02 Novembre 2014, 06.29
Vobarno
Cronache

Cade con l'enduro, grave in ospedale

di val.

A far le spese di una caduta un motociclista di 37 anni, soccorso in una zona impervia alle spalle della frazione vobarnese di Pompegnino


Brutta avventura nel pomeriggio di ieri per un endurista cittadino di 37 anni che insieme ad alcuni compagni stava percorrendo un sentiero in forte pendenza in una zona impervia alle spalle della frazione vobarnese di Pompegnino.

Erano circa le 15 e 30 quando la moto gli è scivolata all’indietro e lui è andato a sbattere con la schiena contro a un albero.
Lamentava forti dolori e i compagni che erano con lui hanno preferito evitare di muoverlo attendendo sul posto l’arrivo dei soccorsi.

Sono così intervenuti i Volontari del Garda, i Vigili del Fuoco da Salò e gli uomini del Soccorso Alpino della Valle Sabbia che con un fuoristrada hanno portato lungo il sentiero l’equipe medica dell’eliambulanza.

Una volta “stabilizzato”, il paziente è stato recuperato dal mezzo aereo e ricoverato al Civile di Brescia, dove i medici si sono riservati la prognosi, disponendo un periodo di stretta osservazione.



Commenti:
ID51606 - 02/11/2014 08:00:00 - (Oscar Rafone) - e se la piantassero

Una volta x tutte di scorrazzare per i nostri boschi rovinando i sentieri e le nostre orecchie oltre a disturbare la fauna selvatica ed inquinare con i loro scarichi fumosi? Non voglio dire che ben gli sta tuttavia con queste moto dovrebbero andare perlomeno molto lontano dalle case. Se poi la smettessero sarebbe anche meglio.

ID51607 - 02/11/2014 08:33:23 - (mago) -

idem come sopra

ID51609 - 02/11/2014 09:11:53 - (erret) - erret

a proposito di sentieri e di pulizia si da il caso che i pochi sentieri ancora percorribili siano quelli che vengono utilizzati anche dai motociclisti, quindi, a patto che non si scambiano sentieri per piste da cross, ben vengono.

ID51610 - 02/11/2014 09:32:40 - (FilippoIppo) - Sono d'accordo con erret

Cammino spesso sulle montagne attorno a casa mia e mi imbatto in piccoli gruppi di enduristi che sempre rallentano, prestano attenzione a disturbare il meno possibile e salutano cordialmente, proprio come si fa fra persone che (senza dubbio in modo diverso) condividono la stessa voglia di vivere gli ambienti naturali. Non è vero che tutti motociclisti scorrazzano rovinando sentieri e disturbando con fumo e rumori molesti: sono convinto che con un minimo di correttezza e soprattutto di tolleranza reciproca si può vivere meglio tutti quanti.

ID51611 - 02/11/2014 09:34:36 - (FilippoIppo) - E per tutti quanti

intendo motociclisti, passeggiatori della domenica e professionisti, cacciatori, alpinisti e ambientalisti...

ID51612 - 02/11/2014 09:38:35 - (Patrick23) - e se la piantaste voi??

Parlo da appassionato quale sono,e assolutamente non concordo, i sentieri se mai venissero davvero rovinati saremmo i primi ad andare a sistemarli...e poi rovinare orecchie e disturbare la fauna...ma per piacere!!??!! Infine,pensate a chi purtroppo si è fatto male invece di lamentarvi...!

ID51614 - 02/11/2014 11:56:43 - (anghel) - E se......

Gli elicotteri usassero le PIATTAFORME costruite appositamente per loro, invece che parcheggiare nei prati a 200 metri di distanza non sarebbe meglio?

