07 Agosto 2016, 19.06
Vestone Agnosine
Incidente

In moto a gambe all'aria

di Redazione

Doppio incidente nel pomeriggio. Uno in località Gargnà a Vestone, l'altro lungo il tornante sotto l'abitato di Casale, ad Agnosine


In entrambi i casi  i motociclisti sono finiti gambe all'aria senza coinvolgere altri mezzi.

Piuttosto complesso e ancora da chiarire nella dinamica, l'incidente che poco prima delle 16 di questa domenica ha causato il ferimento di una motociclista 42enne lungo la 237 del Caffaro a Gargnà di Vestone.

La donna, una salodiana, stava viaggiando in sella alla sua MV Brutale e sorpassava una fila di auto che provedevano in direzione di Vestone a bassa velocità: circa 40 chilometri orari, secondo quanto è stato stabilito sentendo i testimoni.
Gli stessi testimoni che ad un certo punto l'hanno vista volare per aria.

La motocicletta, infatti, si sarebbe improvvisamente ribaltata in avanti lanciando in aria la motociclista e ricadendo solo dopo un giro quasi completto, distruggendo il codino.
La donna, che ha riportato ferite da codice Giallo, al momento non è riuscita a spiegare cosa le sia successo.

L'ipotesi più probabile
è che la ruota anteriore si sia bloccata, probabilmente per una "pinzata" troppo violenta.
Non è detto che la causa sia stata una frenata "da panico". Potrebbe infatti aver colpito con la leva del freno una delle auto che stava superando, innescando la giravolta.
Altra ipotesi è che abbia frenato forte nel rientrare da un sorpasso e che l'auto dietro di lei non abbia fatto altrettanto, tamponandola e causando il rovesciamento in avanti della motociclietta. Fatto sta che quell'auto, a detta degli altri automobilisti testimoni, non si è poi fermata.

Saranno gli agenti della Locale del Consorzio valsabbino, intervenuti sul posto con una pattuglia, a stabilire nei particolari cosa può essere successo, anche visionando le telecamere che registrano i passaggi di auto in zona.

A causa del traffico intenso a quell'ora, si sono formate lunghe code in entrambi i sensi di marcia.

---------------------------------------
L'altro incidente invece è avvenuto intorno alle 17 e 30 in territorio di Agnosine.
A finire gambe all'aria un 48enne di Sabbio Chiese che stava scendendo lungo la Sp 79 in sella ad una Royal Enfield.

Nel percorrere il tornante che gira a sinistra sotto l'abitato di Casale, l'uomo ha allargato troppo, è sceso nello scolo laterale della strada ed è caduto, rimettendosi la caviglia sinistra.
Il ricovero a Gavardo è avvenuto con codice verde.




Commenti:
ID67606 - 07/08/2016 20:25:28 - (roberto74) - per quanto riguarda Gargna...

La colpa è comunque della moto. Li non si può sorpassare. Punto. O vale solo per le macchine?

ID67607 - 07/08/2016 21:24:06 - (ubaldo) - Qui si raccontano i fatti

Dare le colpe o le ragioni non è il nostro mestiere

ID67608 - 07/08/2016 21:30:01 - (bado68) - ???

Secondo mè non è stata tamponata,altrimenti sarebbe scivolata;per ribaltarsi in avanti è più probabile la pinzata magari aiutata da uno specchietto....

ID67609 - 07/08/2016 22:26:27 - (frejus) - si ma da queste parti....

Hai ragione. Ma da queste parti si è sempre ultragarantisti quando si parla di motociclisti e di banche. Con altre categorie molto meno.

ID67612 - 08/08/2016 06:45:41 - (ubaldo) - Caro frejus

Lei vorrebbe far intendere che su vallesabbinews si tutelano a sproposito solo motociclisti e banche? Oppure anche lei è solo uno dei (pochi per fortuna da queste parti) vigliacchi che utilizzano tastiera e pseudonimo per insinuare, calunniare o diffamare a destra e a manca? Ci invii una lettera al direttore, scrivendo di moto o di banche, prendendosene la responsabilità con nome e cognome. Poi ne riparliamo.

