04 Dicembre 2014, 23.07
Roè Volciano
Nera

Lo stupro dopo che è rimasta sola

di Salvo Mabini

Abbandonata dagli amici coi quali era arrivata in discoteca: «Avevamo sonno e lei non voleva venir via, è maggiorenne, cosa dovevamo fare?» l’affermazione di uno di loro


Lo stupratore intanto rimane in carcere: “Ha trattenuto la vittima con inganno e poi ha abusato di lei all’aperto, mentre la violentava si rivolgeva alla stessa con offese pesanti e la sottoponeva non solo a violenze fisiche tali da far temere per la sua vita, ma proferiva anche minacce di morte, mostrando totale insensibilità di fronte ad una giovane donna che implorava di essere lasciata libera” questa la motivazione del Gip che ha rilevato la pericolosità del soggetto e disposto la custodia cautelare.

Il mostro ha un nome e un volto, quello di un tentunenne di origini marocchine, irregolare e senza fissa dimora in Italia, con precedenti per furto.
Tre giorni per indagini sono stati sufficienti ai carabinieri del Nucleo operativo della Compagnia di Salò, diretti dal capitano Luigi Lubello e dal luogotenente Cosimo Fabrizio, per identificare, ricercare e fermare l’autore della violenza sessuale ai danni di una giovane donna valsabbina.

La violenza è stata perpetrata nei suoi confronti nella notte fra sabato 29 e domenica 30, fuori da una discoteca di Roè Volciano, il Plaza.
L’uomo, dopo il riconoscimento da parte della vittima è stato rinchiuso a Canton Mombello.
Fondamentali per l’attività d’indagine sia il racconto dettagliato della stessa ragazza vittima della violenza, sia quello di alcuni testimoni, in particolare alcuni buttafuori della discoteca.

I racconti ed i filmati acquisiti dalla video-sorveglianza hanno poi dato la possibilità agli investigatori di isolare un gruppo di tre nordafricani.
Due di loro erano già conosciuti alle forze di polizia per altre questioni.
I militari, indagando sulle loro frequentazioni, per altro già note, non ci hanno messo molto a risalire all’identità del ricercato, che poi è stato anche riconosciuto dalla vittima.

L’aggressore è stato quindi rintracciato, non senza difficoltà, nel comune di Calvagese della Riviera dove aveva già trovato ospitalità da un suo connazionale.

Secondo quanto è stato ricostruito, il giovane, con il chiaro intento di abbordare la ragazza, le aveva offerto il suo sostegno nel diverbio con un buttafuori, scaturito anche perché la vittima era un po’ brilla e si rifiutava di abbandonare i locali della discoteca all’ora di chiusura, convincendola ad allontanarsi dalla discoteca, poi una volta fuori e soli, l’ha trascinata con forza in un boschetto dove ha poi abusato di lei.

Al 31enne marocchino sono stati contestati i reati di violenza sessuale, sequestro di persona - poiché costringeva la vittima per più di due ore a subire le sue violenze - e di lesioni personali aggravate.
E’ stato definito un soggetto incapace di controllare gli impulsi sessuali anche di fronte a soggetti in evidente difficoltà, come la giovane donna di 25 anni. Si è avvalso della facoltà di non rispondere e è stato trattenuto in custodia cautelare in carcere.

La rabbia per un gesto criminale fra i più odiosi come sono lo stupro, la violenza nei confronti di una donna indifesa e le minacce, non fanno venir meno lo sdegno per il fatto che la giovane donna sia stata abbandonata a se stessa, in evidente stato di alterazione, dagli “amici” che l’avevano accompagnata fin lì.
Fra loro anche chi ha più di quarant’anni e forse avrebbe dovuto mostrare un briciolo di maturità in più.



Commenti:
ID52500 - 05/12/2014 01:26:34 - (armandoilias) -

mi sembra un po troppo a chiedere la maturità e la consapevolezza a gente ubriaca sia da parte del mostro che dalla parte degli amici.

ID52502 - 05/12/2014 01:41:12 - (Tc) - armandoilias

guarda che la maturita' e' rivolta a chi l'accompagnava...sopratutto all ''amico'' over 40...che se non ci arrivava lei,doveva almeno farlo lui che potrebbe essere quasi suo padre...non si abbandona una ragazza,anche se ubriaca,da sola in piena notte,mai e in nessun caso...credo che una sorta di responsabilita' qualcuno la debba mettere in conto...ora la bestia e' in galera e speriamo buttino le chiavi e che lo castrino,e quanto meno gli ''amici'' dovrebbero contribuire al recupero psicofisico (che ne avra' bisogno e per lungo tempo...),della ragazza...se son galantuomini...altrimenti son dei quaquaraqua...

ID52505 - 05/12/2014 01:49:58 - (sonia.c) - bravo tc..

ma ndom a dormer?sennò domani son dolori..

ID52508 - 05/12/2014 06:20:08 - (ric) -

Signori continuate a dare colpa agli altri....." Lo sporco ha un volto ed è ieri in galera Dove spero subisca lo stesso trattamento che lui ha riservato alla ragazza

ID52509 - 05/12/2014 06:25:47 - (valista) -

Ma come si fa a lasciare una ragazza sapendo che è brilla,sola ? Non si può dire avevamo sonno,ma io non riuscirei a dormire tranquilla sapendo che ho piantato un'amica, senza passaggio, sola in discoteca. E poi la ragazza avrà bevuto, è maggiormente, ok,ma voi un limite, uno stop lo avete dato? Le avete detto stai esagerando? Si poteva chiedere aiuto al buttafuori,per es. Tutti discorsi del dopo,vero,ma se chi è maturo in quella compagnia,ci avesse pensato magari...La ragazza poveretta ne avrà di strada da fare per recuperare,e spero riesca molto presto in questo traguardo, ma anche gli amici avranno senso di colpa a vita,se sono veri amici, quindi credo che un piccolo percorso lo debbano fare anche loro.Armando il suo commento non ha molto senso...

ID52510 - 05/12/2014 07:33:49 - (bob63) - malagiustizia

Indubbie le ragioni che avete sollevato, ma siamo sempre alle solite; irregolare, senza fissa dimora, precedenti x furto, forse qualche responsabilita' ce l'ha anche chi lascia in giro certa gente, siamo alle solite.

ID52511 - 05/12/2014 07:42:57 - (sonio.a) -

Condivido Bob..e inoltre si continuano a depenalizzare i reati...

ID52512 - 05/12/2014 08:05:57 - (armandoilias) -

Lo stupratore clandestino dal 2008 che gira libero commettendo i reati, dove era maroni?????? Dove era la legge bossi fini ???!

ID52513 - 05/12/2014 08:20:49 - (bob63) - x Armando

Piu' che altro dove sono quelli che dovrebbero mettere in pratica le leggi esistenti? per quanto ne so' l'espulsione in Italia e' un opzione mai praticata, e questo chi delinque lo sa.

ID52514 - 05/12/2014 08:28:01 - (steANO) -

armando ma te cazzeggi giorno e notte davanti al pc?figa che "risorsa"

ID52516 - 05/12/2014 08:50:50 - (brogio) -

Buon lavoro delle forze dell'ordine. L'aggressore schiaffato in carcere ove potrà reprimere i suoi incontrollati istinti sessuali con dei pari sesso e nazionalità. Qualche responsabilità sicuramente è da addebitare anche agli amici over quaranta se non altro per il fatto che avranno bevuto e gozzovigliato insieme alla vittima prima di scaricarla. Anche se ad un netto rifiuto non saprei proprio come si sarebbero dovuti comportare. Avvertire le forze dell'ordine alle cinque di mattina perchè ci sono ubriachi in giro? Portarla al pronto soccorso? I gestori della discoteca non potevano loro stessi avvertire i carabinieri? Allora bisognerebbe farlo ogniqualvolta si chiude una discoteca. E' difficile esprimere giudizi obiettivi.

ID52517 - 05/12/2014 09:05:08 - (armandoilias) - se l'avete con i giudice

Allora, le prossime elezioni piuttosto di votare destra o sinistra per poi cambiano solo le legge inutile (che non vengono mai applicati), mandiamo tutti i politici a casa, e voteremo i GIUDICI per applicare i troppi legge che ci sono già... Cosi risolveremo anche i sprechi del denaro pubblico.

ID52520 - 05/12/2014 09:55:42 - (armandoilias) -

Quando succede un incedente stradale CAUSATA da un ubriaco, magari vanno in mezzo anche vittimi innocenti, (se dici che a causa del eccessivo abuso dell'alcool è successo questo incidente).... Ma perché avete vergogna a dire che a causa del abuso dell'alcool da parte di almeno (6 persone) compreso il maturo 40 enni è successo quello che successo... 6 ubriachi il risultato è quello la ( ogni uno ha la sua responsabilità).

ID52521 - 05/12/2014 10:38:15 - (libero) - Alcol

Hai rotto con stè alcol,sono 2 giorni che la meni!!Il problema è quello che c'è nella testa delle persone,non l'abuso,non Maroni,non la religione!Se questo è bacato, rimane tale anche da sobrio (come in effetti è visti i precedenti che ha) ed è un animale fatto e finito, punto! Poi i discorsi di mia nonna su stè abuso di alcol puoi tenerli per te,io se sono ubriaco mi diverto con gli amici e dormo sul divanetto,non vado a violentare nessuno!!!!!

ID52523 - 05/12/2014 10:43:01 - (Mauriziog76) -

ragazzi è raccapricciante questa storia, nel senso che le responsabilità e le colpe sono molte.... in primis il marocchino... evitiamo di commentare perchè uno così è un'animale; Poi gli amici... amici?? sola ed ubriaca lasciata in discoteca? per me non sono amici, sono incoscienti a maggior ragione quello di quarant'anni... vogliamo parlare poi delle nostre leggi, e della nostra politica che lascia in libertà gente senza dimora con reati precedenti? ed infine torniamo alle solite... a casa mia la regola era.. a mezzanotte tutti a casa... e ne conosco molte di famiglie come la mia... eravamo sfigati si, ma vi assicuro che ne nostre famiglie non è mai successo niente... a 25 anni oggi si è ancora ingenui, non si è uomini/donne!

ID52524 - 05/12/2014 10:50:24 - (armandoilias) -

L'effeto del l'alcool se manifesta diversamente da una persona all'altra, se TU ubriaco TE divertI con gli amici e dormI sul divanetto, E non vaI a violentare nessuno!!!!! ALTRI NO... ce che dopo ride e ce che piange, ce che diventa simpatico e che diventa violento, ce che se ricorda e ce che non ce più con la testa, ce che diventa vigliacco e che diventa troppo coraggioso, ce che diventa meno timido e ce che stupra.

ID52525 - 05/12/2014 10:53:05 - (armandoilias) - bravo maurizuog

Il commento più sensato e equilibrato.

