10/05/2017 14:54

Ambiente e paesaggio della Riviera gardesana Prosegue sabato prossimo, 13 maggio, con gli interventi di Antonio Foglio e Gian Pietro Brogiolo, il percorso di ricerca sull'«Ambiente e il Paesaggio», in seno al progetto «Storia di Salò e dintorni» promosso dall'Ateneo con la collaborazione e il patrocinio della Città di Salò

04/03/2015 09:28

L'umanità esisterà ancora per il 600° dell'Ateneo? Nella Sala dei Provveditori del Comune di Salò, sabato prossimo, 7 marzo, alle 9.30 il prossimo importante appuntamento per ricordare il 450° della fondazione dell'Ateneo di Salò

06/05/2017 11:11

Storia di Salò e dintorni L’Ateneo di Salò si è fatto promotore di un’iniziativa per dare alle stampe la storia della cittadina gardesana, coinvolgendo studiosi e associazioni culturali del territorio




Altre da Garda
01/12/2022

Dipendenze e fatica di vivere, un incontro con Acat

L’Associazione Club Alcologici Gardesana e di Vobarno hanno promosso questo venerdì una serata di sensibilizzazione presso l’ex Casinò di Gardone Riviera per affrontare gli aspetti delle nuove e ‘vecchie’ dipendenze

27/11/2022

Lonato, «Io canto alle Donne»

«Io canto le donne prevaricate dai bruti la loro sana bellezza, la loro non follia» - Alda Merini

26/11/2022

Giallo Garda al Vittoriale, «Il segreto del calice fiammingo»

Al Vittoriale la presentazione del nuovo libro della scrittrice e critica letteraria fiorentina, Patrizia Debicke van der Noot

23/11/2022

Giallo Garda al Vittoriale

Nel Portico del Parente tre incontri letterari tra arte e romanzi pre la rassegna dedicata ai thriller

15/11/2022

A Salò con Erasmus Plus

Ottimo successo per l’incontro salodiano fra ragazzi dei paesi Ue

15/11/2022

Nominati i Direttori di Distretto dell'Asst del Garda

Avranno la responsabilità delle attività di programmazione, di prevenzione e di erogazione sanitaria e sociosanitaria territoriale e di interlocutori con i sindaci. Per la Valsabbia nominato il dott. Ernesto Giacò

08/11/2022

La Canottieri Garda Salò conquista il titolo italiano assoluto per club

A Rimini anche il team salodiano Under 21 sale sul secondo gradino del podio. Nel canottaggio i gardesani vincono invece un bronzo al Campionato Italiano di Gran Fondo

07/11/2022

Comunicazione «glocal» per Cassa Centrale

Il Gruppo del quale fa parte anche la "nostra" Rurale Adamello Giudicarie Valsabbia Paganella, intende in questo modo riaffermare i valori della cooperazione

05/11/2022

Dispersi sull'Alto Garda

Il soccorso alpino della Valle Sabbia è intervenuto sui monti di Limone sul Garda per recuperare due escursionisti che Con il sopraggiungere del buio e del maltempo avevano perso l’orientamento. Intervento del Soccorso alpino della Valle Sabbia sui monti di Limone sul Garda per recuperare due escursionisti

05/11/2022

45 bis, maglia nera per incidenti stradali

La superstrada che da Brescia porta al Garda e in Valsabbia secondo un’indagine Aci è in vetta alle statistiche provinciali per incidentalità