ID67613 - 08/08/2016 06:50:01 - (ubaldo) - Per bado68

Come abbiamo scritto, l'ipotesi più probabile è la pinzata troppo violenta, per pura o perchè ha urtato con la leva. Sai bene però che, quando stai frenando forte, il posteriore è completamente scarico di peso: basta una spintarella e ti giri in avanti come niente. Una dinamica che non si può escludere a priori, anche perchè ci risulta che alla guida di quella MV ci fosse una ragazza piuttosto esperta.

ID67615 - 08/08/2016 09:04:28 - (Valle) - piu' controlli

Anche ieri ho visto decine di centauri rischiare la vita superando le auto in coda. Riga continua, curve, auto nella direzione opposta, nulla frena la voglia di correre. Un autobus in arrivo nella corsia opposta costretto a fermarsi piu' volte per non investirne qualcuno. Quanti controlli? Zero. Si martellano giustamente gli automobilisti, ma per i centauri non c'e' la volonta' di colpire questi comportamenti sconsiderati

ID67616 - 08/08/2016 13:56:26 - (roberto74) - qui si raccontano i fatti...

...ed è giusto. Ma nel momento in cui c'è una infrazione al codice non si danno "giudizi sommari" ma si racconta un dato di fatto. Pinzata per rientrare, urto di uno specchietto o altro ci sta, non dove esiste una riga continua.

ID67622 - 08/08/2016 18:26:57 - (Tc) - ...

Comunque e' vero,che se ne dica che se ne faccia.moltissimi centauri,non rispetta le basilari norme del CDS e lo si vede spesso purtroppo,che poi siano esperti o meno poco interessa,in riga continua non si sorpassa a prescindere,si sta dietro e in coda,come le auto e pazienza...se autisti impazienti con l'auto facessero come tanti centauri...ne avremmo il doppio di questi articoli...

ID67625 - 08/08/2016 21:11:46 - (roberto74) - tc....

...centrato in pieno il concetto.

ID67635 - 09/08/2016 01:24:13 - (frejus) - caro ubaldo...

Caro Ubaldo. Qui di vigliacco che cancella i messaggi scomodi e disabilita la possibilità di commentare alcuni tipi di notizie (banche) ce ne è solo uno, e non sono certo io. Quello che penso, sulla banca in questione, lo può tranquillamente leggere sul mio profilo FB, che non farà certo fatica a trovare. Saluti.

ID67637 - 09/08/2016 06:46:51 - (ubaldo) - Caro frejus

Io cancello i messaggi dei troll, come i suoi, soprattutto quando non hanno nemmeno il coraggio di firmarsi. E di solito dopo un paio di avvertimenti tolgo loro del tutto la possibilità di commentare. Ne ho il dovere, oltre che il diritto, essendo direttamente responsabile di ciò che qui appare. Di quel che lei scrive su facebook, non ne so e non me ne frega nulla. Vedo che non ha letto il mio invito E' ancora valido. Poi ne riparliamo.

ID67641 - 09/08/2016 11:51:56 - (BreBeMissile) -

Un altro incidente che si sarebbe probabilmente evitato se la superstrada di fondovalle fosse stata completata da Barghe a Idro, come da progetto originale. A proposito, ma quando cavolo si avranno notizie sull'appalto per la costruzione della superstrada in variante tra Vestone e Idro? Le buste delle ditte candidatesi sono state consegnate più di SEI MESI FA, quanto cavolo ci vuole ad esaminare OTTO preventivi? Non c'è nessuna notizia in merito?