ID52526 - 05/12/2014 11:31:41 - (armandoilias) - lo so che la verità fa male, ma ogni tanto bisogna dirla...per essere chiaro:

Dopo l'abuso del alcool, ce che diventa meno maturo e meno responsabile, e ce che abbandona l'amica ubriaca, e ce che rifiuta il rientro con gli "amici" e ce che stupra... La verità fa male!!!

ID52527 - 05/12/2014 11:31:49 - (Lucio) - abbandono??????????????????????

A mio parere l'abbandono è quando uno ti pianta lì senza dire nulla e se ne va, ma se uno te lo dice 5-10 volte di tornare a casa e tu continui a rispondere che ti arrangi e non ne vuoi sapere allora le cose cambiano, anche se sei leggermente alticcio.

ID52528 - 05/12/2014 11:33:24 - (Lucio) - parte 2

Con questo non voglio scaricare la colpa sulla ragazza sia chiaro. Il colpevole è uno solo: l'animale che le ha fatto del male.

ID52529 - 05/12/2014 12:07:39 - (Aurus89) -

Aa

ID52531 - 05/12/2014 12:19:51 - (Aurus89) -

La maturità di una persona nn dipende dall' età anagrafica ma bensì dalla consapevolezza che ognuno di noi manifesta quando compie un azione. Nn trovo giusto il giudicare una persona perchè sta fuori fino a tardi o perchè beve un bicchiere in più. Siamo giovani e abbiamo bisogno anche di questo. Evitiamo di fare i moralisti. Quello che veramente nn trovo giusto è come nel nostro Paese le istituzioni nn facciano niente o poco per garantire la sicurezza del cittadino, ogni giorno sentiamo di violenze, furti, omicidi e quant altro, la maggior parte compiuti da recidivi. La mia domanda è perchè nn mi posso sentire sicuro quando esco di casa? Forse le colpe nn sono solo nostre quali persone ma pure di qualcuno che dovrebbe garantire la nostra serenità.

ID52534 - 05/12/2014 12:33:50 - (Aurus89) -

Le colpe sono solo di due Persone: marocchino per quello che ha fatto e Stato per aver permesso ad un extracomunitario di venir qua commettere reati, solo in Italia uno irregolare può permettersi d' andare in dicoteca e girare liberamente. Questo è il mio pensiero.

ID52535 - 05/12/2014 12:35:34 - (ric) -

Più che abuso di alcool da parte di qualcuno direi mancanza di rispetto da parte di un animale.....poi che uno sia ubriaco o meno non cambia un cavolo....animale sei e animale resti....

ID52537 - 05/12/2014 13:06:49 - (deathbringer) - A casa loro!

" trentunenne di origini marocchine, irregolare e senza fissa dimora in Italia, con precedenti per furto."https://www.youtube.com/watch?v=3L7OLJksrQUA casa loro!

ID52538 - 05/12/2014 13:10:52 - (deathbringer) - link corretto

https://www.youtube.com/watch?v=3L7OLJksrQU

ID52540 - 05/12/2014 14:04:36 - (armandoilias) - si,si è colpa degli immigrati , vi stanno prendendo per il ...

paese più corrotto del continente. L’ambìto riconoscimento arriva da Transparency International, che pubblica l’annuale Corruption Perception Index con le valutazioni degli osservatori internazionali sul livello di corruzione percepita in 175 paesi del mondo. Nel 2014 l’Italia conferma la 69ª posizione conquistata nel 2013 nella classifica generale dei paesi meno corrotti, ultima nel G7 e nell’Ue, sbaragliando gli ultimi concorrenti che ancora osavano sopravanzarci, Bulgaria e Grecia, che ci raggiungono a pari merito, facendo il vuoto alle nostre spalle.Ora, dopo avere sbaragliato anche Sudafrica, Kuwait, Arabia Saudita e Turchia, puntiamo al Montenegro e a Sã

ID52541 - 05/12/2014 14:14:39 - (armandoilias) - la fonte è il fatto quotidiano di ieri

puntiamo al Montenegro e a São Tomé, che contiamo di superare quanto prima. Nel ringraziare le bande del Mose e di Expo per il fattivo contributo, resta il rammarico per il tardivo esplodere dello scandalo del Cupolone, i cui effetti benefici potranno farsi sentire solo nel 2015 (se no sai che performance). L’importante è che Renzi tenga duro, tenendo bloccate le leggi contro la corruzione, la frode fiscale, l’autoriciclaggio, il falso in bilancio, i conflitti d’interessi e la prescrizione. Ma il Patto del Nazareno col Pregiudicato regge e, se Dio vuole, ci darà presto un capo dello Stato che garantisca gli standard nazionali almeno quanto l’attuale. Preoccupa, questo sì, il persistere a macchia di leopardo di alcuni pm che –

ID52542 - 05/12/2014 14:22:31 - (ste-ste) - e quindi??

...e quindi se una beve deve aver paura di essere violenta? Scusate ma la libertà? Non credo che i loro amici le abbiano detto "noi andiamo tu vieni?" E alla risposta negativa abbiamo preso e se ne siano andati subito... come al solito c e sempre di mezzo un immigrato irregolare! E la clandestinità purtroppo non è piu reato (grazie alla gente che continua a tutelare sta gente).. senza parole.. ne ho piene le palle di sta gente qua..

ID52543 - 05/12/2014 14:37:35 - (Mauriziog76) -

guarda proprio non voglio fare il moralista... sei giovane, vuoi spaccare il mondo... vuoi sfidare la notte ti capisco... cerca di capire quello che voglio far passare... la maggior parte delle persone che girano di notte non hanno niente da insegnarti credimi... poi fai come vuoi.. voglio solo dirti un'ultima casa, quando io ero teen ager prendevo tirate di orecchie se qualche adulto mi vedeva fare cazzate o frequentare persone poco raccomandabili... adesso noi adulti ce ne freghiamo... di questo te ne chiedo scusa... se qualcuno ti da un consiglio spassionato (non ti conosco) prova a pensarci almeno... non ti costa nulla! ;-)

ID52544 - 05/12/2014 15:52:18 - (Aurus89) - Aurus89

Il problema è un altro nn il fatto che noi giovani restiamo fuori fino a tardi ma il crimine commesso, questa volta è successo di notte fuori da una discoteca, la prossima volta può essere di pomeriggio fuori da una scuola o di sera fuori da un teatro. Il mio interrogativo è perchè succedono questi crimini e nessuno fa niente per limitarli anzi aumentano ogni giorno. Quando giri di sera nelle nostre cittá devi avere paura, perchè lo Stato nn fa niente per farci sentire più protetti?

ID52545 - 05/12/2014 15:52:22 - (armandoilias) -

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/12/04/corruzione-siamo-i-primi/1250668/

ID52546 - 05/12/2014 15:52:30 - (Denis66) - ,,,,,,,,

Vedi Armando........ Che se vuoi non fai errori di ortografia..... Non serve che passi per extracomunitario solo per difenderli a priori...più leggo quello che scrivi e più mi sento RAZZISTA E FASCISTA...contento....tu e la tua amica.....SEL

ID52547 - 05/12/2014 15:57:55 - (zine) - ...

(segue)..se vogliamo fare una graduatoria delle responsabilità, la seconda in classifica è proprio la ragazza. Ha fatto qualcosa che potesse evitare di inguaiarsi?? A 25 anni, è ancora una persona che ha bisogno di baby sitters?? Dai, non scherziamo.

ID52548 - 05/12/2014 16:01:04 - (zine) -

Per fortuna ci sei almeno tu, Lucio. Infatti nel leggere velocemente i commenti, ho notato tante contestazioni nei confronti dello stupratore (e ci mancherebbe il contrario) ed altrettante nei confronti degli amici. E la ragazza, maggiorenne e vaccinata, non è per caso andata a cercarsela?? Secondo voi, ha tenuto un comportamento da farla apparire solo come vittima?? 1) gli amici più volte le hanno detto che volevano andarsene, ma lei, imperterrita ha continuato ad insistere per rimanere. Siamo sicuri che la stessa non abbia detto che sarebbe tornata con altri (come talvolta capita)??; 2) la stessa ha pure litigato con il buttafuori perché, in fase di CHIUSURA non voleva andarsene. Cosa voleva fare, piantonare la discoteca? O voleva che che questa restasse aperta per lei? 3) la signorina, è giustificabile per il semplice fatto che era sbronza??No. Tanti di voi hanno parlato quasi a giustificarla. No, signori. Lo stupratore deve essere evirato, ma se proprio

ID52549 - 05/12/2014 16:03:26 - (zine) -

è chiaro che il mio post 548 doveva precedere il 547....

ID52551 - 05/12/2014 16:13:42 - (sonia.c) - puoi inventartri quelo che vuoi denis..

per "giustificare" elegittimare il tuo razzismo-fascismo. anche che gli asini volano.perchè? se tu scoprissi che è unmarocchino VERo ,NON lo odieresti più? seeeee!!CHIEDITI invece proprio questo:se il tuo odio "ha" una ragione valida per esprimersi verso armando. lui ,come persona, esere autonomo e non una intera etnia. da manuale stà gente.. da manuale..

ID52552 - 05/12/2014 16:20:11 - (sonia.c) - come al solito una cippa ! il fatto che sia immigratio iregolare non vuol dire ninte! poteva esere un astrofisico scappato dal suo paese in guerra..irregolare!

la differenza è, che è,APPUNTO UN DELINQUENTE! un delinquente seriale ! qui,come al suo paese. NON volerlo SUL NOSTRO TERRITORIO è più che giusto...ma ,perchè,è UN DELINQUENTE.SOLO PER QUELLO.

ID52553 - 05/12/2014 16:23:10 - (sonio.a) -

Armando e' un maestro nello sviare i discorsi quando ci sono di mezzo extra...lo abbiamo capito che ci sono i disonesti italiani e ce ne sono altrettanti non italiani..che devono essere rispediti con ricordo al loro paese

ID52554 - 05/12/2014 16:28:45 - (valista) -

No scusa Zine,avrà commesso qualche errore la ragazza,chi lo mette in dubbio? Ma secondo te allora è giusto quello che è successo? Cioè voglio dire allora se sbaglio, gli altri devono approfittare? Apparire solo vittima,a mio avviso è la vittima, io sul tuo ragionamento avrei molto da dire.

ID52556 - 05/12/2014 16:47:55 - (zine) -

Valista, ci mancherebbe, Certo che non è giusto quel che le è successo. Ho solo fatto notare che da più parti ho letto commenti contro gli "amici". Sinceramente non trovo giusto nemmeno questo. Troppo comodo scaricare sempre le colpe suglia altri. La ragazza, è vittima di un criminale, ma è lei la responsabile delle scelte che hanno preceduto il fatto, non gli amici. Lo dico senza interessi; non conosco la ragazza né questi ultimi.