ID51620 - 02/11/2014 16:48:50 - (Oscar Rafone) - x Patrick23

eccome se vengono rovinati i sentieri dai battistrada scolpiti delle ruote delle moto da cross, enduro e trial...ne so qualcosa. I tacchetti dei battistrada smuovono il fondo ghiaioso/terroso del sentiero poi la pioggia dilava la ghiaia e la terra smossa e i sentieri diventano mano a mano delle trincee. E poi il fracasso dei motori disturba parecchio chi si reca nei boschi per godere della pace e del silenzio della natura. Invece parecchie volte, soprattutto di sabato, devi fare i conti con questi stupidi centauri, che almeno avessero la sensibilità di stare zitti e che mai ho visto a sistemare sentieri......magari perdere e abbandonare qualche pezzo di moto, quello sì.

ID51621 - 02/11/2014 17:09:52 - (Tc) - Bha...

Dispiace dell'accaduto,quando una persona è grave non c'e' da augurarle altro...pero' la cosa fa fare alcune riflessioni...ci si lamenta a torto a ragione quello non mi interessa...ma il punto e'...si puo' o non si puo' circolare coi cross su questi sentieri...che dice la legge a riguardo,perche' e' ora se ci sono queste leggi che vengano osservate e se non ci sono che ci sia rispetto tra le parti cosa che sempre non succede...citando Patrick 23,ti assicuro che non ho mai visto uno di voi con picco e badile in mano,e fidati la zona la frequento,e enduristi/crossisti ne ho visti,anche girare su strade dove all'inizio ci sono dei bei cartelli che ne vieterebbero l'accesso...quindi?

ID51624 - 02/11/2014 17:42:37 - (Beltr1972) - X o. Rafone

Ma perche' sig Rafone non va a far un giro in montagna nel basso trentino? A chiamar l'orso ci penso io....Ma prima di tutto un grosso In bocca al lupo all'infortunato e w l'enduro, mai mollare anche se ci odiano tutti questi pseudo naturalisti....

ID51625 - 02/11/2014 17:49:10 - (Oscar Rafone) - giustissimo Tc

e vorrei aggiungere un fatto che mi è accaduto non più tardi di tre anni fa: mi trovavo con mia moglie e i miei bimbi di 5 e 8 anni su un sentiero in località Madinello di Monte Magno nella fitta vegetazione e non appena mi sono accorto del sopraggiungere a tutta birra di due centauri ho fatto appena in tempo a spostare dal sentiero la mia famiglia davanti a me, mentre la posteriore ruota del primo enduro mi colpiva lo scarpone. Me la son vista davvero brutta per un attimo e da quel giorno i fuoristradisti mi sono andati DEL TUTTO in antipatia.

ID51626 - 02/11/2014 18:06:30 - (delirio) - enduro

Buona parte di chi fa enduro e gente esaltata e priva di buon senso e rispetto per gli altri.....anche a me era capitato di trovarmi con i bambini su unastrada sterrata: loro mica rallentano, tu prendi sassi in faccia, polvere, rumore

ID51627 - 02/11/2014 18:07:11 - (Giacomino) - Diciamo pure

che i mezzi più idonei per percorrere i nostri bei sentieri in mezzo ai boschi: "sono gli scarponi"

ID51628 - 02/11/2014 18:54:11 - (Patrick23) - beh...

I miei amici ed io non solo una volta abbiamo sistimato sentieri che non permettevano il passaggio o che avevamo rovinato e comunque sia non si deve far di tutta l'erba un fascio, poiché gli enduristi non sono delinquenti incoscienti; in quanto a leggi e divieti non tutti i sentieri, anzi sono pochissimi quelli vietati agli enduristi... e come dice Beltr1972 in bocca al lupo all'infortunato, che possa presto tornare in sella alla sua moto e W L'Enduro tutta la vita!!

ID51630 - 02/11/2014 20:21:41 - (lomedane) - lomedane

Ma mi faccia il piacere! Se viene con me signor patrik23Le mostro alcuni sentieri che voi enduristi avete distrutto ,e poi semmai le tiro pure le orecchie ! Le balle non si raccontano !