Aggiungi commento:

Vedi anche
27/11/2015 20:21

Frontale a Vestone Muso contro muso, poi è arrivato anche il tamponamento. Tre i veicoli coinvolti in un incidente che ha avuto luogo a Vestone, davanti all'ufficio postale

27/06/2016 07:17

Svista all'incrocio Per fortuna senza conseguenze per le persone, l'incidente avvenuto nottetempo a Vestone

23/04/2019 15:56

Investita sulle strisce L’incidente in via Rinaldini a Vestone. Vittima una donna di 57 anni che per fortuna non si sarebbe fatta male in modo grave

29/08/2017 17:27

Tamponato da un'Idea Per fortuna senza gravi conseguenze l'incidente avvenuto a Nozza di Vestone lungo la 237 del Caffaro, che in quel punto si chiama via Giacomo Matteotti

08/02/2018 21:13

Si ribalta in via Casimiro Bonomi Spaventoso incidente nella stretta via che dalla piazza di Vestone passa dietro la ex Ave e sale verso Promo. Mamma e bimba di soli 4 mesi si ritrovano con le ruote per aria




Altre da Agnosine
16/04/2021

Agnosine e i tamponi

L’Amministrazione comunale di Agnosine si ripete: dopo l’esperienza di “tamponamento” per gli over 70, ecco quella per tutti i maggiorenni

12/04/2021

Spiedo e taragna per l'ambulanza

Polisportiva e cacciatori Acl insieme, ad Agnosine, per una giornata di solidarietà. Obiettivo: una nuova ambulanza per Pronto Emergenza

12/04/2021

Da Odolo a Villanuova

Nuova destinazione per don Gualtiero Pasini che lascia la guida delle parrocchie di Odolo, Binzago e Gazzane per diventare amministratore parrocchiale nel suo paese natale

07/04/2021

Franco e Tina, grazie di cuore

Una lettera di ringraziamento, da parte di un'amica, ai due farmacisti di Agnosine che ora si godranno la meritata pensione

01/04/2021

Cade con l'e-bike, vola in elicottero

Brutta avventura quella occorsa ad un biker di 63 anni scivolato lungo un ripido sterrato sul Bertone

20/03/2021

Carissimo Don Pietro Chiappa

E’ con immensa gioia che oggi voglio scriverti e altrettanto fiero, orgoglioso di te per il nuovo incarico che il Vicario zonale ti ha assegnato...

20/02/2021

Agnosine punta tutto sulla sicurezza

Contributi regionali, l'aiuto della Comunità Montana di Valle Sabbia e risorse comunali in campo per la messa in sicurezza di alcuni punti critici del paese

03/02/2021

Dal Cavallo... a cavallo del guard-rail

Tanto spavento, per fortuna pochi danni e nessuno ha dovuto ricorrere al ricovero in Pronto soccorso

04/01/2021

Geiger vince il ricorso contro la Provincia

Mancano le prove. L’ente pubblico è stato condannato a rifondere alla società che gestisce l’impianto di trattamenti rifiuti le spese di giudizio

24/12/2020

Tamponati al 70%

Sono gli ultrasettantenni di Agnosine, che in massa hanno partecipato allo screening-Covid proposto dall’Amministrazione comunale, di cui abbiamo già scritto nei giorni scorsi

Agnosine, il paese la sua gente

Il Santuario della Madonna di Calchere

14/04/2020

Il nuovo municipio di Agnosine è stato inaugurato nel 2006. Lo stabile, 340 metri quadri di nuovi uffici sistemati assieme ad un vasto complesso abitativo che ospita negozi ed appartamenti

14/04/2020

E’ stata l’azienda che per più di 50 anni, fino alla fine degli anni ’70 del secolo scorso, più di altre ha tracciato la storia italiana del mobile multiuso (2)

14/04/2020

E' la chiesa parrocchiale di Agnosine, tempio dalle antiche origini, già citata in un documento del 1037.
L’edificio attuale risale al 1771


14/04/2020

Col suo campanile domina la valle.
L’attuale costruzione risale al 1674 ed è stata eretta su una struttura precedente