ID52557 - 05/12/2014 16:59:11 - (sonia.c) - scusate! ma perchè..

avrebbero dovuto "allarmarsi"? hanno visto una ragazza conversare con una persona. punto. se quest'ultimo è stato educato e la ragazza ha gradito,da vere persone NON razziste,an pensato:libera di stare con chi vuole! QUESTO ricade ancora di più sulla testa del mostro. in tutti i sensi!.. anche di ipocrisia. una personalità malignamente calcolatrice e criminale.

ID52558 - 05/12/2014 17:19:33 - (pino88) - ripeto

Cara Sonia, Armando chiaro come il sole che italianissimo e non straniero...non capisco perch non sia stato ancora bannato! chiaro, lui difende gli immigrati clandestini, i valsabbini difendono la propria terra e le proprie tradizioni,persone e usanze! guarda caso Mare Nostrum finanzia proprio il Cupolone di Renzi e Alfano....non vi vergognate di sostenere questa gente???

ID52559 - 05/12/2014 17:28:03 - (Diogene) -

La vedono parlare con una bestia, che probabilmente i buttafuori conoscevano, ubriaca e nessuno fa niente?

ID52560 - 05/12/2014 17:29:02 - (sonia.c) - chiaro?

di chiaro ci sono i pregiudizi.e il fatto che vogliono rintracciarlo per spezzargli le gambine ..i democratici della mia cippa..capisc'ammè..

ID52561 - 05/12/2014 17:33:53 - (sonia.c) - Ubaldo ha spiegato perfetamente i motivi gravi per cui le persone avolte vengono bannate!

e certe eccellenze che vogliono insegnare agli stanieri inteligenti ed educati come armando (non vuol dire che è san franceso di assisi hè? è come tutti! si incaza anche lui! e con ragione pure!)non si sono scusate della loro inciviltà e poca inteligenza! (rischiare che il giornale venga querelato!!!!ma siamo fuori?) e nemmeno hanno ringraziato il direttore di averle riammesse! SE questa è l'italia migliore..aiuto.

ID52562 - 05/12/2014 17:40:33 - (sonia.c) - era una "bestia" solo perchè era marocchino?

chi afferma certe bestialità è incommentabile.

ID52563 - 05/12/2014 17:54:44 - (Diogene) -

È una bestia per quello che ha fatto, il resto lo hai messo te

ID52567 - 05/12/2014 18:36:24 - (sonia.c) - quello lo ha fatto dopo.

tu stavi parlando del "prima".aveva scritto in faccia :sono uno stupratore? neanche i "bravi ragazzi" del circeo sai? ma stiamo davvero facendo congetture.. quello che è successo veramente ,lo sanno solo i protagonisti.fine. scusate se mi son sfogata! ma le notizie di quete giorni son veramente pesanti anche a livello nazionale! siam tutti sconvolti mi sà..

ID52571 - 05/12/2014 19:09:26 - (sonio.a) -

Sonia smettila di difendere indifendibile...sei patetica

ID52572 - 05/12/2014 19:31:39 - (lagenaria) - Indignata e preoccupata

Come donna, come madre, come cittadina sono molto indignata dalla violenza razzista di un uomo contro una donna. Capitemi bene, non è il fatto che i protagonisti siano un marocchino e un'italiana, ma parlo del razzismo di un uomo che odia tanto le donne,la loro diversità da sé, la loro libertà di scelta, ( anche la libertà di sbagliare nel non valutare eventuali rischi) tanto da irretirne una, sopraffarla, violarla, renderla schiava delle proprie pulsioni. Certo, non mi lascia indifferente neppure la scelta degli amici di lasciare a sé stessa un' “amica” non del tutto “lucida” e quindi più a rischio di percezione dei pericoli.Ma niente, nulla può giustificare la violenza. La violenza è l'odio nei confronti della libertà dell’altro.Sono preoccupata perchè mi pare ci sia un retrocedere della nostra società nel senso civico, nel rispetto, nella solidarietà...

ID52573 - 05/12/2014 19:32:54 - (Diogene) -

Aveva semplicemente scritto in faccia : sono irregolare con precedenti, quindi di cosa stai parlando?I buttafuori lo conoscevano a quanto pare, e che fanno lasciano uscire una ragazza ubriaca con un delinquente?

ID52576 - 05/12/2014 21:44:27 - (Giogarda78) -

Cara Sonia, io penso che se la ragazza vittima dello stupro avesse dato retta, anche solo per un attimo, a quei preconcetti per i quali tanto CI accusi, forse si sarebbe risparmiata la violenza subita. Non mi risulta infatti che all'esterno del Plaza sia mai successo un episodio simile in tanti anni che è aperto, a maggior ragione da parte di un italiano. Il tuo pensiero utopico pieno di amore, pace e solidarietà è poco compatibile con la cruda realtà delle nostre strade...VE SO DAL FIC!

ID52577 - 05/12/2014 21:52:25 - (sissy) - per Tc

Finalmente qualcuno che la pensa come me e va diritto al punto della questione: "NON SERVE ESSERE BUONI RELIGIOSI PER ESSERE BUONE PERSONE". BRAVO "Tc".E' quello che ho spiegato in tutti i miei post, ma qualcuno vuole trovare per forza altri motivi e spesso anche uscendo dal tema. Certo gli psicologi, gli storici, i teologi ..... ecc.... ne possono trovare altre mille, ma la conclusione quella. Punto.

ID52578 - 05/12/2014 21:54:29 - (sissy) - sissy

Scusate, ma non so come mai le vocali accentate nei miei post non si vedono

ID52579 - 05/12/2014 22:16:37 - (sonia.c) - certo giogarda.

una volta cete cose erano più nascoste..ma anche oggi..te lo dice ua che è stata stuprata da piccola! che si è fatta anni di "analisi" e pure l'ipnosi..cumpri?

ID52580 - 05/12/2014 22:19:08 - (sonia.c) - comunque vero!

certe culture sono più primitive e ,gli uomini,più violenti e "anaffetivi"..se son delinquenti poi..pegio. non fatemi più domande sennò mi toca rispondere..sono una persona educata io..

ID52581 - 06/12/2014 00:00:54 - (Tc) - sissy...

grazie per la condivisione...;-) ciaoooo

ID52582 - 06/12/2014 06:41:41 - (valista) -

Ah ok Zine,sorry al momento mi sembrava un'altra cosa il tuo commento. L'unica colpa che possono avere gli amici è di essersi fidati della frase "andate che io mi arrangio" (sempre se è stata detta) vedendo che era brilla era scontato che quello che usciva dalla sua bocca non aveva molto senso.Non si può lasciare un'amica li da sola. Si sono assicurati che qualcuno di conoscenza la riportasse a casa? Erano sicuri che la ragazza stesse bene? Ecco io tranquilla non sarei stata una volta a casa. E cmq do ragione anch'io a Giogarda,non ho mai sentito che al Plaza ci sia stato un fatto del genere, stiamo andando sempre peggio!! Di sicuro mia figlia aspetterà ancora un bel po' prima di andarci alla sera, sono sempre più "ansiosa" e preoccupata.

ID52585 - 06/12/2014 08:41:52 - (Denis66) - ,,,,,

Ecco Sonia.....TU PUII SCRIVI RENZI SOLO QUESTO.....Armando. Extra?????? Fatti un giro la sera per Gavardo.Vobarno poi vediamo se Rx a Gavardo 10'30la pensi così.....anzi vai al Papa da sola alla chiusura e a tutti i Marocco offrirgli da bere e la tua simpatia poi raccontaci come è visita...

ID52586 - 06/12/2014 09:12:29 - (sonia.c) - se anche è vero che non è mai succeso..

è anche vero che..è il primo caso. dire che i nostri paesi sono diventati invivibili è falso e stumentalmente esagerato. la differenza stà nel "tipo " di immigrato! se arrivano delinquenti,potrebbero essere anche bianchi dell'est (tipo russia) che sarebbe lo stesso! forse peggio! ci sono anche tra i bianchi "culture" primitive" nel senso di persone particoalrmente violente e anafettive! se arrivano più delinquenti:arriva più violenza ! è pacifico!a parte questo,la cronaca ,ogni giorno sfata certi miti" sull'autoctono bravo ragazzo hè?

ID52587 - 06/12/2014 09:29:53 - (sonia.c) - ps. di notte una donna è sempre in pericolo.

lo è sempre stata! anche di giorno sui viottoli campagnoli se è per quello! resta il fatto che è VERO! certe culture favoriscono ilmaschilismoe la violenza! ho fatto una pasewggiat sula gavrdina questa esate.era pieno di gente..ma due pakistani mi avrevano messo gli occhi addosso..se fossi stat sola l'avrei rischiata di brutto.non sono nè scema nè buonista:son realista!e anche ..equilibrata perchè in 50 anni sono sta "insidiata" in tutti i modi e mi sono trovat in pericolo molte volte. da piccola l'ho già raccontata. buon fine settimana.

ID52588 - 06/12/2014 09:39:08 - (valista) -

Ma è anche vero che quelli bravi si integrano alla perfezione,rispettano e non rompono i maroni. Com'è che invece quelli che fanno certe cose sono conosciuti da tempo alle forze dell'ordine? E guarda che quelli che beccano lo fanno di mestiere altrimenti non avrebbero già 2/3 arresti alle spalle. Quelli bravi che conosco io non hanno problemi con la giustizia e pagano le tasse. Questi invece...poi quando portano sopra il limite e ci si difende si viene condannati da gente (anche come te SONIA) che ci considerano razzisti. A parte che sto discorsi non contano con il caso dell'articolo...ma se proprio ci tieni a puntualizzare....

ID52589 - 06/12/2014 10:34:12 - (Oscar Rafone) - Il mostro ha un nome e un volto!

ma noi non conosceremo né il nome né vedremo il suo volto. La giustizia italiana tutela i criminali così da preservagli la possibilità di commettere ancora in futuro delitti nei confronti delle loro ignare prede umane.

ID52591 - 06/12/2014 10:42:57 - (sonia.c) - intervengo solo perchè..

non solo dimostri di non leggermi ma, proprio di non capirme i discorsi che si fanno!..DOVE HO DIFESO QUESTO MOSTRO?dove ho condannato la ragazza? ho detto quelo che hai detto tu adesso! se sono già delinquenti ..delinquono ovunque! e una donna è in pericolo comunque sempre! anche con i NON delinquenti di professione! di ogni latitudine..considero razzista chi il razzista fà! e sono queli che odiano in blocco una razza e una persona perbene esponente di quella razza! se anche non lo fai tu e sei capace di distinguere,non mi sembra che devo ri-mostrati quello che succede ogni due post qui..ma che roba!