ID51631 - 02/11/2014 20:40:57 - (LucaAlmici) - Luca Almici

Mi chiamo Luca Almici, non mi nascondo dietro ad un nick incompleto in quanto ritengo doveroso che sappiate bene chi sta scrivendo. Sono un appassionato di enduro. Come prima cosa un messaggio di auguri al ragazzo che si è fatto male.L ' enduro è uno sport magnifico, come le persone che lo praticano. Come in tutti gli sport cè chi usa il buon senso e chi abusa delle nostre amate montagne. È importante non generalizzare e non discriminare a priori un intera comunità di appassionati che con il massimo rispetto percorrono i sentieri pubblici delle valli. Io e amici abbiamo pulito più volte sentieri e mulattiere, con il desiderio di consentire a chi cammina, va in mountainbike o a cavallo un gradevole percorso privo d rami e spini. Invito coloro che criticano ignorando la realtà dei fatti a non parlare in modo approsimativo su un tema che molto mi appasiona e che non merita di ricevere tanto odio . Ben vengano le moto nei sentieri! Moto che

ID51635 - 02/11/2014 20:58:52 - (LucaAlmici) - Luca Almici

più di una volta si sono dimostrate efficaci mezzi di soccorso a sprovveduti turisti dispersi. Noi sopportiamo fucilate improvvise, e molto altro... Lo facciamo civilmente in quanto condividiamo l ormai sepolto concetto per molti : vivi e lascia vivere. Concordo infine di non tollerare chi pratica qualsiasi passione legata alla montagna senza dimostrare un profondo rispetto per l ambiente ... Enduristi o semplici escursionisti.

ID51639 - 02/11/2014 22:31:13 - (snaf) -

a prescindere da tutto, ma che bisogno c'è di fare enduro? Bisogna proprio mettersi a fare una cosa che è sempre pericolosa? Che gusto c'è a sentire casino nelle orecchie e respirare fumo intanto che si gira per la natura dei boschi? Ma interessi più costruttivi non se ne possono trovare?

ID51642 - 02/11/2014 22:58:25 - (DODECA) -

povero snaf.... ognuno ha le sue passioni... non condividere quelle di altri è lecito... criticarle perchè a noi non piacciono è essere di orizzonti molto limitati.

ID51645 - 02/11/2014 23:13:31 - (sonia.c) - tipo?...

bè! potrebbero fare sesso..ma visto la posizione ridicola e la fugacità del piacere..già! perchè lo famo? ..ihih ma rob de matt.......ne ho più da sentire..

ID51646 - 03/11/2014 00:16:13 - (Tc) - Caro Luca...

la tua e' una riflessione con cui sono in accordo...ma purtroppo per te e per quelli come te...ci sono molte mele marce nella vostra categoria e consiglierei visto che frequentate gli stessi posti alla fine,di dargli una bella tiratina di orecchie...perche' per colpa di emerite teste di vitello(per non dire altro) ora in Trentino(tanto per citare un posto) in molte zone non ci si può piu' andare,prima che si vieti tutto anche qui in terra lombarda...in questi 20 e piu' anni ho visto crescere molta maleducazione e strafottenza sopratutto in generazioni giovanili...e questo fa incaxxare...ma ribadisco che ci vuole molto,ma molto buon senso...gli enduro/cross mi vanno anche bene,mai detto di essere contrario,ma quando li vedo in zone vietate,che fanno danni da non sottovalutare,senza poi mettere a posto se permetti questo me le fa girare e non solo a me...;-)

ID51653 - 03/11/2014 10:25:16 - (armandoilias) - i maleducati ci sono in tutti le categorie

Ogni uno ha la sua passione, e ogni uno è responsabile ai fatti suoi.

ID51654 - 03/11/2014 11:34:05 - (fantozzi) - auguri di buona guarigione

Spero che in poco tempo riesca a riprendersi e a ritornare a fare il suo sport che tanto ama.A me quelli che fanno motocross stanno simpatici perch hanno un loro codice e sono molto educati. Io con mio marito amiamo fare trekking a cavallo e quando incontriamo chi fa motocross da anni, sono loro i primi a fermarsi, a spegnere le moto a fare cenno a quelli dietro di loro di fare lo stesso.... molto pi educati di alcuni ciclisti!