ID52593 - 06/12/2014 11:09:23 - (sonia.c) - ps e ho pure ammesso che si! la mentalità diversa conta!

conta il paese di provenienza ma fino ad un certo punto! è OVVIO che chi delinque ,in questi modie contesti,ha una "cultura" inferiore rispetto ad un altro del suo paese che è colto e perbene! ma questo succcede dapertutto! mentre l'in-cultura del maschilismo edella sopraffazione della donna non conosce lauree ,o ceto sociale superiore!!negli emirati arabi, son ricchi e potenti e son maschilisti spaventosi! una ragazza bresciana che aveva sposato un principe arabo ,ne ha passate di ogni..qundi? si! certe culture orientali son più maschliste ma,,vai avedere come son trattate le donne ucraine o russe!cumpri? fine.

ID52594 - 06/12/2014 12:06:45 - (Tc) - ...

ma parliamo di mentalita'...di altre religioni...di altri usi e costumi...ma cazzo ci rendiamo conto che il rispetto della donna in Italia,paese cattolico di italiani e' solo cambiato di recente...e non del tutto...fino a non molto tempo fa e forse in certi posti anche ora...la donna doveva dare prova della sua illibatezza esponendo un lenzuolo bianco dopo l'atto,la donna sempre dietro l'uomo...sempre...la donna sempre sottovalutata,poco considerata e poco rispettata da quel maschilismo arcaico che ancora risiede,piu' o meno, nella testa di molti maschietti...basta pensare che in italia circa 40 anni fa la donna abusata non poteva nemmeno pensare di permettersi di denunciare il suo aguzzino (marito,compagno o sconosciuto...),non sarebbe stata creduta e avrebbe a sua volta rischiato una controdenuncia,quindi prima di guardare fuori dal nostro giardino,meglio che ci curiamo bene il nostro...

ID52595 - 06/12/2014 12:13:11 - (Tc) - ...

capisco che chi provenga da situazioni ben diverse dalla nostra attuale,faccia fatica a comprendere...ma come successe da noi,anche se non del tutto,date tempo ci vorrà 1 o 2 generazioni,ma si cambiera'...quanto meno ora la donna qui da noi può denunciare il suo aguzzino senza correre il rischio di essere lapidata in piazza...e' dura cambiare mentalita' e culture millenarie,se pur sbagliate agli occhi di quelle evolute in poco tempo,ci voglion anni e pazienza...ci si augura comunque che chi viene da realta' diverse abbia almeno il buon senso di rispettare quella in cui andra' ad vivere senza esternare troppo le sue discordie...se vogliamo vivere in pace serenamente altrimenti l'e' pie finida...e dalle parole ai fatti basta una scintilla...

ID52596 - 06/12/2014 12:19:24 - (valista) -

Ma io non sto dicendo che sono solo gli extracomunitari a violentare,ci sono pure e molti italiani basta**i che lo fanno. Sto solo precisando i due lati delle risorse,come le chiamate voi. Chi paga,lavora e rispetta È UNA RISORSA,GLI ALTRI(come il mostro dell'articolo) È SOLO UN GRANDE ENORME DEBITO!!

ID52597 - 06/12/2014 12:22:48 - (Denis66) - ,,,,,,,,,,,

Sonia tu sei AUTOLESIONISTA.....sei contro chi è a favore e sei a favore dichi è contro....dai aggettivi a persone senza sapere dal naso alla bocca...Visto l'andazzo ripeto si sono RAZZISTA e FASCISTA...MA mai saro' COMUNISTA.... per conto mio persone INSIPIDE....e CHIUDOOra dico la mia sulla vicenda,L'ANIMALE andrebbe LAPIDATO,se mussulmano,con il corano davanti,ma tanto se ne fregherebbe dato i precedenti.I veri mussulmani NON dovrebbero Bere,Fumare,Drogarsi,Rubare,Mangiare MAIALE,pero'non vogliono il crocifisso e il presepio a Scuola.....ma che bello....e ci danno dei RAZZISTI!!!!Be...almeno non offendono dandoci dei Comunisti.......ola....

ID52598 - 06/12/2014 12:27:42 - (Venturellimario) - Conversione

Hai ragione Tc, anche nel medioevo e ancora prima nella preistoria le donne venivano brutalizzate.Basta aspettare un po e quando tutti verremo inslammizzati torneremo a quei tempi.Basta aspettare e pazientare, l'opera di conversione (vedi armandoillias) gia iniziataSveglia

ID52599 - 06/12/2014 12:30:26 - (luca.b) - 25 anni, non 15 !!!

ah perchè invece a 25 anni non si è ancora abbastanza maturi per capire che è l'ora di smettere di bere e andare a casa????

ID52600 - 06/12/2014 13:09:38 - (armandoilias) -

Se ne parla dai tempi che furono, la parità tra i sessi è un' invenzione commerciale per parificare consumi e limitare costi che risulterebbero a carico di una sola persona nell' ambito familiare. La parità tra due corpi e due pensieri del tutto diversi che si completano l' un l' altro e che non possono fare a meno di intersecarsi nel corso della vita non esisterà mai. La donna un corpo forte, tanto forte da poter ospitarne altri dentro lei, reattiva e protettiva.. dal concepimento accudisce il futuro che prende forma nel suo grembo fino alla nascita e poi continua nell' allattamento. La femminilità, quella parte della donna che la porta ad essere desiderata da parte dell' uomo che vede in lei la parte mancante del suo essere, il bilanciamento alla mascolinità, un rifugio dove equilibrare e placare gli animi, la protezione dei figli, la cura della loro crescita e il primo insegnamento ad affrontare la vita.

ID52601 - 06/12/2014 13:09:55 - (armandoilias) -

Tutti indizi impossibili da rilevare in un uomo che da parte sua è nato con la forza per affrontare un' altro tipo di fatiche, quelle del lavoro e della forza muscolare che serve per procurare protezione a sicurezza alla sua famiglia..In questi anni abbiamo vissuto un totale stravolgimento forzato dell' essere maschile e femminile, donne sempre più caratterizzate come uomini, donne che abbandonano giornalmente i figli per affrontare arrampicate sociali e diventate molto aggressive, impegnate allo spasimo a far soldi e a volte con sensazioni tanto virili da credersi uomini, gli uomini alla ricerca perduta della femminilità gratuita persa e data dalle donne costretti ad accudire e gestire situazioni per loro da milioni di anni sempre sconosciute..Ed ecco che aumentano gay e lesbiche in un mondo fuori controllo, una deregolamentazione dello stato sociale e princìpi naturali persi per sempre.

ID52602 - 06/12/2014 13:10:12 - (armandoilias) -

Dove ci porterà questa nuova situazione è difficile dirlo, mette in evidenza però un fatto inconfutabile, l' uomo inteso come uomo, persona che responsabilmente porta avanti la sua famiglia, sta per concludere il suo cammino specializzandosi tristemente a diventare Mammo ( senza latteria applicata ) e fare il Donnino di casa, il nuovo uomo sarà profumato, depilato e perfino truccato, dolce, mansueto, sexy, grembiulino rosa con cuoricino ricamato, cuffietta in testa, crema per le mani, antirughe a nastro, gonna o pantaloni, sono come tu mi vuoi... e purtroppo ci sarà un lato debole in tutta questa confusione sociale che avrà gravi ripercussioni con il passare degli anni, i figli, che hanno il diritto di nascere in famiglie etero-sessuali vere, e non da uteri o spermatozoi presi a prestito al supermercato rionale.(hans palmer)

ID52603 - 06/12/2014 13:37:15 - (Tc) - venturelli...

il tuo discorso poco o niente a che vedere col mio...probabilmente non hai capito...mi dispiace tu sia cosi pessimista...ti ricordo che il cattolicesimo non e' che abbia fatto sto granche' nella storia medioevale...una volta una parola in piu' finivi al rogo...vivo...ci vuole tempo...ma se quel tempo lo si vuol utilizzare ad andare avanti come i gamberi...non si va da nessuna parte...

ID52604 - 06/12/2014 13:39:40 - (Tc) - luca.b.

c'e' gente che non e' matura nemmeno al doppio dell'eta' della ragazza...quindi??! La tua esternazione lascia il tempo che trova...

ID52605 - 06/12/2014 13:56:10 - (luca.b) - quindi...

E quindi se c'e' gente che non e' matura nemmeno al doppio dell'eta' della ragazza peggio x loro!! Che si sveglino!! Chi è causa del suo mal pianga sè stesso! Devo sentirmi in colpa io x loro??? non esiste!

ID52606 - 06/12/2014 14:03:19 - (Tc) - luca b

chi ti ha detto che devi sentirti in colpa...tu ti senti maturo? Buon per te...uno maturo pero' sa riconoscere un abuso da parte di una infida bestia nei confronti di una ragazza palesemente ubriaca...e non pensa ''peggio per loro''...

ID52607 - 06/12/2014 14:15:37 - (Venturellimario) -

TC, quei tempi li vogliono rivivere, anzi li stanno vivendo i mussulmani.Penso di essere stato chiaro

ID52608 - 06/12/2014 14:23:01 - (luca.b) - (Tc)

E a te chi ti ha detto che non so riconoscere l'abuso da parte di uno schifoso?? quello è dato x scontato.Cmq ho scritto che non devo sentirmi in colpa io perchè nel primo mio commento mi allacciavo al fatto che la stragrande maggioranza di tutti i post condannano a spada tratta gli amici della ragazza. Tutto qui.

ID52609 - 06/12/2014 14:35:41 - (Tc) - luca.b

be se permetti una persona matura di piu' di 40 anni non avrebbe lasciato sola una ragazza ubriaca e vediamola pure,immatura,di notte in balia di chi o cosa...doveva prenderla di peso e riportarla a casa...feci cosi con un amico molti anni fa...era ubriaco perso e stava diventando cattivo con tutti...io e dei miei amici a forza l'abbiamo caricato in auto contro la sua volonta' e l'ho riportato a casa...non l'ho lasciato solo in piena notte fuori dal locale,con il rischio che potesse succedere qualcosa...ecco perche' tutti ''condannano'' gli amici...tu cosa avresti fatto da persona matura quale sei? L'avresti lasciata solo alle 3 di notte? O avresti pensato...peggio per lei...

ID52610 - 06/12/2014 14:44:32 - (Tc) - Venturellimario

ok...anche se a me non da questa impressione...ma non diciamo mai niente di altri...non prendo le difese di nessuno...ma italiani veri,nati in Italia fanno morire i loro figli negandogli le trasfusioni grazie alla loro religione che e' una branca uscita male della cattolica...e anche loro insistono a cercare proseliti incuncandogli nella testa chissa' quante cazzate...e' solo un esempio logico...l'ho gia' detto non e' la religione o un credo che fa l'uomo...le BESTIE non hanno un Dio...

ID52611 - 06/12/2014 14:48:24 - (armandoilias) - parte 1

É opportuno riferire, essendo la donna l'argomento di questo scritto, alcuni pregiudizi che vengono largamente diffusi riguardo ai suoi diritti nell'islam. Sono pregiudizi che servono a screditare la fede islamica e ad offuscare la luminosa immagine che fin dalla sua apparizione, l'islam ha permesso di garantire alla donna la sua dignità, il suo onore, la sua fierezza e la sua castità..Sono pregiudizi che vengono veicolati e diffusi tramite convegni e congressi le cui motivazioni vanno ben oltre le solite rivendicazioni di emancipazione femminile..Non si capisce perchè non si trattano che i lati considerati negativi e da quelli che non hanno idee chiare sull'islam; perchè non si trattano mai i lati luminosi della religione islamica?.La volontà di distogliere l'opinione pubblica islamica e non islamica dai piani e macchinazioni che le si preparano da parte di coloro che perseguono la realizzazione dei loro interessi personali e dei loro

ID52612 - 06/12/2014 14:48:28 - (armandoilias) - 2

il loro interesse è di distogliere l'attenzione delle società disperdendo le loro energie o orientandole verso problemi che abilmente presentano come importanti, vitali, lasciando da parte altri problemi ben più inportanti; noi altri musulmani consideriamo i problemi che questi trattano come questioni già da tempo trattate e decise dall'islam in modo chiarissimo..Ma loro vogliono ad ogni costo dare da vedere che sono ricercatori della sola verità, difensori dei diritti della donna per conquistare la simpatia femminile ed usarla poi come mera pedina di scacchi che muovono come vogliono e ne fanno un amo per pescare chi vogliono conquistare e mettere nelle loro fila..Il desiderio di diffondere la corruzione e la perversità dato che è più facile assoggettare una società viziata e corrotta ed è più facile in conseguenza impadronirsi delle sue ricchezze e dei suoi beni. Infatti quando le risorse e

ID52613 - 06/12/2014 14:48:32 - (armandoilias) - 3

distratte o peggio orientate verso il divertimento, la perversione e il godimento senza freno, quando nessun impegno sociale o morale è assunto da coloro che dovevano costituire la barriera di protezione della loro società, è facile che detta società soccomba e venga spogliata dalle sue ricchezze e dalla sua autenticità..Il professor Henry Makow scrive:"La guerra che l'Occidente conduce contro l'islam e il mondo arabo-islamico ha una dimensione politica, culturale e morale, perchè mira ad impadronirsi delle ricchezze e delle risorse della Umma ed a sottrarle quello che le è più caro: la sua religione e i suoi tesori culturali e morali; per quello che riguarda la donna, mira a sostituire il bikini al velo con tutti i valori che implica.".Se coloro che si pretendono campioni della difesa dell'emancipazione della donna fossero sinceri, non si limiterebbero ad esigere il rispetto dei diritti della donna solo quando ha una determinata

ID52614 - 06/12/2014 14:48:35 - (armandoilias) - 4

Se coloro che si pretendono campioni della difesa dell'emancipazione della donna fossero sinceri, non si limiterebbero ad esigere il rispetto dei diritti della donna solo quando ha una determinata età; e se la donna viene a superare detta età, non ha più nessun altro diritto, non ha diritti come moglie, come madre e come anziana, età in cui invece ha più necessità di essere protetta?Mentre l'islam considera la benevolenza che le si deve ad un'età avanzata come un culto che si deve ad Allah stesso, nei paesi che pretendono lottare per i diritti della donna e della sua emancipazione, ci si limita a fondare le case per anziani della terza età. Che differenza enorme tra le cure incessanti ad ogni età che si danno alla donna come un dovere e per meritare la grazia di Allah, e i diritti che si ottengono dopo la lotta e che la legge riconosce se vige, ma che vengono calpestati appena la legge non vige più!

ID52615 - 06/12/2014 14:48:38 - (armandoilias) - 5

Stupefacenti quelle riviste che hanno il compito di esibire le bellezze provocanti e fingono di dimenticare la situazione di quelle che sono meno belle e di quelle che sono anziane! Non sono tutte donne o si tratta solo di propaganda commerciale a scapito della dignità e rispetto della donna?.Con i pregiudizi che diffondono e tentano di radicare, vogliono alterare l'immagine dell'islam, offuscare la realtà della religione islamica,non hanno altro obiettivo che di togliere alla donna la sua castità e la sua dignità per condurla in seguito negli abissi della lussuria e della perversità, facendo della donna occidentale il modello da seguire. Ogni donna che legge il presente scritto è in diritto di interrogarsi: La situazione attuale della donna in occidente è una situazione che fa onore al genere umano o al contrario lo avvilisce e lo disonora?.Il professor Henry Makow scrive: "La giovane americana conduce una vita di perversità

ID52616 - 06/12/2014 14:48:41 - (armandoilias) - 6

una vita di perversità in cui le accade di frequentare intimamente decine di giovanotti prima del matrimonio. Perde così la sua purezza che fa parte del suo fascino e diventa in conseguenza dura, perfida, incapace di amare. La donna nella società americana si trova spinta ad adottare atteggiamenti virili, il che ne fa una donna agressiva, squilibrata e non puٍ più essere nè sposa nè madre. É là solo per il piacere sessuale e non per l'amore o la procreazione. Ora la maternità è il sommo dell'evoluzione umana; rappresenta una tappa che pone fine al tuffo inconsapevole nei piaceri per diventare buoni servitori di Dio...là iniziano una educazione e una vita nuove, mentre il nuovo ordine mondiale rifiuta di lasciarci raggiungere questo grado di innalzamento, vuole che siamo egoisti, solitari ed affamati di sessualità e fa di tutto per presentarci immagini di perversione al posto di quelli del

ID52617 - 06/12/2014 14:48:44 - (armandoilias) - 7

Ogni uomo ragionevole è consapevole del lurido sfruttamento di cui è vittima la donna: fin quando è giovane e bella tutte le porte le sono aperte e appena queste qualità si dileguano la donna viene buttata come un avanzo. Si fa della donna una merce che si vende e si compra tramite vari media, un oggetto di piacere e godimento. I responsabili sono quelli stessi che hanno trascurato la figlia, tradito la moglie, maltrattato la madre e calunniato la vicina di casa; sono in realtà quelli stessi che hanno violato i diritti della donna e l'hanno spinta negli ambienti della malavita e del peccato. Sono così lontani da quello che disse il profeta: "Vi raccomando di essere buoni e di trattare bene le donne!"La condizione in cui vive la donna in occidente, il libertinaggio senza freno di cui gode nella sua società attuale è una reazione all'oppressione e all'avvilimento che prevalevano in occidente colla Chiesa fin dal medioevo e che

ID52618 - 06/12/2014 14:48:47 - (armandoilias) - 8

e che negavano alla donna finanche lo statuto di un essere umano. Gente malintenzionata ha sfruttato la situazione per isolare la società dai suoi riferimenti religiosi e permettere la comparsa di generazioni sprovviste di valori e virtù, facilmente sottomesse ai desideri dei loro nemici. Nell'islam invece, non c'è posto nè all'oppressione nè all'iniquità, nè alla violazione dei diritti della donna; al contrario, l'islam prescrive la parità tra i due sessi e la loro uguaglianza in tutto tranne là dove la prevalenza dell'uomo sulla donna è riconosciuta per le evidenti differenze fisiche e psichiche. Nessuno potrebbe negare oggi dette differenze..Contrariamente a quello che generalmente è creduto è quindi l'Islam, non il Cristianesimo che ha fatto uscire la donna dallo stato di inferiorità in cui si trovava, per portarla ad uno stato di considerazione e di rispetto.Se si osserva la prima parte del

ID52619 - 06/12/2014 14:48:51 - (armandoilias) - 9

ci si renderà conto che gli occidentali non avevano nessun rispetto per la donna. Gli scritti storici e le ricerche relative a quel periodo lo confermano senza lasciare un'ombra di dubbio: i feudatari e i loro sudditi erano brutali ed avevano appreso dagli arabi come trattare bene le donne e portare loro rispetto.Ogni uomo dotato di ragione e di sana natura non accetterà che la propria dignità e il proprio onore vengano calpestati e trattati come merce disputata da uomini lupi preoccupati solo dalla soddisfazione dei loro desideri. Nessuna donna ragionevole e sana di natura potrà accettare di essere trattata come merce che si vende e si compra o come una rosa di cui si sente l'odore fin quando ha un profumo, per poi venir buttata appena comincia ad appassire. L'insegnamento dell'islam è chiaro, logico, naturale: un insegnamento che trae la sua forza e fondatezza dall'amore per i suoi seguaci, e dall'amore e rispetto per tutti gli esseri umani.

ID52620 - 06/12/2014 14:48:54 - (armandoilias) - fine 10

Prescrive ai suoi fedeli la castità, la purezza e l'amore della dignità, educandoli all'autocontrollo e all'autoesame di coscienza, che costituisce un fondamentale freno e una fondamentale educazione al buon comportamento.

ID52621 - 06/12/2014 14:56:17 - (Diogene) -

avevano appreso dagli arabi come trattare bene le donne e portare loro rispettoAndiamo bene,proprio bene

ID52624 - 06/12/2014 16:11:51 - (lagenaria) - Ci mancava la predica

Vorrei ricordarle che in occidente, grazie all'intelligentia c'è stata l'evoluzione dell'illuminismo e la sua teoria complottistica è priva di ogni fondamento e intrisa di un arcaico, immobilistico concetto religioso.Nel suo modo di pensare non c'è nulla del concetto di parità di genere che ogni paese civile dovrebbe avere. Parità di genere che è ancora lontana anche grazie a persone che la pensano come lei e come il suo citato Makov che, per chi non lo sapesse, non è altro che un omofobico ( detto da lui)nonchè misogino, amante delle teorie del complotto.

ID52625 - 06/12/2014 16:14:41 - (lagenaria) - Ci mancava la predica 2

Scusate, non ho allegato che rispondevo al sig. armandoilias ( anche se era chiaro)Già che ci sono: parole sante sig. Diogene!!

ID52626 - 06/12/2014 16:19:34 - (Samy) - Da donna...

....la prima mancanza di rispetto per quanto successo la si legge in questi innumerevoli commenti! Senza parole! Massima solidarietà per una donna, da una donna!

ID52627 - 06/12/2014 17:00:49 - (armandoilias) -

Purtroppo, chi non è musulmano, non riesce a comprendere il mondo delle donne musulmane, e in molti tendono a considerarle come povere sciocche sottomesse almarito, senza personalità né libertà di scelta nella vita. Ma questa è un’immagine completamente distorta e lontana dalla realtà. E’ pur vero, purtroppo, che inalcuni paesi di religione islamica la donna è maltrattata, segregata e torturata. Ma questi modi di comportarsi, derivano unicamente dall'ignoranza e dall'allontananza dalla religione, che appartiene a molte persone indifferentemente dalla fede o dalla nazionalità.