ID51656 - 03/11/2014 12:33:20 - (Tc) - fantozzi...

come la mettiamo coi cavalli e cavalieri in ciclopedonale di Gavardo...educati pure loro? Sono in zona vietata,ma se ne sbattono le balle...e se lo fai notare ti infamano pure...bell'educazione...

ID51659 - 03/11/2014 13:41:23 - (Giacomino) - Rimarrò sempre

fedele agli scarponi.

ID51663 - 03/11/2014 17:59:24 - (gevvscom) - galaello

che vadano a sfogarsi sulle piste appositamente costruite e non per prati e boschi!

ID51667 - 03/11/2014 20:28:34 - (tiger68) - tiger68

e come la mettiamo con i ciclisti che invece di usare le piste ciclabili create per loro vanno sulle statali a gruppi in doppia o anche terza fila e non puoi dirgli niente perche si sentono forti perche sono in tanti?...

ID51668 - 03/11/2014 21:01:34 - (armandoilias) -

e come la mettiamo con gli automobilisti che vanno in giro UBRIACHI???....e come la mettiamo coi cacciatori che ...??? e coi pescatori che...??? e coi medici che...??? e coi notai che....??? e coi magistrati che....??? e coi .....???...MA SMETTETELA DI FARE DI TUTTA L'ERBA UN FASCIO.

ID51669 - 03/11/2014 21:20:24 - (Tc) - tiger68

Le piste ciclabili sono per i ciclisti...la pista ciclopedonale in questione e' per pedoni e ciclisti,non per chi porta greggi a far pascolare,cavalli,e cani per far cagare...logico che molti ciclisti vedendosi la tale pista occupata preferiscono fare le statali,poi si sbagliano ad andare in coppia o tripla,ma non gli e' vietato circolare sulle strade,mentre per le altre categorie citate andare sulle ciclopedonali si...a capila...

ID51670 - 03/11/2014 21:21:36 - (Tc) - Brao...

armandoilias...devo darti atto che hai fatto bene a dirlo...

ID51704 - 07/11/2014 08:56:51 - (Trial Val Sabbia) - Mc Trial Val Sabbia

Trial Val Sabbia, Associazione sportiva.Facebook, Youtube: Trial Val Sabbiaemail: trialvalsabbia@gmail.comAuguri di pronta guarigione al ragazzo.E' con rammarico che torna di frequente la polemica dei motori.Purtroppo il buon senso è delle singole persone o gruppi, dalla educazione ed il rispetto reciproco.Noi come associazione facciamo molto molto spesso manutenzione e sopra tutto PULIZIA e senza fare pubblicità e senza appendere manifesti.Quante volte portiamo in quota motoseghe, forbici, podette per tagliare alberi caduti o pulire i sentieri dalle spine.. Qualcuno dirà :" si per passarci con i trial".. Vero! ma vero che, ci state passando anche voi, a piedi, bici, cavalli.Non Partiamo con i pregiudizi sbagliati, se uno si comporta male lo fa anche a piedi gettando cartacce, bottiglie e quant'altro.Vero anche che i sentieri chiusi scompaiono per tuttiQuando passano quelli educati rallentano, vi salutano e non si nascondono.Purtroppo le pecore nere

ID51816 - 10/11/2014 23:23:01 - (Tc) - Mc trial val sabbia

Tutte bello quello che fate...ci mancherebbe altro,ma non ci avete detto se vi informate prima se in un determinato posto c'e' il divieto o no per le moto...piu' di una volta ho visto enduro in strade a loro vietate,una per esempio,la salita di Gazzane di Roe di Vobarno,c'e' il cartello ad inizio salita,ma per alcuni e' come non ci fosse...non e' per far polemica,ma quanti lo hanno veramente questo buonsenso...il fatto e' che per colpa di pochi ci van di mezzo tutti,dovreste tirargli le orecchie a certi personaggi...;-)