ID52628 - 06/12/2014 17:51:04 - (Dru) - Ad Armandoilias e solo a lui e a quanto ha scritto

Lei dice che la donna islamica non è sottomessa, ma poi replica che l'Islam impone la parità, allora delle due l'una: o la donna è sottomessa e allora l'Islam impone o la donna non è sottomessa e l'Islam non impone alcunché. Poichè veda Armandoilias, le dureranno contraddizione. Impone l'Islam o non impone ?

ID52629 - 06/12/2014 17:52:47 - (Dru) -

dureranno è ... due insieme sono...

ID52630 - 06/12/2014 17:56:22 - (Dru) - Poi lei scrive di...

...evidenti differenze psichiche... A cosa si riferisce ?

ID52633 - 06/12/2014 18:41:51 - (ric) -

Ueh...la farsa dell'armandoilias è é finita?!?!?A volte analfabeta a volte letterario.....Dai non prendiamoci per il culo .....Grazie continuate voi!!!!!

ID52635 - 06/12/2014 19:14:21 - (Tc) - cito...

''...l'islam ha permesso di garantire alla donna la sua dignità, il suo onore, la sua fierezza e la sua castità...'' da quando una religione deve permettere cose che dovrebbero essere di libera scelta di qualsiasi donna del pianeta...chi crede che creda,ma che non imponga ad altri il suo credo,laddove un credo (qualunque sia) permette,vuol dire che gia'impone e si lede cosi la liberta' di una persona...apriamo gli occhi si,ma anche le menti...

ID52636 - 06/12/2014 19:24:59 - (sonio.a) -

Finalmente avete capito chi l'integrato Armando!appena ne avranno l'occasione ci imporranno i loro usi e costumi...preparatevi

ID52637 - 06/12/2014 20:23:53 - (valista) -

Armando,le ripeto per la centesima volta che non siamo noi a dire che le "vostre" donne sono sottomesse,lo dicono loro. Quando si parla normalmente tra donne loro non capiscono tanti nostri atteggiamenti,normali,come l'andare a fare la spesa,andare dalla parrucchiera,ecc. Loro dicono "io no,devo domandare marito e poi accompagnata",su tutto quello che per una donna ,come il passeggiare,il correre,è normale farlo sola senza PERMESSO del compagno,per loro è assolutamente inadeguato è vietato. Prima domandare poi se consenso fare.

ID52638 - 06/12/2014 20:31:18 - (sonia.c) - bene.

bravissim o tc! sei l'unico (a pare il dotto dru) che ha fato u acenno più ampio al probelma! ci sonoa ltre religioni che rendono l'uomo/donna prigioniero e,i soliti noti,non tengono conto del famoso "liberoa rbitrio" che ,ha volte,ci porta verso la servitù volontaria! l'isi stà avendo succeso come ideologia anche tra gli occidentali! la gente aderisce a sette e religioni schiavizzantie castranti ,anche pseudo cattoliche! o che si ispirano al cattoliocesimo..visto che all fine tutto torna a bomba? la servitù volontaria! servi dele loro paurose nevrosi. i nevrotici si curano con le bombe? magri quele "inteligenti di obama"?

ID52641 - 07/12/2014 00:41:05 - (Diogene) -

Ma che sette, che religioni, che bombe?Di che stai farneticando, qui si parla di uno stupro, puntoSenza nessuna attenuante per chi l'ha compiuto

ID52644 - 07/12/2014 01:43:42 - (Lucio) - allarme civiltà

non mi pare di aver mai sentito di simili brutalità fuori dal Plaza...... eppure la settimana prima (o 2) è successo un altro casotto... con una macchina ammaccata da extracomunitari.....non si può vivere con la paura di andare in giro e prenderle o rischiare sempre......perchè se no tra un pò la gente ci andrà armata in giro....e al primo che tenta di farti del male fuoco..... allora forse qualcuno di dovere si sveglierà......sono brutale, ma per bestie così aprirei le camere a gas.....a i desmet dopo se!!

ID52645 - 07/12/2014 01:44:51 - (Lucio) - riprendo

e adesso cancellate pure il mio commento se vi pare insolente, ma almeno quello che penso lo dico.....

ID52646 - 07/12/2014 05:30:19 - (armandoilias) - per Dru

Il maschilismo e la discriminazione tra i sessi non è nel Corano che non distingue tra uomo e donna, entrambi hanno uguali diritti.. Prima della Rivelazione, la condizione della donna era miserabile; la nascita di una bambina era considerata infamante ed era diffusa l’usanza di seppellire vive le neonate. L’Islam ha condannato con forza e posto fine a tali usanze barbariche e crudeli...La donna è sottomessa all’uomo, Falso. La donna, così come l’uomo, deve essere sottomessa unicamente al Creatore, Colui che ci ha "progettati e creati" conosce meglio di chiunque altro cosa sia buono e funzionale per noi....e per quanto riguarda le differenze psichiche, uno studio italiano. Marco Del Giudice, psicologo dell'università di Torino, scrive che lo scarto fra i due sessi esiste, eccome...La ricerca è stata condotta con due colleghi della Manchester Business School su un campione di 10mila persone su 15 diversi tratti della

ID52647 - 07/12/2014 05:33:29 - (armandoilias) - 2

15 diversi tratti della personalità. La discrepanza maggiore riguarda la sensibilità, tradizionale dominio femminile. Le donne registrano valori molto alti anche per quanto riguarda il calore e l'apprensione, mentre gli uomini si distinguono per equilibrio emotivo, coscienziosità e tendenza alla dominanza.. Perfezionismo, vitalità e tendenza all'astrazione vedono invece la quasi totale parità fra i sessi. "I maschi - spiega Del Giudice - si descrivono come più stabili emotivamente, più dominanti, più legati alle regole e meno fiduciosi, mentre le femmine si vedono come più calde emotivamente, meno sicure di sé e più sensibili"....Secondo un altro studio gli uomini utilizzano maggiormente il pensiero astratto su molti argomenti e lavorano mentalmente su categorie e generalizzazioni, mentre le donne sono disposte ad affrontare le situazioni più nello specifico, in termini di situazioni concrete e di

ID52648 - 07/12/2014 05:38:30 - (armandoilias) - 3

in termini di situazioni concrete e di relazioni....Ciò è evidente, ad esempio, nei giudizi morali. Gli uomini sono più legati a principi astratti di giustizia, dovere, correttezza, ecc. e li applicano a tutte le persone e in tutte le situazioni. I giudizi morali delle donne, invece, si basano su sensazioni soggettive, considerando spesso molte attenuanti, piuttosto che in base a principi astratti. e l'Aggressività: mediamente, gli uomini sono più aggressivi delle donne, questo è un aspetto comportamentale che ha un nesso biologico forte, è la presenza di testosterone a determinare un maggior grado di comportamenti aggressivi. Inoltre considerando solo gli uomini la presenza di testosterone è correlata a un maggior numero sia di comportamenti aggressivi che di comportamenti sessuali.

ID52649 - 07/12/2014 07:48:26 - (valista) -

Ma un commento con parole e PENSIERI SUOI Armando non lo fa? Le uniche frasi che scrive (due) sono ripetitive e molte volte non c'entrano . Qui ognuno esprime il suo pensiero,che piaccia o no ma lo scrive con termini chiari (a parte SONIA). Perché lei no? Sempre link è sempre copia incolla. Mah.

ID52651 - 07/12/2014 09:54:24 - (ric) -

E' l'unico modo che ha per non offendere dicendo un sacco di idiozie.... È é come se noi copiassimo dalla bibbia quello che scriviamo.....Faremmo la figura dei santi ma non significa che lo diventeremmo

ID52653 - 07/12/2014 11:08:01 - (sonia.c) - infatti ric..

difendete a spada traa una religione che seguite moralmente in maniera molto particolare a arbtraria. il "tema religione" è venuto fuori ,come sempre succede quando si discute di cose complese e che si intrecciano.è certa gente per prima che fa l'equazione"religione-primitivismo-stupro"! mentre ric è esplicito nell'odire armando a causa dela sua paura di una epidemia di religione islamica! a questo proposito si può rispondergli, che dovrebbe avere paura anche di un epidemia di tdg(visto come sono pericolosi nel loro integraniismo) e comunque"noi" abbiamo paura dell'epidemia di nazismo che non è certo un problema da poco. le ideologie ,appunto,no si posono combattere con le bombe ma, conla conoscenza.il comento di lucio lo lascerei per far riflettere sulla banlità del male e sui suoi sui corsi e ricorsi storici.

ID52654 - 07/12/2014 11:25:59 - (armandoilias) - per valista

Per trasmettere eventi storici e/o dati scientifici e/o ricerchi/studi statestici NON ce margine per i pensieri. Visto la mia limitata capacità linguistica non vedo nessun problema a esprimere i miei pensieri condividendo dei link che contengono Un ampio trattamento al tema discusso.

ID52655 - 07/12/2014 11:37:48 - (Dru) - Io la ringrazio per quanto mi scrive Armandoilias

Ma resta che alle condizioni di miseria e povertà della donna presunte, si sostituisce quella condizione che è la sudditanza ad un potere divino, senza garanzia alcuna, almeno dal punto di vista razionale, che la sostituzione delle condizioni, allorché avvenute, portino ricchezza e felicità. Sul lato delle differenze psichiche posso solo riflettere sul fattore scientista dell'indagine che, dato il presunto potere di astrarre dell'uno, potere che conduce deduttivamente al dominio sulle cose, garantirebbe una maggiore capacità di fare scienza dell'uomo rispetto la donna: astrarre significa appunto separare o togliere, fondamento di ogni tipo di dominio, anche e soprattutto quello scientifico sulla materia (sul mondo).

ID52656 - 07/12/2014 11:39:05 - (Dru) -

Ma resta che per dare fondamento a questa ipotesi scientifica si adopera lo stesso strumento d'indagine che si vorrebbe indagare, producendo in questo modo una tipica petizione di principio. Per questo motivo la scienza si è prodotta nei suoi abomini, diventando scientismo.

ID52657 - 07/12/2014 11:40:15 - (sonia.c) - e i PROPRI PENSIERI..

da dove vengono val? ti svegli una mattina e "pensi" qualcosa senza avere nessuna fonte? nesuna influenza dall'esterno?nè culturale,nè familiare ,nè sociale ecc? ma cosa vuol dire per tè? credi che i tuoi pensieri non vengano influenzati dall'esterno? anche dalle nostre discussioni? a mè sembra che tù abbia cambiato molto il tuo modo di porti qui(in meglio certo!)..e credi di esere cambiata cosi per caso?

ID52658 - 07/12/2014 11:43:39 - (Dru) - Certo

Quello che é evidente a tutti in ogni modo è che il mondo è stato costruito dagli uomini e per gli uomini e se l'indagine del professore avesse colto nel segno, questo dominio, che corrisponde al dominio della scienza su ogni altra cultura, giustificherebbe quell'evidenza.

ID52660 - 07/12/2014 16:34:53 - (sonia.c) - la sudditanza.. già!..

colui che ci ha creati,conosce meglio di chiunque altro cosa sia meglio e funzionale per noi..vedi Armando ? questo è anche quello che dicono i tdg !anche il cattolico dice cosi ma..le intenzioni sono diverse! gli altri (come voi) lo fanno per tenere la gente asservita,mentre il cristianesimo ci dice che ,Dio,ci conosce come nessuno!e per questo,ci INVITA a conoscerci! ci educa a ri-conoscere i nostri difetti e ci insegna a gestirli! NON ad ingabbiarci nella "regola" come vermi molli che ,quando la corazza è aperta(libertà) cadono e non possono più rialzarsi.

ID52661 - 07/12/2014 17:45:43 - (Tc) - Dru...scienza o fede??

Sei il mondo e' stato costruito dagli uomini...non pensi che anche le religioni lo siano? Nel 2015 quasi,si crede ancora a cose scritte dall'uomo piu' di 2/3000 anni fa,dove non c'e' nessuna prova provata di testimonianze di allora,bisogna solo credere ed aver fede e se si dice che quello e' il chiodo del crocefisso o quel lenzuolo ricorda la faccia di Cristo o che quei peli sian del Profeta,be bisogna credere e aver molta fede per esserne cosi certi,non nego che ci siano delle cose strane ancora oggi,ma la scienza ha smentito piu' di una volta certe prove e la sindone pare sia una di questa,i test fatti su di lei,han dato esiti totalmente differenti e nessuna certezza,ma nonostante tutto ancora la si venera se non e' fede questa,perche' la chiesa e cosi restia a sottoporre esperimenti scientifici sulle proprie relique,qualcosa da nascondere? Su altre religioni credo sia la stessa cosa,se non peggio,solo che se le metti in dubbio in alcuni posti saltano le teste...

ID52662 - 07/12/2014 18:20:50 - (Dru) - credo che anche le scienze lo siano

,ma ciò che credo io ha poca importanza. Invece importa dire che la scienza, in quanto basa le proprie "verità" su ipotesi condizionate da un sapere statistico porbabilistico, si convince che nulla è vero per sempre e innegabilmente. Questo significa più di quanto all'apparenza sembri di primo acchito. Se solo una cosa fosse vera e vera per sempre, quella cosa non si fonderebbe su un sapere statistico probabilistico, ma necessario, impossibile allora la sua negazione, ma impossibile infine la negazione in sé di ogni altra cosa poiché il carattere di una cosa è il carattere di tutte le cose in quanto enti. Ciò che la religione si sforza di fare è appunto questo, si sforza di mostrare un sapere stabile e incontrovertibile, un sapere stabile e incontrovertibile era un sapere scientifico di prima generazione, quando la scienza si basava su fondamenta non brobabilistiche statistiche, ma sulle verità innegabili.

ID52663 - 07/12/2014 18:30:56 - (Dru) -

Poi la scienza, appoggiata in questo dalla filosofia contemporanea, abbandona questo statuto per abbracciare appunto quello "statistico probabilistico", tutto diventa ipotetico. Questo nuovo carattere della scienza potenzia all'infinito le sue capacità di trasformazione, cedendo sotto sue possenti membra, ogni limite imposto.Questo carattere dona potenza, ma è una potenza che non si basa più sulla verità, ma sulla probabilità. Dio ci salverà, la scienza probabilmente ci salverà. Ma ciò che qui più importa è sottolineare questa parola da lei indicata "PRODUZIONE" perché è questa parola che significa ogni altro discorso intorno la scienza e la religione. Noi crediamo di produrre le cose.Noi crediamo di produrre gli essenti, per produrre gli essenti bisogna che prima di essere prodotti debbano essere niente gli essenti.

ID52665 - 07/12/2014 18:37:27 - (Dru) -

Ma essere niente è la follia massima.Il niente non è, perché se è allora è contraddittoriamente allo stesso tempo sarebbe e non sarebbe appunto. GLi essenti non possono non essere se non vogliono appartenere alla follia estrema, gli essenti, tutti, sono eterni. Concludo, la scineza è lo strumento più potente in mano alla follia, in mano al credere, alla fede nell'uomo mortale. La scienza non sarebbe nulla se non credesse che le cose vanno nel nulla, questa la produzione e la distruzione delle cose tutte, questo il fondamento del sapere probabilistico statistico, solo così possiamo credere al loro oscillare tra l'essere e il nulla, solo pensando ontologicamente che esse possono essere ma possono anche non essere, cioè che esse possono e quando possono non sono, cioè sono contraddittoriamente.

ID52666 - 07/12/2014 18:39:57 - (Tc) - Dru...

Be si vero...ma bisogna tener conto che l'ignoranza dell'uomo di 2/3000 anni fa,ha fatto si che le religioni avessero anche un proselitismo numeroso ed esasperato,esasperazione che porto' a guerre non ancora del tutto risolte...e guarda caso in paesi dove il livello culturale e' ancora fermo a quasi quei tempi...nei paesi dove cultura e scienza si son evoluti con i secoli si e' avuto anche l'esatto contrario...l'uomo ha cominciato a chiedersi i perche'...senza cadere in credenze astratte,ma ha dato un perche' a questi suoi dubbi,che qualcuno scientificamente ha pure risolto...nell'800 credevano ciecamente agli illusionisti/maghi...ora si sa che son solo trucchi...perche' qualcuno ha dato risposte ai propri dubbi...credo che prima o poi arriveremo anche con le religioni...e quando avremo un perche' anche li,dovremo rivalutare tutta la nostra storia...naturalmente un pensiero che fa rabbrividire uomini religiosi,ma non da sottovalutare secondo me...o no?!

ID52667 - 07/12/2014 18:49:05 - (Dru) -

i popoli non occidentali, i popoli quindi non scientifici, quei popoli che credono ancora di poter resistere all'occidente, sono frenati da quel sapere che non vuole essere ipotetico, ma definitivo (quei popoli sono anche quelli condotti da quel sapere incontrovertibile, e non si fanno condurre dal nuovo sapere statistico probabilistico della scienza). Sembrerebbe un assurdo, sembrerebbe che l'instabilità dell'ipotesi, contro un mondo che si vuole "così" ed innegabile, conduca ad una instabilità di ogni mondo per come lo vorremmo, ma basta riflettere un attimo per capire che nell'instabilità, questo il divenire altro, questa la follia, questo l'oscillare degli enti dall'essere al niente, quello che conta non è la stabilità, impossibile, ma la conducibilità: se ci poniamo come ostacolo ad un'onda quella ci travolge, ma se la cavalchiamo...

ID52668 - 07/12/2014 18:59:39 - (Dru) - il mondo è destinato ad occidentalizzarsi Tc

anche quei popoli che pensano di poter definire un mondo piuttosto che un altro, anche quell'astratto di cui vai indicando. Quell'astratto è proprio ciò che viene definito, perché isolato dal contesto del divenire, perché voluto, fede appunto. Questo processo è tipico dell'intelletto (astratto o Verstand come dice lo Hegel)scientifico, che si trova più a suo agio sulle parti specifiche che sul contesto che, da quelle parti, vuole appunto isolare. In questo anche la scienza è fede o fiducia appunto di poter realizzare l'impossibile isolamento. In questo anche lo scienziato, e la tecnica appunto, è contraddittorio, perché sa bene che il mondo non può che divenire altro da sé (la novità del mondo), ma vuole appunto catturarne l'essenza estraendone quella parte per così salvarla dal proprio nichilismo..

ID52669 - 07/12/2014 19:01:06 - (sonia.c) - bè1 la religione che ti dice..

DIO C'è ..e ti guarda nelle mutande! attento!...è quella che per fortuna stà scomparendo! la religione-spiritualità che sollecita nell'uomo la positività,l'amore e la consapevoleza dei limiti umani,speriamo ben non scompaia mai. ma quese cose ce le insegna il DIO che abbiamo dentro tutti.l'amore. perchè possiamo raccontarci tute le favole del mondo ,negare a noi stesi e agli altri,far finta che non ci importi..ma, alla fine ,TUTTI vogliamo essere amati! tutti vogliamo esistere per gli altri.e ,nessuno,è disposto ad essere un pulviscolo inutile o rifiuto di scarto. prova DAVVERO a pensare ric,di essere ,per qualcuno,carne da forno vrematorio.

ID52670 - 07/12/2014 19:18:17 - (Dru) - l'amore come Eros è causa di ogni possibile violenza

credere nell'amore è credere nel divenire altro è credere che il generarsi di qualcosa in qualcosa d'altro è possibile e, in quanto impossibile, è violenza. Il nuovo è un ente che incomincia ad essere e il vecchio è un ente che diventa non ente, cioè si annienta.L'amore, come desiderio di immortalità ossia come generazione, divenire che vuole essere senza fine, è "produzione" e annientamento "degli enti".

ID52671 - 07/12/2014 19:23:13 - (Dru) - Ma l'amore

come generazione in cui consiste è appunto generazione e la generazione delle cose implica la loro distruzione, e quindi anche l'amore è una "causa" che fa passare certe cose, le cose nuove, dal loro esser non enti al loro esser enti e conduce le "cose vecchie" dal loro esser "enti" al loro esser "non enti". quest ultima fase, che è di ogni cosa amorevole è la morte di ogni cosa è il loro passaggio dall'essere al non essere.

ID52672 - 07/12/2014 19:28:20 - (Dru) - l'amore

è uno dei più forti carnefici e nichilistici caratteri ontologici del divenire altro... credendo di donare l'immortalità, pensate alla filiazione o pensate al vivente che pur invecchiando resta quel vivo che era ancora quando era giovane, non si rende conto (coscienza) che ha partorito il peggio mostro, la mortalità appunto.

ID52673 - 07/12/2014 19:40:31 - (sonia.c) - ha ! sior dru! è un pò che non ci "becchiamo" noi due hè?

le sono mancata?ihih dru? certo che l'amore può essere egoista1 è quelo che lastrica le strade dell'inferno.. ma l'amore "giusto",quello che è "mitezza"e dono che torna indietro centuplicato. quello che fa un passo indietro piuttosto che avanti. ..a quelle strade non fa manutenzione.....dru?ti voglio bene..ciapa e porta accà..ihih (vado ! ho da leggere il mitico libro numero 1 di Pino Greco!!!)

ID52674 - 07/12/2014 19:54:17 - (Dru) - L'amore giusto

Se l'amore giusto significa la generazione giusta, come desiderio di immortalità, mi comprende che ciò, di fronte alla evidente mortalità è violenza. Violenza è credere di poter rendere possibile l'impossibile e se le cose sono pensate come mortali la violenza è pensare che le cose mortali possano essere rese immortali. Poter essere immortale del mortale significa propriamente l'esser immortale dell'essere mortale, la contraddizione. La mitezza per poter essere deve prima esser diversamente, e quel diversamente che era deve piter esser annientato, l'amore giusto è l'annientamento di essenti.