Aggiungi commento:

Vedi anche
02/07/2015 23:53

Cade con l'enduro, recupero difficile Un uomo di 53 anni stava percorrendo un sentiero di montagna in sella ad una moto da enduro, quando ne ha perso il controllo ed è ruzzolato di sotto

12/02/2008 00:00

Migliora il motociclista caduto a Pompegnino Anche se i medici, per precauzione, non hanno ancora sciolto la prognosi, sta meglio il motocrossista che domenica caduto in un torrente mentre percorreva con la sua motocicletta la mulattiera che da Pompegnino conduce a Mandale.

03/08/2014 07:49

Ruba una moto, lo fermano a Casale E’ durata poco la fuga di un ladro che venerdì sera si era impossessato di una moto da enduro infilandola in un furgone. I carabinieri l’hanno intercettato lungo la Sp59 che sale al Passo del Cavallo

18/12/2015 11:00

Bimbi in festa per Natale Domenica pomeriggio in piazza del Volontariato a Pompegnino di Vobarno, la festa di Natale della scuola materna “Sacro Cuore di Gesù” di Pompegnino, con la partecipazione del coro La giovane Stella di Pompegnino

23/05/2020 21:11

Gravissimo dopo la caduta Avrebbe fatto tutto sa solo il motociclista 53enne di Padenghe uscito di strada fra Carzago e Soiano




Altre da Vobarno
14/05/2021

Un'aula intitolata a Massimiliano Amolini

A ricordo perenne del giovane, venuto a mancare di recente dopo trent’anni vissuti a letto a causa di una tetraplegia irreversibile, un’aula della Scuola materna di Carpeneda di Vobarno

02/05/2021

L'altra campana

In merito alle vicende che riguardano la rotonda tanto attesa di fronte all'Itis di Vobarno, riceviamo e pubblichiamo anche la posizione del consigliere di minoranza Ernesto Cadenelli

02/05/2021

Il punto sulla rotonda dell'Itis

Se ne discute ormai da anni, a Vobarno, ma senza che i lavori per realizzare la rotatoria - indispensabile vista la pericolosità di quell’incrocio - possano iniziare. Il punto della situazione

28/04/2021

Ciao e buon cammino, Betty

Dal gruppo “Facciamo Rivivere Vobarno” un caloroso saluto alla “Parrucchiera Betty” di Elisabetta e Mariangela Gobbini, che dopo ben 41 anni di attività appende le forbici al chiodo

27/04/2021

Da Vobarno con «Bella ciao»

Per noi a Vobarno alla cerimonia del 25 aprile c'era Mario Pavoni. Ci regala, della Resistenza vobarnese, anche un piccolo aneddoto che riguarda la sua famiglia

26/04/2021

Andrea Mabellini e Virginia Lenzi conquistano il Rally Prealpi Orobiche

Il pilota valsabbino dopo essere rimasto in testa la prima giornata si ripete anche nella seconda facendo sua la 35esima edizione del rally organizzato da Aci Bergamo

25/04/2021

Rally Prealpi Orobiche, Mabellini-Lenzi in testa

Nella prima giornata di gara comandano il vobarnese Andrea Mabellini navigato da Virginia Lenzi su Skoda Fabia R5

22/04/2021

Vobarno celebra la Liberazione

In programma per il 25 Aprile quattro cerimonie, nel capoluogo e nelle frazioni, in presenza di rappresentanze di associazioni e forze dell'ordine ma senza la popolazione, per evitare assembramenti

20/04/2021

Ponchiardi quarto al «Palme» in Liguria

Ottima prestazione lo scorso fine settimana per il pilota valsabbino che si è piazzato quarto assoluto in classe N2 con la piccola Citroen Saxo

19/04/2021

«Lo Stato delle Cose» in uscita su YouTube

Esce oggi il singolo interpretato dal cantautore David M, firmato anche dalla vobarnese Sara Nolli