ID52675 - 07/12/2014 20:13:51 - (Dru) - Adesso scioccherò la vostra sensibilità, ma son filosofo

Lo stupro non avviene dopo aver lasciato sola la ragazza ma prima di averla lasciata sola. “Se la violenza è la volontà che vuole l'impossibile, e se la volontà è essenzialmente un volere che qualcosa divenga altro da sé, allora - poiché il diventare altro da sé è qualcosa di impossibile (giacché l'impossibile è innanzitutto l'essere altro da sé) - la volontà è, in quanto tale, il volere l'impossibile, e cioè la volontà è, in quanto tale, violenza. La devastazione dell'uomo e della terra è la forma visibile della violenza; la carità, l'amore, la tolleranza sono forme nascoste della violenza." ( "chi picchia ama" mio scritto del 26 maggio 2012)

ID52676 - 07/12/2014 20:34:48 - (Dru) - Poiché

Non è forse vero che su questo blog si discute sulla convenienza di aver lasciata sola la ragazza? Anche se in forma che sembra appunto attenuata, questo discutere intende "uccidere" color che l'hanno abbandonata". Non è forse vero che su questo blog si discute sulla convenienza di disporre di tutto il bere che si vuole? Anche se in forma che sembra attenuata, questo discutere intende "uccidere" color che lo permettono e la loro cultura. Non è forse vero che su questo blog si discute dell'amore? Anche se in forma che sembra attenuata, questo discutere intende "uccidere" color che odiano.

ID52677 - 07/12/2014 20:47:36 - (Tc) - Dru

se pur con difficolta' qualcosa ho capito,immaginavo la tua cultura filosofica,ma credimi una narrativa piu' semplice aiuterebbe quelli che come me di scioltezza filosofica latitano...scusami se te l'ho detto non averne a male,ma io son spartano...non stupido,ma semplice semplice...;-)

ID52678 - 07/12/2014 20:50:36 - (Dru) - Quindi

Essendo che decidere è uccidere, e che la scelta, anche quella di amare, significa decisione e la decisione è uccisione in quanto separazione del scelto da ciò che lo obbliga in un contesto diverso e più ampio rispetto al scelto, allora ogni decisione, anche quella che vuole la mitezza, è separazione e quindi uccisione, uccisione di quella parte del contesto che viene lasciata isolata dal scelto e che per questo motivo non solo resta così isolata, ma viene spinta nel "nulla" che quell'isolamento impone alla scelta.

ID52680 - 07/12/2014 23:03:18 - (Dru) - per lo sviluppo di qualsiasi indagine..

..ciò che davvero contano sono i quesiti e i quesiti sono sempre l'apertura all'esistenza e come tale sono il progettarla. Sono d'interesse solo i quesiti per l'indagine e spero che davvero me ne faccia(te)senza paura di cadere in equivoco, è l'equivoco che va risolto, mentre quando lei Tc avrà capito qualcosa significa che avrà capito tutto, senza bisogno di pormi alcuna domanda intorno ad esso. Spero di averla incuriosita abbastanza da stimolarla a chiedere dove non avesse compreso, o, avendolo "fatto", non lo sapesse affatto...condurremmo un passo avanti, ognuno, verso ciò che da sempre il linguaggio cerca di indicare pur restando sempre dov'è.

ID52681 - 08/12/2014 00:32:46 - (Tc) - caspita Dru...

non darmi del Lei...dammi pure del Tu...non mi offendo...semmai,dovrebbe essere il contrario...non lo trovo mancanza di rispetto,lo trovo,come dire,piu' diretto e semplice...

ID52684 - 08/12/2014 10:31:46 - (sonia.c) - la mitezza..

come "dominio di sè",dru. certo che ci "facciamo fuori" a vicenda! Armando si è "materializzato" e ha "ucciso " la loro illusione(che non avesse un reale diritto di esistenza qui) io uccido loro mettendoli davanti allo specchio...ci facciamo del male a vicenda e vogliamo "imporci a vicenda"un cambiamento. si! come vedi ,le guerre,sono poco inteligenti.sono ua difesa estrema che porta ancora più dolore di quello che voleva combattere. ecco perchè la mitezza funzia! la mitezza ,non le scatena le guerre.la mitezza non si "impone".la mitezza è prudente(non cogliona!) quando mai una persona prudente è causa di male? prudenza ,non,"esitazione" nel bisogno immediato .se avessimo la CONSAPEVOLEZZA delle guerre che scateniamo e dei morti che lasciamo ogni giorno dietro di noi,ci penseremmo bene prima di forcaiolare inutilmente.

ID52685 - 08/12/2014 10:44:18 - (sonia.c) - chi "ucide" conla violenza del suo dirito alla sua verità..

e non accetta poi,coerentemente, di subire altrettanta "verità" . chi pretende democrazia mentre la nega agli altri,chi è sensibile solo al male che sente sù di sè e indifferente a quello che fà agli altri..o è un nevrotico ,o è in malafede. in ogni caso, è un ignorante.dimmi.perchè io non devo offendermi? perchè la gente mi offende convinta che sia "giusto" che io non mi offenda? perchè "loro" si CREDONO nel GIUSTO! senza andare averificare se sia VERO. è la strada del'inferno lastricata di buone intenzioni.

ID52686 - 08/12/2014 10:47:29 - (sonia.c) - ultima. e perchè..

DAVVERO,io non mi offendo?

ID52687 - 08/12/2014 11:20:03 - (Dru) - a Sonia

ogni "cosa", per imporsi, deve essere forte, rabbiosa, per opporsi, per esistere e resistere, altrimenti subisce inesorabilmente una trasformazione: la trasformazione di una cosa è la sua fine, il suo andar nel nulla, altrimenti non si trasformerebbe in alcunché. Anche la "mitezza e la "prudenza". Per imporsi quindi la mitezza deve "far" guerra alle altre cose. La guerra è la madre di tutte le cose. (ispirato da Eraclito)

ID52688 - 08/12/2014 11:34:05 - (Dru) - la crisalide diviene farfalla

in questo esempio la crisalide è la mitezza e la farfalla è la "violenza" (metto tra apici "violenza" per distinguerla dalla vera violenza, in quanto considero qui la violenza come quella parte che il senso comune astrae del vero concetto di violenza). La crisalide, come cosa che sussiste per sé, deve far la "guerra" (metto tra apici "guerra" per distinguerla dalla vera guerra, in quanto considero qui la guerra come parte che il senso comune astrae del vero concetto di guerra, la guerra come parte è quella che si oppone alla pace, questo il senso astratto del vero senso della guerra che è invece ogni azione, anche l'azione appunto della pace nei confronti della guerra) alla farfalla per esistere e resistere, altrimenti il suo destino, che in questo contesto del linguaggio è segnato comunque dal divenire nichilistico, è quello di andar nel nulla.

ID52891 - 16/12/2014 00:44:58 - (molli) - metto tra apici...

premetto che metto tra apici e anche nò, ma vi siete resi conto che come sempre siete andati fuori dal tema dell'articolo?Vergogna, sminuire quello che è il vero senso dell'articolo per una guerra a chi le spara più grosse.Pensate se fosse successo a voi sia uomini che donne, sarebbe un trauma da MAI augurare a nessuno , pensateci.

Aggiungi commento:

Vedi anche
01/05/2017 07:42

In rianimazione dopo il pestaggio Braccato dal branco, raggiunto e picchiato, con tale violenza da finire in Rianimazione al Civile. E' successo nella notte fra sabato e domenica al Plaza di Roè Volciano

04/12/2014 07:00

Preso il presunto aggressore Avrebbe un nome e un volto l'uomo che nella notte fra sabato e domenica scorsa ha brutalmente violentato una giovane donna valsabbina fuori dal Plaza di Roè Volciano. Dopo il riconoscimento è stato rinchiuso a Canton Mombello

03/05/2017 07:30

«Si è vero, sono stato io» Dopo l'ammissione di colpa è finito agli arresti domiciliari, l'albanese che con un pugno ha mandato in rianimazione un 23enne marocchino al Plaza. «Non credevo di fargli così male». 

26/07/2018 11:53

Violenza sessuale di gruppo, tre minorenni nei guai La violenza si era consumata nella notte dello scorso 12 luglio fuori da una discoteca a Manerba del Garda, ai danni di una turista danese diciassettenne

02/12/2014 07:42

E' caccia all'uomo Chi sa qualcosa lo riferisca ai carabinieri, anche in forma anonima. Un gesto che permetterà di ricostruire meglio i contorni della terribile vicenda di cui è stata vittima la 25enne valsabbina




Altre da Roè Volciano
17/06/2021

Assorbenti gratuiti al bar, un aiuto per le donne

Un’iniziativa che è stata molto apprezzata dalle clienti quella di un noto locale di Roè Volciano, i cui titolari hanno dimostrato un’attenzione non comune ad un tema ancora molto sottovalutato

16/06/2021

Charlie Cinelli sul palco con Si può fare band

Questa sera alla Scar di Roè Volciano la prima serata della rassegna “Il dono del tempo”, nell'ambito del progetto “Oltre il Chiostro”, per promuovere la cittadinanza attiva

11/06/2021

Benvenuto don Roberto

Dopo lunghi mesi di attesa, domenica scorsa ha fatto il suo ingresso il nuovo parroco di Roè Volciano

10/06/2021

«Il dono del tempo»: promuovere la cittadinanza attiva

Una rassegna con quattro appuntamenti nell'ambito del progetto “Oltre il chiostro” promosso dalla Rsa e dal comune di Roè Volciano per passare dal fare comunità all'essere comunità

08/06/2021

Trasporti e sicurezza, il caso di Roè Volciano

Anche il “nodo” dei Tormini, punto di interscambio tra le valli, il Garda e Brescia, necessita di un intervento di riqualificazione. La lettera del comitato “Vado a scuola sicuro”

03/06/2021

La vita dopo la terapia intensiva

Cosa succede a chi ha vissuto in ospedale la terapia intensiva e poi viene dimesso? Se lo sono chiesti i ragazzi delle Terze F e G delle Medie di Roè

01/06/2021

Contro lo scuolabus

Solo danni ai mezzi nello scontro fra un’auto e lo scuolabus nel passaggio in una via stretta di Roè Volciano

30/05/2021

Non ce l'ha fatta

Luciana Avanzi, 72enne di Roè Volciano, era stata investita venerdì a Salò mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, è spirata il giorno dopo in ospedale

30/05/2021

Lorenzo diventa maggiorenne

Tanti auguri a Lorenzo Gregori, di Roè Volciano, che proprio oggi, domenica 30 giugno, compie i suoi primi 18 anni

27/05/2021

I 64 di Armando

Tanti auguri, ad Armando Ponchiardi, di Roè Volciano, che oggi, 27 maggio spegne 64 candeline